Post in evidenza

Clamoroso: il Pellegrinaggio a Chartres in diretta TV (olte che su YouTube) #NDC2024 #pentecoste2024 #pentecoste

SEGUI LA DIRETTA Qui sul canale YouTube di Notre Dame de Chretienté tutte le varie dirette.  - sabato 18 maggio a partire dalle ore 6:00 la...

giovedì 11 maggio 2023

Scioccante! In Pennsylvania un giudice ordina al Distretto scolastico di consentire il Doposcuola del Satanic Club


Ringraziamo l’amico L.M. per averci segnalato questo provvedimento giurisdizionale di una Corte del Distretto orientale della Pennsylvania (giudice John M. Gallagher), che è a dir poco scioccante.

Riassumiamo i fatti, riportati più dettagliatamente nella nostra traduzione del provvedimento, che riportiamo di seguito:

- il 1º febbraio 2023 la società The Satanic Temple, Inc. fa domanda al Distretto scolastico di Saucon Valley per l’utilizzo delle strutture (spazio per le riunioni, tavoli e sedie) per organizzare l’After School Satan Club (doposcuola del Satan Club) secondo un determinato calendario;
- il 16 febbraio 2023 il Distretto accoglie la richiesta di utilizzare le strutture del Distretto presso la scuola media, ritenendo che erano stati soddisfatti i requisiti richiesti;
- a seguito di proteste da parte dei genitori (ribadiamo: di ragazzi tra gli 11 ed i 14 anni!) e per altri motivi formali, il 24 febbraio 2023 il Distretto scolastico ha revocato l’autorizzazione alla società  The Satanic Temple per l’utilizzo delle strutture;
- quindi  il 30 marzo 2023 la società The Satanic Temple ha avviato contro il Distretto scolastico l’azione legale che ha portato alla decisione in oggetto.

Rinviamo a successivi post l’analisi delle articolate motivazioni del provvedimento.
Per ora possiamo scrivere che – basandosi essenzialmente sul Primo Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti, il quale proibisce leggi (ed estensivamente provvedimenti) che proibiscano la libera espressione di una religione – la Corte ha accolto la richiesta della società The Satanic Temple di riunirsi nei locali scolastici al fine di organizzare il doposcuola del Satan Club.
Da parte nostra rimaniamo allibiti di fronte a tale agghiacciante decisione, la quale si fa scudo di una pretesa «libertà di culto» per introdurre – o meglio, imporre! – in un ambiente scolastico (che corrisponde alla nostra scuola media inferiore) una pratica dichiaratamente «satanica».
Se per noi Italiani, abituati alla prevalenza del diritto positivo, questa decisione può, a prima vista, apparire come una «sbandata» di un giudice distrettuale, poniamo però attenzione sul fatto che la giurisdizione statunitense è informata sulla cosiddetta «common law», in cui ogni sentenza costituisce un precedente potenzialmente vincolante per qualsiasi successivo giudice che dovesse trovarsi a giudicare cause simili: e dunque c’è di che preoccuparsi.
È bene ricordare che la dichiarazione sulla libertà religiosa Dignitatis Humanae di Papa Paolo VI (7 dicembre 1965) prevede che vi debbano anche essere dei limiti: «poiché la società civile ha il diritto di proteggersi contro i disordini che si possono verificare sotto pretesto della libertà religiosa, spetta soprattutto al potere civile prestare una tale protezione; ciò però va compiuto non in modo arbitrario o favorendo iniquamente una delle parti, ma secondo norme giuridiche, conformi all’ordine morale obiettivo: norme giuridiche postulate dall'efficace difesa dei diritti e dalla loro pacifica armonizzazione a vantaggio di tutti i cittadini, da una sufficiente tutela di quella autentica pace pubblica che consiste in una vita vissuta in comune sulla base di una onesta giustizia, nonché dalla debita custodia della pubblica moralità. Questi sono elementi che costituiscono la parte fondamentale del bene comune e sono compresi sotto il nome di ordine pubblico» (DH, 7).

L.V.


PRESSO IL TRIBUNALE DISTRETTUALE DEGLI STATI UNITI PER IL DISTRETTO ORIENTALE DELLA PENNSYLVANIA

THE SATANIC TEMPLE, INC, querelante, contro DISTRETTO SCOLASTICO DI SAUCON VALLEY, convenuto.

Numero civile 5:23-cv-01244-JMG

ORDINE

E ORA, questo 1º giorno di maggio 2023, dopo aver esaminato la mozione per l’ordinanza restrittiva temporanea e/o l’ingiunzione preliminare (ECF No. 19) del querelante, The Satanic Temple, Inc, la risposta in opposizione (ECF No. 27) del convenuto, Distretto scolastico di Saucon Valley, le argomentazioni, le testimonianze e i reperti (ECF No. 28, 32) presentati durante la discussione orale del 20 aprile 2023, e le memorie e le lettere supplementari delle parti (ECF No. 30, 31, 33, 34, 36, 37), SI ORDINA che la mozione del querelante siaACCOLTA IN PARTE e RESPINTA IN PARTE come segue:

1. La mozione del querelante per richiedere al convenuto di permettere al Doposcuola del Satan Club di riunirsi negli orari e nei giorni precedentemente approvati dal convenuto è ACCOLTA. Si ORDINA al convenuto di consentire al Doposcuola del Satan Club di riunirsi nelle tre date e nel luogo precedentemente concordati dalle parti nel documento ECF n. 23. Gli incontri saranno altrimenti soggetti alle condizioni concordate dalle parti quando il convenuto ha approvato la richiesta del querelante di tenere gli incontri del Doposcuola del Satan Club il 16 febbraio 2023.
2. La mozione del querelante per richiedere al convenuto di distribuire agli studenti le schede di autorizzazione per Doposcuola del Satan Club da portare a casa è NEGATA.

DALLA CORTE:

JOHN M. GALLAGHER
Giudice della Corte distrettuale degli Stati Uniti



PRESSO IL TRIBUNALE DISTRETTUALE DEGLI STATI UNITI PER IL DISTRETTO ORIENTALE DELLA PENNSYLVANIA

THE SATANIC TEMPLE, INC, querelante, contro DISTRETTO SCOLASTICO DI SAUCON VALLEY, convenuto.

Numero civile 5:23-cv-01244-JMG

PARERE MEMORANDUM

GALLAGHER, J. 1 maggio 2023

I. PREMESSA

Quando ci si trova di fronte a una sfida alla libertà di parola, il primo istinto del governo deve essere quello di favorire l’espressione piuttosto che reprimerla. Soprattutto quando il contenuto è controverso o scomodo. Niente di meno è coerente con lo scopo espresso del governo americano di garantire i diritti fondamentali e innati del suo popolo.

In questo caso, sebbene gli obiettori di The Satanic Temple, Inc. possano mettere in discussione la santità di questa organizzazione dal nome controverso, la santità delle protezioni del Primo Emendamento deve prevalere. Infatti, è il Primo Emendamento che enumera le nostre libertà di praticare la religione e di esprimere i nostri punti di vista sulla religione e su tutti gli argomenti che consideriamo sacri. Sebbene il “Primo Emendamento sia spesso scomodo” a seconda della prospettiva o delle responsabilità di ciascuno, questo inconveniente “non esime il governo dall’obbligo di tollerare la parola”. […] “Anche in ambito scolastico, il semplice desiderio di evitare il disagio e la sgradevolezza che accompagnano sempre un punto di vista impopolare non è sufficiente a giustificare la soppressione del discorso”. […]

In questa fase del contenzioso, poiché il fascicolo presentato alla Corte indica che la decisione del convenuto, il Distretto scolastico di Saucon Valley, di revocare l’approvazione dell’uso delle strutture del Distretto da parte dell’After School Satan Club (“ASSC”) si è basata sulle opinioni controverse di The Satanic Temple in materia di religione e sulle reazioni negative della comunità, la Corte accoglie in parte e respinge in parte la richiesta di ingiunzione preliminare di The Satanic Temple. Per le ragioni che seguono, il Distretto deve permettere all’ASSC di riunirsi nel luogo e nelle date che le parti hanno contingentemente concordato […] durante l’anno scolastico in corso. Il Distretto non è tuttavia tenuto a distribuire agli studenti l’autorizzazione dell’ASSC.

II. CONTESTO

a. Le parti

Il querelante, The Satanic Temple, Inc. (“TST”) “è una società religiosa non teistica senza scopo di lucro” che “è stata riconosciuta dall’IRS come chiesa… e come società religiosa”. […] Il querelante, TST, “non adora Satana”, ma piuttosto considera “Satana… come una figura letteraria che rappresenta un costrutto metaforico di rifiuto della tirannia, di difesa della mente e dello spirito umano e di ricerca della giustizia e dell’egualitarismo per tutti!. […] Il TST “conta più di 700.000 membri individuali” che credono nelle “sette virtù sataniche: benevolenza, empatia, pensiero critico, espressione creativa, sovranità personale, compassione e ricerca della giustizia”. […] La TST sponsorizza l’After School Satan Club (“ASSC” o il “Club”) in “numerose scuole pubbliche in tutto il Paese per fornire ai giovani un’alternativa ad altri club religiosi che si riuniscono nel campus dopo la scuola”. […]

Il convenuto, il Distretto scolastico di Saucon Valley (il “Distretto”), è un distretto scolastico pubblico di 1.988 studenti, situato nella Contea di Northampton, Pennsylvania. […] “Come molti altri distretti scolastici pubblici della Pennsylvania, il Distretto mette a disposizione le proprie strutture per l’affitto da parte di organizzazioni e individui esterni al di fuori dell’orario scolastico”. […] Jamie Vlasaty, di seguito denominato “Sovrintendente del Distretto” o “Sovrintendente”, è l’attuale Sovrintendente del Distretto scolastico di Saucon Valley, che ricopre la carica dal 22 febbraio 2022. […]

b. Regolamento del Consiglio distrettuale 707, “Uso delle strutture scolastiche”.

La procedura del Distretto per l’approvazione dell’uso delle sue strutture da parte di singoli e gruppi comunitari è regolata dalla Politica 707 del Consiglio del Distretto (“Politica 707”). […] La Politica 707 afferma che: “È politica del Consiglio di amministrazione del Distretto scolastico di Saucon Valley mettere a disposizione le strutture del distretto scolastico a organizzazioni, associazioni e individui della comunità per attività civiche, culturali, educative e ricreative quando la programmazione di tali attività non interferisce con il programma educativo del distretto”. […] “Per perseguire questo scopo generale, la Politica 707 stabilisce le procedure che i singoli e i gruppi comunitari devono seguire per ottenere l’autorizzazione all’uso delle strutture del Distretto, nonché le regole che devono rispettare una volta concessa l’autorizzazione”. […] Secondo il Distretto, la “responsabilità di esaminare ogni richiesta di utilizzo delle strutture e, se tutti i requisiti sono soddisfatti, di programmare l’uso delle strutture” spetta “all’Amministrazione (cioè al Sovrintendente del Distretto e al suo staff)”. […]

Poiché il Distretto sponsorizza alcune attività e gruppi doposcuola, come “Girls on the Run”, “Boy Scouts”, “Joetta [Sports] & Beyond Camp”, “Saucon Valley Youth Sports Association” e “Saucon Valley Youth Basketball”, i gruppi approvati per l’uso delle strutture del Distretto che non sono sponsorizzati dal Distretto devono attenersi alla seguente limitazione della Politica 707, di seguito denominata “Limitazione della pubblicità”:

Quando pubblicizzano o promuovono attività tenute presso le strutture scolastiche, gli individui e i gruppi della comunità devono comunicare chiaramente che le attività non sono sponsorizzate dal distretto scolastico.

[…] La Politica 707 vieta inoltre agli individui e ai gruppi della comunità di utilizzare le strutture scolastiche per il possesso, l’uso o la distribuzione di droghe illegali, prodotti a base di tabacco e/o alcolici; il possesso di armi; la messa in atto di comportamenti che possano danneggiare la proprietà; la messa in atto di comportamenti che violino le leggi statali o federali; il gioco d’azzardo. […]

Infine, la Politica 707 stabilisce che il Distretto “si riserva il diritto di allontanare dai locali del distretto scolastico qualsiasi individuo o gruppo comunitario che non rispetti i termini e le condizioni di questa politica e le procedure stabilite”. […]

c. Riassunto dei fatti

Il 1º febbraio 2023, la TST ha presentato domanda per l’utilizzo delle strutture del Distretto per organizzare l’After School Satan Club (“ASSC”) della TST l’8 marzo 2023, il 12 aprile 2023 e il 10 maggio 2023 dalla chiusura della scuola alle ore 16:30. […] Oltre allo spazio per le riunioni, la domanda richiedeva anche tavoli e sedie per 3 volontari e una stima di 5-10 partecipanti. […] Il 16 febbraio 2023 il Distretto ha accolto la richiesta di TST di utilizzare le strutture del Distretto presso la scuola media del Distretto. […] Il sovrintendente distrettuale ha approvato la domanda di TST “perché TST aveva soddisfatto i requisiti della politica 707”. […]

Durante le discussioni tra i funzionari del Distretto e TST sull’uso delle strutture del Distretto da parte di quest’ultima, June Everett, direttore della campagna dell’ASSC, ha condiviso con i funzionari del Distretto un campione di volantino che pubblicizzava l’ASSC (“Volantino campione”). […] Il volantino campione è intitolato “Ehi ragazzi! Divertiamoci al Club Satanico del Doposcuola!”, afferma che è “Sponsorizzato da: di The Satanic Temple e Reason Alliance” e contiene una clausola di esclusione della responsabilità (la “clausola di esclusione della responsabilità”) in calce al volantino che recita:

La Costituzione degli Stati Uniti impone alle scuole di rispettare il diritto di tutte le organizzazioni esterne di distribuire volantini agli studenti a scuola, se la scuola permette a tali organizzazioni di distribuire volantini. Di conseguenza, la scuola non può discriminare tra i gruppi che desiderano distribuire volantini a scuola e non approva il contenuto di nessun volantino distribuito a scuola. La scuola incoraggia i genitori ad aiutare i propri figli a fare scelte appropriate per loro. Questa non è un’attività della scuola o del Distretto scolastico.

[…]

Il 20 febbraio 2023, il Sovrintendente del Distretto “ha iniziato a ricevere telefonate ed e-mail da genitori e membri della comunità del Distretto che esprimevano preoccupazione per la sponsorizzazione del Club TST da parte del Distretto”. […] “In risposta a queste preoccupazioni”, alle ore 19:52 di quello stesso giorno, il 20 febbraio 2023, il Sovrintendente distrettuale “ha inviato una lettera via e-mail a tutta la comunità distrettuale spiegando che il Distretto aveva autorizzato il Club [TST] a utilizzare le strutture scolastiche dopo l’orario scolastico, ma che il Club non era un club approvato dal Distretto”. […] Il testo di questa e-mail è stato pubblicato anche sulla pagina Facebook del Distretto, anche se nel frattempo il post è stato cancellato. […] La dichiarazione del Sovrintendente del 20 febbraio 2023 recita, in modo pertinente, che:

Il Distretto ha da tempo adottato politiche e procedure che consentono a vari gruppi comunitari di utilizzare le nostre strutture finanziate con fondi pubblici al di fuori dell’orario scolastico. Si tratta di una pratica comune tra i distretti scolastici di tutto lo Stato e della nazione. I gruppi religiosi sono tra quelli a cui il Distretto ha permesso di affittare le nostre strutture nel corso degli anni. Per legge, il Distretto non può discriminare i gruppi che desiderano utilizzare le strutture della SVSD.

In conformità con la legge e con i criteri stabiliti dalla politica e dai regolamenti del Consiglio della SVSD, il Distretto ha approvato un’organizzazione nota come “After School Satan Club” (ASSC) per ospitare incontri dopo l’orario scolastico, nella Scuola Media di Saucon Valley. Gli studenti devono avere il permesso dei genitori per partecipare a qualsiasi evento extrascolastico organizzato da un’organizzazione esterna.

È molto importante notare che il Distretto non approva nessuno dei gruppi o dei contenuti affiliati ai gruppi che organizzano eventi dopo la scuola nella proprietà del Distretto. È inoltre importante notare che l’ASSC non è un club approvato dal Distretto.

[…] La sera successiva, alle ore 17:00 circa del 21 febbraio 2023, “una persona anonima ha lasciato un messaggio vocale al numero di telefono principale della scuola media del Distretto, parlando di ‘ragazzi che si divertono al Club di Satana della scuola’ dicendo che sarebbe ‘venuto a sparare a tutti, cazzo’”. […] Dopo aver ricevuto la minaccia, il Distretto ha chiuso per motivi di sicurezza il giorno successivo, il 22 febbraio 2023. […] Il 22 febbraio 2023, il Sovrintendente ha rilasciato un’altra dichiarazione alla comunità di Saucon Valley, avvisando che “una minaccia è stata lasciata sulla segreteria telefonica da un uomo sconosciuto e si riferiva alla nostra decisione di permettere al Satan Club di usare la nostra struttura dopo la scuola” e quindi è stata presa la decisione di chiudere tutte le scuole del Distretto per il 22 febbraio 2023. […] La dichiarazione del Sovrintendente del 22 febbraio 2023 affermava anche che:

Nel prendere la decisione di seguire la politica di utilizzo delle strutture per quanto riguarda i club e le organizzazioni non affiliate al distretto, non potevo prevedere il sostanziale disturbo che ha causato ai nostri studenti e al personale attraverso la minaccia, la chiusura della scuola e la cancellazione delle attività studentesche di ieri sera. A causa di questi disagi e della minaccia alla sicurezza e al benessere dei nostri studenti e del personale, raccomanderò una revisione completa dell’uso della nostra struttura da parte del Satan Club.

[…] Dopo che le forze dell’ordine locali e nazionali sono state in grado di rintracciare la posizione del cellulare del chiamante, il Distretto ha deciso di riaprire il 23 febbraio 2023 con una sicurezza aggiuntiva pagata dal Distretto. […]

Durante questo periodo, il Distretto e il Sovrintendente “hanno ricevuto oltre 40 telefonate e 50 e-mail o lettere scritte a mano, ogni giorno, da personale, genitori e membri della comunità preoccupati”. […] In effetti, gli allegati del convenuto includono numerosi scambi di e-mail tra il sovrintendente del distretto e i membri della comunità/genitori, tra cui:

(1) Un’e-mail del 22 febbraio 2023 di un genitore che afferma: “A che punto diamo priorità alla sicurezza e all’istruzione dei nostri studenti rispetto a un club che può riunirsi dopo la scuola? La cancellazione della scuola ha un impatto su tutte le famiglie del distretto. Capisco che la scuola non possa fare discriminazioni sui gruppi che utilizzano l’edificio, ma se ciò ha un impatto sulla sicurezza della scuola, è necessario prendere provvedimenti”;
(2) Un’e-mail del 21 febbraio 2023 da parte di un genitore che afferma: “Volevo inviarvi un’e-mail riguardo al club satanico del doposcuola che è stato approvato dal distretto… Anche se so che sono protetti dal primo emendamento, sto facendo una petizione per rimuovere tutti i club religiosi/gruppi del doposcuola. Lasciamo che la decisione sia lasciata al di fuori delle scuole e che i genitori introducano ciò che ritengono appropriato per i loro figli quando lo ritengono opportuno”;
(3) Un’e-mail del 23 febbraio 2023 in cui si legge: “Volevo prendere un momento per contattarvi riguardo al club satanico del doposcuola che state promuovendo all’interno della vostra scuola… Per quanto ne so, alle scuole non è permesso ospitare né promuovere la religione. Certamente, ospitare attività sataniche è promuovere una religione”;
(4) Un’e-mail del 21 febbraio 2023 in cui si legge: “Come sostenitore dell’istruzione pubblica laica, appoggio questa decisione. L’uguaglianza negli spazi pubblici, ciò che è giusto è giusto, o meglio ancora nessuna organizzazione affiliata alla religione dovrebbe essere ammessa all’interno di strutture distrettuali finanziate con fondi pubblici”;
(5) Un’e-mail del 20 febbraio 2023 in cui si legge: “Siete deboli come il presidente Biden, anatra zoppa. Dovreste vergognarvi per esservi piegati alla politica del carovita invece di difendere ciò che è giusto”;
(6) Un’e-mail del 21 febbraio 2023 in cui si affermava: “Apprezzo l’avviso relativo a questo nuovo ‘club/organizzazione’. La mia preoccupazione riguarda l’orario in cui si svolgerà. Sarei inorridito se potessero incontrare i miei figli, poiché sono convinto che questo tipo di organizzazioni scelgano intenzionalmente le scuole per avere accesso ai bambini”;
(7) Un’e-mail del 20 febbraio 2023 in cui si afferma che “come sovrintendente devi lottare per questa scuola. Dire di sì solo perché la scuola non è autorizzata a discriminare questi club non è una scusa sufficiente per me!!! Sono sicuro di poter pensare a 100 o più persone che la sosterrebbero e si batterebbero con lei per eliminare immediatamente questa cosa dalla Saucon Valley!”;
(8) Un’e-mail del 22 febbraio 2023 in cui si afferma: “Allora per favore chiudete tutti i club religiosi dopo la scuola se è questo che deve essere fatto per tenere Satana fuori da quell’edificio… Cambiate la politica o combattete la legge”;
(9) Un’e-mail del 21 febbraio 2023 che afferma: “In che modo questo fornisce un ambiente sicuro per i nostri bambini? Quale sarà il prossimo club dell’eroina dopo la scuola? La scuola si opporrà a questo o lo lascerà passare a causa della discriminazione? Chi gestisce questa organizzazione e questo club? E quali sono le informazioni di contatto? È supervisionato da un insegnante?”;
(10) Un’e-mail del 23 febbraio 2023 che afferma: “Siamo onesti. Satana è già nelle vostre scuole. Mi è bastato dare un’occhiata ai libri disgustosi nella biblioteca della vostra scuola ELEMENTARE per dissuadermi dal mandarvi i miei figli. L’approvazione di un club di Satana lo rende semplicemente ufficiale. Potete continuare a parlare della sentenza della Corte Suprema, ma vi ripeto che il vostro è il primo distretto scolastico in tutta la Pennsylvania che ha accettato questo club. Altri hanno detto no e hanno accolto la causa. Stanno almeno cercando di fare ciò che è giusto”;
(11) Un’e-mail del 23 febbraio 2023 in cui si affermava: “Sebbene la decisione di avere un club Satana dopo la scuola sia personalmente in disaccordo, capisco l’importanza e la legalità di essere giusti, equi e tolleranti nei confronti di tutte le credenze, e consentire un accesso paritario alle strutture del distretto scolastico è ciò che vi viene chiesto di fare”;
(12) Un’e-mail del 21 febbraio 2023 in cui si legge: “Scrivo in qualità di genitore preoccupato… Sono un po’ stupito che questo campus stia cedendo a questo tipo di ridicolo comportamento religioso unilaterale. Io stesso non sono una persona religiosa, ma spero che l’opera del male sia evitata in qualsiasi luogo in cui i bambini devono essere tenuti al sicuro da quella stessa cosa… il male. Forse questi club dovrebbero essere tenuti in un centro comunitario in un ambiente naturale? Visto che la nostra scuola non è religiosa?”; e
(13) Un’e-mail del 22 febbraio 2023 da parte di un genitore che afferma: “Pur comprendendo la libertà di culto/assemblea sancita dal primo emendamento, sono perplesso dal fatto che la scuola permetta l’esistenza di un gruppo che rivendica l’affiliazione religiosa a “Satana”, non perché creda in Satana o nella religione, ma perché usa il termine solo per provocare. Visti i tempi altamente carichi, non sarebbe stato più saggio revocare tutte le carte dei gruppi “religiosi” piuttosto che mettere i giovani più vulnerabili in pericolo di un esito chiaramente prevedibile?”. […]

Sempre in questo periodo, il Distretto è venuto a conoscenza di due post sui social media che pubblicizzavano l’ASSC da parte di persone affiliate a TST. […] Il primo di questi post è stato pubblicato su Facebook da una persona di nome Nikki Romy il 20 febbraio 2023, il giorno in cui il Sovrintendente ha iniziato a ricevere telefonate sull’ASSC. […] Il secondo post è stato pubblicato dalla pagina Facebook nazionale di TST il 23 febbraio 2023. […] Il Distretto sostiene che entrambi i post hanno violato le restrizioni pubblicitarie previste dalla Politica 707, in quanto nessuno dei due post “comunicava chiaramente che il Club non era sponsorizzato dal Distretto”. […]

Per quanto riguarda il post su Facebook del 20 febbraio 2023, il Distretto sostiene che il post ha violato la Politica 707 perché pubblicizzava l’ASSC ai “genitori di Saucon” e affermava che “il primissimo After School Satan Club della Pennsylvania sta per essere lanciato a Saucon”. […] Il post allegava anche un volantino del club che, secondo il Distretto, “era simile” al volantino campione che “la signora Everett aveva prodotto al Distretto durante le discussioni con quest’ultimo sull’uso delle strutture distrettuali da parte di TST”, ma “differiva in un aspetto fondamentale: Faceva riferimento alla Saucon Valley Middle School in caratteri grandi, al centro del volantino”. […] Come il volantino campione, il volantino allegato al post di Facebook del 20 febbraio 2023 afferma che l’ASSC è sponsorizzato da TST e include lo stesso Disclaimer. […] Inoltre, sebbene il Distretto ammetta di non sapere chi sia Nikki Romy, l’autrice del post, il Distretto osserva che la signora Everett, direttore ufficiale della campagna dell’ASSC, ha partecipato al post su Facebook cliccando sul pulsante “love”. […]
Per quanto riguarda il post su Facebook del 23 febbraio 2023 dalla pagina Facebook nazionale di TST, questo post è stato pubblicato il giorno dopo la riapertura del distretto in seguito alla minaccia di sparatoria e affermava: “L’After School Satan Club sta arrivando a Hellertown, PA! La Saucon Valley Middle School ospiterà il primo ASSC aperto sia ai bambini delle elementari che a quelli delle medie!”. […] Sebbene il post includesse un link a un “modulo di autorizzazione online”, il post allegava l’immagine di un volantino completamente diverso dal volantino campione. Il volantino allegato conteneva una dichiarazione che il club era sponsorizzato da TST, ma non includeva la clausola di esclusione della responsabilità presente nel volantino campione. […] Il volantino indicava inoltre che il club si sarebbe tenuto presso la “Saucon Valley Middle School” e forniva un indirizzo. […]

Sulla base di questi due post su Facebook, il Distretto ha concluso che TST ha violato la restrizione pubblicitaria prevista dalla Politica 707 e il 24 febbraio 2023 ha revocato l’autorizzazione a TST per l’utilizzo delle strutture del Distretto. […] Lo stesso giorno, il sovrintendente del distretto ha rilasciato una dichiarazione in cui annunciava la decisione di revocare l’approvazione per TST. […] La dichiarazione del Sovrintendente del 24 febbraio 2023 recita:

Dopo l’approvazione della richiesta di utilizzo della struttura da parte del Tempio Satanico e dell’Alleanza della Ragione (TSTRA) il 16 febbraio 2023, il TSTRA non ha soddisfatto i requisiti distrettuali delineati nella Politica del Consiglio Scolastico 707, violando di conseguenza la politica.

A seguito di questa violazione, la programmazione e le attività educative del Distretto hanno subito un impatto significativo e hanno causato un’inequivocabile interruzione delle operazioni quotidiane del Distretto.

La nostra comunità ha vissuto il caos. I nostri studenti, il personale e gli insegnanti hanno dovuto sopportare una minaccia alla loro sicurezza e al loro benessere. La gravità dei sentimenti di instabilità, ansia e paura è stata profonda.

Oltre alla mia decisione di revocare l’approvazione, imploro la comunità di Saucon Valley di eliminare il linguaggio e il comportamento minaccioso, odioso e divisivo e di impegnarsi a sostenere i nostri studenti e a rafforzare i valori della nostra comunità.

Sono fermamente convinta che possiamo creare un ambiente sicuro e inclusivo all’interno del nostro Distretto, in cui tutti siano rispettati e valorizzati a prescindere dalle loro opinioni e convinzioni, ma dobbiamo prima dare il buon esempio nelle nostre case, nella nostra comunità e tra di noi.

[…]

Il 2 marzo 2023, l’avvocato di TST ha inviato una lettera all’avvocato del Distretto “avvisando il Distretto che la sua decisione di negare all’ASSC l’accesso alle strutture scolastiche per le riunioni del club viola il Primo Emendamento” […] Il 7 marzo 2023, il Distretto ha risposto dichiarando che “manterrà la sua decisione in questa materia”. […] Il 17 marzo 2023, l’avvocato di TST ha inviato un’e-mail al rappresentante del Distretto chiedendo “se il Distretto avrebbe permesso all’ASSC di utilizzare le strutture scolastiche per le sue riunioni se l’ASSC avesse incluso una clausola di esclusione della responsabilità nel suo materiale pubblicitario che fosse accettabile per il Distretto”. […] Il 30 marzo 2023 l’avvocato del Distretto ha risposto dicendo che “il Distretto non riesaminerà la richiesta quest’anno a causa della vicinanza degli eventi di disturbo del mese scorso. Ciò non preclude al Tempio satanico la possibilità di fare richiesta di utilizzo in futuro, ma non in questo momento”. […] Più tardi, quello stesso giorno, il TST ha avviato l’azione legale in questione.

d. Storia processuale

La TST ha avviato questa azione legale presentando un reclamo contro il Distretto il 30 marzo 2023 (“Reclamo”). […] Il reclamo di TST sostiene che “la decisione del Distretto, ai sensi della Politica 707, di revocare l’approvazione della domanda di TST e di proibire all’ASSC di utilizzare le strutture scolastiche è incostituzionalmente basata sul punto di vista e/o sul contenuto del discorso del querelante, compreso il suo particolare punto di vista religioso”. […] Nello specifico, TST sostiene che la decisione del Distretto ai sensi della Politica 707 “si basa su un veto disturbatore incostituzionale derivante dal disaccordo e dall’ostilità dei membri della comunità e di altri verso il punto di vista e/o il contenuto del discorso della querelante, nonché dall’animosità verso la religione della querelante”. […] La TST ha presentato richieste di risarcimento per violazione delle Clausole di libertà di parola, di stabilimento e di libero esercizio del Primo Emendamento, nonché per violazione dell’Articolo I, § 7 della Costituzione della Pennsylvania. […] La denuncia chiede un provvedimento dichiarativo, ingiuntivo e monetario. […]

Il giorno successivo, il 31 marzo 2023, TST ha presentato la richiesta di ordinanza restrittiva temporanea e/o di ingiunzione preliminare (la “richiesta”). […] La mozione chiede un’ordinanza che dichiari che:

(1) Il Distretto deve permettere all’ASSC di riunirsi presso la Saucon Valley Middle School negli orari e nei giorni precedentemente approvati dal Distretto;
(2) L’ASSC deve essere autorizzata a riprogrammare la riunione persa a marzo;
(3) Il Distretto deve distribuire agli studenti il modulo di autorizzazione dell’ASSC da portare a casa nello stesso modo in cui ha distribuito in precedenza i moduli di autorizzazione per altre organizzazioni;
(4) Il Distretto non deve imporre altre condizioni incostituzionali alla TST o all’ASSC;
(5) Il Distretto non dovrà compiere ritorsioni nei confronti di TST, dell’ASSC o di qualsiasi membro o partecipante alle riunioni dell’ASSC per essersi opposto alle pratiche illegali del Distretto e per aver presentato questa azione legale, anche per quanto riguarda qualsiasi uso futuro delle strutture del Distretto al di là di questo anno scolastico. […]

A seguito di una conferenza telefonica del 3 aprile 2023 con le parti […], il Tribunale ha ordinato al Distretto di rispondere alla mozione di TST entro le ore 14:00 dell’11 aprile 2023. […] La Corte ha inoltre ordinato alle parti di conferire e stabilire date e luoghi contingenti per un totale di tre riunioni dell’ASSC da tenersi prima della fine dell’anno scolastico in corso, nel caso in cui la mozione del querelante venga accolta. […] Il 6 aprile 2023, le parti hanno informato congiuntamente la Corte che “le parti hanno conferito e concordato le seguenti date contingenti per le riunioni del club After School Satan: 10 maggio 2023, 17 maggio 2023 e 31 maggio 2023, provvisoriamente nella sede precedentemente approvata della Saucon Valley Middle School Large Group Instruction (“LGI”) Room”. […]

L’11 aprile 2023 il convenuto ha presentato una risposta in opposizione alla richiesta del querelante di ordinanza restrittiva temporanea e/o ingiunzione preliminare (“risposta”). […] La discussione orale sulla mozione si è tenuta il 20 aprile 2023. […] Durante la discussione orale, le parti hanno presentato reperti supplementari […] e la Corte ha ascoltato la testimonianza del sovrintendente distrettuale. […] Il 27 aprile 2023, la Corte ha ordinato alle parti di presentare una memoria supplementare sulla questione del test/dottrina del “disturbo sostanziale”. […] Le parti hanno presentato le loro memorie supplementari il 28 aprile 2023. […] La mozione è ora matura per essere discussa.

[…]

V. CONCLUSIONE

Per le ragioni sopra esposte, la richiesta di ordinanza restrittiva temporanea e/o di ingiunzione preliminare di TST […] è ACCOLTA IN PARTE e RESPINTA IN PARTE come segue:

La mozione del querelante per richiedere al convenuto di permettere al club Satana del doposcuola di riunirsi negli orari e nei giorni precedentemente approvati dal convenuto è ACCOLTA. Si ORDINA al Convenuto di consentire al Club Satana del Doposcuola di riunirsi nelle tre date e nel luogo precedentemente concordati dalle parti nel documento ECF n. 23. La mozione del querelante per richiedere al convenuto di distribuire agli studenti le schede di autorizzazione per il club Satana del doposcuola da portare a casa è RESPINTA. Segue un ordine appropriato.

DALLA CORTE:

JOHN M. GALLAGHER
Giudice della Corte distrettuale degli Stati Uniti





































8 commenti:

  1. Ci sono tre cose da specificare:
    - nonostante il nome, il Satanic Temple è un gruppo ateo, che considera satana solo come un simbolo di alcuni principi morali. Ufficialmente nel suo credo non promuove atti propri del satanismo reale, che invece considera satana un'entità reale e lo venera . Se si legge il loro credo si vede che sono un gruppo di umanisti.
    - il gruppo comunque è gestito in modo autoritario e ha dei lati oscuri. Il canale youtube illuminaughtii ha fatto un video in cui ne parla.
    - questa storia nasce come provocazione, perché molte scuole hanno un gruppo di studio della Bibbia e quindi, permettendo questo e non il gruppo del ST si violata la Costituzione. Gli hanno teso una trappola e ci sono caduti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ateismo è già satanismo in nuce. È l'esaltazione di sé a discapito di Dio.

      Elimina
    2. Ma allora ogni peccato è satanismo, perché quando uno pecca ritiene se stesso e le sue voglie più importanti di Dio e della Sua Legge

      Elimina
  2. Poraccio..! Chi si impegna a pregare per l'anima de questo poretto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come disse il giudice in 'La convocazione': 'sono stato eletto per applicare la legge, non per fare sentenze che verranno annullate dalle corti superiori'
      purtroppo il Temple ha sfruttato abilmente la legge e il comportamento delle scuole per mettersi in una posizione favorevole

      Elimina
  3. Concordo con chi ha detto che la responsabilità politica è della legge statunitense. È una implicazione dell'eresia americanista (Leone XIII) che separa Chiesa e Stato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli USA nascono come nazioni con una pluralità di confessioni religiose, e che quindi rifiuta esplicitamente di creare una 'established religion' sul modello della Chiesa d'Inghilterra

      Elimina
  4. Si tratta di uno scherzo orchestrato da qualche burlone, corredato da fotografie generate grazie all'intelligenza artificiale che sembrano autentiche.
    Se ne è occupata la Associated Press:
    https://apnews.com/article/fact-check-satanic-kids-libraries-415653916064
    Qui in Italia la notizia è stata smentita dal sito di fact-checking Bufale un tanto al chilo:
    https://www.butac.it/doposcuola-satanico/

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione