Post in evidenza

Elenco Messe tradizionali in Italia: URGE UN AGGIORNAMENTO

Cari lettori di MiL, molti di voi ci hanno scritto, giustamente, per lamentarsi del fatto che l'elenco delle Messe tradizionali del nost...

mercoledì 25 maggio 2011

Regalata una bella tiara al Papa in nome dell'Unità dei Cristiani

UT UNUM SINT!


*
*



Leggiamo dal blog Orbis Catholicus una notizia: MIRABILE VISU!
Chissà cosa diranno ora tutti quei prelati e parateologici postconcilianovaticanosecondisti che pensano che la tiara sia un orrido orpello medioevale, un abietto retaggio del potere temporale del Papa, un'ostacolo deprecando all'unità dei Cristiani.
Insomma, a sentir loro sembra che la tiara sia l'origine di tutti i mali, e che sia stata cosa buona e giusta abbandonarla, in nome della tanto attesa e mai abbastanza lodata collegialità. E invece pare proprio che non tutti i cristiani la pensino (fortunatamente) allo stesso modo.

Siamo ben consapevoli che questo evento non porterà alle conseguenze accarezzate dai più "nostalgici" (in senso buono) dei nostri lettori e, lo ammettiano, un po' anche da noi. Non vedremo, infatti, di nuovo il Papa con la tiara (almeno non a breve, temiamo).
Ma l'occasione è buona per sottolineare il Primato del Vescovo di Roma, che la tiara (tra l'altro) simboleggia.
La tiara, si sa, è pur sempre un copricapo, e come tutti gli accessori non è, va da sè, necessario nè indispensabile. Ma è utile ricordare il suo significato teologico che essa ha sempre avuto sin dall'inizio (significato che va al di là della mera "grammatica araldica" e dei significati che le son stati assegnati nel corso dei secoli, se pur in stretta connessione del primo). Ma per farlo abbandoniamo ogni discorso o valutazione "estetica". Fermiamoci al simbolo. Che già è importantissimo.
Anch'essa infatti più di ogni altro paramento sacro, rappresenta ottimamente e visibilmente il ruolo primaziale del Papa sugli altri Vescovi, il suo compito di Capo, la sua funzione di Guida e di Pastore della Chiesa Universale, mistica Sposa di Cristo.
L'intenzione degli offerenti è chiara e il messaggio esplicito: "Santo Padre, su di Voi si regge la Santa Chiesa di Cristo, Voi ne siete il Capo, con Voie sotto di Voi, per promessa divina, saremo di nuovo un corpo solo."


Roberto



Da Orbis Catholicus 2.


Alla udienza generale settimanale di oggi il Santo Padre ha ricevuto un diadema fatto nuovo per lui e presentata da cristiani cattolici e ortodossi.
La tiara è stato commissionato da Dieter Filippi (http://www.dieter-philippi.de/), un uomo d'affari tedesco cattolico che ha una grande devozione per il papato, nonché alla chiamata all'unità dei cristiani.
La tiara è stata creata a Sofia, in Bulgaria dai cristiani ortodossi dello studio Liturgix (http://www.liturgix.com/).
Oggi una piccola delegazione di cattolici romani e ortodossi bulgari in pellegrinaggio a Roma ha avuto l'onore di presentare la tiara al Santo Padre, in nome dell'unità dei cristiani.
Complimenti a Dieter ea tutti i cattolici tedeschi e ortodossi bulgari coinvolto in questo meraviglioso progetto.
Ut unum sint!

foto: foto: L'Osservatore Romano; testo: Orbis Catholicus 2

96 commenti:

  1. Sono indeciso tra questa e quella MAGNIFICA di Paolo 6...

    RispondiElimina
  2. Sono sicuro che tra non molto verrà fuori il commento di uno che dice che è una tiara modernista.

    RispondiElimina
  3. E' stupenda. Spero la indossi presto e mi chiedo in quale occasione potrebbe farlo.
    (Questa è solo curiosità femminile)

    RispondiElimina
  4. Rendiamo grazie a Dio per questo dono inaspettato e bellissimo. Sono sicuro che il Signore ha inteso dare a questo regalo un significato nascosto che capiremo nei prossimi anni.

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia!! Evviva il Papa, sempre!!!

    RispondiElimina
  6. Ma la indosserá???? Credo proprio di no!!!!

    RispondiElimina
  7. <span> :-[ LA SUPPLICHIAMO SANTO PADRE..... magari anche per una Benedezione URBI ET ORBI, riporti l'immagine di Cristo RE E GLORIOSO, reggitore di ogni Potere...in cielo e in terra....</span>
    <span></span>
    <span>Un grazie agli Organizzatori  e donatori di questa meravigliosa Tiara che va anche al di la dell'oggetto in sè, perchè ne sottolinea la profondità del suo significato....</span>

    <span></span>

    RispondiElimina
  8. Pensate, proprio un attimo fa ho postato l'immagine che ritrae il Santo Padre Benedetto XVI ricevere la Tiara su Facebook, scrivendo la frase : Guardate qua, al Papa hanno regalato una Tiara : buon segno !!!. Dopo un istante sono stato subito attaccato da un prete di chiara estrazione anti papale ( sentito dire l'hanno scorso che il sommo Pontefice attuale è uno spostato ), il quale mi ha subito commentato : buon segno di cosa ? ; al che ho dovuto dare una risposta da ebete ( un altro cimelio ) per non dovere essere subito attaccato come solito fanatico o svasato : ma è giusto ? Perchè la tradizione della Chiesa fa male mentre abusi e porcherie liturgiche vanno moltissimo ? W IL PAPA !!! W BENEDETTO XVI !!! W LA TIARA !!!

    RispondiElimina
  9. E tu perché dovevi rispondergli da ebete? Lo mandassi a fare in cu..cina, che se non altro impara ad essere autonomo...

    RispondiElimina
  10. purtroppo per aver risposto in maniera chiara ad alcuni preti modernisti son stato praticamente buttato fuori dal seminario in cui frequentavo delle settimane vocazionali , tanto prima o poi sta gente dovrà fare i conti con il Padre Eterno, che di certo non usa chitarre, bonghi, stole della pace e casule batik ...

    RispondiElimina
  11. Voi vedete antipapisti nel campo sbagliato.

    RispondiElimina
  12. :-[ perdonami Andrea ma....se hai lasciato la ricerca della vocazione per quel motivo, hai sbagliato....
    scrollandoti la polvere da sotto i sandali magari andavi altrove...spero che tu in qualche modo lo abbia fatto, altrimenti non ti libererai mai di certe catene e sarai sempre soggetto a ciò che pensano gli altri...come hai appena dimostrato, sentendoti ancora condizionato da chi scrive su una tua pagina personale di FB... sono anch'io su FB e non permetto a nessuno di influenzare ciò che PROPONGO COME RIFLESSIONE,  a chi non piace se ne può andare, oppure si  intervenire con domande e voglia di dialogare.....tanto è che non taggo neppure le persone se non sicura della onesta condivisione... 

    perdonami se mi sono permessa, ma leggendo molto dolore fra le tue parole, ritengo un dovere fraterno metterti in guardia da certi sentimenti....

    RispondiElimina
  13. :-D  bè, dopo avermi rallegrata la serata con questa notizia, vi fo sto regalino ricordino....

    RispondiElimina
  14. E' bellissima! Speriamo che la indossi almeno nelle occasioni solenni!
    Prego tutti i giorni il Signore affinché il Papa ristabilisca la corte pontificia, la tiara, i flabelli, la sedia gestatoria e possa a mostrarsi al mondo in tutta la sua Gloria riflettendo in tal modo la magnificaenza divina che ci attende nel Cielo!

    RispondiElimina
  15. INCORONAZIONE!!! :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D

    RispondiElimina
  16. Salve ragazzi,
    ho scorso le immagine di questo post sperando di vedergli quella benedetta Tiara in testa ... ma la poteva indossare per vedere se gli stava bene. Ad ogni modo, oggi ho avuto discussioni su facebook e sono naturalmente stato attaccato da preti e modernisti progressisti vari mi hanno tacciato di essere un integralista, e sono anche interessanti le mie idee sulle crociate e inquisizione, anche sul fatto che Gesù è Dio e che una idea nuova quella dell'esistenza del Diavolo ...

    RispondiElimina
  17. Nella seconda foto la faccia del papa sembra dire: "Ah. Una tiara. E adesso chi lo sente il cardinale Montezemolo"? :-D :-D :-D :-D

    RispondiElimina
  18. Ma non avrebbe senso ristabilire i simboli del Papato se - come ben sappiamo - l'autorita' papale e' praticamente annichilita dalla prepotenza delle Conferenze Episcopali!
    Ristabilire prima l'Autorita' Papale, basterebbe qualche rimozione dei titoli episcopali a qualche vescovo/cardinale troppo esuberante (riducendolo al rango di semplice prete.... uno schiaffo per questi tronfi papaveri!), come si dice punire uno per educarne cento....

    RispondiElimina
  19. Calma, calma... è una bellissima notizia, ma a ben vedere non è "altro" che una iniziativa (lodevole, beninteso!) organizzata e patrocinata da Dieter Philippi,  un eccentrico collezionista di copricapi ed ammennicoli paraliturgici vari, gestore di un sito veramente eccezionale per completezza in merito.
    Ho letto tanti commenti entusiasmi sulla valenza ecumenica del gesto...mi sembrano un tantino esagerati: anche questa tiara, come per quella "ungherese" temo finiranno direttamente al museo.

    RispondiElimina
  20. Magari durante una bella messa in latino officiata sotto il baldacchino di san Pietro...

    RispondiElimina
  21. Ma va.. l'unico di cui ho sentito che negli ultimi 40anni ha fatto questa fine è il ben noto Marcinkus, che è finito a fare il curato a Sun City. E il perchè lo sappiamo tutti: i soldi che ha fatto perdere allo IOR.

    RispondiElimina
  22. Almeno adesso, se tra cent'anni vorranno fare un dipinto di Benedetto XVI, potranno disegnargli in testa questa tiara (giacché quella dello stemma l'hanno eliminata) per far capire a tutti che si tratta di un papa e non di un vescovo qualsiasi

    RispondiElimina
  23. Con la differenza che quella ungherese è un po' bruttina... Questa non si sa mai che piaccia a Raymond quando lo faranno papa tra qualche anno!! (oh, e che ve devo dì?? io ce spero sempre!! :-D )

    RispondiElimina
  24. Uno che tenta di essere cristiano25 maggio 2011 alle ore 20:49

     "Perchè la tradizione della Chiesa fa male mentre abusi e porcherie liturgiche vanno moltissimo?"
    Caro Andrea, mai sentito questo passo del Vangelo? 
    <p><span> </span>
    </p><p><span>"<span>Guide cieche, che filtrate il moscerino e ingoiate il cammello</span>! Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pulite l’esterno del bicchiere e del piatto mentre all’interno sono pieni di rapina e d’intemperanza. Fariseo cieco, pulisci prima l’interno del bicchiere, perché anche l’esterno diventi netto! "</span>
    </p><p><span></span>
    </p><p><span>C'erano anche ai tempi di Gesù coloro che vedevano benissimo i moscerini e non vedevano i cammelli...</span>
    </p><p><span></span></p>

    RispondiElimina
  25. con sedia gestatoria, flabelli e corte pontificia al seguito! ;)

    RispondiElimina
  26. Uno che tenta di essere cristiano25 maggio 2011 alle ore 20:53

    Infatti in molti seminari non vogliono i chiamati dal Signore ma solo le api dei figli dei fiori...

    RispondiElimina
  27. E baldacchino processionale!!

    RispondiElimina
  28. Accipe Thiaram, tribus coronis ornatam, et scias te esse patrem Principum et Regum, rectorem orbis, in terra vicarium Salvatoris Nostri, Cui est honor et gloria in saecula saeculorum!

    RispondiElimina
  29. Ma niente pizzi e merletti, perché sennò ci processano per sospetto medievalismo!

    RispondiElimina
  30. C'è anche il vescovo australiano di giorni fa.
    In realtà in vaticano ci hanno messo 8 anni a condannarlo; avrebbero voluto lasciarlo tranquillo, ma lui insisteva tanto con le sue idee radicaloidi!

    RispondiElimina
  31. Ammiro la allegra incoscienza del caro Placentinum!
    beata gioventù! che fa dire senza veli..... la Verità!

    RispondiElimina
  32. Sarebbe arduo, anche perchè nel medioevo non si usavano i pizzi e i merletti.

    RispondiElimina
  33. Dopo avermi.

    RispondiElimina
  34. Certo che fa un po' ridere una tiara con le infule ricamate con lo stemma con la mitria. Non ha senso!

    RispondiElimina
  35. No, lui si chiama Malcolm... Raymond è Burke!! Bè, ma anche se fan papa Ranjith son contento lo stesso!! 

    RispondiElimina
  36. Durerà ancora per poco: sono studente in giurisprudenza e la verità non va molto d'accordo con gli avvocati... D'altronde, lo diceva anche Lutero: Juristen Bosen Christen( il giurista è un cattivo cristiano).

    RispondiElimina
  37. E' perché sennò Montezemolo non gliela lasciava mettere.

    RispondiElimina
  38. Seminarista affranto25 maggio 2011 alle ore 21:23

    Signora Caterina anche io sto su facebook... chieda il mio nick name al sig. Carradori... così ci parliamo un pò... :)

    RispondiElimina
  39. Ah perchè, invece così gliela lascia mettere?

    RispondiElimina
  40. diciamocelo... è poco più di un uovo FABERGè.

    RispondiElimina
  41. .....TI.....si....PETAR.....!!!

    RispondiElimina
  42. eh beh se era un elmetto da minatore o un coprocapo siuox o un elmo da bersagliere di porta pia ancora insanguinato del sangue di uno zuavo pontificio l'avrebbe subito provato fra gli applausi dei cortigiani... ma la tiara mai! figuriamoci, per aver indossato una volta il camauro ha dovuto scusarsi sul libro intervista...

    RispondiElimina
  43. Molto più bello il missile anni '60!

    RispondiElimina
  44. E magari pure il nipote di Montezemolo industriale e prossimo politico?

    RispondiElimina
  45. Guarda che è il cugino.

    RispondiElimina
  46. Aveva senso. Forse strideva con i paramenti con i fiocchetti e i nastrini...

    RispondiElimina
  47. :-D :-D :-D essermi?

    RispondiElimina
  48. <span>" al che ho dovuto dare una risposta da ebete ( un altro cimelio ) per non dovere essere subito attaccato come solito fanatico o svasato"  
     
    Chi si fa pecora davanti al lupo, il lupo se lo mangia.  
     
    Se pensavi di aver scritto cose sensate non avresti dovuto fare retromarcia davanti a quel prete, nè davanti ad altri. Altrimenti significa che ti vergogni delle tue idee.</span>

    RispondiElimina
  49. ricorda vagamente quella che i milanesi regalarono a Pio XI

    RispondiElimina
  50. Bella iniziativa! Anche se il Papa non la metterà mai, per non provocare la sensibilità modernista di coloro che vogliono la Chiesa povera (!!!), il gesto è significativo e ci ricorda la potestà del Papa come Vicario di Cristo, supremo Pastore, successore del Principe degli Apostoli e Vescovo di Roma. Chi non vuole la tiara non vuol riconoscere la suprema autorità del Romano Pontefice; e i primi sono i Vescovi!
    Ho letto pochi minuti fa sul blog "La vigna del Signore" che il prossimo 29 giugno ricorrerà il 60° di Ordinazione sacerdotale di Benedetto XVI; purtroppo nessuno ne parla, neppure coloro che - per il posto che occupano - dovrebbero prendere iniziative per ricordare e celebrare con la massima solennità un così fausto avvenimento. Chiedo, pertanto, a Messainlatino di farsi promotore di qualche iniziativa.
    Oremus pro beatissimo Papa nostro Benedicto!

    RispondiElimina
  51. Nobis quoque peccatoribus26 maggio 2011 alle ore 01:42

    Comunque sia Benedetto XVI e' il primo Papa che si vede toccare una tiara da quando Paolo VI consegno' la sua all'ONU. Lo scorso ottobre avevamo ia' ammirato lo stemma con la tiara sul drappo della loggia papale. Se sia un segno lo scopriremo.

    FdS

    RispondiElimina
  52. Non poniamo limiti alla Provvidenza. :-)

    RispondiElimina
  53. Placentinum, il problema di Marcinkus non erano i soldi che ha fatto perdere allo IOR, ma quelli che ha fatto guadagnare allo IOR. In particolare COME li ha fatti!

    RispondiElimina
  54.  Avermi rallegrata... beh da tutta la frase mi sembra di ricavare che il significato e' che altri " hanno" rallegrato e non che mi "sono "rallegrato; infatti segue in risposta il ricordino...

    RispondiElimina
  55. devo dire che siete prorpio forti!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :)

    RispondiElimina
  56. LA chiamata vocazionale va dal Cuore di Dio al cuore della sua creatura. Andrea, se senti questa chiamata non arrenderti, ma resta in ricerca. Dio che è l'eterno fedele non tarderà a mostrarti la strada giusta. Considera la Sua fedeltà e dimentica gli uomini perchè la tua felicità è nela tua adesione al diseno di Dio.
    Gli uomini possono chiudere una porta, ma se riamni fiducioso Dio ti mostrerà un portone spalancato.
    Ricorda inoltre le parole in cui Gesù ha detto: "chi mi ama prenda la sua croce e mi segua". Questa è la vocazione del cristiano: la Croce, che ci piaccia o meno. E' con lei che dobbiamo fare i conti e non confidiam onell'aiuto degli uomini.
    Scusami se mi sono permessa.

    RispondiElimina
  57. Beh, una cosa è mettere sulla testa del Papa cappellini e copricapi vari, carabinieri, pompieri, aviatori, alpini, indiani...altro mettere la tiara che sulla testa del Papa è al suo posto, per fortuna che non l`ha fatto in quella situazione, ma temo che non lo farà nemmeno in un altro momento solenne.

    RispondiElimina
  58. =-O D`accordo Enrico? :)  

    RispondiElimina
  59. almeno qualcuno gli ha ricordato qual è la sua funzione integra!

    RispondiElimina
  60. gli effetti del colonialismo... un cingalese con il nome degli antichi Re di Scozia...

    RispondiElimina
  61. commento degno di chi l'ha scritto

    RispondiElimina
  62. bè = voce onomatopeica riproducente un belato; forse intendevi be' = apocope di bene
    avermi o essermi = secondo me van bene entrambi, ma essermi è più di uso comune.
    fo = voce attualmente dialettale (ho cercato su Dizionario Italiano on line ma non lo riporta)
    Ciao

    RispondiElimina
  63. qual era il significato nascosto della tiara regalata dagli ungheresi a GPII? perché dopo anni ancora non si è capito...

    RispondiElimina
  64. "fo" è forma alternativa un po' arcaicheggiante di "faccio". Certo i non toscani -non essendo madrelingua- faticano un po'... 8-)
    Per la gioia del Castellari noto che personalmente non mi piace né dariofò né adelefàccio...

    RispondiElimina
  65. non è che se la voleva mettere doveva aspettare Diether Philippi... sai quante tiare ci sono nella Sacrestia apostolica?

    RispondiElimina
  66. Il fatto che glielo abbiano ricordato degli ortodossi è semplicemente stucchevole...
    Sono più romani di noi!

    RispondiElimina
  67. Io preferirei Malcolm Ranjith (abbiate pazienza, non ho imparato gli altri nomi/cognomi)

    RispondiElimina
  68. Il solo degno  di se' stesso è lei medesimo!

    RispondiElimina
  69. Ma stai tranquillo. Magari se nella tua vita avessi scritto qualcosa, non piacerebbe nemmeno a loro.

    RispondiElimina
  70. Probabilmente non tanto COME li ha fatti guadagnare, ma il fatto che si sia saputo. Se rimaneva aumma aumma, avrebbe avuto una porpora, non una parrocchia a Sun City.

    RispondiElimina
  71. D'altronde l'ultimo re di Scozia fu Idi Amin Dada.

    RispondiElimina
  72. Slobodanka Jokanovic26 maggio 2011 alle ore 18:59

    Una tiara non tanto bella x non dire altro non mi piace....))

    RispondiElimina
  73. Ho postato lo stesso suo commento stamattina ma mi è stato cancellato.... O sono io che nn l'ho postato bene, boh... comunque il concetto è quello: se rimaneva tutto aumma aumma magari Marcinkus finiva anche in Propaganda Fide..... (e se non si mangiava tutti quei miliardi, beninteso!!)

    RispondiElimina
  74. ma perché, se la vuole mettere?

    RispondiElimina
  75. il primo è lui, sveglia

    RispondiElimina
  76. Ma lei come si qualifica, caro non-amico non-messinlatino?
    Io direi che è proprio lei il primo a volere roghi (di chi non la pensa come lei).
    Orgogliosamente bifolco (ai piccoli il Padre concede ciò che ai grandi è negato).

    RispondiElimina
  77. ma adesso arriva roberto o effezeta o enrico, e ripristinano la fedeltà alla chiesa indefettibile cancellando tutto, non temere

    RispondiElimina
  78. finte tipo corona di madonna di parrocchietta di campagna?? Ma speriamo di no!!

    RispondiElimina
  79. Quanti commenti stupidi............ho capito che non avete altro argomento serio, ed allora raccontate solo delle scocchezze. La tiara ha un valore, quindi rispettate almeno, se non credete in essa, l'opera di oreficeria dell'autore. Cosa volevate che vi elencassero anche il numero delle pietre preziose e la qualita? Suvvia un po' di rispetto.

    RispondiElimina
  80. Ondata di censura! Che sito fascista

    RispondiElimina
  81. Un gesto di grande valore anche per l'intervento degli ortodossi. E poi è davvero bella!

    RispondiElimina
  82. Redazione di Messainlatino.it26 maggio 2011 alle ore 22:59

    bè, quando il livello dei commenti scade a livelli... scatologici, è opportuno tirare.. la censura e aprire le finestre per far entrare un po' d'aria pulita!

    RispondiElimina
  83. Redazione di Messainlatino.it26 maggio 2011 alle ore 23:03

    ps. e i discorsi sulle pietre, e i consigli di bricolage, un po' di cattivo gusto, non trova? ma perchè inasprire gli animi? meglio volare altro, suvvia.
    Roberto. (a proposito, avrà notato che non son intervenuto, se pur evocato, nei commenti sopra. Si accontenti, invece di attribuire etichette ridicole al blog, che però lei legge da tempo.). A presto (immagino).
    Roberto.

    RispondiElimina
  84. speriamo la indossi il prossimo pontefice! Benedetto non la indosserà mai visto anche che è stato il primo papa a toglierla dal suo stemma e a sostituirla con una mitra!

    RispondiElimina
  85. E ha fatto benissimo a toglierla, anche se gli lo hanno praticamente imposto. Ma poi perchè vi scaldate tanto? Non l'avete detto anche voi che: La tiara, si sa, è pur sempre un copricapo, e come tutti gli accessori non è, va da sè, necessario nè indispensabile.
    Che anzi è come la liturgia: troppa guasta sempre.

    RispondiElimina
  86. ...adesso sarei proprio curioso di vedere se qualcuno protesterà perché tutti isiti cattolici tradizionali hanno menzionato sia il donatore, sia la ditta che ha confezionato la tiara... all'epoca dello stratum donato da un nobiluomo marchigiano e realizzata da Tridentinum si è fatto il pandemio quando se ne è parlato! :)

    RispondiElimina
  87. L'abbandono della tiara come copricapo fu voluto da Paolo VI perchè a lui sembrava ricordare innanzitutto il passato temporalistico. Lui aveva ben in mente il significato vero del triregno, tant'è che volle essere incronato quando già qualcuno lo dissuadeva, tuttavia non così lo percepiva più il popolo di Dio.

    Purtroppo era la mentalità del periodo, ma ora la sensibilità sta cambiando.

    RispondiElimina
  88. Ribadisco il concetto, senza riferimenti igienisti per non turbare lo stomaco delicato della redazione: Ratzinger benedice la breccia di Porta Pia, approva la laicità degli stati, nega i diritti di Cristo Re sulle società; della tiara non sa che farsene!

    RispondiElimina
  89. e invece della liturgia che dovremmo metterci secondo te? LA LITURGIA NON GUASTA MA CI SANTIFICA.... 

    RispondiElimina
  90. Perchè Benedetto potesse avere la sua tiara, ci volevano i bulgari, un collezzionista d'america dei tradizionalisti ingenui, ma ora ,finalmente anche Benedetto ha il simbolo che gli spetta, infatti la tiara è l'unica cosa che possa concretamente evocare in sommo grado il papato, il suo ministero ed in fondo il suo mistero.

    RispondiElimina
  91. be3llissimA La tiara, MA finirà come quell'orribile drappo della finestra...
    Papa Benedetto l'avrà certamente gradita ma ritengo improbabile che la indosserà, lui che l'ha tolta perfino dal suo stemma.
    Il Cristo Rè non è rappresentato dalla tiara ma dalla corona di spine e Papa Benedetto di spine ne ha credetemi

    RispondiElimina
  92. E' una bella tiara: forse la più bella degli ultimi decenni. E di gran gusto artistico. Speriamo di vederla indossata da Papa Benedetto!

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione