Post in evidenza

Intervista di MiL al prof. Andrea Grillo sulla liturgia tradizionale: "La Chiesa non è un club di notai o di avvocati"

Durante la Tre Giorni su don Primo Mazzolari (vedere foto sotto) che si tiene ogni anno in Diocesi di Cremona, a Bozzolo, il Vostro ha inco...

giovedì 4 maggio 2023

Il Card. Arborelius: “è contrario alla Bibbia dire che le decisioni della maggioranza siano la voce dello Spirito Santo”

E questo non vale solo per il Cammino Sinodale Tedesco.
Luigi

Informazione Cattolica, Angelica La Rosa, 28-4-23

IL CARDINALE ANDERS ARBORELIUS, ARCIVESCOVO DI STOCCOLMA: “LA VOCE TEDESCA NON È LA PIÙ IMPORTANTE NELLA CHIESA MONDIALE”

In un’intervista rilasciata al “Tagespost” di Würzburg, il cardinale svedese Anders Arborelius, commentando la deriva del sinodo tedesco, ha respinto con forza l’idea che le decisioni della maggioranza siano identiche alla voce dello Spirito Santo, poiché questa affermazione è contraria a quanto insegna la Bibbia.

Il cardinale assicura che sebbene le decisioni del Cammino sinodale siano importanti per la Germania, questa è “solo una piccola parte della Chiesa universale. Ovviamente toccheremo in qualche modo questi temi, ma il punto di vista tedesco non sarà così importante come si potrebbe pensare in Germania. La voce tedesca non è la più importante nella Chiesa mondiale”.

Arborelius spiega letteralmente al “Tagespost” che potrebbe diventare “molto imbarazzante” “se si vedesse in Germania che i temi del Cammino sinodale non giocano un ruolo così grande nella Chiesa universale come nella Chiesa tedesca locale”.