sabato 27 novembre 2010

Echi (anti)tridentini in cinematografia: "Roma" di F. Fellini


Nel film ad episodi "Roma" del 1972, Fellini volle anche inserire una parodia della nobiltà nera e dei tradizionalisti cattolici, nostalgici dell'allora deprecata "Chiesa pacelliana": del grande Pio XII sembrano infatti i tratti del pontefice-faraone che appare alla fine dell'episodio, tra le invocazioni imploranti: "Torna!". Davvero molto godibile: indimenticabile il modello tourterelle immaculée, per ambienti difettosi d'areazione; rompicapo teologico, invece, il titolo delle petites soeurs de la temptation du purgatoire. E come tralasciare le inamidate 'variazioni sacrestanesche per cerimonie di I classe'?

A un certo punto una delle cariatidi che assistono al défilé confida alla vicina: "E' il mondo che deve seguire la Chiesa, non viceversa". Quanta verità, lo si è visto dopo, in questa frase che al regista e agli spettatori dell'epoca appariva evidentemente una boutade irricevibile...

Facile sarcasmo, nei primi anni Settanta, allorché la nuova Chiesa appariva vergine, giovane e nuova. Non sapeva che dietro tante parole di "nobile semplicità" e "povertà evangelica" sarebbe arrivato, se non le pianete con lucine intermittenti come immaginate dal regista, perfino di peggio. Come questo:


O questo (che assomiglia davvero ad una creazione felliniana che si vede nel film):


E poiché quandoque et bonus Homerus dormitat (o meglio: lascia fare ad un maestro di cerimonie di gusti perversi), mettiamoci pure anche il nostro amatissimo Benedetto XVI, epoca Piero Marini


Enrico

51 commenti:

  1. Si meritano le visti che indossano!

    RispondiElimina
  2. La prima foto è proprio da carnevale!...Mentre qualsiasi commento alla casula blu puffo del viaggio a Vienna del Papa è superfluo!

    RispondiElimina
  3. "La luce del mondo" mi ha aperto gli occhi27 novembre 2010 10:50

    A pensare che molti di voi credevano che fosse gli altri i "modernisti" e che il Papa vestito blu puffo fosse una vittima....

    RispondiElimina
  4. peccato manchi la prima parte del filmato, quella dove la principessa aspetta sola l'arrivo del cardinale(è ottiaviani) in carrozza, e manchino i dialoghi tra i personaggi durante e avanti la sfilata, quando ottaviani dice: "anche oggi è venuta in vaticano gente che vuol insegnà ar papa come si governa 'a chiesa". la parte più commovente sono i ricordi della principessa, che qui mancano. COMUNQUE PROVATE QUA A 1ORA E 31 MINUTI DEL FILM:
    http://www.megavideo.com/?d=L71T6QOK

    RispondiElimina
  5.  Tra breve vi mando un testo, in cui vi parlo degli echi tridentini che ho trovato in una satira giallo-politica del 1977 ed in una saga di Fantascienza degli anni '80.

    RispondiElimina
  6. perchè veramente pensi che al Papa la veste giallo-blu di Mariazell sia realmente piaciuta ? Se fosse così perchè non la indossa più ? un pò meno di saccenteria non farebbe male ...

    RispondiElimina
  7. Non avevo mai visto questo film di Fellini, anche perchè dopo mezz'ora di solito mi facevano addormentare. Finalmente però ho capito chi è stata la musa ispiratrice di mons. Piero Marini. Unica malinconica constatazione è che spesso nella realtà mi capita di vedere chierici ancora più "svolazzanti" di quelli immaginati dal regista riminese.

    RispondiElimina
  8. Oggi molti di quelli che vogliono insegnare al Papa come si governa la Chiesa sovente si dedicano a commentare i post di questo blog.

    RispondiElimina
  9. Credo che la "fine" fatta da Marini sia imputabile anche quella ridicola uscita.

    RispondiElimina
  10. già, peccato però che noi ce ne stiamo cheti cheti su questo blog, mentre un'altra razza di consiglieri frodolenti infesta da oltre sesant'anni il palazzo apostolico.

    RispondiElimina
  11. Enrico (ti seguo dai tempi di CTNGreg) , devo dire che preferisco cento volte (beh, diciamo dieci..) il piviale "Star Wars" del Giubileo pieromariniano a quello "latta di vernice canarino su Puffo-Papa" dell' austro-vista pieromarinata..

