lunedì 15 ottobre 2018

Avvenire: c'è un limite alla blasfemia?


Ma non si vergognano? Tutto ciò per avere la scusa di attaccare Salvini.
Vedi anche la Bussola oggi QUI.
L

2 commenti:

  1. Che pena! Il giornale 'cattolico' della CEI ridotto ad un foglio satirico-scandalistico. I vescovi, che non hanno argomenti migliori della vignette, sembrano rassegnati alla perdita della loro dignità ministeriale e ciò è motivo di profonda angoscia per il popolo di Dio, abbandonato a se stesso e sempre più privo di fiducia in quelli che vuole siano i propri maestri.

    RispondiElimina
  2. Sicuramente ci saranno tanti vescovi che rifiutano queste oscenità faziose propalate in nome loro. Per il bene della Chiesa e il rispetto dei fedeli, si dissocino con forza e palesemente, altrimenti dovremo considerarli complici.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.