sabato 16 ottobre 2010

Il prete: una talare e uno skate.

Come don Camillo e don Bosco: in talare nell'oratorio coi suoi giovani.

Il protagonista è Don Zoltan Lendvai, un prete ungherese di 45 anni di Redics, piccolo paese ai confini con la Slovenia.
Con le sue imprese su ruote (e non solo, ovviamente!) ha conquistato i suoi giovani parrocchiani. E li ha portati in chiesa.






12 commenti:

  1. <span>

    <span><span><span>Il Santo Padre ha nominato Maestro Direttore della Cappella Musicale Pontificia, denominata "Cappella Sistina" il Rev.do Don Massimo Palombella, S.D.B., Docente presso la Pontificia Universitŕ Salesiana, Fondatore e Direttore del Coro Interuniversitario di Roma.</span></span></span>
    <span><span><span> Rev.do Don Massimo Palombella, S.D.B.</span></span></span>

    </span>

    RispondiElimina
  2. di questo prete con lo skate ne segnalai qui aluni mesi fa

    RispondiElimina
  3. Dov'è sta notizia??

    RispondiElimina
  4. <span>di questo prete con lo skate ne segnalai qui alcuni mesi fa</span>

    RispondiElimina
  5. http://www.oecumene.radiovaticana.org/it1/Articolo.asp?c=430951

    Requiem aeterna...

    RispondiElimina
  6. In nomine Patri16 ottobre 2010 14:35

    da dire che nel video i preti in talare sono ben due...cosa che in italia è forse un miraggio da vedere

    RispondiElimina
  7. S.D.B. in questo caso sta per "Spalleggiato Da Bertone"?

    RispondiElimina
  8. vero, un prete in talare può essere un caso isolato, ma due assieme in talare sono indice di un ambiente 'contaminato' :-D :-D :-D :-D :-D .

    RispondiElimina
  9. ne avessimo....16 ottobre 2010 16:26

    ...di preti così! Per amare la tradizione non occorre essere parrucconi.

    RispondiElimina
  10. anche i lefebvriani giocano a calcio con la talare...eppure nessuno si scalmana!

    RispondiElimina
  11. E' bello vedere preti che non hanno il complesso di esserlo, ma sanno essere testimoni della loro scelta di vita anche con il loro abito. Ne avessimo!

    RispondiElimina
  12. A proposito id preti che entusiasmano, questa è una delle fotografie del campo estivo pubblicate sull'ultimo numero del notiziario parrocchiale, in modo che tutta la comunità potesse ammirarle.
    Al centro, in tenuta tipicamente estiva, è ben visibile il nostro rev. curato, mentre sullo sfondo campeggiano "i corpi al sole" di alcuni catechisti. Ai posteri l'ardua sentenza...

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.