    (Ma, anche alla luce delle polemiche di questi giorni, si tratterebbe sempre di una discussione sul "male minore"...;)

    RispondiElimina
  12. ...per aver buon gusto.....ci vuole un dono.....non tutti c'e' l'hanno!!!!!

    RispondiElimina
  13. Redazione di Messainlatino.it27 novembre 2010 13:35

    CTNGreg? Perbacco! May I know who you are?
    Enrico

    RispondiElimina
  14. e forse non ce l'ha neanche Mons. Guido... a ben vedere...

    RispondiElimina
  15. Andrea Carradori27 novembre 2010 14:04

    " <span>CTNGreg?  May I know who you are? "</span>
    <span>Enrico, puoi tradurre per favore ?</span>
    <span>La traduzione potrebbe anche essere un gesto di carità per quei poveracci che sono obbligati a riportare ...</span>

    RispondiElimina
  16. Nel film c'e' un'altra frase memorabile "Non c'e' salvezza al di fuori della Chiesa".
    Essendo vissuto in epoca postconciliare, ci voleva Fellini per farmela sentire.
    Grazie Federico!
    FdS

    RispondiElimina
  17. CTNGreg (e prima ancora CIN Greg, a quanto credo) fu uno dei nuclei primigenii del "tradizionalismo" a livello GLOBALE su Internet. Era (ed é, ma con numeri ridottissimi) un gruppo su Yahoo (ad accesso limitato ai registrati, e moolto più moderato della maggior parte dei blog cattolici odierni) . Il periodo d'oro fu attorno all'inizio del nuovo millennio... (ma non perché sia finito il tradizionalismo, come ben sapete dalla comunque esperienza quotidiana..;)

    Enrico non è l'unico che ricordo di quei tempi. (C'era anche Bedwere, etc... Ma grazie a quel gruppo allacciai amicizia col Professor Perrin, che anche privatamente mi ha spiegato miriadi di cose su Chiesa e tradizionalisti.. Luc, un mito di CTNGreg... Altri tempi..!:)

    RispondiElimina
  18. Simone da Varagine27 novembre 2010 14:58

    Tante volte, e lo dissi in tempi poco sospetti, non si tratta di cattivo gusto nell'uso di paramenti ma di MALEDUCAZIONE!!! nei confronti di Dio, nei confronti del Papa,nei confronti dei fedeli e della Chiesa tutta...
    Detto questo vorrei chiedere a tutti i forumisti un piacere: PREGATE SENZA SOSTA PER LA SALVEZZA DELLA DIOCESI DI SAVONA-NOLI. SIAMO ALLO SBANDO PIù TOTALE. PREGHIAMO,VI PREGO,TUTTI ASSIEME PERCHE' LA FEDE SIA MANTENUTA NONOSTANTE I CONTINUI SCANDALI.

    RispondiElimina
  19. "<span> We ought not to publish or manifest to every one the inspirations which God sends us, or the favours He grants us. Secretum meum mihi! Secretum meum mihi!" (San Filippo Neri)</span>


    [ Approposito: http://www.oratoriosanfilippo.org/newman-genova.pdf ]

    RispondiElimina
  20. Infatti: esistesse almeno il "grillismo" di Beppe soltanto.., invece...

    RispondiElimina
  21. "del grande Pio XII sembrano infatti i tratti del pontefice-faraone che appare alla fine dell'episodio, tra le invocazioni imploranti: "Torna!""

    Vero!

    Però... però: sono il solo a cui il Cardinalone sul trono ha ricordato un poco (un poco) il nostro neoporporato 'amico' Raimundus Leo?


    (Anzi, sembra un ibrido fra il Nostro e l'antiteticissimo Mahony, con un goccio di Vallini e di Koch..:)

    RispondiElimina
  22. Sempre a proposito di echi tridentini nel cinema, mi permetto di segnalarvi questi...
    Non so voi, ma io sono un fan sfegatato della saga di 007...qui, in Thunderball (il primo che abbia visto della saga, amore a prima vista!), vediamo all'inizio un bel funerale, con tanto di catafalco...il film è del 1965, è il quarto della saga, con Sean Connery...
    http://www.youtube.com/watch?v=bdNv5c5pKt0&feature=related
    Altra saga cinematografica, quella del Padrino...nel primo film, del 1972, assistiamo ad un perfetto battesimo tradizionale, con tanto di esorcismi e sale (peccato però per il colore della stola)...
    http://www.youtube.com/watch?v=FKvHdfWwhYQ
    Qui, invece, in "L'assoluzione" (in originale, "True confessions"), vediamo un meraviglioso matrimonio tridentino...il film è del 1983...
    http://www.youtube.com/watch?v=cPjcBl48dwU&feature=player_embedded
    Infine, in "Era mio padre" ("Road to Perdition", 2003), due momenti "tridentini", un funerale e una Messa domenicale...
    http://www.youtube.com/watch?v=Aum9MGj2MkM&feature=related
    http://www.youtube.com/watch?v=2egIH4hoEYI&feature=related
    Quanto a film "interi", vi consiglio, oltre a quelli di Monicelli sulla Roma papalina e a quelli della saga di Peppone e Don Camillo (e, in particolare, queste due scene, sull'Altare moderno http://www.youtube.com/watch?v=rzTDDFCDeqU e sul prete moderno http://www.youtube.com/watch?v=hhPCNuuTAU8), "Il dubbio" ("The doubt", 2008)...quest'ultimo sembra diretto da un cattolico tradizionale, tanto è centrale lo spartiacque tra un "prima" e un "dopo"...
    Non aggiungo altro a quanto scritto dalla Redazione e dagli altri bloggers sul meraviglioso pezzo di Fellini...voglio tuttavia fare notare che in tv, al cinema, sui giornali, sia per descrivere la vita sacerdotale (mi ricordo un epidosio della serie "Il commissario Rex"incentrato sul rapimento di un sacerdote, che si vede alla fine, liberato, nell'ultima scena, mentre si reca a celebrare Messa con pianeta, veli copricalice e chierichetti...mentre sappiamo che la realtà austriaca è purtroppo ben diversa!), o per irriderla (soprattutto quando si tratta di preti "innamorati"...vestono i modelli per i servizi fotografici dei settimanali scandalistici con tanto di talare, tricorno e stola), si usano sempre e solo immagini tradizionali del sacerdote e della Messa...segno, quindi, che il sacerdote "moderno", non ispira e non attira per nulla, nemmeno al cinema e nemmeno sui settimanali scandalistici!

    RispondiElimina
  23. <span>Sempre a proposito di echi tridentini nel cinema, mi permetto di segnalarvi questi...  
    Non so voi, ma io sono un fan sfegatato della saga di 007...qui, in Thunderball (il primo che abbia visto della saga, amore a prima vista!), vediamo all'inizio un bel funerale, con tanto di catafalco...il film è del 1965, è il quarto della saga, con Sean Connery...  
    http://www.youtube.com/watch?v=bdNv5c5pKt0&feature=related  
    Altra saga cinematografica, quella del Padrino...nel primo film, del 1972, assistiamo ad un perfetto battesimo tradizionale, con tanto di esorcismi e sale (peccato però per il colore della stola)...  
    http://www.youtube.com/watch?v=FKvHdfWwhYQ  
    Qui, invece, in "L'assoluzione" (in originale, "True confessions"), vediamo un meraviglioso matrimonio tridentino...il film è del 1983...  
    http://www.youtube.com/watch?v=cPjcBl48dwU&feature=player_embedded  
    Infine, in "Era mio padre" ("Road to Perdition", 2003), due momenti "tridentini", un funerale e una Messa domenicale...  
    http://www.youtube.com/watch?v=Aum9MGj2MkM&feature=related 
    </span>
    http://www.youtube.com/watch?v=Gk7yyN81Ru4&feature=related
    <span>Quanto a film "interi", vi consiglio, oltre a quelli di Monicelli sulla Roma papalina e a quelli della saga di Peppone e Don Camillo (e, in particolare, queste due scene, sull'Altare moderno http://www.youtube.com/watch?v=rzTDDFCDeqU e sul prete moderno http://www.youtube.com/watch?v=hhPCNuuTAU8), "Il dubbio" ("The doubt", 2008)...quest'ultimo sembra diretto da un cattolico tradizionale, tanto è centrale lo spartiacque tra un "prima" e un "dopo"...  
    Non aggiungo altro a quanto scritto dalla Redazione e dagli altri bloggers sul meraviglioso pezzo di Fellini...voglio tuttavia fare notare che in tv, al cinema, sui giornali, sia per descrivere la vita sacerdotale (mi ricordo un epidosio della serie "Il commissario Rex"incentrato sul rapimento di un sacerdote, che si vede alla fine, liberato, nell'ultima scena, mentre si reca a celebrare Messa con pianeta, veli copricalice e chierichetti...mentre sappiamo che la realtà austriaca è purtroppo ben diversa!), o per irriderla (soprattutto quando si tratta di preti "innamorati"...vestono i modelli per i servizi fotografici dei settimanali scandalistici con tanto di talare, tricorno e stola), si usano sempre e solo immagini tradizionali del sacerdote e della Messa...segno, quindi, che il sacerdote "moderno", non ispira e non attira per nulla, nemmeno al cinema e nemmeno sui settimanali scandalistici!</span>

    RispondiElimina
  24. cinefilo/cinofilo27 novembre 2010 16:01

    a PROPOSITO di Cinema, un film dichiaratamente tradizionale c'è, tanto è vero che ne consigliavano e distribuivano la cassetta, dei gruppi vicini alla FSSPX. Ne ho un ricordo vago. E' ambientato in un convento in area, non meglio definita, ma sembra nordeuropea. Ci troviamo su un'isoletta e questa casa religiosa è uno degli ultimi bastioni tradizionali, rimasti al mondo.
    Purtroppo non ricordo altro, della recensione che ne lessi molto tempo fa (e non ho avuto il piacere di vederlo)

    RispondiElimina
  25. Sarà questione di gusti cinematografici, ma personalmente lo spezzone del film proposto, mi ha fatto rabbrividire per il senso del grottesco che esprime...

    RispondiElimina
  26. quella del prete austriaco in rex è sempre stato anche uno dei miei dilemmi!!! sono contento che qualcun'altro l'abbia notato... il battesimo del padreino è spettacolare, ma che dire nel secondo film della saga con la prima comunione tridentina?? e nel terzo  dove si sente quella spettacolare "marcia religioso" che vi consiglio di ascoltare:
    http://www.youtube.com/watch?v=CUqHbDjMt0M
    e LA BELLISSIMA "AVE MARIA GUARANì" DEL FILM MISSION, DI MORRICONE:
    http://www.youtube.com/watch?v=CUqHbDjMt0M il cui testo è una novità ineccepibile dal punto di vista dottrinale, altro che "servo per amore"!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  27. cinefilo/cinofilo27 novembre 2010 17:37

    Fellini questo era: un campione del grottesco.

    RispondiElimina
  28. cinefilo/cinofilo27 novembre 2010 18:37

    Grazie!!
    E' proprio quello!

    RispondiElimina
  29. Redazione di Messainlatino.it27 novembre 2010 20:48

    Ecco, bravissimi.
    Chi ha voglia di mandarci un pezzo, una breve recensione di qualcuno di questi spezzoni?
    Enrico

    RispondiElimina
  30. <span> "dalla comune esperienza quotidiana" :)
    </span>

    RispondiElimina
  31. Io trovai una prima grande imprssione tridentina (fatta salva la scena del matrimonio Wolfgang-Constanze in Amadeus di Forman , con sotto la 'grande' messa in do minore..), nella visione del film "Mr Klein" (ricordo il "Domineee, non sum dignuuuuss" alla gallicana, durante una prima comunione, con Locus Iste di Bruckner..)

    RispondiElimina
  32. ormai questo blog è arrivato al dolce, non fa altro che proporre cose già trite e ritrite..... puntate a cose più serie e formative. grazie fareste un ottimo servizio alla Tradizione

    RispondiElimina
  33. Nel caso vi interessi, ieri ho finito i so ttotitoli in italiano per quel film, che ho tradotto da quelli in inglese. E` stato un lavoraccio: spero che ne sia valsa la pena:

    English

    Italiano

    RispondiElimina
  34. Scheda della pellicola su IMDB:

    <span>http://www.imdb.com/title/tt0069857/
    </span>

    RispondiElimina
  35. Un po' di tregua fa bene a tutti...

    RispondiElimina
  36. Caro guest,
    purtroppo per te siamo ancora all'aperitivo. Giorni or sono ho visto la pubblicita' di un noto aperitivo, con Monica Bellucci, ambientato nella Roma barocca, e mostrava in un'inquadratura preti in talare e saturno (e non correvano dietro alla summenzionata).
    Amici e nemici della Chiesa conservano di essa una sola immagine, quella tradizionale.

    FdS

    RispondiElimina
  37. E poi no ditemi che Papa no sta meglio vestito da borgataro.

    RispondiElimina
  38. SE FELLINI avesse SOLO potuto concepire nel genio della sua mente come ci siamo ridotti oggi ,  a distanza di anni , in tanti scempi . si sarebbe fatto '' LEFEBVRIANO ,, ........
    vedi il FOCACCIONE DI LINZ infilzato su una picca a mo' di trofeo o le varie messe oscene concelebrate da vestali ...... ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.  !!!!!!!!! ......

    RispondiElimina
  39. Fellini était un artiste de génie. Il m'a donné tant de joie, procuré tant de bonheur que j'ai pour lui toutes les indulgences, toutes les tendresses du monde. Sous l'ironie mordante, qui pourrait, à tort, passer pour voltairienne, il y avait une âme profondément religieuse et catholique. Je sais qu'il a puissamment contribué à la conversion de son ami le peintre Balthus, quand celui-ci dirigeait la Villa Médicis, à Rome. Ce n'est pas, à mes yeux, son moindre titre de gloire.

    RispondiElimina
  40. Benedetto XVII (?!)28 novembre 2010 20:23

    Ed il matrimonio di Re Artù in EXCALIBUR? In effetti credo che davvero John Boorman si sia ispirato a liturgie medievali. Sono stato colpito in particolare dal ritmo insolito del KIRYE.

    RispondiElimina
  41. Per rimanere in tema: Il buon Guido marini, ha ingoiato un bel rospo. RIMOZIONE FORZATA DI PIVIALI E PARAMENTI ARI DOVE VIENE RICAMATA LA TIARA. D'ORDINE DELLA SEWGRETERIA DI STATO.Mi dicono che Cordero di Montezemolo è andato su tutii le furie, vedendo il drappellone appeso all'appartamento pontificio con la tiara, dopo che lui e il sapientis sapientorum Piero Marini l'aveano rimosso con un colpetto di stato.

    Fellini. Torna! Torna!. Fose lo dovremmo ridire noi altri....torni il coraggio a mons Guido Marini. C'è più scandalo nei suoi ricami che tenre tra i cerimonieri per forza il furbetto camaldo, l'uomo che come una trottola ama inserirsi a sera tarda nei salotti rossi del Campidoglio.

    RispondiElimina
  42. a conti fatti a giudicare da FELLINI  non è cambiato un bel nulla ........ è la decadenza e la vuotaggine imperante della decrepita CHIESA di oggi ......


    l' icona della SANTITA' incoronata di rose sotto il doppio velo della purezza nasconde mal celata una mummia vivente ...............

    RispondiElimina
  43. E che ne sara' allora dei paramenti antichi ....... li metteranno in soffitta , almeno spero .......


    facciano pure , se vogliono mandero' diversa naftalina in VATICANO per l'  uso . !!!!!

    RispondiElimina
  44. questo episodio da pollaio a dice lunga su come è ridotta la CHIESA .

     Chi si alza prima comanda !!!!!! .......

    RispondiElimina
  45. Però! Fellini fu un ottimo profeta......

    RispondiElimina
  46. <span> </span>Cela dit, l'un et l'autre sont des artistes crépusculaires, des artistes de la Fin. Ils ne seront jamais remplacés car ils sont les Derniers.

    RispondiElimina
  47. ma infatti caro ATALAIA .. sembra di parlare una lingua di marziani . ci si tiene cosi' tanto oggi a tenere sotto i piedi la cultura .


     ............. CHE E' LA SOLA CHE RENDE L' UOMO LIBERO .........

    RispondiElimina
  48. Ma infatti caro ATALAJA , sembra di parlare una lingua di marziani . Ci si tiene così tanto a tenere la cultura sotto i piedi , oggi .

    Ma ... E' LA SOLA CHE  GRATIFICA E RENDE L' UOMO VERAMENTE LIBERO !!!!!!!!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.