venerdì 29 settembre 2017

Mons.Luciano Paolucci Bedini: vescovo eletto di Gubbio

Gubbio *. Festa di San Michele Arcangelo, Principe delle milizie celesti.
A mezzogiorno accompagnato dal suono festoso delle campane dovrebbe essere annunciato ufficialmente il nome del nuovo vescovo che sederà sulla cattedra di Sant'Ubaldo succedendo a Monsignor Mario Ceccobelli alla guida della diocesi di Gubbio.  

AGGIORNAMENTO: e' Mons.LUCIANO PAOLUCCI BEDINI il nuovo Vescovo eletto di Gubbio.

 Dicitur che il nuovo pastore di una delle più belle Città dell'Umbria, ricca di fede, di storia e legata alla devozione francescana, questa volta potrebbe venire dalla vicina costa adriatica all'ombra della Santa Casa di Loreto di cui
è particolarmente devoto. 

"Giovane" (non ancora cinquantenne) il nuovo vescovo eletto ha ricevuto l'ordinazione sacerdotale nel 1995 e dal 2004 ha insegnato Catechetica, Pastorale Giovanile e Pastorale dell’Iniziazione Cristiana presso l’Istituto Superiore Marchigiano di Scienze Religiose “Redemptoris Mater” di Ancona. 
Degno di nota l'incarico di Rettore e di educatore del terzo biennio del Pontificio Seminario Regionale Marchigiano Pio XI. 
Sotto la guida spirituale di Mons.Paolucci Bedini e dei suoi validi e preparati collaboratori il Seminario Regionale è considerevolmente cresciuto in santità e dignità: caratteristiche indissolubilmente legate al ministero Sacerdotale.

Affidiamo il nuovo vescovo eugubino alla certa protezione della Madonna Santissima , del Serafico Padre San Francesco e del "vescovo Ubaldo Baldassini (1129-1160), veneratissimo patrono della città e della diocesi, si deve la riforma e rinascita spirituale del clero, dei Canonici della Cattedrale e del popolo; la riorganizzazione delle parrocchie rurali e la difesa delle libertà civili".

* Gubbio è nota anche per essere la "Città della Festa dei Ceri" che si celebra il 15 maggio e "consiste nel trasporto di corsa di tre Ceri coronati da statue di Santi: sant'Ubaldo (patrono di Gubbio), san Giorgio e sant'Antonio Abate. ... evento che si ripete annualmente ed ininterrottamente dal 1160. ... È vissuta con grande attaccamento da tutta la cittadinanza ed è caratterizzata da forti passioni e sentimenti ... dal 1973 i Tre Ceri rappresentano il simbolo della Regione Umbria e sono stilizzati nel suo gonfalone e nella bandiera ufficiale".
AC



Immagini:
1) il celebre campanone " la voce di Gubbio" nella torre del Palazzo dei Consoli  QUI QUI e QUI ecc
2)  particolare della "festa dei ceri" del 15 maggio ( foto notiziaquotidiana)
3)" San Francesco d'Assisi e il lupo di Gubbio" : "Del santissimo miracolo che fece santo Francesco, quando convertì il ferocissimo lupo d'Agobbio". ( foto abbazie)

AGGIORNAMENTO 10 novembre 2017
Lo stemma episcopale del nuovo Vescovo