martedì 11 febbraio 2014

A Benedetto XVI: "Grazie, Santità, per averci amati!"!

" Padre amatissimo, ma guarda in che guaio ci hai cacciati! 
Se citiamo il tuo magistero, passiamo per contrari al Papa. 
Se non ti citiamo, passiamo per ingrati. 
Se obbediamo alle tue prescrizioni, che sono della Chiesa, siamo preconciliari. 
Se non obbediamo, siamo conformisti. 
Ma noi vogliamo essere soltanto cattolici, e non ci curiamo dei giudizi altrui. 
Grazie per la tua sapienza. 
Grazie per la croce che hai portato per tutti noi. 
Grazie per averci amati. 
Grazie per averci educato, con lo stesso slancio di fede del tuo santo predecessore, a venerare la persona del Vicario di Cristo, che con te riconosciamo ed amiamo in Francesco. 
A lui la nostra devozione e la nostra fedeltà, obbediente e sincera. 
A te, che non sei più Pietro, la nostra filiale ed orante riconoscenza". 

( Un Sacerdote )

33 commenti:

  1. Viva il Papa, Benedetto XVI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lunga vita a Benedetto XVI

      Elimina
  2. In Tua Justitia Libera me Domine
    HomeLa Tradizione CattolicaConferenzeOmeliePreghiereS. Nicola in CarcereContatti

    martedì 11 febbraio 2014

    S.S. Benedetto XVI eletto 16 Aprile 2005 rinuncia 11 Febbraio 2013


    Benedetto XVI Vescovo di Roma Vicario di Gesù Cristo Successore del Principe degli Apostoli Sommo Pontefice della Chiesa Universale Patriarca dell'occidente Primate d'Italia Arcivescovo e Metropolita della provincia romana Sovrano dello Stato della Città del Vaticano Servo dei servi di Dio.
























    Venerati Fratelli nell’Episcopato e nel Presbiterato!
    Distinte Autorità!
    Cari fratelli e sorelle!

    Vi ringrazio di essere venuti così numerosi a questa mia ultima Udienza generale.

    Grazie di cuore! Sono veramente commosso! E vedo la Chiesa viva! E penso che dobbiamo anche dire un grazie al Creatore per il tempo bello che ci dona adesso ancora nell’inverno.

    Come l’apostolo Paolo nel testo biblico che abbiamo ascoltato, anch’io sento nel mio cuore di dover soprattutto ringraziare Dio, che guida e fa crescere la Chiesa, che semina la sua Parola e così alimenta la fede nel suo Popolo. In questo momento il mio animo si allarga ed abbraccia tutta la Chiesa sparsa nel mondo; e rendo grazie a Dio per le «notizie» che in questi anni del ministero petrino ho potuto ricevere circa la fede nel Signore Gesù Cristo, e della carità che circola realmente nel Corpo della Chiesa e lo fa vivere nell’amore, e della speranza che ci apre e ci orienta verso la vita in pienezza, verso la patria del Cielo.


    Continua a leggere...»

    RispondiElimina
  3. primo anniversario del commissariamento della Chiesa Cattolica

    RispondiElimina
  4. La seconda foto con il papa che si tiene il volto tra le mani spiega senza nulla aggiungere a come ci siamo sentiti noi che l'abbiamo amato contro tutto e tutti e pensare che qui da noi molti preti hanno brindato al fatto che se n'era finalmente andato, ora giganteschi poster di mister buonaseeraaa fanno mostra di sé anche fuori dalle chiese, mentre prima neanche l'ombra del papa regnante, complimenti.....e adesso pover'uomo? titolo quanto mai emblematico per la chiesa attuale, in s-vendita nelle migliori vetrine mondane, ma il meglio-peggio deve ancora venire, aspettiamo il sinodo e il risultato del questionario.....chi offre di più? Twittate, gente, twittate....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo sottoscrivo tutto, per me è ancora lutto per questo che sembra veramente un suicidio assistito di tutta la Chiesa.

      Elimina
  5. Nelle librerie di Via della Conciliazione i libri di B-XVI sono in bella evidenza, cosa che mi ha reso felice. Alla luce anche del fatto che, in quelle librerie, se chiedi Etienne Gilson, Augusto Del Noce, Cornelio Fabro o il Dottore Angelico devono scomodare trenta commessi per trovarli, magari senza successo. Se hanno qualcosa è nel numero di due o tre libri. Eppure sono librerie colme di titoli, la maggior parte riguardanti le cose che tanto piacciono alla anime deboli di oggi, suggestionate e attirate più dall'aspetto mediatico che dalla sana dottrina. In scomparti nascosti potete anche trovare i libri di Nuzzi! Qualche maligno dice anche Dan Brown. Per carità, che i libri di Brosio, colmi di miracolismo, vendano per me è già grasso che cola. Molti sacerdoti e qualche vescovo li vedi rovistare i libri di Papa Francesco, altri sono presi da testi più tecnici. Qualcuno preferisce addirittura Vasco Rossi o i Baustelle, new entry nell'editoria cattolica. Così, per il discorso domenicale, sanno di che parlare. Qualche suora la vedi interessarsi a Edith Stein: qualcuno, grazie al Cielo, rende omaggio a una grande donna di fede e di pensiero. Comunque, tornando a B-XVI, che i suoi lavori campeggino nelle librerie è un buon segnale perchè l'eredità del Papa emerito è rilevante e rivelante. In tempi come questi, cupissimi, la sua eredità è ciò che disponiamo, oltre alla Tradizione della Chiesa e al Vangelo, per prepararci alla futura battaglia, battaglia in un tempo di eresie, scismi e persecuzioni.

    RispondiElimina
  6. Nella Libreria Vita e Pensiero (Università cattolica di Milano), invece, i libri di Benedetto XVI sono praticamente spariti dagli scaffali....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Cattolica è un covo di modernisti in salsa neoscolastica. I peggiori.

      Elimina
    2. A onor del vero io ricordo un covo di topi di biblioteca che passavano la loro vita ad applicare le regole di Lachmann ad elenchi telefonici del Quattrocento. Ma forse abbiamo frequentato dipartimenti diversi.

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    8. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    9. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    10. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    11. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    12. Tutto nella norma: tra due cogl.oni finisce sempre per spuntare una testa di ca..o

      Elimina
    13. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    14. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  8. Lunga vita a Sua Santità Benedetto XVI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viva Papa Benedetto XVI

      Elimina
    2. Spero non siate fra coloro che, dalle file tradizionaliste, lo hanno criticato per il suo amore al Concilio Vaticano II e perché non celebrava con voi la Messa FS.

      Elimina
    3. A meno che inneggiando a Sua Santità Papa Benedetto XVI non vogliano significare che il vero papa è lui e che l'altro è un antipapa eretico, ideuzza che allo stato più o meno esplicito circola in qualche conventicola tradizionalista.

      Elimina
  9. REDAZIONE:
    NONOSTANTE RIPETUTE RICHIESTE, LE BESTEMMIE CONTRO IL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO SONO ANCORA PRESENTI NEL TOPIC SUI DIVORZIATI RISPOSATI. È COSI' DIFFICILE PORVI RIMEDIO?

    RispondiElimina
  10. Scusate OT, ma avete visto come il Patriarca di Venezia (la speranza della tradizione) si sia subito allineato al "vento fresco" della bella Chiesa di Papa Bergoglio??
    http://vaticaninsider.lastampa.it/news/dettaglio-articolo/articolo/venezia-patriarca-moraglia-27329/
    meditate gente meditate!

    RispondiElimina
  11. Intanto Antonio Socci la spara grossa ( si da la zappa sui piedi da solo ... ) perchè OGGI SI CHIEDE SE LE DIMISSIONI DI BENEDETTO XVI SONO CANONICAMENTE VALIDE ????

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.