martedì 3 giugno 2014

Mons. Nazzareno Marconi è il nuovo Vescovo di Macerata

Atteso l'annuncio alle ore 12 di oggi ( 3 giugno 2014) nella Cattedrale di San Giuliano di Macerata ( puntualmente confermato dopo la nostra anticipazione  N.d.R )  della nomina del nuovo di Macerata, Tolentino, Recanati, Cingoli e Treia .
Alcune anticipazioni ci dicono che la scelta di Papa Francesco è caduta su Mons. Nazzareno Marconi dal 2004 Rettore del Seminario Pontificio Regionale Umbro. 
Stimato biblista insegna Esegesi dell'Antico Testamento e più volte è venuto nella diocesi maceratese a tenere convegni e conferenze. 
La Diocesi Maceratese è stata retta dal 26 febbraio 2013 dall'Amministratore Apostolico Mons. Claudio Giuliodori che Papa Benedetto XVI ha voluto nominare Assistente Ecclesiastico Generale della Università Cattolica del Sacro Cuore due giorni prima della rinuncia al Pontificato.
E' stato veramente surreale aver dovuto togliere contemporaneamente i ritratti e gli stemmi del Papa e del Vescovo diocesano ...
Questo il "curriculum" ufficiale del nuovo Vescovo. 
"Don Nazzareno Marconi nato a Città di Castello (Pg) il 12-02-1958. 
Filosofia alla Lateranense. 
Teologia in Gregoriana e Licenza in Sacra Scrittura. 
Attualmente candidato al Dottorato al Biblico. Dottorato in Teologia Biblica all'Urbaniana. 
Direttore dell'Ufficio Catechistico di Citta di Castello. 
Parroco di Citerna dal settembre 1998 Insegna Esegesi dell'AT all'Istituto Teologico di Assisi.
Consulente religioso per produzioni cinematografiche e multimediali".

AGGIUNTA 

Prima della preghiera serale al Sacro Cuore di Gesù ci fa piacere formulare al nuovo Vescovo di Macerata, Tolentino, Recanati, Cingoli, Treia i nostri filiali auguri raccomandando il nostro nuovo Pastore alla materna protezione della Madonna della Misericordia e dei Santi Protettori della nostra Diocesi : Giuliano, Vincenzo Maria Strambi, Catervo, Nicola da Tolentino, Vito, Flaviano, Esuperanzio, Sperandia, Patrizio e di tutti i Santi e le Sante che nei secoli hanno calcato le nostre terre benedette dal miracoloso passaggio della Santa Casa di Loreto  evangelizzando e formando intere generazioni di bravi e devoti cattolici.

A.C.