Post in evidenza

La Messa proteiforme: a modest proposal. Risposta e proposta al Prof. Grillo

Il Prof. Grillo ha voluto gentilmente confrontarsi (v. qui ) con il nostro commento critico alla sua intervista (in cui, lo ricordiamo, el...

mercoledì 2 agosto 2023

C'è ancora qualcosa di Cattolico? Liturgia in stile Ikea alla #GMG2023: novus horror Missae a #Lisbona e a Siviglia

 

31 Luglio, Siviglia. Fa evidentemente caldo e il caldo, è noto, fa brutti scherzi.

Vedi QUI l'articolo e sotto il video della celebrazione in occasione della partenza per la GMG presieduta dal Cardinale Omella.

Ostie incellofanate come patatine in ciotole Ikea. 

Sotto le foto delle “patene” di plastica con le Particole per la Comunione (Messa di inzio della GMG2023, ovviamente distribuite da mulieri ministresse straordinarie. 

Ci chiediamo se il modello della ciotola sia perlomeno il "Paradisik".

Ci sovviene nuovamente un'antica réclame di un mobilificio italiano "provare...per credere".

Natalino

I Sacerdoti e Diaconi sono finiti?

Recita il Regolamento Generale del Messale Romano (di Paolo VI)

327. Tra le cose richieste per la celebrazione della Messa, sono degni di particolare rispetto i vasi sacri; tra questi, specialmente il calice e la patena, nei quali vengono offerti, consacrati e consumati il pane e il vino.

328. I vasi sacri siano di metallo nobile. Se sono costruiti con metallo ossidabile o meno nobile dell’oro, vengano dorati almeno all’interno.

329. A giudizio della Conferenza Episcopale, con atti riconosciuti dalla Sede Apostolica, i vasi sacri possono essere fatti anche con altre materie solide e nobili, secondo la comune valutazione di ogni regione, per es. ebano o altri legni più duri, purché siano materie adatte all’uso sacro. In questo caso siano da preferire sempre materie che non si spezzino o si rovinino facilmente. Questo vale per tutti i vasi che sono destinati a custodire le ostie, come la patena, la pisside, la teca, l’ostensorio e altri vasi analoghi.