venerdì 10 dicembre 2010

Immagini della processione dell'Immacolata in via del Corso a Roma (Istituto Cristo Re)







Per ulteriori immagini, cliccate qui

30 commenti:

  1. Molto belle! Aumentano il rimpianto di non poter esser stato presente... Sbaglio o intravedo pure P. Nuara....

    RispondiElimina
  2. alla fine si è presentato il famoso cardinale misterioso????

    RispondiElimina
  3. Calcola che è la PROCESSIONE  a ROMA dell' IMMACOLATA  NON è non presieduta da alcuna AUTORITA' della CHIESA .

    ............ e poi secondo te  , gli EMINENTISSIMI vestiti di rosso per dare nell ' occhio  , si scomodano per certe cose e fanno comunella con certi individui ??? ....... sentono odor di bruciato , meglio stare alla larga !!!!!!! 

    RispondiElimina
  4. Castrillòn l'anno scorso si è scomodato.

    RispondiElimina
  5. lo dovrebbe fare chi sta dall' altra parte della sponda ...........

    RispondiElimina
  6. chi vallini? ma quello vede le cose da una sola prospettiva!! nn è capace di una pluralità di sguardi.. ehm ehm.... battutaccia(chi lìha capita?)

    RispondiElimina
  7. Spiegala, non tutti conoscono così bene il Cardinal Vicario!

    RispondiElimina
  8. ha un occhio di vetro...

    RispondiElimina
  9. Questa processione è stata un evento bellissimo. Un vero esempio di "festa di popolo", alla faccia di chi dice che i tradizionalisti allontanano le persone!
    Non voglio lanciarmi in computi aritmetici precisi...ma posso testimoniare che all'ingresso in Santa Maria sopra Minerva, la Basilica (che è ben grande) era stracolma: le persone gramivano anche il passaggio della navata centrale.
    L'unica chiesa sul tragitto ad aver salutato la Vergine col suono delle Campane è stata Santa Maria in Aquiro...dunque un grazie anche a loro.

    RispondiElimina
  10. Gli non hanno salutato al  passaggio della VERGINE con le campane perche' avevano l' agenda troppo piena ....... chiedono scusa per la mancanza .......

    RispondiElimina
  11. Gli altri non hanno salutato al passaggio della VERGINE , al suono delle campane  , per avere l' agenda troppo piena ...... si scusano per la mancanza !!!!!!! ...... 

    RispondiElimina
  12. seminarista affranto10 dicembre 2010 19:07

    alle processioni in Italia partecipano tutti o quasi... ringraziando Dio la fede popolare è ancora ben radicata nel cuore dei nostri connazionali.... quindi credo che la maggior parte di coloro che hanno affollato la basilica di Santa Maria sopra minerva nemmeno sappiano del motu proprio ne tantomeno della Messa in latino... (purtroppo).

    RispondiElimina
  13. come purtroppo??? PER FORTUNA!!! vuol dire che se era gente a digiuno di religiosità la processione gli ha ricordato la loro fede!!!!

    RispondiElimina
  14. <p><span>Sarò grato di avere un’informazione sicura se qualche giornale ha dato qualche notizie su questa bellissima processione a Roma. Forse tutti i fotografi dei quotidiani hanno approfittato questo giorno (8 dicembre) per un meritato riposo.</span></p>

    RispondiElimina
  15. Musicus Philologus10 dicembre 2010 22:06

    Qui un video della Processione:  http://www.gloria.tv/?media=116059

    M. Ph.

    RispondiElimina
  16. Cos'è quella storia, che quelli dell'Istituto (che celebrano messa a Gesù e Maria) fossero seccati perché la parrocchia personale non l'hanno avuta loro?

    RispondiElimina
  17. ma ha anche una gamba di legno se è per questo ...........

    RispondiElimina
  18. se ancora il ITALIA c' è fede non lo si deve  , certo  , grazie hai dirigenti di oggi .........

    è la TRADIZIONE tramandata in famiglia , dalla famiglia e dal legame che questa aveva con i sacerdoti .

      una volta il sacerdote era il sostegno morale nelle case . oggi non piu' !!!!! ......

    RispondiElimina
  19. se ancora c' è fede in ITALIA non lo si deve di certo , grazie ai dirigenti di oggi  ma  alla TRADIZIONE trasmessa in famiglia e dalla famiglia .


     una volta il sacerdote era il sostegno morale nelle case , oggi non piu' ....... abbiamo dei manager ........ tutto sta cambiando in peggio e grazie solo a loro ......  

     ...sopratutto !!!!!! 

    RispondiElimina
  20. Storia che conosci solo tu, caro Luca, e che può piacere solo a "seminarista affranto", ovvero a un'altra vedovella di Bugnini...
    Per lasciare le vostre malignita' da tricoteuses e tornare alla processione, faccio notare a te (e all'affranto) che era presente anche Don Kramer.

    RispondiElimina
  21. Veramente quella storia io l'ho sentita da fior di tradizionalisti. Dunque lasciamo stare i giudizi temerari da "vedovella di Lefebvre" e guardiamo avanti. Personalmente mi limito ad auspicare che i sacerdoti dediti alla Forma straordinaria a Roma siano italiani: allora potremo veramente parlare di tradizione recuperata e non di filologia applicata.

    RispondiElimina
  22. "<span>Veramente quella storia io l'ho sentita da fior di tradizionalisti." </span>
    <span>Nell'ambiente le "storie" sono all'ordine del giorno... e si fa quasi sempre come i capponi di Renzo....</span>

    RispondiElimina
  23. Nobis quoque peccatoribus12 dicembre 2010 06:09

    Grazie, bellissime immagini!

    Nelle foto pubblicate sul sito www.icrss.it mi pare di riconoscere il Card Castrillon-Hoyos alla processione.

    FdS

    RispondiElimina
  24. Ah, questa storia l'hai "sentita": fonte inoppugnabile, direi...
    Quanto alla "filologia applicata", stiamo parlando di 1) una processione mariana, che 2) ha avuto un grande successo 3) anche e soprattutto al di fuori del ristretto ambiente "tradizionalista", 4) proprio grazie all'impegno di un sacerdote "non italiano".
    Capisco la tua invidia, ma non la palesare con tale evidenza: fai una figura pietosa.

    RispondiElimina
  25. Invidia?!? Uno fa una domanda, e viene accusato col processo alle intenzioni... Bell'esempio di "cristianesimo" (e di intelligenza)!
    Se c'è uno che apprezza le processioni, quello sono io.
    La mia espressione "filologia applicata" si riveriva al modo con cui certi sacerdoti recitano la messa del rito straordinario: come se leggessero formule, non preghiere. è chiaro che se l'hanno imparata ex novo avranno minor disinvoltura (più paura di sbagliare ecc. ecc.) che non un sacerdote abituato da sempre a celebrarla. Ma questo non invoglia a partecipare a quelle messe chi sia estraneo (infatti la messa non è un rito magico: questo, certi "tradizionalisti" non lo capiscono). Ed è chiaro che, se non sono italiani, avranno più difficoltà ad entrare in sintonia con gli usi nostrani, ma questa osservazione è generale, vale per tutti, dunque è praticamente ovvia.

    RispondiElimina
  26. <span>Che bellissima processione! io partecipavo per la quarta volta a questa processione (una fu fata anche a maggio nel 2008 se ricordo bene).</span>
    Sul sito dell'Istituto ci sono le foto e la descrizione, vale la pena guardare!! l'Immacolata trionferà!!

    RispondiElimina
  27. Anch'io le ho trovate le foto della processione, vediamo un pò cosa diranno quelli che dicono che le processioni sono cose vecchie da un altro tempo!!

    RispondiElimina
  28. un evento bellissimo in una giornata freddina

    RispondiElimina
  29. i decreti proibiscono di portare il baldacchino sopra le statue. Dilettanti.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.