Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

martedì 7 dicembre 2010

La Messa di Sempre a Napoli

Grazie ad Antonio Stefano, ecco alcune foto della S. Messa solenne celebrata domenica 28 Novembre nella Chiesa dei Gerolamini a Napoli.

La chiesa, come si può vedere, era strapiena

Domani, mercoledì 8 dicembre, presso la medesima Chiesa dei Gerolamini, via Duomo 142 a Napoli, alle ore 18:00, sarà celebrata la S. Messa Tradizionale cantata dell'Immacolata, preceduta, alle 17:30, dai Vespri(tridentini, ça va sans dire).






13 commenti:

  1. Toh, le tradizionaliste partenopee sembra si fossero scordate il velo a casa! :-P


    P.S. Non è una provocazione, né pro né contro alcuno. Solo uno spontaneo pensiero ironico che mi è passato per la mente.

    RispondiElimina
  2. Filippo Burighel7 dicembre 2010 15:44

    <span>Toh, le tradizionaliste partenopee sembra si fossero scordate il velo a casa!  :-P   
     
     
    P.S. Non è una provocazione, né pro né contro alcuno. Solo uno spontaneo pensiero ironico che mi è passato per la mente.</span>

    RispondiElimina
  3. bene! una notizia cosi' a settimana e più bisogno del bicchierino di cognac per combattre il freddo pungente dell'inverno!

    RispondiElimina
  4. Caro Filippo, io sono stato tra i promotori ed organizzatori della S.Messa solenne secondo il rito romano antico, che si è celebrata a Napoli con questa solennità (cioè appunto cantata ecc. ecc.) dopo quasi 50 anni. Per un buon 70% dei fedeli che hanno assistito (e non partecipato, ovviamente) la messa era la prima volta in assoluto. Dopo abbiamo ricevuto moltissimi complimenti per l'organizzazione e ci è stata chiesta la data della prossima volta. Come vedi è il malato che ha bisogno del medico non il sano. Per cui la tua precisazione sulla mancanza del velo è esattissima, ma per essere la prima volta è stato già un grandissimo successo che la chiesa sia stata riempita fino all'ultimo centimetro e non da tradizionalisti. Laus Deo. Cari saluti a tutti Tommaso Tartaglione

    RispondiElimina
  5. Non è un caso che il superiore dei Girolamini venga dalla Diocesi di Albenga - Imperia

    RispondiElimina
  6. E' proprio lui, il "tridentineocatecumenale"!

    RispondiElimina
  7. Girolamini=Congregazione dell'Oratorio di San Filippo Neri, realtà che poco a poco sta riscoprendo la sua vena tradizionale.
    es. Vienna, Birmingham, Londra, Oxford ecc..

    RispondiElimina
  8. Infatti, don Alessandro così si chiama deve decidersi se celebrare secondo il rito di San Pio V o quello neocatecumenale, come fa a stare con due piedi in una scarpa?

    RispondiElimina
  9. ... e pensare che avrebbe la possibilità di collaborare con la fraternità di San Pio X a  poche centinaia di metri, ma si sa è difficile rinunciare ad una  carriera per contro di un vero apostolato fatto di scrifici rinunce e povertà.

    RispondiElimina
  10. <span>...Toronto</span>

    RispondiElimina
  11. che significa "tridentineocatecumenale"!?

    RispondiElimina
  12. Questa è la prima volta che scrivo su questo blog, anche se è da molto tempo che seguo le vostre discussioni. Vi ringrazio per l'opera che portate avanti, per la salvaguardia del nostro patrimonio liturgico dottrinale. Apprezzo moltissimo la forma straordinaria, e vorrei che la stessa sacralità di questo rito si riversasse, come auspica il nostro amatissimo Benedetto XVI, nella forma ordinaria.
    Non ho mai partecipato (sfortunatamente) in maniera diretta a una Santa Messa celebrata secondo la forma straordinaria... a tal proposito vorrei chiedere all'ospite (Tommaso Tartaglione) o a chiunque altro ne sia informato se vengano celebrate Sante Messe in questa forma in maniera frequente (insomma gli orari, i giorni) a Napoli.

    RispondiElimina
  13. Tommaso Tartaglione30 settembre 2011 01:01

    Gentile Aniello per qualsiasi informazione può contattarmi senz'altro al mio indirizzo mail: tommasotartaglione@alice.it
    Cordialmente

    Tommaso Taratglione 

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione