domenica 1 settembre 2013

Novus Horror Missae Missae: Messina


 *


Il sacerdote che si vede a lato è padre Francesco Broccio, della parrocchia di S. Antonio Abate a Barcellona Pozzo di Gotto, diocesi di Messina. 

Da "qualche parte" c'è scritto che i vasi sacri devono essere almeno rivestiti in argento o oro, o altro materiale prezioso. E comunque NON TRASPARENTI!
I "bicchieri" come calici e le "insalatiere in plastica satinata sono davvero orrendi!
Emulazione delle pissidi di Rio per la GMG 2013?
E poi che ministre straordinarie dell'Eucarestia.... !

Poi non si vede un crocefisso nei pressi dell'altare. E da notare i bei braccialetti del sacerdote principale.

27 commenti:

  1. Ben fatto Messainlatino! Per il cattolico è un obbligo segnalare gli abusi liturgici e gli oltraggi al SS. Sacramento. De resto dal 2004 questo diritto/dovere alla denuncia è sancito dall'istruzione Redemptionis Sacramentum (nn. 183-184) alla cui lettura rimanderei don Broccio per quanto riguarda la scelta dei vasi sacri da utilizzare per la liturgia e la custodia del Sacramento.

    RispondiElimina
  2. Poi sono i FFI ad essere commissariati! Quanta malafede!!!

    RispondiElimina
  3. Cose molto più dignitose, le ho viste nel corso di culti protestanti.
    Almeno le "minstre strardinarie" fossero state delle belelzze muliebri!
    Di fronte a scene di questo tipo, potete rimporevare color che si augurano che la Messa non sia valida?
    Si ridurebbe il danno.

    RispondiElimina
  4. Ormai di cattolico hanno solo le immagini della Madonna!

    RispondiElimina
  5. LO DEVONO SCOMUNICARE!!! NELLE SUE MESSE NON C'è IL CONCETTO DI SACRIFICIO DI CRISTO!!!

    RispondiElimina
  6. ma perché, senza scoraggiarsi, non scrive qualcuno della redazione o l'autore dell'articolo al vescovo di Messina o alla Congregazione del Culto Divino? Solo riguardo ai "vasi sacri" che non erano sacri ..precisi e diretti..senza divagare sulle "ministre di culto" per non permettere a chi dovrà rispondere di sfuggire alla vergogna di una giustificazione che non gli verrà fuori facilmente!

    Nicola Marcucci

    RispondiElimina
  7. Buffonate del genere non sono Messe. E' inutile continuare a fare finta che lo siano, è inutile disquisire su bicchieri e stoviglie varie o su ammennicoli da bimebttina all'asilo.

    E' ora di prendere atto che nella chiesa la deriva è oramai totale e che vi è necessità assoluta di salvare il salvabile perchè il naufragio è prossimo.

    Chi vuole diventare protestante non deve preoccuparsi e può continuare a partecipare a queste cialtronate e ad altre più o meno empie, può bearsi di vescovi samba e merengue e può fare sue le parole di chi non giudica perchè non sa chi è per giudicare.

    Io preferisco morire cattolico e giudico queste sconcezze sacrilegi. Chi le compie dovrà vedersela con Domine Dio, io posso solo limitarmi a tenermi ben lontano da questi disgraziati e dalle loro comunità eretiche, dove oramai la messa è solo intrattenimento per adolescenti a buon mercato e sfogo canioro per quattro vecchie sfaccendate.

    Polimar

    RispondiElimina
  8. Canto di inizio:
    Felicità! un bicchiere di vino e un panino la felicità....!!!

    RispondiElimina
  9. che tristezza. che tristezza.

    RispondiElimina
  10. Ai preti sembra piaccia il vino...più che Cristo!

    RispondiElimina
  11. ...poi ci meravigliamo se si perséguitano i cattolici legati alla Tradizione e se si commissariano gli ordini che riscoprono e mantengono i loro proprii carismi, se si tengono fuori dalla porta dei sacerdoti veramente cattolici e se quelli che sono riusciti ad entrare per qualche via sono malvisti e non tollerati. Questa è la situazione attuale...niente di strano? Tutto, troppo di strano. L.Moscardò

    RispondiElimina
  12. Una Chiesa che viene a mancare proprio nella forma liturgica, sua preminente caratteristica e culmine e fonte della vita cristiana, è una Chiesa alla frutta. Ma oggi si assiste al culto dell'uomo, più che a quello di Dio e si usa Dio per giustificarlo. Preghiamo per questa Chiesa. Non può esserci amore e vicinanza all'uomo se non si passa per un Mistero Celebrato sull'altare, un mistero che non è cena del Signore, già fatta, ma Memoriale!

    RispondiElimina
  13. pù che un altare , sembra una tavolata di una sagra di paese; mancha il fiasco di vino !

    RispondiElimina
  14. Perché non abbinare al bicchiere di vino un bel panino con la mortadella

    RispondiElimina
  15. Scusate l'ardire, ma a voi chi ha detto che quella era una Messa?
    Eppure è tutto così chiaro ... i bicchieri con il vino (quello buono!), il sommelier che ne osserva il colore e la trasparenza, la signorina del tempo che fu che vi intinge il cantuccino (alle mandorle!) ... il DJ con la camicia da madonnaro-pop ... Era una festicciuola in oratorio!!
    Possibile che dobbiate sempre interpretare ogni cosa con spirito malevolo?

    RispondiElimina
  16. Non c'è da stupirsi che questi abusi avvengano nella diocesi di un vescovo (Calogero La Piana) che non ha mai mostrato entusiasmo per le celebrazioni nel VO (quando addirittura non le avversa ...). Questi sono i frutti della cinquantennale disaffezione della gerarchia cattolica per la Messa di sempre. Lo squallore delle liturgie postconciliari, spacciato dai fanatici del modernismo come vero trionfo della creatività liturgica, è una diretta conseguenza della decadenza morale del clero che è seguita alla riforma voluta e pilotata da massoni e protestanti! A chi potremmo mai appellarci contro questo sconcio? Più in alto si sale nella gerarchia ecclesiastica e più aumenta il sentore di modernismo ... chi ha orecchie per intendere intenda!

    RispondiElimina
  17. È questo sarebbe sentire cum ecclesia??!? Da quando?

    RispondiElimina
  18. E poi sono sacerdoti come questi (il mio parroco spesso omette la purificazione della patena) a decidere che mia figlia non può fare la prima comunione prima dei 12 anni per via dei nuovi percorsi di iniziazione cristiana imposti dalla cei!

    RispondiElimina
  19. Vi manca il Padre nostro adattato alla musica della canzone The sound of silence di P.Simon,una cosa da far venire lacrime cocenti per come si strapazzano le liturgie,poi il commento al Vangelo di domenica u.s.dove Gesù viene definito 'rompiscatole,scroccone' perchè andava ospite ai matrimoni per criticare chi si sedeva ai vari posti.....roba da stomaci forti e non vale segnalare abusi,se ne infischiano e ti prendono per retrogrado, bigotto e guai a parlare delle bellissime liturgie di BXVI,anatema,ora PF il 4 ottobre dirà finalmente ciò che vuol fare della CC,un accenno l'ha fatto per lettera,"una chiesa che si spoglia,come Francesco(il santo,non lui)e resta 'nuda e spoglia'di fronte al mondo"....aspettiamo e vedremo....Signore,perdona loro perchè non sanno quello che fanno.....

    RispondiElimina
  20. Scusate ma se uno è astemio ? Non può fare la Comunione ?

    RispondiElimina
  21. Una celebrazione così non è Cattolica punto e basta. Qui non si tratta di sfumature ma di ristabilire la validità del Rito. Ma a Pope Francis le fanno vedere queste cose? Oppure fanno vedere solo le Vere Messe celebrate dai FFI, quelle sì da abolire e limitare....scusate ma non ci sto capendo più nulla....

    RispondiElimina
  22. Alla FSSPX, senza problemi, la Prima Comunione la fanno fare, come stabilito appunto proprio da San Pio X, a 7 (sette) anni ed anche prima, se il bimbo è reputato in grado di distinguere che quello non è pane comune.

    RispondiElimina
  23. Simpatico anche il microfono incastonato con il nome della testata giornalistica (Tg1, Tg2?)

    RispondiElimina
  24. Ma, almeno, sono stati presi provvedimenti severissimi, nei confronti di simili vergognosi figuri, o si vuole proprio permettere che tuto quanto vada a rotoli????!!!!
    Tommaso Pellegrino - Torino

    RispondiElimina
  25. Quanti 'padreterni' in questo blog...bravi solo a giudicare e a sparare sentenze senza senso e soprattutto senza cognizione di causa...Lode! Grazie Gesù!

    RispondiElimina
  26. l'unica cosa da fare in tanto ultimo...scompiglio,é pregare e tantissimo,che Gesu li faccia smettere presto

    RispondiElimina
  27. Benedizioni per ciascuno.
    I miei commenti non li avete mai voluti pubblicare.
    C'è più meschinità di chi va a senso unico???
    Io vi benedico e prego per voi.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.