martedì 24 settembre 2019

Don Ettore Cannavera: pro aborto, divorzio ed eutanasia parla al Congresso Radicale


"Partito [Radicale] che diverse volte ho votato e di cui mi sento di farne parte". "Mi sentivo più vicino  al Partito radicale che alla Chiesa". "Schierandomi a favore della legge sul divorzio e sull'aborto [...] e ora sul "fine vita". 
Favorevole alla droga libera e.... nominato Commendatore  della Repubblica Italiana da Mattarella (QUI). 
Queste una delle tante pazzie che don Ettore Cannavera (per la biografia QUI e QUI) ha detto nel suo intervento al 41°  Congresso del  Partito Radicale dello scorso luglio.

Ci risulterebbe che abbia avuto anche - in passato - delle sospensioni a divinis.
Anche recentemente hanno dato scandalo le sue dichiarazioni a favore dell'eutanasia.
Ovviamente il suo 8 per mille lo da ai Valdesi (QUI)
Conteremmo interventi solleciti e immediati del suo vescovo (presumiamo l'arcivescovo di Cagliari che lo ospita nelle Notizie del sito Diocesano QUI)
Luigi

5 commenti:

  1. Magari lo nominano monsignore

    RispondiElimina
  2. Costui, che dovrebbe essere sospeso per l'enormità blasfema dei suoi errori, non è un pazzo ma un guerrigliero ateo infiltrato in mala fede che ora si scatena perché trova appoggio ufficiale in larghi strati del mondo ecclesiastico infiltrato o adeguato traditore del Vangelo.

    RispondiElimina
  3. Certo che questo poveraccio di Cannavera ce ne ha di immondizia nella testa! Davvero la mente umana è un abisso in cui può allignare tutto e il contrario di tutto. Nominato pure Commendatore della Repubblica Italiana dal cattoradicalcomunista Mattarella. Povera Chiesa! Povera Italia! Che puzza di marciume che c'è in giro!

    RispondiElimina
  4. Don Ettore è una canna, una canna vera!

    RispondiElimina
  5. Forse non è un prete secondo il modo di pensare di tanti, ma è un cristiano, un vero discepolo di Gesù.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.