Post in evidenza

Elenco Messe tradizionali in Italia: URGE UN AGGIORNAMENTO

Cari lettori di MiL, molti di voi ci hanno scritto, giustamente, per lamentarsi del fatto che l'elenco delle Messe tradizionali del nost...

sabato 22 maggio 2021

Adorazione Eucaristica per la vita #perlavita2021


Si è tenuta ieri sera, dalle h. 19, alle h. 20,30, presso la chiesa di S. Giovanni dei Fiorentini in Roma, l'Adorazione Eucaristica per la Vita, consueto appuntamento vigiliare rispetto alla Marcia per la Vita che, quest'anno, si svolgerà oggi stesso, 22 maggio, dalle h. 11, in via dei Fori Imperiali (altezza di Via San Pietro in Carcere/Piazza Venezia), in forma "stanziale" in conseguenza delle note contingenze sanitarie.

Ancor prima, alle h. 9,30, presso la chiesa di S. Maria in Portico in Campitelli, mons. Marco Agostini celebrerà la S. Messa promossa dal CNSP (ved. qui).

La cerimonia, alla quale hanno partecipato tanti fedeli quanti la chiesa ne poteva contenere nel rispetto delle norme sul distanziamento, è stata presieduta dal Card. Raymond Leo Burke, dopo che mons. Marco Agostini aveva esposto il Ss.mo Sacramento e guidato la recita del S. Rosario. Erano presenti, tra gli altri Prelati, anche il Card. George Pell e mons. Gilles Wach, Priore Generale dell'Istituto di Cristo Re Sommo Sacerdote.

Il Card. Burke ha tenuto una vibrante omelia nella quale ha invitato tutti alla battaglia per la vita, nonostante le grandi difficoltà che essa deve affrontare in questo periodo di crisi e di confusione anche interna alla Chiesa.

La necessità di rispettare le disposizioni sanitarie ha reso una po' più difficile del solito, per il cronista, la realizzazione di un soddisfacente servizio fotografico. Vi proponiamo comunque, qui di seguito, qualche immagine.






1 commento:

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione