sabato 26 dicembre 2009

"Per scegliere i vescovi conta più internet che le mie terne", lamenta un Nunzio



Qual è il peggior nemico delle oligarchie e dei gruppi di potere? Ma naturalmente l'informazione libera e facilmente disponibile. Internet, per la sua struttura essenzialmente democratica e priva di costi (cosa che consente la pluralità massima di fonti di informazione) e ancor più grazie alla facilità di indicizzazione e ricerca delle notizie, è uno strumento portentoso a tale effetto. Non stupisce allora di apprendere che per la scelta dei vescovi le informazioni tratte direttamente da internet stanno diventando più importanti (anche se, per carità, mai potranno sostituirli) dei canali confidenziali istituzionali.



Considerato l'andazzo degli ultimi decenni, ogni modifica nei criteri di selezione episcopale non può che essere un progresso e una correzione di evidenti storture.



Ecco dunque la notizia che riferisce il blog di Father Ray, parroco a Brighton, Inghilterra:




L'arcivescovo Faustino Sainz Muñoz, Nunzio apostolico in Gran Bretagna, ha concesso un'intervista a The Tablet, a quanto appare. Per quale motivo un fedele servitore della Chiesa non scelga una rivista o giornale cattolico normale, ma preferisca prestare ossequio ad una rivistaccia che si prefigge il compito di contrastare ogni pensiero, parola e atto del Santo Padre, portando avanti la propria agenda liberal-relativistica, è un’altra storia. Apparentemente nell'intervista il Nunzio lamenta che ora Roma, per scegliere i vescovi, sembra prendere più interesse per internet che per le terne presentate da lui.



Ovviamente, Roma ha imparato dal disastro Williamson, ma ha anche imparato che le notizie e le opinioni degli episcopabili sono in linea, e prontamente disponibili per i vari dicasteri romani, ma anche per i media e perfino per singoli fedeli: uno schizzo di scandalo una volta on-line c'è per sempre. Le ultime nomine episcopali negli Stati Uniti indicano che Roma tende a nominare sacerdoti che hanno alle spalle su carta e su internet un curriculum positivo e forte; per la maggior parte hanno lavorato a Roma o sono stati cappellani militari, dove la loro carriera è fortemente documentata.



Non credo che Roma prenda molto interesse nei sacerdoti blogger (tranne Father Z. naturalmente), anche se abbiamo tutti i nostri visitatori Vaticano regolari [già: a Messainlatino una media di una ventina pro die], visto che tendiamo a non partecipare a critiche sulle persone. Sono certo che Roma è interessatissima da ciò che dicono sui giornali on-line e sono certo che qualcuno indaga attraverso le lettere pastorali pubblicate su siti web diocesani. Un blog che dispone di influenza è Damian Thompson, anche se provo compassione per chi viene gettato nella fossa dei leoni dei suoi lettori. Corre voce che la ridicolizzazione inesorabile da parte di Damian della inettitudine pastorale di un vescovo è costata a quest'ultimo una mancata promozione in una posizione ecclesiastica elevata.

68 commenti:

  1. Effettivamente la libera circolazione di notizie può essere un bene. Ma non dimentichiamo che è facile manipolare la verità quando è poco verificabile, e infangare prelati degnissimi, solo per farli fuori. Si veda, per paragone, il caso di Boffo: prima si lancia fango a palate e invenzioni varie, poi si ottiene l'effetto voluto, infine ci si scusa dicendo "non era vero niente". Ottimo sistema.

    RispondiElimina
  2. Cioè Boffo non ha mai patteggiato una condanna per molestie sessuali? Pare proprio il contrario

    RispondiElimina
  3. Ricordando il principio evangelico che l'albero si giudica dai frutti, penso si possa dire che qualsiasi metodo di selezione dei vescovi diverso da quello attuale non possa che essere un miglioramento. Certo, come sostiene il primo commento , la libera circolazione di notizie ha anche i suoi aspetti negativi, e il caso Boffo, anche se purtroppo ha entusiasmato molti commentatori di questo blog,comel'anonimo delle 10.52, è un esempio calzantissimo della sua pericolosità. E' sempre il solito discorso: tutto dipende dall'uso che si fa delle cose. Provate a leggere i commenti su youtube al filmato dell'incidente occorso al Santo Padre la notte di Natale, e vi renderete subito conto che un preziosissimo strumento d'informazione può diventare occasione di sfoggio della più vergognosa stupidità umana.

    RispondiElimina
  4. Non si capisce perchè la conoscenza in prima persona debba valere quella su internet. Peraltro internet è servita per sbugiardare chi voleva certe rettifiche di scomnuiche praticamente gratis, senza tener conto che gli ebrei,
    dopo essere stati dichiarati “perfidi” dalla chiesa cattolica e aver subito per più di 400 anni, la persecuzione e i capestri della santa inquisizione, essersi dovuti convertire e battezzare a forza, per scampare alla morte, farsi chiamare “marrani” ovvero porci ed emarginati per questo dalle loro comunità ridotte alla clandestinità, vagare per l’Europa, cambiare cognome per non essere riconosciuti ebrei. E infine la ciliegina sulla torta della shoah, non hanno il diritto di dissentire?
    Ma il Figlio di Dio, Gesù Cristo, era o no EBREO?
    Da cosa ha avuto origine la nostra "religione", la chiesa, i pastori, ecc, ecc?

    Qui per costoro, non è in gioco la santità di un Papa di cui gliene frega un bel nulla, ma l’atroce sospetto che si perpetui l’atteggiamento di diffidenza nei loro confronti considerato che solo pochi mesi fa eravamo alle prese con i levebvriani e le loro posizioni negazioniste così pervicacemente affermate.
    La continuità e la veemenza di cui sono stati oggetto per centinaia di anni culminata con quella tragedia a cui certamente non era stranea certa parte di laici e presbiteri.

    Ripeto, per fortuna che c'è internet, almeno in questo caso.

    RispondiElimina
  5. pietra della strada26 dicembre 2009 11:26

    se della canonizzazione di Pio XII non importasse nulla a lor signori ebrei, perchè fanno la voce grossa contro il Papa e la Chiesa cattolica ogni volta che si annuncia l'evento imminente?
    perchè hanno messo l'immagine del Venerabile Papa nella sala dei "farabutti"?
    d.mercenaro pensa che non sappiamo più ragionare terra-terra?

    RispondiElimina
  6. ATTENZIONE!!!

    Domani a Madrid ci sara' una Messa
    ed un incontro per la famiglia.
    Prego i protagonisti e soprattutto la redazione di questo sito di dare risonanza e di seguire questo impotantissimo evento al quale,con molta probabilita',sara' dato spazio sui mass media.L'incontro è stato organizzato dal Vescovo di Madrid il Card.Rouco Varela e dall'iniziatore del Cammino Neocatecumenale Kiko Arguello.
    Interverranno tante famiglie e tante realta' ecclesiali.
    Interverra' anche Il Papa all'Angelus di domani.Vi prego di usare usare questo blog per pubblicizzare questo evento con lo stesso zelo con cui vi occupate della Messa Tridentina.Se siete dei veri cattolici ,come andate sbandierando continuiamente,siete pregati di mettervi in comunione con tutta la Chiesa attraverso la preghiera e la partecipazione.Non limitate il vostro cattolicesimo alla Messa Tridentina o a sparlare di tutti su un blog ma impegnatevi anche voi nella battaglia per la difesa della famiglia basata sul matrimonio.Vi riporto la locandina di questo evento


    Celebrazione Eucaristica per la Famiglia. Il 27 Dic. appuntamento delle Famiglie a Madrid


    Si sta distruggendo la famiglia cristiana, si sta distruggendo la società del domani. L´Europa sta abbandonando le sue radici cristiane, ha ripetuto il Santo Padre.

    Quest´anno l´incontro si terrà nella Piazza di Lima di Madrid, dove Giovanni Paolo II nel 1982 fece il primo incontro sulla famiglia. E dove ha gridato: ´Il futuro dell´umanità passa attraverso la famiglia´.

    In questo nostro incontro uniti a Benedetto XVI potremo fare memoria di Giovanni Paolo II, dato che è stato lui a dire che è necessaria nella Chiesa una ´nuova evangelizzazione´.

    Saranno presenti Cardinali e Vescovi assieme a famiglie dei paesi d´Europa.

    Come negli anni scorsi il Papa Benedetto XVI da Roma rivolgerà la sua parola all´Assemblea riunita nella piazza di Lima, nell´ Angelus.

    Termineremo con la Celebrazione della Messa della Sacra Famiglia di Nazareth, dove pregheremo la Sacra Famiglia per l´Europa, per le famiglie e per una nuova evangelizzazione.

    RispondiElimina
  7. il Cristianesimo è nato da un Fatto:
    Gesù Cristo, Figlio di Dio fatto Uomo, nato da Maria SS.ma sempre Vergine, ha subito la Passione sotto Ponzio Pilato, condannato e morto in Croce per espiare i nostri peccati, è risorto il terzo giorno,
    Pasqua di Resurrezione,
    la nuova Pasqua dei cristiani che si rinnova ad ogni S.Messa, in cui celebriamo il Sacrificio del Calvario nel quale Gesù Agnello Divino immolato si è fatto Pane di Vita eterna per noi!
    (non è più il pesach ebraico, che non ha più motivo di esistere -per noi cristiani- se non come semplice fatto storico...)
    Da tutto questo è nato il Cristianesimo, NON dal fatto che Gesù fosse ebreo!

    RispondiElimina
  8. ...ahinoi, è arrivato puntuale il mega-spot propagandistico del gran kiko e della "nueva iglesia" che avanza!

    RispondiElimina
  9. figuriamoci se a Roma interessano i borborigmi di quattro zitellacce tradizionaliste

    RispondiElimina
  10. DANTE PASTORELLI26 dicembre 2009 11:51

    Al raduno per la famiglia sono ammesse anche le famiglie cattoliche?

    RispondiElimina
  11. Con il rinfocolarsi del fondamentalismo tra le fila cattoliche o tra coloro che si sentono di identità-politica cattolica. Stranamente vengono attaccati tutte le persone più deboli, rifugiati, mendicanti, barboni, diversi in ogni modo come neri, froci, e via dicendo,
    tutto ammantato dalla identità cattolica, identità cattolica o cristiana di cui Benedetto è artefice spirituale e politico.

    In questo panorama gli Ebrei, non possono far finta di nulla….
    Quando si attaccano i “diversi”…
    Inevitabilemente toccherà anche a loro, se non mantengono alta la guardia, fanno bene ad agitare la memoria dell’Olocausto,
    per mantenere alta questa guardia.
    Quello che è accaduto riaccadrà, se la memoria vien meno.

    Pero' Pacelli fu papa, che permise delle novità anche liturgiche oltre che bibliche che sfoceranno inevitabilmente nell’apertura del concilio Vaticano II… anche se questi fondamentalisti non vogliono ricordare o vogliono non sapere, basta semplicemente leggere le fonti….

    Essere riconosciuto beato o santo,
    non è nel modo più assoluto approvazione di atti politici, o sociali messi in atto.
    Occorre fare questa distinzione,
    urgentemente,
    perché ne hanno diritto tutti gli uomini liberi cristiani ed ebrei e non cristiani
    che soffrono inutili contraddizioni
    o hanno sofferto feroci olocausti,

    occorre fare questa distinzione,
    per i molti fondamentalisti e integristi, per i molti che vedono in Pio XII un vessillo artificiosamente costruito
    da innalzare
    contro la Chiesa in cammino,
    inarrestabilmente in cammino.
    A ogni modo, non sapete che il fine è il Regno ,
    non la Chiesa?

    RispondiElimina
  12. la Chiesa in cammino,
    inarrestabilmente in cammino.
    A ogni modo, non sapete che il fine è il Regno ,
    non la Chiesa

    CHISSA' CHE VUOL DIRE...

    RispondiElimina
  13. e speriamo che la Redazione, piuttosto vigilante, com'è giusto che sia, sugli OT e sugli "svincoli" del dibattito in direzione neocat, si accorga di quale/i blogger si sente/ono per l'ennesima volta in diritto/dovere di rilanciare il solito refrain (pro)CamminoNC!

    RispondiElimina
  14. Il serait intéressant de demander au néo-cat de 11:31 pourquoi le cardinal-archevêque de Madrid (et son collègue le cardinal-patriarche de Lisbonne) sont deux féroces opposants à la célébration de la messe grégorienne dans leurs diocèses respectifs.

    C’est sans doute pour mieux protéger la famille, attaquée par les méchants traditionalistes!

    RispondiElimina
  15. "Termineremo con la Celebrazione della Messa della Sacra Famiglia di Nazareth, dove pregheremo la Sacra Famiglia per l´Europa, per le famiglie e per una nuova evangelizzazione."

    non è OT, è molto pertinente e risponde a tono a questo proclama.

    Senza intasare questo blog, chi vuol documentarsi più precisamente può consultare qui

    RispondiElimina
  16. X veritas amor e per la redazione

    Cara redazione se avessi avuto ancora qualche dubbio sulla vostra non cattolicita' oggi ne ho una conferma.Vi ho sollecitati ad unirvi a tutta la Chiesa per una iniziativa importantissima,la difesa della famiglia.Ma a voi non importa nulla.Gia' cosa importa a voi della famiglia?A voi interessa solo la Messa Tridentina.Questo e' tutto il vostro cattolicesimo!!Per questo che non avrete nessun seguito ne' futuro nella Chiesa.
    Voi pensate solo a voi stessi e volete stare nel vostro ghetto ad autocompiacervi.Si celebra la Messa Tridentina in quella citta',poi in quell'altra.Tutto il resto a voi non interessa.Degli altri problemi pastorali non vi importa.che si distrugga pura la famiglia cristiane purche' voi possiate celebrarte una Messa Tridentina!!Questa è la debolezza della Chiesa attuale per questo il laicismo trionfa!!

    RispondiElimina
  17. Anonimo ha detto...
    Il serait intéressant de demander au néo-cat de 11:31 pourquoi le cardinal-archevêque de Madrid (et son collègue le cardinal-patriarche de Lisbonne) sont deux féroces opposants à la célébration de la messe grégorienne dans leurs diocèses respectifs.

    C’est sans doute pour mieux protéger la famille, attaquée par les méchants traditionalistes


    Replica

    L'ho detto a voi interessa solo la Messa Tridentina e chi si oppone.Tutto il resto non vi interessa.Questo è egoismo allo stato puro.Per questo tantissimi Vescovi si oppongono a voi.Non avet il senso generale della Chiesa.Tuttonil vostro cattolicesimo consiste nella Messa Tridentina.

    RispondiElimina
  18. A questo punto...
    si può sperare che la Redazione, se ha gli occhi aperti, si renda conto che anche Internet, come tanti mass-media di primo piano nello stesso Vaticano, si avvia ad essere ormai capillarmente okkupato da tal movimento finto-cattolico dai mille tentacoli, per cui è impresa ardua (diciamo sovrumana, nell'a.D. 2009) non solo far finta di non vederli e non sentirli, per non dar corda qui al trolleggiare, ma impedire che (come diceva Luisa) essi stessi impediscano ostinatamente il normale fluire del dialogo su qualsivoglia argomento, pilotandolo in modo tale che -volenti o nolenti- si vada fatalmente a ricadere sulla loro onnisaccenza, che pretende di leggere tutti gli argomenti dei thread in chiave kikiana, cercando di ottundere le facoltà razionali di chi legge....
    per cui il lettore si trova sempre di fronte a un bivio:
    - o rispondere alle deviazioni e inserzioni dei NC, con inevitabilli conseguenze di OT e diverbi
    - oppure, a malincuore, abbandonare il dialogo e il sito "okkupato".
    Questa è l'amara realtà, cara stimata Redazione, e questo il preciso scopo degli "inserzionisti" NC: espansione-okkupazione degli spazi comunicativi...
    (per quanto siate giovani, ricorderete sicuramente qual è il Potere che si aggiunge ai classici 3 e li sopravanza in capacità di manipolazione delle masse!)

    RispondiElimina
  19. regno di menzogna26 dicembre 2009 12:23

    tantissimi Vescovi si oppongono a voi

    ---------

    tantissimi vescovi si oppongono AL PAPA, non "a voi o a noi"!

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  21. Un caso di palese disinformazione e di manipolazione della realtà è il commento di d. mercenario. C'è il condensato di tutto il fariseismo e delle "verità" imperanti in casa progressista. Ma sig. mercenario (nomen omen) si vergogni e faccia oltre che un bagno di umiltà anche uno di storia e cultura .

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  23. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  24. Para el kikiano de servicio:

    «Hoy decirse cristiano suele ser la manera de decir que no se lucha contra el cristianismo desde afuera sino desde adentro» (Nicolás Gómez Dávila).

    RispondiElimina
  25. Mi vien da dire: CVD...e rimando al thread sul Belgio no4...

    Sottoscrivo ogni parola di monitor, che meglio di quanto abba saputo farlo io, ha spiegato la strategia di occupazione arrogante di colei che da qualche tempo si "fima" "anonimo" ma che abbiamo conosciuto in precedenza con molteplici nick.

    Sul giornale della mia città (Svizzera) è stato pubblicato un articolo sull`incontro di domani.
    La giornalista non ci è andata per la leggera, la descrizione di Arguello è particolarmnte gustosa. Arguello ha dato una conferenza stampa a Madrid presentandosi come un "semplice predicatore che vive di carità" (....), facendo le domande e le risposte, come ama fare, facendo un entusiastico autoelogio, vantandosi di portare 300.000 kikos (ipse dixit) a Madrid!
    In realtà quella giornata è stata, è, e sarà, l`occasione per un mega spot pubblicitario pro cnc. Del resto Arguello stesso ha fatto il giro delle parrocchie romane, e se si va sulle affiches della manifestazione....dove si arriva?
    Sul sito del cammino neocat. Più chiaro di così !
    E così, brandendo lo stendardo della difesa della famiglia e della morale, Arguello continua ad infltrare la Chiesa cattolica con le sue prassi catechetiche e liturgiche che ben poco hanno a che vedere con quelle cattoliche.

    RispondiElimina
  26. Anonimo ha detto...
    Para el kikiano de servicio:

    «Hoy decirse cristiano suele ser la manera de decir que no se lucha contra el cristianismo desde afuera sino desde adentro» (Nicolás Gómez Dávila).

    26 dicembre 2009 12.48

    --------
    La cosa màs dolorosa es constatar que el enemigo màs peligroso para la Iglesia es el que està adentro de ella. Pero Jesùs dijo que habìa que dejar crecer la cizaña junto al trigo.

    RispondiElimina
  27. X Nicolás Gómez Dávila.

    que se niegan a hablar sobre un evento que involucra a toda la Iglesia y eso es sólo porque "y" fue organizado por Kiko Arguello?Si debe hacer un frente común contra el secularismo y España e in toda la Europa.Il secularismo es rampante en su familia es ditruggendo.Pero, por supuesto, como un "buen católico" que, e todas los que escriben en este blog, quiere ignorar la amenaza contra el gobierno de Rodríguez Zapatero todavía socialistas Familia y durante muchos años y acabar con la Iglesia y la familia culpa SpagnaLa siquiera su
    Felicitaciones sigue para ir a la Misa Tridentina.

    Zapatero y los socialistas gracias!

    RispondiElimina
  28. siempre X Nicolás Gómez Dávila

    Está en curso una islamización de Europa. Se le islamizada si se despierta.
    En lugar de eso, que atato atacar a la Iglesia desde dentro. Catecumenao no estoy en el deber, sino un hermano en la fe

    RispondiElimina
  29. kiko i i suoi stanno cavalcando la secolarizzazione e l'islamizzazione per imporre una 'nuova' chiesa, che non è quella cattolica. Non illudetevi delle abili mimetizzazioni trincerate dietro ai principi morali e alla famiglia.

    Per giudicare rettamente dovete conoscere le numerose facce e implicazione dottrinali e pragmatiche del problema!

    Come esiste una ignoranza colpevole delle verità della fede, così esiste anche una chiusura colpevole a ciò che determina crisi nella chiesa (e il cammino nc è una delle diverse cause, ma non la meno grave!) documentatevi su questo sito e lasciate che sia la vostra coscienza e la vostra fede a dirvi se quelli che scrivono sono impostori e non un troll accecato dal suo fanatismo!

    RispondiElimina
  30. .. giudicate voi se il sito veicola spazzatura e letame come ha detto il troll o non invece documentazione confrontata col magistero!

    RispondiElimina
  31. scusate, qui il link a cui documentarvi funziona

    RispondiElimina
  32. DANTE PASTORELLI26 dicembre 2009 14:56

    Tra kikiani e mercenari il blog sta andando a rotoli.

    Ai cattolici interessa la famiglia , e come, ma difesa nei suoi vìcattolici valorei, non nell'eresia o nei mercenari vaneggiamenti.

    RispondiElimina
  33. ottimo il detto di
    Nicolás Gómez Dávila!
    ...
    così noi in italiano:
    "Dagli amici mi guardi Iddio, chè dai nemici mi guardo io!"

    Il Papa è circondato da falsi amici che vogliono demolire la Chiesa di Cristo, dall'interno e dalle fondamenta, come questa setta nefasta che opera da oltre 40 anni, con la maschera di cattolica...

    RispondiElimina
  34. eh sì, Miserere, proprio così, è una dolorosa constatazione:
    Gesù tradito ancora una volta, nel suo Corpo Mistico, dai finti cristiani (che hanno messo Kiko al di sopra di tutto e tutti), e prima i veri cattolici lo capiranno meglio sarà per tutti!
    E' ora di aprire gli occhi, mentre i nemici interni stanno aprendo sempre nuove falle nella barca che rischia di andare a fondo!

    RispondiElimina
  35. X anonimo (neocatecumenale).
    La notte di Pasqua, durante la S.Messa, ho giurato al Signore, di rinunciare a Satana e a tutte le sue lusinghe.
    In forza di cio',mi terro' ben lontano da qualsiasi partecipazione alle iniziative di
    Kiko e della sua setta,anche se avallate da alcuni 'pastori'.
    Viva il Papa. Viva la Chiesa Cattolica.

    RispondiElimina
  36. mi stupisce constatare lo sgomento di alcuni di fronte al potere della rete. Internet è la conoscenza diretta, im-mediata, e tuttavia, per quanto possano diffondersi false notizie, resta il canale d'informazione più ampio, democratico eveloce che s possa avere. A tutti coloro che difendono strenuamente le APPLICAZIONI del CV2 ( mentre io difendo pienamente il Concilio, e non le applicazioni) vorrei ricordare che alle tanto sbandierate origini della Chiesa i vescovi erano tali per acclamazione popolare (ambrogio, zenobi, etc.); quindi non è questo ritornare alle origini, tanto amate da coloro che proclamano la santità delle applicazioni del Concilio?

    RispondiElimina
  37. Ma no caro Troll che siamo contenti per la tua grande manifestazione sulla famiglia in Spagna, e soprattutto ci fa piacere apprendere ora che tu abbia un qualche altro interesse nella vita oltre all'odio viscerale verso la messa antica, che non abbiamo mai capito bene cosa ti abbia fatto. Ti auguriamo che partendo dalla famiglia tu possa arrivare a comprendere che esistono valori immutabili, inalterabili e inalienabili nella storia umana. Ci riuscirai? Tienici al corrente...

    RispondiElimina
  38. In effetti, non capisco perché i nostri modernisti si scandalizzano tanto per quello che Zapatero ha fatto in Spagna con la famiglia. Il buon Luis Rodriguez ha fatto con la famiglia esattamente quello che hanno fatto loro con la Chiesa: ha preso un'istituzione "vecchia e superata", l'ha "adattata ai tempi nuovi" secondo lo "Spirito del..." di qualche cosa, e così ecco le famiglie con due papà e due mamme ecc. ecc., per tutti i gusti. E a chi gli obietta che la Chiesa non è d'accordo Luis Rodriguez può fare amabilmente spallucce: la Chiesa ha già cambiato idea su una montagna di cose negli ultimi quarant'anni, cambierà idea anche sui matrimoni tra due maschietti e due femminucce. Cari modernisti, fate bene a manifestare, ma magari fate anche qualche riflessione su queste cose...

    RispondiElimina
  39. A questi signori che ci disprezzano voglio dire che per noi la difesa della Santa Messa tridentina non è un fatto estetico, ma, il riaffermare il cattolicesimo nei suoi dogmi e nella sua Tradizione bimillenaria senza dover ricorrere a compromessi con il mondo e lo spirito dei tempi moderni. Se non capiscono questo ho tanta pietà per loro perchè la loro mente è ottenebrata da nuove teologie e credenze che poco o niente hanno a che fare con il Depositum Fidei tramandatoci nei secoli. Non ci resta che pregare per loro, chierici di ogni ordine e grado o laici che siano, affinchè il Signore apra le loro menti .

    RispondiElimina
  40. http://ann.it.over-blog.com/ajout-commentaire.php?ref=1613692&ref_article=41848991

    Se si capisce bene: Kiko + l'illustre liturgista + il cardinale tradizionalista, il blog "messa in latino" all'angolo, a masticare amaro. Ecco gli effetti della mancanza di comunione.

    RispondiElimina
  41. http://liturgia-opus-trinitatis.over-blog.it/article-appuntamento-per-la-difesa-della-famiglia-a-madrid-41848991.html

    RispondiElimina
  42. Vedo che hai seguito bene il discorso Marcenaro... complimenti!

    RispondiElimina
  43. cari Troll e Mercenaro,

    accomunati sa uno stesso 'sentire' che sensus fidei cattolico proprio non mi sentire i chiamare,

    se vi piacciono il 'successo' i e 'numeri' ed inoltre, con due citazioni supposte illustri e una marea montante di consensi guadagnati non si sa come,

    credete che su questo blog ci siano persone che si sentono all'angolo per le vostre citazioni supposte 'illustri' e il tam tam anche medtatico che solleverete domani,

    ebbene, come dice il Signore, "avete già avuto la vostra ricompensa"...

    RispondiElimina
  44. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  45. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  46. Veritatis Amor ha detto...
    cari Troll e Mercenaro,

    se vi piacciono il 'successo' i e 'numeri' ed inoltre, con due citazioni supposte illustri e una marea montante di consensi guadagnati non si sa come,

    Replica

    Successo numeri?Ma cosa dici?Fose non hai caipto!Guarda che questa non è una manifestazione del Cammino Neocatecumenale.Sono invitate tutte le realta' ecclesiali e tutti quelli che desiderano partecipare.E un evento che abbraccia tutta la Chiesa.

    Veritas amor ha detto

    credete che su questo blog ci siano persone che si sentono all'angolo per le vostre citazioni supposte 'illustri' e il tam tam anche medtatico che solleverete domani,

    Replica

    No non penso affatto di mettere nessuno all'angolo.Semmai siete voi che vi chiudete in un ghetto insistendo maniacalmente sulle stesse cose e vi autoescludete dalla comunione ecclesiale.Se foste realmente cattolici stareste dalla parte della famiglia e per chi si batte per difenderla.Ma voi volete solo distruggere nion costruire.

    RispondiElimina
  47. Anonimo ha detto...

    A questi signori che ci disprezzano voglio dire che per noi la difesa della Santa Messa tridentina non è un fatto estetico, ma, il riaffermare il cattolicesimo nei suoi dogmi e nella sua Tradizione bimillenaria senza dover ricorrere a compromessi con il mondo e lo spirito dei tempi moderni.

    Replica

    Caro amico anzitutto io non disprezzo nessuno ne' tantomeno la Messa antica.Quello che dici E' PURA DEMAGOGIA!Vi ho proposto di pubblicizzare l'incontro della famiglia di Madrid di domani.E' un evento ecclesiale.Vi rifiutate e lo disprezzate.Vi chiedo:Sono questi i frutti della Messa antica.
    Ad un vero cattolico la famiglia sta a cuore e dovrebbe battersi affinche' sia difesa.La famiglia e' in crisi profonda come il Sacramento del matrimonio.Ogni 20 minuti in Italia c'è un divozio.Ma a voi sembra non iteressare nulla.
    Perdete tanto tempo con discussioni oziose parlado di cretinate.Non sarebbe il caso di impeganrsi per difendere la famiglia visto che sbandierate continuamente di essere cattolici e di difendere la tradizione?

    anonimo ha detto

    Se non capiscono questo ho tanta pietà per loro perchè la loro mente è ottenebrata da nuove teologie e credenze che poco o niente hanno a che fare con il Depositum Fidei tramandatoci nei secoli. Non ci resta che pregare per loro, chierici di ogni ordine e grado o laici che siano, affinchè il Signore apra le loro menti


    Replica

    Dopo questo pistolotto inutile ti chiedo.Se sei cosi' cattolico difendi la famiglia invece di dire scemenze!

    RispondiElimina
  48. LETTERA DI SUA SANTITA' BENEDETTO XVI AL CARDINALE CORDES

    http://www.zenit.org/article-20794?l=italian

    (...)
    Particolarmente caratteristico per il Tuo slancio pastorale è e rimane il Tuo impegno per i “movimenti”: il Movimento Carismatico, Comunione e Liberazione ed il Cammino Neocatecumenale hanno molti motivi di gratitudine nei Tuoi confronti. Mentre gli organizzatori e i pianificatori nella Chiesa al principio avevano molto riserve nei confronti dei movimenti, Tu hai subito fiutato la vita che lì erompeva – la forza dello Spirito Santo che dona vie nuove e in modo imprevedibile mantiene sempre giovane la Chiesa.

