martedì 7 febbraio 2017

Don Alfredo Morselli: “Stiamo vivendo l’inferno della Chiesa”

 Un'intervista del nostro caro amico e collaboratore don Alfredo.
L
Morselli“Stiamo vivendo l’Inferno della Chiesa, ma le forze del male non prevarranno. Papa in Svezia? Ha lanciato un assist alla intercomunione con i luterani.” Lo dice in questa intervista don Alfredo Morselli, sacerdote e teologo.
Don Alfredo, in che modo commentare la recente visita di Papa Bergoglio in Svezia per la commemoriazione della Riforma luterana?” Io baso la mia analisi  solo sui documenti scritti ed ufficiali e non su dichiarazioni in aereo  o interviste. Analizzo i testi e da questi parto”.
Avanti…
” A leggere la dichiarazione sottoscritta ci sta da essere sbalorditi in negativo e noto peggioramenti rispetto al passato per tre  ragioni”
Quali?
” La dichiarazione è molto pericolosa e direi inaccettabile, perchè colpevolizza tutti i cattolici in relazione al sorgere della Riforma. Indubbiamente,  qualche cattolico a livello individuale può anche

aver dato scandalo, ma da questo ad impegnare tutti i cattolici ne passa. In questo modo, il Papa giustifica le aberrazioni dottrinali diaboliche di Lutero, persino in qualche modo le rivaluta. Inoltre in questa  dichiarazione,  vengo così al secondo punto, si parla di doni spirituali e teologici. Non so francamente quali essi siano, ma una cosa è sicura: siamo davanti ad una menzogna. Il terzo punto è altrettanto insidioso. Penso che piano piano si vuole aprire la strada alla intercomunione con i  luterani, anzi è un assist verso questo. In poche parole, dopo aver aperto la porta con Amoris Laetitia alla comunione a favore di chi non è in grazia di Dio, adesso si pensa di fare questo con chi vive, per sua scelta, fuori della comunione con Roma”.
Qual è la causa di tutto questo?
“Stiamo vivendo l’ Inferno della Chiesa, ma le forze del male non prevarranno. Il demonio aggredisce la Chiesa dal suo interno, anche attraverso suoi ministri, persino da parte di chi ha posti di grande responsabilità. Viviamo nel tempo dell’ apostasia generalizzata e  avanzata”.
Padre Cavalcoli si è dischiarato disturbato…
” Penso che sia andato anche basso. Io lo sono di più. Oggi la Chiesa è tradita dai suoi stessi figli , pure in alto, dai nuovi Giuda, tutti coloro che proclamano in atti e documenti cose che urtano contro la Verità. Però queste forze del male alla fine non  prevarranno. In questo momento di crisi, bisogna pregare ed io lo faccio, per la Chiesa e soprattutto per il Papa”.

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.