Post in evidenza

Ora puoi... aiutare MiL

Se volete aiutare e sostenere MiL, potete fare una donazione anche piccola.   Ricordiamo ai nostri lettori infatti che MiL si sostiene solo ...

giovedì 5 gennaio 2023

Sfregio a Benedetto XVI proprio durante il suo funerale: negata la S. Comunione in ginocchio #benedettoxvi

Uno sfregio al nostro caro Benedetto XVI. E proprio durante il suo funerale! 
Al momento della distribuzione dell'Eucarestia, un sacerdote ha platealmente rifiutato la S. Comunione in ginocchio e in bocca ad un fedele (che si era pure tolto il cappello in segno di rispetto) in maniera - come si vede bene nei video - dura e maleducata. E soprattutto illegittima.
Pubblichiamo i due video, il primo di pochi secondi, il secondo, da cui il primo è tratto, al minuto 1:51:05 tratti da Vatican News.

Ci addolora molto che questo gesto sia stato compiuto al funerale di Benedetto. 
Gesto (che non solo contravviene ai documenti magisteriali in vigore e alle norme canoniche si veda Redemptionis Sacramentum nn. 90-91 e CIC Can. 843 – §1, ma che) che rappresenta un oltraggio a quella sensibile devozione e alla ardente attenzione che Benedetto mostrò sempre in vita (e che ci volle insegnare) verso la Ss.ma Eucarestia. 
Egli infatti come ben sappiamo diede addirittura disposizioni sulla distribuzione della S. Comunione in Basilica di S. Pietro: solo in bocca. E lui volle distribuirla solo in ginocchio e in bocca (si veda sotto). 
Avrà da rispondere a Dio (se non già ai suoi superiori) quel sacerdote poco pio verso la devozione del fedele e verso la memoria del compianto Benedetto. 



 
Qui (Vatican news) il video completo, la vergognosa scena dal minuto 1:51:05 

***


«Facendo sì che la Comunione si riceva in ginocchio e che la si amministri in bocca, 
ho voluto dare un segno di profondo rispetto e mettere un punto esclamativo circa la Presenza reale… volevo dare un segnale forte; deve essere chiaro questo: 
“È qualcosa di particolare! Qui c’è Lui, è di fronte a Lui che cadiamo in ginocchio. 
Fate attenzione! 
Non si tratta di un rito sociale qualsiasi al quale si può partecipare o meno”» 

Benedetto XVI

Redemptionis Sacramentum: 
[90.] «I fedeli si comunicano in ginocchio o in piedi, come stabilito dalla Conferenza dei Vescovi»,e confermato da parte della Sede Apostolica. «Quando però si comunicano stando in piedi, si raccomanda che, prima di ricevere il Sacramento, facciano la debita riverenza, da stabilire dalle stesse norme». [176]
[91.] Nella distribuzione della santa Comunione è da ricordare che«i ministri sacri non possono negare i sacramenti a coloro che li chiedano opportunamente, siano disposti nel debito modo e non abbiano dal diritto la proibizione di riceverli». [177] Pertanto, ogni cattolico battezzato, che non sia impedito dal diritto, deve essere ammesso alla sacra comunione. Non è lecito, quindi, negare a un fedele la santa Comunione, per la semplice ragione, ad esempio, che egli vuole ricevere l’Eucaristia in ginocchio oppure in piedi."


21 commenti:

  1. Buonasera, stamattina ero in piazza al funerale di Benedetto XVI, proprio di fronte a una delle "postazioni" per la comunione e vi posso assicurare che qui i sacerdoti comunicavano senza alcun problema le persone che volevano comunicarsi in ginocchio.. spero che quello da voi riportato sia soltanto uno sfortunatissimo caso di prete poco intelligente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oppure il prete in questione ha notato qualcosa in quella persona che l’ha fatto agire in quel modo.
      Anch’io, dalla televisione, ho visto diverse persone ricevere la comunione in ginocchio senza problema e senza polemiche.

      Elimina
  2. Il video, per ciò che si vede nel breve lasso di tempo, non mostra una maniera "dura e maleducata". Si nota altresì che il sacerdote dialoga e successivamente somministra la comunione , non la rifiuta. Corre l'obbligo di riferire piu' in generale che Benedetto XVI ha sempre evitato di acuire contrasti all'interno della Chiesa ed è rispettoso approfondire il suo insegnamento con spirito ecumenico e non divisivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. … veramente non comunica affatto! Tira indietro la mano e si vede la parti vola tra le dita

      Elimina
    2. Dal video ho visto che la Particola resta nelle mani del Sacerdote ed il signore che voleva prendere la Comunione mi è sembrato sia andato via senza prendere la Santa Comunione

      Elimina
    3. No! Il Sacerdote non ha comunicato affatto il devoto fedele che nonostante tutto bacia rispettosamente la mano del Consacrato: una lezione di umiltà e di ossequio nei confronti di Colui che ha avuto le mani unte con il Sacro Crisma consacratorio. Una vergogna in diretta TV: clericalismo bieco e , come al solito, autoritario.

      Elimina
    4. Veramente si vede chiaramente che il sacerdote ritrae la mano e rifiuta di comunicare il fedele, addirittura quando quest'ultimo cerca di comunicarsi accostando la bocca alla particola, il sacerdote CON L'OSTIA IN MANO gli fa segno sprezzante di allontanarsi.
      SEMPLICEMENTE VERGOGNOSO!

      Elimina
    5. 23.25: rendiamoci conto. Per lui era più importante fare come voleva lui piuttosto che ricevere l’Eucaristia. Forse è stata una mossa del Cielo fare in modo che non la prendesse.

      Elimina
    6. Ho rivisto il filmato , il prete dopo un breve dialogo protende la particola e non è chiaro chi poi la rifiuta. Rimane

      Elimina
    7. In sostanza è il fedele che si ritrae mentre il sacerdote protende con calma la mano con la particola. Non apprezzo il metodo di estrapolare immagini brevi,a distanza, senza sonoro ed utilizzarle senza almeno dubbi a dimostrare una tesi. I documenti presentati poi non sono tutti ma una scta solo di quelli favorevoli alla tesi.

      Elimina
    8. 8.20, io di rispettoso nell’atteggiamento di quell’uomo non ho visto proprio niente. Riconosco però l’ego mastodontico che si coltiva in certi ambienti, nei quali si vive una fede distorta fatta di orgoglio e protesta continua per difendere una pretesa purità violata.

      Elimina
  3. ECCO I PRETI CHE NEGANO LA COMUNIONE A CHI LA VUOLE RICEVERE IN BOCCA E IN GINOCCHIO. QUESTO SACERDOTE MERITA DI ESSERE SCOMUNICATO. NE RISPONDERA' DINANZI A DIO PER AVER NEGATO LA SANTA EUCARESTIA A UN FEDELE. VERGOGNA!

    RispondiElimina
  4. Ho visto! Una chiara dimostrazione di quello che avviene quasi ovunque senza che alcuno tra COLORO A CUI COMPETE trovi la forza di reagire e correggere. Questo è solo uno dei problemi che affliggono la Chiesa. E' tempo di parlare e affrontare il grande problema che tutti fingono di non vedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho partecipato a tantissime messe in varie chiese in cui, chi si è presentato alla comunione inginocchiandosi, è stato comunicato senza problemi.
      È anche vero che la comunione va bene presa in entrambi i modi, anche impuntarsi per far valere la propria volontà non è un bell’atteggiamento per un fedele che sta per incontrare il suo Dio.

      Elimina
    2. Quindi, i milioni di cattolici che vivono con serenità affidandosi ai sacerdoti, sbagliano tutti?
      Avete capito tutto solo voi?

      Elimina
  5. È stato un atto vile, certamente ne risponderà davanti a Dio. A me purtroppo è capitato a Genova nella chiesa di Gesù Adolescente, il sacerdote mi ha negato la santa Eucarestia in ginocchio ed in bocca, pretendeva che la prendessi in mano. Io mi sono rifiutata e lui si è voltato e se n'è andato. Questo credo sarà solo l'inizio. Sono pochi i sacerdoti che te lo consentono 🙏

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sembra normale rifiutare la comunione dalle mani di un sacerdote solo perché pretendi di riceverla come vuoi tu?

      Elimina
  6. Il sacerdote gliela ha negata perché la superbia farisaica di dimostrarsi superiore a tutti gli altri nel ricevere Cristo era degna di una bella confessione . È il cuore che deve essere atto a ricevere, sulla mano non è peccato

    RispondiElimina
  7. Amici, ho visionato la video lunga parecchie volte, mezzo seconda per mezzo seconda. Perché mi è successo un rifiuto pazzo, che ha durato un secolo, da un prete a Lisieux un anno fa. Senza equivoco. E, forse sbaglio, ma mi pare davvero che è successo un altra cosa. Il prete sembra essere pronto a dare la Communion nella bocca a questo uomo ed è solo quando apre grande la bocca che cambia attitudine e si rifiuta a dare l’Ostia, aria di dire che l’altro sa perché è impossibile. L’uomo se ne va senza chiedere il suo resto abbastanza velocemente ed il prete comunica con qualcuno indietro con un segno della testa. Secondo me il prete ha visto qualcosa nella bocca, sia un piercing o un tatuaggio satanico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusatemi, aggiungo che potrebbe avere visto solo un chewing-gum invece di un segno satanico, comunque il prete, a mio parere, ha visto immediatamente un motivo di rifiuto categorico e sembrava enervato come un padre può esserlo con un bambino stupido.

      Elimina
  8. Il sacerdote protende la particola all'uomo inginocchiato che però si alza , si volta velocemente e si allontana. Il filmato è breve , da lontano e senza sonoro. Si può solo interpretare ed è chiaramente piu' probabile che sia l'uomo a ritrarsi e rifiutare il sacramento. L'articolo non si pone dubbi e sposa la tesi del rifiuto da parte del sacerdote . C'è poi con una scelta di documenti sull'argomento che non espone totalmente l'atteggiamento della Chiesa. Non si contribuisce alla chiarezza e si genera sconcerto nei fedeli.

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione