venerdì 15 novembre 2013

Il Papa avrebbe telefonato ad uno scrittore "tradizionalista" malato, critico nei confronti di questo Pontificato

Da "Papalepapale" prendiamo la parte centrale di un  articolo secondo cui Papa Francesco nei giorni scorsi avrebbe telefonato ad uno scrittore "tradizionalista" molto malato. 
Tutto il racconto del "Mastino" si puà leggere QUI.
Siamo vicini nell'affetto e con la preghiera al nostro amico "scrittore tradizionalista", e alla sua famiglia. 

CORAGGIO!  
Redazione di MiL

" ...
Qualcuno gli ha parlato di questo scrittore cattolico e tradizionalista”, amico anche della comunità lefebvriana, che era stato così aspro nei suoi confronti. 
Poi, ultimamente, gli hanno anche spiegato che questo stesso scrittore suo “critico”, lo è forse per eccesso di zelo, per il suo grande amore verso la Chiesa, perché ingovernabile è il cuore più d’ogni altra cosa. 
Soprattutto, hanno spiegato al papa, questo scrittore cattolico e “tradizionalista” suo “critico” ha combattuto come ha saputo e potuto la sua comunque buona battaglia, ha conservato e persino aumentato la sua fede, ma inesorabilmente, prematuramente la sua corsa ora era giunta al termine. 
Questa sera, il papa ha alzato da sé la cornetta del telefono, ha composto il suo numero, lo ha chiamato. 
Per dargli il suo conforto, e sperimentare insieme un denso momento di commozione, ascolto, misericordia e riconciliazione. 
Di unità. 
Nell’amore. 
Ha commosso anche me. 
Ho sperimentato anche io quella misericordia. 
Quell’unità nell’amore. 
Nella Chiesa, col papa, tutti insieme: ogni sorta di “bestia”. 
Preghiamo ogni giorno per questo scrittore cattolico che sta male e per la sua famiglia. 
Che Cristo e la sua dolce Madre restino in ogni momento accanto a loro in tutti questi giorni così duri. 
Eppure così misteriosamente pieni di grazia."

10 commenti:

  1. salve, si può sapere chi era questo tradizionalista che è morto ?

    RispondiElimina
  2. Perchè è morto ?

    RispondiElimina
  3. chiedo scusa volevo dire malato e non morto

    RispondiElimina
  4. Brutto articolo, rasenta lo sciacallaggio mediatico degno di altro tipo di autori e testate.
    Il maestrino: "Sbagliando molte volte, spesso sbagliando toni e obbiettivo"... ma va...
    Eccesso di protagonismo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sciacallaggio??
      L'articolo è assai rispettoso, caldo, quasi commovente.
      Notare che non si fa il nome per rispetto e per porre la mente sul fatto in sè! a nulla serve sapere il nome. Lo stesso Bergoglio, cari miei, ha detto che la "curiosità" allontana dalla "sapienza"....

      Elimina
  5. ma è uno scherzo di cattivo gusto? che è sto articolo delirante,...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che è sto commento delirante?

      Elimina
  6. Voglio sapere il nome di questo malato. Non mi fido da questo Papa. Saluti dalla Spagna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto il Corriere ha rivelato il nome

      Elimina
  7. Chi è il malato oramai si sa e la cosa al di là del gesto di bergoglio che non giudico, getta sull'ignobile fanzaga un fascio di luce tremendo che ne evidenzia la bassezza ed il sinistro opportunismo.

    Per questo cattolico vero, coraggioso sincero e libero non ci sarà riabilitazione dopo l'ignobile epurazione censoria e traditrice, ma stanotte e a seguire ci saranno almeno le preghiere e di tanti altri, Rinnovata disistima invece al losco iscariota radiofonico.

    Polimar

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.