Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

sabato 19 febbraio 2022

È nata CARDINALIS: una rivista inviata direttamente all’indirizzo personale dei Cardinali

Apprendiamo di questa nuovissima iniziativa editoriale: la rivista Cardinalis (dal nome in latino), diretta da Jérôme Christol, curata da una squadra di vaticanisti (le firme sul primo numero sono di Andrea Gagliarducci, Xavier Trarieux, Giuseppe Rusconi e Zack Khetto), che è stata inviata a tutti i Cardinali di Santa Romana Chiesa ed uscirà in diverse lingue.
La linea editoriale appare conforme a quella dei Pontificati di San Giovanni Paolo II e di Papa Benedetto XVI e leggendo gli articoli – di cui speriamo di potervi fornire presto la traduzione in italiano – apprezziamo l’impronta molto vicina alla Tradizione cattolica (con un esplicito richiamo al motu proprio Summorum Pontificum): di particolare interesse gli articoli sul motu proprio Traditionis custodes e sui movimenti tradizionali francesi (con l’inequivocabile fotografia del Pellegrinaggio di Pentecoste Parigi-Chartres) ed un dossier sul Congresso eucaristico a Budapest e sulla successiva visita del Papa in Slovacchia.
Di seguito vi riportiamo la presentazione del progetto ed i link per leggere on-line la rivista (in francese ed inglese).

L.V.


Genesi del progetto

I cardinali non si conoscono e sono spesso male informati dai media, che non conoscono o conoscono poco le sottigliezze ecclesiali.

Per questo i principi della Chiesa hanno bisogno di essere ben informati da un giornale che sia fedele al Magistero e che permetta loro di conoscersi per prendere le giuste decisioni nei momenti importanti della vita della Chiesa. Infatti, «i Cardinali assistono anche il Romano Pontefice (…) con i vari uffici che compiono, dando il loro sostegno al Romano Pontefice soprattutto nella cura quotidiana di tutta la Chiesa.» (Can. 349).

Questo è il ruolo della rivista Cardinalis, che è tradotta in inglese, italiano, francese e spagnolo affinché ogni cardinale possa leggerla senza difficoltà. Viene poi inviato direttamente agli indirizzi personali di tutti i cardinali.

QUI per leggere la versione in lingua francese
QUI per leggere la versione in lingua inglese

Perché donare?

Oggi la Chiesa è in crisi. I fedeli si perdono spesso. Alcuni vescovi a volte interrogano direttamente il Magistero della Chiesa. La recente abrogazione del motu proprio Summorum Pontificum di Benedetto XVI ha suscitato anche una grande incomprensione da parte di molti fedeli.

Cardinalis si propone di decifrare questa notizia in profondità riunendo i migliori esperti vaticani del mondo per offrire ai cardinali un'informazione chiara e di qualità. Infatti, sono i cardinali i principali consiglieri del Papa durante il suo pontificato e che eleggono il suo successore. È quindi fondamentale che abbiano accesso a informazioni di qualità.

Ti è piaciuta la nostra rivista? Vorrebbe che i cardinali del mondo avessero una fonte regolare di informazioni? Aiutaci a farlo accadere e mandalo a tutti i cardinali del mondo.

Il tuo sostegno è utilizzato per finanziare

• La redazione, composta dai migliori esperti vaticanisti del momento
• La disposizione
• La traduzione
• La segreteria editoriale multilingue
• La stampa
• Inviandolo ai cardinali di tutto il mondo e distribuendolo al popolo di Dio

Vi invieremo anche, se lo desiderate, la rivista per e-mail non appena sarà pubblicata, in modo che possiate essere informati allo stesso tempo dei principi della Chiesa.

I leader del progetto


Chi siamo?

Siamo una squadra di vaticanisti che vogliono contribuire alla vita della Chiesa. Provenendo da diversi paesi e di varie tendenze, vogliamo dare ai cardinali una visione onesta e rigorosa dello stato attuale della Chiesa.

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.