Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

martedì 19 maggio 2020

Niente comunione in bocca? Niente 8 x mille alla CEI!

Inizialmente pensavamo ad uno scherzetto del Governo.
Abbiamo voluto non essere prevenuti e sforzarci di credere che si trattasse di effettive misure dettate da necessità di "prevenzione".
Ma ora l'inganno è svelato. Il piano è chiaro. Non solo la CEI si è piegata ma evidentemente ha contribuito a ideare l'obbligo a che la Santa Comunione ci venga distribuita SOLO sulla mano.

I cattolici non possono ricevere la comunione in bocca mentre gli ortodossi e, persino, i protestanti sì?
Qualcuno ci può spiegare perchè e come mai?
Si veda il nostro post QUI.

Ecco il nostro incoraggiamento, non ci resta che rispondere amaramente alla CEI: cari vescovi se quest'anno non cambiate strada, non vi meritate il nostro 8 x mille!

Ricordiamo, con San Pio X e il Catechismo della Chiesa Cattolica, che i tra i 5 precetti generali della Chiesa vi è anche quello di "Sovvenire alle necessità della Chiesa, contribuendo secondo le leggi e le usanze".


Ebbene, anzitutto la CEI non è la "Chiesa", pensì una struttura giuridica di diritto umano, nata qualche decina di anni fa.
Secondo, la CEI negli ultimi tempi non ha mancato di adoperarsi in molteplici iniziative in evidente contrasto con la dottrina e la gli insegnamenti della Chiesa Cattolica. Il frangente del Coronavirus ne è stata la riprova.
Terzo, il precetto sopra richiamato ben può essere adempiuto aiutando e sostenendo validi e "cattolici" sacerdoti, associazioni e istituti religiosi, secondo le nostre possibilità e in base alle nostre sostanze.

Ricordiamo, per completezza, che se si arrivasse a NON destinare il proprio 8 x mille alla CEI è bene NON lasciare la scheda in bianco perchè, in tal caso, la scelta non espressa viene ripartita in base alle scelte espresse.
Un'alternativa ipotizzabile?
Destinarlo allo Stato, esplicitando nella casellina il numero 5, ossia i "beni culturali", così che i nostri soldi siano per lo meno destinati anche per il restauro di edifici di comprovato valore storico e artistico, chiese comprese.

Ci rendiamo conto che si tratta di considerazioni davvero tristi e amare che spreremmo di non applicare.
Tuttavia  non possiamo continuare a sostenere con i nostri soldi iniziative vergognose e sconsiderate, contrarie al sensus fidei e al bene delle anime.

Guido





"Dovunque vado nel mondo intero, la cosa che mi rende più triste è guardare la gente ricevere la comunione sulla mano"
(Madre Teresa di Calcutta, St. Agnes Church, New York, 1989, tratto da QUI)









33 commenti:

  1. E' già da alcuni anni che non lo devolvo più, sopratutto perchè viene usato per la costruzione di chiese obbrobriose e per il cosiddetto adeguamento liturgico di quelle già esistenti.

    RispondiElimina
  2. destiare l'8×1000 allo stato? allora i lefevriani hanno ragione che in questo blog ci sono solo dei mentecatti? ma destinarli allo stesso Stato totalitario non si può sentire. se pure ai beni culturali di che cultura si tratta con questi che ci governano? vi sparano una mostra di Cattelan o tipi degeneri simili magari anche in chiesa! ma perché? Perché voi siete figli della stessa cultura sovversiva, e pertanto non sarete contenti fin quando non daranno ragione solo a voi. ovvero anche voi al potere ci rifilereste il doppio rito, ecc. ma a questo punto meglio Francesco I che almeno ci crede che tutte le religione sono uguali. W il Santo Padre non si è cattolici senza il papa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si è Papi senza essere cattolici.

      Elimina
    2. Quindi siamo fermi a Pio XII e a Mons. Lefebvre.

      Elimina
    3. Prima di tutto gli ortodossi la ricevono in bocca col cucchiaino inbevuta l'Ostia corpo di Cristo nel Sangue di Cristo secondo i protestanti non hanno Eucaristia perché non hanno un memoriale ma ricordano soltanto che è venuto questo fatto l'unica e vera Eucaristia è quella Cattolica e Ortodossa e gli ortodossi,ripeto, non la ricevono sulle mani ma direttamente in bocca!

      Elimina
    4. Assisto sempre di più a persone malate di qualunquismo o di opinionismo è ancora peggio di edonismo anche in questi interventi non sono proprio intelligenti....

      Elimina
  3. La CEI!!! La CEI!!! Ancora correte appresso alla CEI!!!

    RispondiElimina
  4. Non confondiamo l'8x1000 con la Comunione in bocca o sulla mano. La CEI, adeguata e covo di infiltrati, è responsabile di ben altre e più gravi inadempienze e decisioni verso i fedeli, abbandonati ai nemici di Cristo con equivoci e stravaganti atti e pronunciamenti dottrinali e morali come anche con l'aperta apostasia.

    RispondiElimina
  5. Io la penso come Madre Teresa..ma.alla fine della storia non ho capito...bisogna prenderà questa comunione in mano o no? Perché oltre a lamentarsi bisogna dare anche dei consigli....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No. E se legge i post del blog troverà le ragioni

      Elimina
  6. Certo che per voi la Comunione vale molto... l'8x1000 del vostro reddito. Siete penosi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vuole dire, contro affermazioni tendensiose, che la CEI sempre più adeguata e lontana da una professione di fede che non è più quella del popolo, per fortuna ancora attiva, non merita un contributo economico che spende in iniziative e stampe ben poco cattoliche che, guarda caso, piacciono ai gongolanti nemici della Chiesa. I soldi se li faccia dare da coloro con i quali condividono relativismo e modernismo.

      Elimina
  7. la comunione anche in mano va bene, san Tarcisio che era un bimbo la portava ad altri cristiani, in mano senza ostiaro e senza amnennicoli vari era l'inzio del cristianesimo. nessuno pensava di non toccare il pane con le mani. farisei siete. torniamo ai primi secoli senza tanti fronzoli e regole imposte dalle conferenze episcopali che sono sempre state ricettacoli di scarafaggi! la comunione in mano va bene uguale è la messa che è sbagliata. Tridentina e basta, in mano ls comunione serve per salvare il corpo in cui c'è l'anima che si vuole salvare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, si vuole tornare ai primi secoli, quindi:
      - verrà ripristinato il digiuno Eucaristico a partire dalla mezzanotte precedente
      - verrà ripristinato l'ordine dei penitenti con i suoi vari gradi e in cui entreranno i vari peccatori riconciliati, che non saranno ammessi all'Eucaristia e dovranno fare penitenza finché durerà il tempo prescritto
      - si celebrerà una sola Messa per diocesi la domenica,con il Vescovo circondato dal suo clero, e la gente sarà obbligata ad andare da lui per soddisfare il precetto festivo

      E si può continuare

      Elimina
    2. Prima di "tornare ai primi secoli" bisognerebbe tornare alla sanità di mente. C'è una follia collettiva in giro che non fa presagire nulla di buono. A partire dalle menti corrotte dei notabili ecclesiastici.

      Elimina
    3. Non capisco questa esaltazione dei cosiddetti "primi cristiani", di cui non si sa assolutamente nulla, storicamente non esiste alcun dato certo. Probabilmente è mitologia, ma di quella scadente, e per di più scippata agli ebrei.

      Elimina
    4. gsmy delle 7,33 ha ragione. altro che abusi liturgici. un distanziamento sociale strategico. e vedrete che a messa ci andrà solo chi ci crede veramente. e no quelli che è domenica e si va alla messa.

      Elimina
  8. Non condividiamo l' elogio anticristiano della peste di Don Abbondio libero, ormai, di esecitare il suo dovere senza pericoli, ma siamo contenti che la pandemia abbia eliminato la farsesca e del tutto estariore sretta di mano del NO, nociva anche per ragioni igieniche.

    RispondiElimina
  9. Secondo me non dare l'otto per mille alla chiesa cattolica è una sciocchezza. Nel momento in cui i nostri sacerdoti non avranno più la possibilità di ricevere uno stipendio saranno costretti ad andare a lavorare e così saremo noi ad aver scelto di privarci l'Eucaristia in settimana e molto probabilmente anche la domenica.

    RispondiElimina
  10. Ho 61 anni, sono cattolico praticante da sempre ed il mio otto per mille è sempre stato devoluto alla Chiesa Cattolica. Fu Giovanni Paolo II a stabilire che anche nel rito cattolico romano la comunione poteva essere presa sulla mano, fermo restando che coloro che volevano continuare a ricevere l'ostia direttamente nella bocca potevano continuare a farlo. Io scelsi sin da subito di ricevere la comunione sulla mano perché ritenevo che ciò rievocasse in maniera più fedele l'evento dell'Ultima Cena, quando Gesù distribuì agli apostoli il pane spezzato dinanzi a loro. Credo comunque che polemizzare fra noi cattolici su questo tema sia alquanto meschino: rischiamo veramente di finire tutti quanti nelle trappole teseci da Satana, il quale vorrebbe vederci tutti divisi fra noi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. giusto anche alla messa in latino solo sulla mano!

      Elimina
    2. Comunione nella mano: decisione pessima.

      Elimina
    3. però la Messa non è l'Ultima Cena: quest'ultima è un'evento unico, irripetibile, con cui Gesù ha istituito l'Eucarestia e in modo profetico l'ha stabilita quale Memoriale della Sua Morte e Risurrezione; la Messa invece è il rito sacrificale compiuto in obbedienza al comando 'Questo fate in memoriale di me!' in cui viene riattualizzato il Mistero Pasquale e noi siamo resi partecipi di questo mistero
      si vede che la differenza non è piccola, e la Messa non è una replica della Cena

      inoltre se si volesse replicare la Cena dovremmo stare distesi su triclini/divani/tappeti, usare pane lievitato, usare vino rosso molto forte etc

      Elimina
    4. Lutero, 9.23, la ringrazia e si complimenta!

      Elimina
    5. Lutero negava qualsiasi legame reale tra il Sacrificio della Croce e il Sacrificio della Messa, negava il fatto che la Messa fosse un sacrificio espiatorio ma al massimo un sacrificio (nostro, puramente umano) di lode
      Dove avrei condiviso queste orrende eresie?
      In compenso Lutero ha sostenuto che la Messa dovesse essere una replica della Cena, tanto da far sparire il Canone e ridurre il tutto al Racconto dell'istituzione, peraltro con le comunioni separate delle due specie dopo le rispettive parole, tanto voleva far assomigliare Messa e Cena

      Quello che ho scritto segue ciò che è stato definito nel Concilio Tridentino

      Elimina
    6. "In modo profetico" ... "il Mistero pasquale" ... linguaggio vaticanosecondita neocatecumenale modernista.

      Elimina
    7. signor anonimo delle 7:20
      se leggesse quel capolavoro di chiarezza dottrinale che è il decreto della sessione XXII del Concilio Tridentino vedrebbe che esso esprime gli stessi concetti che ho enunziato
      ho anche semplicemente il Canone Romano, soprattutto l'Unde et memores

      Pace e bene

      Elimina
  11. Sarebbe meglio scrivere "perlomeno", Treccani dice che è la grafia più diffusa nell'italiano contemporaneo, anche se "per lo meno" non è sbagliato.

    RispondiElimina
  12. Indipendentemente dall'8x1000 destinato alla CEI oppure no, il prossimo futuro per le finanze della Chiesa sarà un bagno di sangue.I proventi delle donazioni saranno sempre più esigui e si dovrà cominciare a vendere qualche immobile per poter tirare avanti.Con una politica dissennatamente di sinistra estrema si son demonizzati tutti quelli che facevano affluire ingenti capitali nelle casse vaticane col bel risultato che adesso sono desolatamente vuote.Il coronavirus poi darà una bella sforbiciata sulla dichiarazione dei redditi del prossimo anno con risultati prevedibili.Però visto che si voleva edificare (sic)una chiesa povera per i poveri, forse qualcuno avrà ottenuto il suo scopo. Questo succede a mettersi nelle mani di chiacchieroni che non saprebbero gestire neanche una pizzeria.Con tutto il rispetto per i pizzaioli.

    RispondiElimina
  13. Ma perché siete tutti anonimi? Non potete pubblicare con nome e cognome?almeno si capisce chi dice cosa!

    RispondiElimina
  14. Da lunedì ho ripreso a frequentare la Messa (novus ordo, nella mia parrocchia). Il sacerdote che sostituisce il parroco ha comunicato tutti direttamente in bocca. Naturalmente niente scambio del segno di pace e menzione del Papa "emerito" durante l'offertorio. Canto finale: Regina Coeli. Bene così, sono contento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo, avevamo la mascherina ma tenuta sempre sotto il mento.

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.