Post in evidenza

Elenco Messe tradizionali in Italia: URGE UN AGGIORNAMENTO

Cari lettori di MiL, molti di voi ci hanno scritto, giustamente, per lamentarsi del fatto che l'elenco delle Messe tradizionali del nost...

lunedì 25 luglio 2022

Novus Horror Missae. Krotone - "Per quest'anno non cambiare: stessa spiaggia, stesso...altare!"

 No comment.

Notizia anche qui 






10 commenti:


  1. Leggo con profonda indignazione la notizia della celebrazione eucaristica su un materassino a Crotone. Nessuna presa di posizione? Certo si contesta e con ardore settario si impediscono messe e liturgie secondo il rito pre conciliare, ma queste pagliacciate vanno bene. Per inciso dalla riforma in poi ho partecipato solo due o tre volte a celebrazioni vetus ordo e quindi non posso essere accusato di eccessivo tradizionalismo, accusa sempre pronta verso chi ha pareri diversi.
    Noto come ipocritamente ci si muova e rimango molto amareggiato e mi si permetta “irritato” , convinto purtroppo che al peggio non c’è fine.
    Non ho parole per questi atteggiamenti doppi che mi si permetta di misericordia non hanno nulla. Se si pensa che queste scelte attirino i giovani è una illusione e lo dico da esperto avendo passato 40 anni in scuole superiori a diretto contatto con tale fascia di età, ma sono anziano e tradizionalista e quindi non conto !!!

    RispondiElimina
  2. Perdonate, un commento permettetemi di farlo: Ha forse studiato da prete per corrispondenza?
    Eterno Padre, per il Cuore Immacolato di Maria, Vi offriamo il Sangue Preziosissimo di Gesu'per la santificazione di questo sacerdote don Mattia Bernasconi. Amen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima lo insulti, poi invochi Dio per lui…tipico atteggiamento del tradi represso.

      Elimina
  3. Però per qualcuno i cattivi siamo noi. Certi esponenti della gerarchia meritano solo 'o pernacchio di eduardiana memoria.

    RispondiElimina
  4. Gesù faceva miracoli nei prati, in mezzo alla strada, insegnava durante le feste. Dopo la resurrezione, preparò una grigliata di pesce per gli apostoli sulla spiaggia e celebrò Messa in un’osteria.
    Dio è meno bacchettone degli uomini, guarda il cuore delle persone e vuole aver tutti vicino, in qualunque circostanza della vita.
    Vuole gente che cerca di amarlo, non conta le genuflessioni o i rosari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti a Cristo potrebbe non aver dato fastidio, anzi. Perché Dio guarda le intenzioni, il cuore

      Elimina
  5. "...Non ( si )intende negare le responsabilità oggettive del prete in mutande da mare. Significa solo che la colpa è dei principi che hanno formato e deformato la mentalità liturgica di questi ultimi decenni. Il prete in mutande da mare ha solo applicato tali principi (e solo in questo ha colpa). Ma la colpa principale è dei principj. Tutto sommato la messa balneare è pure "sobria" rispetto a tante liturgie celebrate in chiesa e coi prescritti paramenti ma informate ai medesimi principj. Dare la colpa al solo prete e principalmente a lui significa che la liturgia riformata non ha colpe. Mentre è proprio la liturgia riformata e le devastazioni che porta con se a generare simili porcherie. Sono cinquant'anni che si insegna che la liturgia deve essere adattata alla comunità che "celebra". Il prete in questione ha solo applicato i principj. Ecco il senso del dire che non ha colpe. Ed è pericolosissimo affermare che le colpe sono di questo prete perché distoglie l'attenzione dal cuore del problema." ( Facebook: Lo Spigolatore Romano - piccole note di storia liturgica romana)

    RispondiElimina
  6. https://www.open.online/2022/07/27/crotone-don-bernasconi-messa-mare-indagine-procura-crotone-video/

    Le scuse del sacerdote

    RispondiElimina
  7. Catechesi di Don Pietro Cutuli sugli abusi liturgici...
    https://gloria.tv/post/gxDj6D4DQCjP1q4uTMdFbzZiy#45

    RispondiElimina
  8. Potrebbe coltivare le sue passioni con meno ostentazione...l'abito non fa il monaco?mah, spesso lo fa!

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione