Post in evidenza

La Messa proteiforme: a modest proposal. Risposta e proposta al Prof. Grillo

Il Prof. Grillo ha voluto gentilmente confrontarsi (v. qui ) con il nostro commento critico alla sua intervista (in cui, lo ricordiamo, el...

giovedì 7 settembre 2023

“SOS Calvaries” ha restaurato quest'anno più di 250 #croci e #crocifissi in #Francia

Piccole belle notizie dall'Irlanda e dalla Francia.
Grazie a Michelangelo per la segnalazione e la traduzione.
QUI e sotto filmati sui loro restauri.
QUI  e QUI altri restauri.
Luigi

SONO ARRIVATI ANCHE IN IRLANDA

Infocatolica, 31-8-23

SOS Calvaries ha restaurato quest'anno più di 250 croci e crocifissi in Francia.
La Francia, culla del secolarismo che insieme alla "Riforma" protestante ha determinato la fine della Cristianità, rifiuta di abbandonare completamente le sue radici cristiane. Ne è prova l'iniziativa di un gruppo di fedeli cattolici francesi, per lo più giovani, che si dedicano al restauro delle croci gettate via o cadute a causa della cattiva manutenzione. Finora quest'anno hanno restaurato più di 250 croci.

(InfoCatolica) L'iniziativa SOS Calvari è stata lanciata con l'obiettivo di difendere uno dei principali simboli della Cristianità, la Croce di Cristo.
Sul loro account sul social network X (Twitter), mostrano il lavoro di recupero di croci e crocifissi che sono stati praticamente abbandonati. Quando una croce ha avuto un ruolo significativo nella storia recente della Francia, la segnalano:

Sul loro sito web si descrivono come segue:

S.O.S Calvaires è un'associazione disciplinata dalla legge del 1° luglio 1901 e riconosciuta di interesse generale. Il suo scopo è quello di riunire tutti gli interessati alla conservazione dei calvari, degli oratori e delle cappelle che costituiscono il nostro patrimonio, al fine di restaurarli e mantenerli.

La nostra sfida è quella di restaurare diversi calvari al mese.

SOS Calvaires è un'associazione apolitica, senza legami con alcun movimento cattolico.

Il suo presidente racconta bene l'attività del gruppo, che si sta già diffondendo al di fuori della Francia:

Cari amici, costruttori, persone che pregano e benefattori,
Nel 2023, l'associazione S.O.S Calvaires, con l'aiuto delle sue 65 filiali sparse in tutta la Francia, ha raggiunto un nuovo traguardo:

- Più di 250 calvari restaurati o creati (una media di 1 calvario al giorno!)

- 23.350 calvari consultati tramite la nostra applicazione mobile

- 300 membri attivi

Le nostre squadre sono andate anche oltre i confini nazionali, in Irlanda, dove hanno eretto cinque croci celtiche in cinque importanti siti cristiani irlandesi. L'obiettivo di questa azione era quello di ridare speranza e fede a questo popolo di fronte alla grave crisi che sta attraversando dagli anni Ottanta.

A settembre, l'associazione inizierà il restauro di una croce su Mont-Saint-Michel, in Place de la Croix de Jérusalem, proprio sotto la chiesa abbaziale. All'ombra delle ali dell'Arcangelo d'Oro, questa croce sarà riportata al suo stato originale e portata in pellegrinaggio a Mont-Saint-Michel. Non esitate a raggiungerci il 30 settembre.

Il nostro ramo "Les Consolatrices", destinato a riportare Cristo nel cuore delle nostre case, sta crescendo esponenzialmente in tutta la Francia. Centinaia di crocifissi vengono restaurati a maggior gloria di Dio. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza il vostro sostegno spirituale e finanziario.

Vi ringrazio ancora dal profondo del cuore, e che il Signore vi ripaghi al centuplo.

"O Croce mio rifugio, o Croce mia via e mia forza, o Croce mio vessillo inespugnabile, o Croce mia arma invincibile. La Croce respinge ogni male, la Croce fa fuggire le tenebre; per questa Croce percorrerò la strada che porta a Dio.


9 commenti:

  1. A leggere questa notizia mi sono commosso . Ultimamente : France bonnes nouvelles....

    RispondiElimina
  2. Un grande impegno per un problema pressante! Grandissimi veri fedeli.

    RispondiElimina
  3. Dei gesta per Francos....

    RispondiElimina
  4. Beh certo: avere croci in mezzo alle strade risolve tutti i problemi! Quello e la messa in latino, ovviamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi sembra che questi giovani francesi si siano messi in mostra spacciandosi per risolutori di problemi. È invece vero che il primo modo che abbiamo per migliorare le cose attorno a noi è amarle e rispettarle. E questo vale a maggior ragione per ciò che riguarda la nostra fede e i diritti di Dio. Mi sento autorizzato a credere che questi giovani, oltre che a circondare di rispetto croci e crocifissi, abbiano anche a cuore l'amore per Cristo e per il prossimo.

      Elimina
    2. Ha ragione. Può fornire qualche articolo o foto in cui questi giovani vanno a sistemare anche le case fatiscenti delle periferie?

      Elimina
    3. E anche questo non ha risposto!
      Mi sa che sono tutti fake o finti utenti dietro cui si nascondono i redattori stessi.
      Fanno le sparate e poi, dietro richiesta di argomentare o approfondire, spariscono.
      Proprio un bell’esempio!

      Elimina
  5. In hoc signo vinces.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella roba! Nascosti dietro la croce, si va ad ammazzare gli altri. Proprio in linea col messaggio cristiano!
      Ma per favore! Tempi passati che è bene restino sepolti.

      Elimina