    Hai riconosciuto il carattere pentecostale di questi movimenti e Ti sei impegnato appassionatamente per ottenere che fossero accolti dai pastori della Chiesa. Certo, per quello che riguarda l'organizzazione e la pianificazione c’erano spesso buoni motivi per scandalizzarsi perché erompevano cose nuove ed impreviste che non sempre si lasciavano ricondurre senza problemi nelle forme organizzative esistenti.

    Tu hai visto che ciò che è organico è più importante di ciò che è organizzato, Tu hai visto che qui degli uomini erano stati toccati nel profondo dallo spirito di Dio e che in tal modo crescevano forme nuove di autentica vita cristiana e nuovi modi autentici di essere Chiesa. Certo, questi movimenti devono essere ordinati e ricondotti all’interno della totalità; devono imparare a riconoscere i loro limiti e a diventare parte della realtà comunitaria della Chiesa nella sua costituzione propria insieme con il Papa e con i Vescovi. Hanno pertanto bisogno di guida e anche di purificazione per poter raggiungere la forma della loro vera maturità.

    Essi, tuttavia, sono doni dei quali bisogna essere grati. Non è più possibile pensare alla vita della Chiesa del nostro tempo senza ricomprendere in essa questi doni di Dio.

    RispondiElimina
  49. Anonimo ha detto...
    In effetti, non capisco perché i nostri modernisti si scandalizzano tanto per quello che Zapatero ha fatto in Spagna con la famiglia. Il buon Luis Rodriguez ha fatto con la famiglia esattamente quello che hanno fatto loro con la Chiesa: ha preso un'istituzione "vecchia e superata", l'ha "adattata ai tempi nuovi" secondo lo "Spirito del..." di qualche cosa, e così ecco le famiglie con due papà e due mamme ecc. ecc., per tutti i gusti. E a chi gli obietta che la Chiesa non è d'accordo Luis Rodriguez può fare amabilmente spallucce: la Chiesa ha già cambiato idea su una montagna di cose negli ultimi quarant'anni, cambierà idea anche sui matrimoni tra due maschietti e due femminucce. Cari modernisti, fate bene a manifestare, ma magari fate anche qualche riflessione su queste cose

    Replica

    Non commento neanche queste affermazioni assurde!!Questa persona paragona il Concilio Vaticano II al laicismo di Zapatero!!Ma siamo pazzi veramente!!Pura follia!

    RispondiElimina
  50. 
Successo numeri?Ma cosa dici?Fose non hai caipto!Guarda che questa non è una manifestazione del Cammino Neocatecumenale.Sono invitate tutte le realta' ecclesiali e tutti quelli che desiderano partecipare.E un evento che abbraccia tutta la Chiesa.

    Guarda che non è ciò che dice il tuo predicatore preferito, sai colui che si definisce "un semplice predicatore che vive di carità"( taccio per non attirarmi i fulmini della redazione sulla ricchezza del cammino e sul sistema delle decime versate dagli adepti......), no, lui dice chiaramente che l`iniziativa è sua, che porterà 300.000 kikos, e i giornalisti non si lasciano ingannare, neppure noi del resto, come mai cliccando sull`affiche della manifestazione si arriva direttamente sul vostro sito?


    
Caro amico anzitutto io non disprezzo nessuno ne' tantomeno la Messa antica

    D`accordo che la menzogna è diventato un automatismo, ma dovresti pur arrivare a capire che le menzogne non funzionano con tutti, non qui, il tuo fanatismo, il tuo condizionamento, il tuo ripetere come un pappagallo ciò che ti hanno detto di ripetere, e che sembri avere perfettamente integrato, non cancelleranno le tracce che hai lasciato su questo blog, visibili solo se la Redazione non le ha cancellate ma che tutti si ricordano.
    Eh sì, qui c`è chi riflette con la propria testa !

    RispondiElimina
  51. cari amici, concordo che ci sono aspetti del percorso NC inquietanti, è innegabile; tuttavia bisognerebbe far attenzione a parlare. Se ci arrabbiamo, magari giustamente, con un po' tutti, alla fine saremo sempre scacciati da tutti. Non dico, badate bene, di esser falsamente benevolenti; sostengo che bisogna esser un po' più tolleranti. Preoccupiamoci di difendere la nostra causa, troppi problemi tutti insieme non saranno mai risolti. La giornata a difesa della famiglia è cosa universale, che riguarda anche noi "tradizionalisti". Dunque, per quel che mi riguarda, vi invito ad andar fieri delle vostre/nostre idee, ma nel limite della fraternità cristiana. Ci accusano di eresia: non possiamo rispondere dichiarando l'eresia di altri. Dobbiamo affrontare solo il problema che ci riguarda: se guardiamo agli altri perdiamo di vista noi stessi. ringrazio sin d'ora coloro che avranno la forza di leggere le mie parole privi di preconcetti e prego per tutti, perchè presto possiamo giungere ad una unione che rispetti le identità.

    RispondiElimina
  52. Sono anni che chiedo qualche prova,sto ancora aspettando!Le testimonianze che divulgano sono assolutamente anonime e prive di qualsiasi elemento probante.

    Menzogna e diffamazione sono il suo mestiere... una prova per tutte. Questa Madonna blasfema non potrebbe bastare, da sola e sena spiegazioni? Notate l'omega rovesciata? perchè queste cose che dovrebbero urlare la loro drammatica tremenda realtà, saembrano non toccare nessuno?

    senza i kilometri di post scritti fino ad oggi, citando il magistero?

    anche in Curia - e non solo - conoscono i nomi di chi scrive e documenti di teologi e vescovi e sacerdoti, ma non serve a nulla: sarebbe disperante, se non fosse che il Signore sa perchè sta permettendo tutto questo e se non fosse che ci affidiamo a Lui, nella Sua Chiesa Una e Viva, ed è Lui il nostro aiuto e il nostro scudo...

    RispondiElimina
  53. Luisa ha detto...

    Guarda che non è ciò che dice il tuo predicatore preferito, sai colui che si definisce "un semplice predicatore che vive di carità"( taccio per non attirarmi i fulmini della redazione sulla ricchezza del cammino e sul sistema delle decime versate dagli adepti......), no, lui dice chiaramente che l`iniziativa è sua, che porterà 300.000 kikos, e i giornalisti non si lasciano ingannare, neppure noi del resto, come mai cliccando sull`affiche della manifestazione si arriva direttamente sul vostro sito?

    Replica

    Rispondo mio malgrado alle scemenze di Luisa.

    1)Anzitutto Kiko non è un predicatore.Come vive Kiko non lo so e non mi interessa neanche.A te interessa perche' sei in malafede e vuoi sparlare.Il Cammino secondo te sarebbe ricco?Ti invito a venire nella mia comunita' siamo tutti poverissimi.Io sono molto povero.Tu invece scommetto che sei benestante e abiti nei quartieri alti.

    2)Non siamo adepti siamo cristiani anzi cattolici,tuoi fratelli nella fede benche' tu ,da"perfetta cattolica"ci disprezzi.Figli della stessa Chiesa Cattolica Apostolica,
    Romana.La colletta ,che tu chiami erronemante "decima" e' un sacramentale.Non la prende certo Kiko!Hai detto una calunnia vatti a confessare!Ne beneficiano i poveri.Non voglio vantarmene ma la mia comunita' nonostante sia poverissima sfama alcune famiglie povere.Come diceva S.Vincenzo de Paoli."I poveri aiutano altri poveri".

    3)Io non sono abituato a mentire.Le menzogne le dice qualcun altro.A me non mi condiziona nessuno ne' mi dicono cosa dirti.Quello che ti dico viene dall'esperienza e dall'approfondimento.Mi chimo fanatica?Da quale pulpito viene la predica?

    RispondiElimina
  54. ora il link alla madonna basfema dovrebbe funzionare

    RispondiElimina
  55. Ma difatti la manifestazione va benissimo, vanno sempre bene le manifestazioni a favore della famiglia, per fare un po' di storia osserviamo solo che il nostro amico l'ha tirata fuori ex abrupto con un OT ingiungendo che non eravamo veri cattolici se non ci univamo. Diciamo che non è un gran bel modo di proporre le cose, via. Con un pizzico di gentilezza in più si sarebbero ottenuti risultati migliori. Ribadisco comunque che questa sarebbe una buona occasione per meditare se per caso tanti atteggiamenti "rilassati" introdotti nel cattolicesimo in questi decenni in tutti i campi non abbiano favorito la nascita di una morale famigliare fai-da-te. Non so, a me sembra che quarant'anni fa la famiglia in Occidente stesse meglio, ma magari mi sbaglio. Ah: non ho mai parlato di Concilio Vaticano II, che è venuto prima di queste cose.

    RispondiElimina
  56. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  57. Anonimo ha detto...
    Ma difatti la manifestazione va benissimo, vanno sempre bene le manifestazioni a favore della famiglia, per fare un po' di storia osserviamo solo che il nostro amico l'ha tirata fuori ex abrupto con un OT ingiungendo che non eravamo veri cattolici se non ci univamo. Diciamo che non è un gran bel modo di proporre le cose, via. Con un pizzico di gentilezza in più si sarebbero ottenuti risultati migliori. Ribadisco comunque che questa sarebbe una buona occasione per meditare se per caso tanti atteggiamenti "rilassati" introdotti nel cattolicesimo in questi decenni in tutti i campi non abbiano favorito la nascita di una morale famigliare fai-da-te. Non so, a me sembra che quarant'anni fa la famiglia in Occidente stesse meglio, ma magari mi sbaglio. Ah: non ho mai parlato di Concilio Vaticano II, che è venuto prima di queste cose.

    Replica

    caro anonimo quello che dico io e' anche troppo gentile paragonato a quello che dicono altri!!Insulti,calunnie,minacce et etc

    RispondiElimina
  58. stupenda la dialettica di chi distoglie l'attenzione dal vero problema,

    ma per fortuna la storia e la Chiesa, quella Una Santa, sono nelle mani del Signore

    io non interverrò più credo di aver già detto tutto quello che potevo.

    Grazie a tutti per il vostro silenzio, ma so che sono in molti a non conoscere o a conoscere in maniera abilmente dissimulata...

    RispondiElimina
  59. Chissà perché, ma a me i nc, nel tono e nella struttura argomentativa, ricordamo tanto i testimoni di geova.
    Rispetto a quest'ultimi, tuttavia, presentano un aspetto deteriore: hanno la pretesa d'indicare al popolo spiritualmente meno provveduto la loro scelta come sostanzialmente cattolica (complici le ormai consuete omissioni di vigilanza e di controllo, anche a questo riguardo, per parte di certa gerarchia vaticana, in tutt'altre faccende affacendata quando non addirittura connivente).
    Ciò posto, basta! Quanto meno le più elementari regole di civile convivenza dovrebbero consigliare di dismettere le consuete tattiche emulative di stampo "geovista", nei confronti di soggetti che, fra l'altro, su "cammini" e "nuove Chiese" assolutamente non intendono concedere alcunché.
    Infine, nessun dubbio sussiste circa l'importanza della famiglia, così come, del pari, nessun dubbio sorge circa l'importanza delle Sacre Scritture in un mondo secolarizzato, ma quando quest'ultime vengano ad essere tradotte in un mero pretesto per instaurare un'operazione d'indottrinamento "geovistico" ed eterodosso, mi tornano sempre alla mente i passi evangelici che trattano delle tentazioni di Nostro Signore sulla montagna e mi rammento del fatto di come Satana (che, quantunque decaduto, era pur sempre stato il primo fra gli Arcangeli) sia anche un grande teologo ...

    RispondiElimina
  60. sostengo che bisogna esser un po' più tolleranti. Preoccupiamoci di difendere la nostra causa, troppi problemi tutti insieme non saranno mai risolti. La giornata a difesa della famiglia è cosa universale, che riguarda anche noi "tradizionalisti".

    Chi conosce tutte le gravi storture del cammino neocatecumenale, le anomalie, i metodi usati all`interno del cammino, chi ha visto la sua famiglia devastata non può essere tollerante.
    Che cosa vuol dire difendere la nostra causa? Difendere la Dottrina, la Liturgia, non è una buona causa?

    Se di per sè riaffermare il valore della famiglia è importante e urgente, è difficile dimenticare che cosa e chi c`è dietro la giornata di domani, quando si sa che questa iniziativa è e resterà a lode e gloria del cammino neocatecumenale, e Kiko Arguello non ne fa un segreto.
    Non sono un`ingenua, so come e quanto Kiko Arguello saprà sfruttare, il successo della manifestazione e sopratutto dell`intervento del Papa.

    Personalmente non avrei nulla da dire, anzi sarei felicissima che la famiglia venga veramente, e non a parole, difesa, amata, protetta, ma non posso rallegrarmi quando chi lo fa, contemporanemente porta in avanti un progetto che vuole una nuova Chiesa, un`altra Chiesa.

    Poi potremmo anche fermarci e riflettere, sulla famiglia, sulla morale, sul perchè è un uomo come Kiko Arguello che ha creato il cammino neocatecumenale, che diffonde un insegnamento e un "rito"che fanno a pugni con la dottrina cattolica, che si presenta come il grande difensore della famiglia.

    Comunque, pur nella consapevolezza di ciò che ho scritto, domani, come ieri e come oggi, pregherò per tutte le famiglie, per i nostri figli.

    RispondiElimina
  61. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  62. Perplessa ha detto...

    Chi conosce tutte le gravi storture del cammino neocatecumenale, le anomalie, i metodi usati all`interno del cammino, chi ha visto la sua famiglia devastata non può essere tollerante.Che cosa vuol dire difendere la nostra causa? Difendere la Dottrina, la Liturgia, non è una buona causa?

    Replica

    Quali sarebbero le gravi storture del Cammino di grazia?Ammesso sempre che tu le conosca dal mmento che molti si dichiarano esperti ma nulla sanno!

    perplessa ha detto

    Se di per sè riaffermare il valore della famiglia è importante e urgente, è difficile dimenticare che cosa e chi c`è dietro la giornata di domani, quando si sa che questa iniziativa è e resterà a lode e gloria del cammino neocatecumenale, e Kiko Arguello non ne fa un segreto.
    Non sono un`ingenua, so come e quanto Kiko Arguello saprà sfruttare, il successo della manifestazione e sopratutto dell`intervento del Papa.

    Replica

    C'è tanta malafede in queste parole
    pensare che Kiko organizzi questa giornata per un tornaconto personale o per attirarsi le simpatie e una dietrologia meschina.Solo malafede e invidia!!!

    Perplessa ha detto...

    Personalmente non avrei nulla da dire, anzi sarei felicissima che la famiglia venga veramente, e non a parole, difesa, amata, protetta, ma non posso rallegrarmi quando chi lo fa, contemporanemente porta in avanti un progetto che vuole una nuova Chiesa, un`altra Chiesa.

    replica

    in quale occasione Kiko avrebbe detto di volere una nuova Chiesa?Vorresti esser cosi' gentile da dircelo,grazie!

    Perplessa ha detto...

    Poi potremmo anche fermarci e riflettere, sulla famiglia, sulla morale, sul perchè è un uomo come Kiko Arguello che ha creato il cammino neocatecumenale, che diffonde un insegnamento e un "rito"che fanno a pugni con la dottrina cattolica, che si presenta come il grande difensore della famiglia.

    Replica

    ammesso che tu conosca il Magistero e le catechesi di Kiko che tu dici farebero a pugni con la dottrina cattolica(e' una calunnia)ti dico che Kiko non e' il difensore della famiglia ma fa solo il suo dovere di cristiano.
    Tutti dovrenmmo difendere la famiglia.Certo dovrebbero farlo i Vescovi e i preti.Lo fanno ma evidentemente non e' sufficiente.
    C'è bisogno di gridarlo dai tetti!
    Comunque ci sono anche tanti,nella Chiesa, che non si sono schierati dalla parte della vita e della famiglia consigliando,per esempio, l'uso della pillola contraccettiva.
    Comunque niente impedisce che anche altri si alzino a difesa della vita.Questo sito non lo ha mai fatto.Ripete sempre le stesse cose meccanicamente.

    Perplessa ha detto...

    Comunque, pur nella consapevolezza di ciò che ho scritto, domani, come ieri e come oggi, pregherò per tutte le famiglie, per i nostri figli

    replica

    menomale!!

    RispondiElimina
  63. Mi scuso, mi ero riproposta di lasciar perdere le repliche di colei che avendo esaurito tutti i nick, ora scrive come anonima...

    1)Anzitutto Kiko non è un predicatore

    Piccola Lara, sappi che è il tuo iniziatore stesso che si è definito "un semplice predicatore che vive di carità", non penso tu voglia smentire le sue stesse parole!

    Sulla ricchezza del cammino neocat, sulle decime, ci sarebbe molto da dire, anche se non ti farebbe piacere e...smentiresti...ma preferisco fermarmi qui.

    RispondiElimina
  64. X Luisa

    Parla pure!!Non temo nulla!Se vuoi ti do il mio indirtizzo mail cosi' sei libera di parlare senza temere nulla dalla redazione.

    laracambiaghi@yahoo.it

    RispondiElimina
  65. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  66. DANTE PASTORELLI26 dicembre 2009 23:45

    L'anonimo che impesta il blog e addirittura passa alle minacce (tipiche dei settari) sappia ch'io difendo la famiglia come e con chi mi pare, con gente come lui mai e poi mai.
    E invece di chieder agli altri di far nomi, faccia il suo sul blog ma quello vero. Anonimo nell'essere, anonimo nel blog. Inesistente, insomma. Esiste solo perché la redazione non cancella la sua logorrea.

    RispondiElimina
  67. DANTE PASTORELLI26 dicembre 2009 23:48

    SIG. O SIG.RA MERCENARO,
    Io sto masticando un buon dolce.

    RispondiElimina
  68. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina