Post in evidenza

La Messa proteiforme: a modest proposal. Risposta e proposta al Prof. Grillo

Il Prof. Grillo ha voluto gentilmente confrontarsi (v. qui ) con il nostro commento critico alla sua intervista (in cui, lo ricordiamo, el...

domenica 14 maggio 2023

Tolta la croce dalla corona canadese. Al suo posto un fiocco di neve..


La secolarizzazione continua: dalle croci ai fiocchi di neve.
Grazie a Il Timone.
Luigi

Il Timone, Federica Di Vito, 10-5-23
Croce, stoltezza per i pagani. Ebbene sì. La riprogettazione della Corona reale canadese è stata raccomandata dal Primo ministro canadese Justin Trudeau. Croci e fleurs-de-lis sono ora rimpiazzati con «elementi che enfatizzano l’identità canadese della monarchia», afferma il sito web del governatore generale del Canada. Re Carlo ha approvato il “nuovo look” su consiglio del governo canadese. La designer è Cathy Bursey-Sabourin, che funge da Fraser Herald of Arms, ovvero artista principale dell’Autorità araldica canadese.
L’emblema della Corona reale canadese è «un importante simbolo dell’autorità del sovrano, della monarchia canadese e del potere dello Stato che agisce in nome del sovrano», secondo l’ufficio del governatore generale del Canada, che rappresenta il re Carlo III nel suo ruolo di re del Canada. «Al posto della sfera e della croce in cima alla corona c’è un fiocco di neve stilizzato, un riferimento al fatto che il Canada è un regno settentrionale», continua. Il disegno canadese, a differenza dell’emblema ufficiale di re Carlo che utilizza la corona Tudor, sostituisce croci e fleurs-de-lis con foglie d’acero – un po’ come le confezioni di sciroppo per pancakes. Il sito web del governatore generale ha descritto la foglia d’acero come «un simbolo canadese per eccellenza ampiamente utilizzato dal XIX secolo per rappresentare il Canada e tutti i suoi cittadini».

La sfera e la croce in cima alla corona di re Carlo sono state a lungo utilizzate dai reali cristiani come promemoria che il mondo è soggetto al dominio di Gesù Cristo. Il simbolo fa parte delle insegne di incoronazione della monarchia britannica. Nella liturgia dell’incoronazione della Chiesa d’Inghilterra, l’arcivescovo di Canterbury Justin Welby ha dato in mano a re Carlo una sfera e una croce dichiarando: «Ricevi questa sfera, posta sotto la croce, e ricorda sempre che i regni di questo mondo sono diventati i regni di Nostro Signore e del suo Cristo». L’iconografia cristiana a volte mostra Gesù Cristo che tiene in mano la sfera e la croce.

Ora, i gusti sono gusti. Ma senza girarci troppo intorno è evidente che in un Paese che è teatro di aggressioni sempre crescenti verso i cristiani, far fuori la croce non è di certo un gesto casuale. Ennesima prova di cancel culture? Probabile. Tra i commenti su Twitter si trova di tutto, c’è chi la prende sul comico «questo nuovo design sembra un cartone», chi si sente offeso «si sta scherzando con i nostri simboli e la nostra tradizione in modo così impertinente». E poi qualcuno centra il punto scrivendo: «Perché i canadesi ora odiano Dio? No, lo fa solo il governo che è senza Dio». Proprio così. Che questo continuo andare contro Dio passerà di moda? Perché qui di stile ce n’è ben poco. (Fonte foto: Twitter -foto in evidenza: Twitter)

1 commento:

  1. Più che un fiocco di neve mi sembra un fiorellino. Bambinate , molto comuni in tutto il mondo in questo periodo .Si cancella la storia per ignoranza o per la presunzione di riscriverla.Giustino Trudeau il politicamente corretto al potere.

    RispondiElimina