Post in evidenza

Clamoroso: il Pellegrinaggio a Chartres in diretta TV (olte che su YouTube) #NDC2024 #pentecoste2024 #pentecoste

SEGUI LA DIRETTA Qui sul canale YouTube di Notre Dame de Chretienté tutte le varie dirette.  - sabato 18 maggio a partire dalle ore 6:00 la...

lunedì 24 ottobre 2022

Orrori architettonici… e dove trovarli #111 a Bari (BA)

Chiesa di Santa Maria delle Vittoriedell’arch. Vito Sangirardi (1985).
Dopo aver guardato con raccapriccio i risultati degli investimenti economici anche di questa Diocesi, ribadiamo la domanda: se lo meritano l’otto per mille?

Lorenzo

Descrizione: Discostandosi dai tradizionali impianti a croce, la Chiesa di Santa Maria delle Vittorie presenta una pianta rettangolare. È realizzata in cemento faccia a vista ben visibile dall’esterno. Dall'aula liturgica che ospita circa settecento posti, è subito visibile la zona del presbiterio.
L’altare è illuminato da fenditure triangolari, ed è evidenziato da uno scarto di altezza tra la copertura e un volume trasversale più altro, inclinato a falda e compreso tra due travi più grandi rispetto a quelle del solaio. Vetri policromi e mosaici completano l’apparato ornamentale.

Fotografie degli esterni:





Fotografie degli interni:








5 commenti:

  1. però gli inginocchiatoi ci sono

    RispondiElimina
  2. L'esterno è pessimo, sembra un centro commerciale. L'interno si riscatta per l'uso intelligente dell'illuminazione, anche mediante vetrate colorate, e per le decorazioni che tutto sommato non rompono con la tradizione. Non molto belli gli arredi a parte il semplice ma suggestivo tabernacolo.

    RispondiElimina
  3. ASSOMIGLIA ALLA CHIESA DI SCIENTOLOGY. DAVVERO ORRENDA.

    RispondiElimina
  4. Fuori mi convince poco, interno splendido.

    RispondiElimina
  5. Fuori è semplicemente orribile ,dentro va meglio anche se i colori son troppo vivaci.

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione