martedì 15 febbraio 2011

A 16 anni scopre la Messa tridentina: "Ora voglio farmi battezzare"

Commossi, pubblichiamo questa bellissima lettera che un giovanissimo (oggi 18 anni) lettore francese, Jeffrey Berland, ci ha inviato tramite FaceBook.
E' davvero molto toccante per la testimonianza che descrive, e per il mirabile evento che racconta.
Avevamo chiesto il permesso di poterla pubblicare sul nostro blog, e il giovane, prontamente e senza alcun timore (tipico di chi ha fede salda e animo puro), ce lo ha accordato volentieri, autorizzandoci anche a inserire il suo nome! Permesso di cui lo ringraziamo.
Il ragazzo, che conosce bene l'italiano, ci ha inviato la lettera traducendola egli stesso nella nostra lingua.
Non aggiungiamo nessun commento, sarebbe inutile e non adeguato della bellezza delle righe così spirituali e emozionanti di Jefrrey.
Ci rallegriamo con lui per la sua forza di volontà e per la grazia che ha ricevuto da Dio (a tal punto da volere il Battesimo), e lo ringraziamo per la bella testimonianza di fede.
Che sia da esempio per tutti noi!
E da monito per molti preti e vescovi!
Sicuramente per molti sacerdoti "modernisti" (di cui si parlerà nella lettera qui appresso) che temporeggiavano inveci di pensare alla salvezza delle anime "verrà un giorno"!
Grazie Jeffrey.
(il sottolineato è notro).
*
Ho scoperto la Messa tridentina a 16 e ora voglio farmi battezzare
di Jeffrey Berland,
10 febbraio 2011
.
Di origine, la mia famiglia è cattolica, e i miei nonni sono religiosi, ma diciamo che la fede ha saltato la generazione dei miei genitori e zii... La grande parte dei miei zii sono anticlericali! Mia madre è divorzata 3 volte, e mio padre (morto da un anno) aveva i raggiomenti dei protestanti sulla Chiesa.
Ma io da piccolo ho sempre creduto! Dio mi ha fatto il regalo della grazia e della fede!
Ho sempre avuto la coscienza di Dio. E anni fa ho deciso che mi volevo fare battezzare. Ma si deve capire che nella mia famiglia non si parlava mai di Dio, di religione, ecc.
I miei genitori erano ignoranti per quanto riguarda la religione... mentre a me ha sempre interessato.
Già da bambino scrivevo delle poesie su Dio, e quasi tutte le mie poesie avevano un legame colla fede. E infatti io non conoscevo niente sulla messa tridentina.
Mi volevo dunque fare battezzare, ma non so come spiegare, io ho sempre incontrato dei sacerdoti "modernisti" che non mi hanno mai dato la voglia di continuare il mio progetto... poi la messa in francese non mi piaceva molto. Ma sapevo qual'era la religione vera, e volevo continuare il mio camino spirituale.
Un giorno (avevo 16 anni), che avevo scelto per dovere cattolico di andare alla messa alla cattedrale e che ero in ritardo mi sono rimasto [forse intendeva dire "ricordato", n.d.r.] che c'era una messa un po' più tardi, in una piccola chiesa vicina alla cattedrale... ci sono andato, ho scoperto la messa tridentina che mi ha incantato.
Ma mio padre non voleva che io frequentassi gli "estremisti". Per forza, ho iniziato la procedura di battesimo coi modernisti... Ma c'era sempre un problema, non mi insegnavano niente, e non c'era nessun progresso verso il battesimo. Le parole erano "non preoccuparti hai tutto il tuo tempo, Dio poi aspettare ancora anni e anni..."
Poi, arrivato per i miei studi a Bordeaux, ho scelto di seguire la messa in latino, e di farmi insegnare la religione qua.
I sacerdoti, la gente, la messa, i canti, tutto mi è piaciuto. Ho sentito che con la messa tridentina, c'era un vero rispetto della liturgia, del sacrificio divino, della tradizione, ecc.
Fa 1 anno e mezzo che preparo il mio battesimo, e normalmente mi farò battezzare alla notte di Pasqua.
Ma un esempio del rigetto della mia famiglia: nessun vuole essere il mio padrino; aveva accettato un cugino, ma poi ha rifiuto perché a avuto delle pressioni dei miei zii. Mia madre dice che non è normale di andare alla messa ogni domenica: ha "paura" che io divenga pretre (che certo sono tutti dei pedofili). Ora, cerco a condurre mia sorellina nella fede, che anche lei ha avuto il miracolo di credere, mentre nè la madre, nè il padre (non abbiamo lo stesso padre) credono nè si interessano alla Chiesa.
.
.
E ha solo 18 anni!
Auguri, caro Jeffrey, bon courage! Grazie, e non demordere!
Buon cammino anche per la tua sorellina.
Ti saremo vicini con la preghiera e quando vuoi, anche solo per un saluto, scrivici pure!!
Con affetto,
i tuoi amici di Messainlatino.

23 commenti:

  1. Cristina Siccardi15 febbraio 2011 12:35

    Carissimo Jeffrey,

    il Signore Ti vuole molto bene e Ti ha guidato su una via privilegiata, dove la Fede si sposa con la bellezza e la gioia, dove l'inquietudine viene polverizzata, nonostante le difficoltà che hai già incontrato e che incontrerete Tu e la Tua sorellina. Vi siamo vicini con il pensiero e la preghiera. Auguri di cuore per il Tuo formidabile Battesimo!

    RispondiElimina
  2. Mi hai battuto sul tempo, Jeffrey!! Anche se, ritornando alla Fede Cattolica, mi sono riconvertito, o meglio, convertito a 15/16 anni (nemmeno la mia famiglia è cattolica), è solo ai 18 che ho scoperto la Santa Messa e poi, via via, tutta la questione Tradizionale...un grande in bocca al lupo per i tuoi studi e per il tuo percorso di Fede...riprendendo le parole che un amico mi disse durante un momento di difficoltà, proprio in famiglia, dico a te, e anche a me, che se Dio ha messo questo seme, Egli non permetterà che venga tolto e non porti frutto, di qualsiasi Suo frutto si tratti!
    Un abbraccio e una preghiera!
    In unitate orationis, laudetur Jesus Christus!

    RispondiElimina
  3. Toccante testimonianza delle meraviglie del Signore!
    Deo gratias e coraggio avanti, nel Signore, a Jeffrey e alla sua sorellina!

    RispondiElimina
  4. <span>Toccante testimonianza delle meraviglie del Signore, ancora oggi e sempre!  
    Deo gratias e coraggio avanti, nel Signore, a Jeffrey e alla sua sorellina!</span>

    RispondiElimina
  5. laudetur jesus christus

    RispondiElimina
  6. Ringraziamo il Signore per questa magnifica testiminianza. Preghiamolo tutti affinche' completi l'opera iniziata e Jeffrey possa ricevere al piu' presto il Battesimo e che anche la sua sorellina possa vivere pienamente nella fede.

    RispondiElimina
  7. Commovente la tua lettera, Jeffrey. Bravo. Continua così. Vedrai che anche tua madre e i tuoi familiari comprenderanno la bellezza del Regno di Dio, il tesoro nascosto che  tu hai trovato in un campo.

    RispondiElimina
  8. Musicus Philologus15 febbraio 2011 16:43

    Sia ringraziato nostro Signore, che da una situazione familiare così delicata ha fatto sbocciare questi due splendidi fiori.

    Buona nuova vita in Cristo!
    Con affetto,
    Musicus Philologus

    RispondiElimina
  9. Jeffrey Berland15 febbraio 2011 17:18

    <span>
    <p><span><img></img> Vi ringrazio tutti per i vostri commenti gentilissimi e che mostrano che quando si è cattolico, non si è mai da solo! Scusate i miei errori che sono abbastanza numerosi... ho anche scritto questa lettera un po' tardi. In effetti, io intendevo "ricordato", non "rimasto"! Il verbo francese è completamente diverso: se rappeler. </span>
    </p><p>Pocco fa, ho organizzato una messa di requiem perché faceva un anno che mio padre era morto: ho riuscito a farci venire mia madre e i nonni! Ho dovuto convincerli, ma era una piccola vittoria, perché mia madre si è fatta confessare a ha preso la comunione per la prima volta da 25 anni, e i miei nonni erano contenti di ritrovare la messa della loro infanzia. Mio nonno era sorpreso di vedere che esistano ancora dei "veri sacerdoti" perché quelli li erano in sottana, mentre mia nonna cantava il kyrie della sua giovinezza... 
    </p></span>

    RispondiElimina
  10. Speriamo che questo innocente giovinetto non finisca tra le grinfie dei neo-fascisti paranoici di Bordeaux. Gente che ha sconcertato persino l'abbè Aulagnier.

    http://www.youtube.com/watch?v=csDN8o9YW8g&feature=related

    RispondiElimina
  11. Caro Jeffrey .... grazie tantissimo per la tua bella esperienza che testimonia la vitalità della vera fede cattolica. Giovani come te sono la più bella consolazione per il Cuore di Gesù, e per noi..... Ecco il futuro: LA TRADIZIONE!
    Già siamo uniti e fratelli nella preghiera, vi sono anche quì da noi tanti giovani che promettono bene e sono i primi germogli di una nuova primavera della Chiesa.
    don Bernardo

    RispondiElimina
  12. bravo Jeffrey , mi piaci molto.. perchè la forza e l'originalità della gioventù è proprio quella di essere anticonformista! E tu lo sei! nel tuo ambiente , per assurdo, essere anticonformisti è quello che era essere conformisti un secolo fa!
    Mi ricordi un altro giovane, russo, cresciuto fra atei  e nihilisti, che si fece prete.. parlo di  Padre Pavel Florenskji morto poi eroicamente in difesa della propria religione in un gulag staliniano.
    lui , da giovane, disse queste parole "la Verità è per me più importante di tutto, più importante della vita stessa" e' questa la forza e la bellezza della gioventù, credere nella Verità. con gli anni poi, è più facile cedere ai compromessi e alle scorciatoie, ai distinguo e alle mezze verità. per questo sarebbe bello rimanere giovani SEMPRE

    RispondiElimina
  13. Redazione di Messainlatino.it15 febbraio 2011 22:34

    Introibo ad altare Dei
    Ad Deum qui laetificat iuventutem meam.

    RispondiElimina
  14. Mi colpisce la tua disarmante semplicità, carissimo fratello in Cristo, mi colpisce a tal punto che io desidero ardentemente vedere ciò che i tuoi occhi vedono con così tanta chiarezza.

    RispondiElimina
  15. Caro Jeffrey ti siamo tutti vicini con la preghiera e ti abbracciamo con affetto.Pregheremo anche per i tuoi cari.
    Grazie Gesù !

    RispondiElimina
  16. JEFFREY !!!!!!!!!

    sei semplicemente un ANGELO !!!!!!!!!! ............... fa  devozione al CUORE SACRATISSIMO DI GESU' è un baluardo potentissimo  .........


      mia email ......... vicpas@wooow.it 

    RispondiElimina
  17. JEFFREY !!!!!!!!!!!

    ........ sei semplicemente un ANGELO !!!!!! ... fa devozione al CUORE SACRATISSIMO DI GESU' , è un baluardo potentissimo !!!!!!!! ..

    ........    mia email        vicpas@wooow.it 

    RispondiElimina
  18. ho letto la tua esperienza irripetibile  ............ con le lacrime e di questi ti ringrazio  ............ non so come !!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  19. mardunolbo esultante15 febbraio 2011 23:18

    Ecco qua un altro esempio del dono della Fede!
    E' proprio vero che il Signore si sceglie i suoi indipendentemente dalle loro origini. Soljenitzin trovò la fede indipendentemente dai suoi genitori, durante un gulag. I suoi genitori erano dei rivoluzionari della prima ora. Anna Kulisciova era una rivoluzionaria russa che approdò in Italia; visse alla socialista tutta una vita, nel frattempo un suo figlio credette e si fece prete...Jaffrey, hai degli esempi illustri vicino a te! Coltiva il tuo Dono prezioso; la Fede è una fiammella che deve ardere ,ma per ardere deve essere nutrita. Immagino la tua gioia nel vedere i tuoi famigliari alla messa di suffragio di papà; immagino la gioia dei tuoi nonni e lo sconvolgimento di tua madre. Nulla è perduto, tutto è rimediabile. Ognuno di noi comincia poi il Signore prosegue nei Suoi modi! Grazie della tua testimonianza che ci pare il cuore e ci da pace(la vera pace interiore!) 

    RispondiElimina
  20. Meravigliosa testimonianza di Fede. Chissà caro Jeffrey che progetti grandi ha il buon Dio in serbo per te e per la tua sorellina.

    RispondiElimina
  21. non nascondo di essermi commosso alla fine della lettera... quant'è disarmante quel "tutto mi è piaciuto"! 

    RispondiElimina
  22. Questa è la vera "primavera della Chiesa"! Giovani che sembravano persi e che invece hanno voglia di Dio e lo trovano dove viene offerto nella sua integrità. Bravissimo! Mi auguro, Jeffrey, che anche la tua famiglia possa accompagnarti nel cammino di Fede che hai intrapreso.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.