sabato 5 gennaio 2019

In Epiphania Domini : Canto del Noveritis A.D.2019 e Professione Solenne di Fede del Popolo

Come consuetudine pubblichiamo  la musica del "Noveritis Romanum A.D. 2019" (v.sotto il link per stamparlo) e il testo della "Solenne Professione di fede da farsi in Chiesa da tutto il popolo nel giorno dell'Epifania" (preferibilmente davanti al Santissimo Sacramento esposto solennemente).  

Buona festa dell'Epifania!
 

Novéritis, fratres caríssimi, quod annuénte Dei misericórdia, sicut de Nativitáte Dómini nostri Jesu Christi gavísi sumus, 
ita et de Resurrectióne ejúsdem Salvatóris nostri gáudium vobis annuntiámus. 
Die décima séptima Februárii erit Domínica in Septuagésima. 
Sexta Mártii dies Cínerum, et inítium jejúnii sacratíssimæ Quadragésimæ. 
Vigésima prima Aprílis sanctum Pascha Dómini nostri Jesu Christi 
cum gáudio celebríbitis. 
Trigésima Máii erit Ascénsio Dómini nostri Jesu Christi. 
Nona Júnii Festum Pentecóstes. 
Vigésima ejúsdem Festum sacratíssimi Córporis Christi. 
Prima Decémbris Domínica prima Advéntus Dómini nostri Jesu Christi, 
cui est honor et glória, in sæcula sæculórum. 
Amen.  

SOLENNE PROFESSIONE DI FEDE  
da farsi tradizionalmente in Chiesa da tutto il popolo nella Festa della EPIFANIA 

Io credo in Dio Padre Onnipotente, Creatore del cielo e della terra, e in Gesù Cristo, suo unico Figlio, Nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto, discese agli inferi, il terzo giorno resuscitò da morte, salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipotente, di là verrà a giudicare i vivi e i morti. 
Credo nello Spirito Santo, la Santa Chiesa Cattolica, la Comunione dei Santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne, la vita e terna. Amen. 
Tengo ancora fermamente per vero: 
1) che nel Santissimo Sacramento dell’Eucarestia vi è veramente il Corpo, il Sangue, l’Anima e la Divinità di nostro Signore Gesù Cristo, e che nella Santa Messa si offre a Dio un vero sacrificio propiziatorio per i vivi e per i morti; 
2) che il Sacramento della Penitenza è di divina istituzione, ed è necessario alla salute per tutti coloro che sono caduti in peccato mortale dopo il Battesimo; 
3) che la Beatissima Vergine Maria, concepita senza macchia di peccato originale , è vera Madre di Dio; 
4) che il Romano Pontefice è il successore di S. Pietro, vero Vicario di Gesù Cristo, Capo di tutta la Chiesa, Pastore Supremo e Maestro infallibile di tutti i cristiani; 
5) ed infine che veramente, oltre il Paradiso eterno per coloro che si salvano, v’è un Inferno eterno per i dannati, ed un Purgatorio per coloro che muoiono bensì in grazia di Dio, ma con qualche debito da soddisfare alla Divina Giustizia. 
Ammetto e professo, senza alcun dubbio, tutte le altre verità insegnate dalla Chiesa Cattolica, nella quale solo vi è salvezza; e perciò condanno e rigetto tutte le dottrine condannate e rigettate dalla Chiesa. 

***
Fonti: Schola Sainte Cecile QUI 

Parrocchia San Marco Evangelista QUI