Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

domenica 9 gennaio 2022

Traditionis Custodes nel mondo PRO tradizione: diocesi di Arlington, continua la Messa tradizionale nelle 21 parrocchie in cui si celebrava prima del 16.7.2021 #traditioniscustodes

Il vescovo della diocesi di Arlington (Virginia del Nord, USA) ha detto che la Messa tradizionale (e gli altri sacramenti) nelle 21 parrocchie possono continuare, in attesa di stendere un documento condiviso per l’attuazione dell’abnorme Traditionis Custodes. 
Roberto 



Celebrazione della Messa in Forma Straordinaria nella Diocesi di Arlington

Alla luce del motu proprio come chiarito dal Responsa (emanato dalla Congregazione per il Culto Divino il 18 dicembre 2021), Mons. Burbidge ha impartito una prima guida ai parroci e si sta consultando con i parroci delle 21 parrocchie della Diocesi che celebrano la Messa in la Forma Straordinaria.

Dopo la promulgazione della Traditionis Custodes la scorsa estate, Mons. Burbidge ha spiegato che la Messa e la celebrazione dei Sacramenti in Forma Straordinaria potrebbero continuare mentre studia come attuare al meglio il motu proprio. La Messa in Forma Straordinaria può continuare e non è stata interrotta nelle 21 parrocchie della Diocesi in cui viene celebrata. Di recente sospesa, alla luce dei Responsa, la programmazione delle nuove celebrazioni dei Sacramenti (come battesimi e matrimoni) in Forma Straordinaria. Quelli che sono già stati programmati possono continuare come previsto.

Andando avanti, Mons. Burbidge lavorerà per creare una bozza di documento diocesano di attuazione del motu proprio alla luce dei recenti Responsa e la esaminerà con tutti i parroci delle parrocchie dove si celebra la Messa in Forma Straordinaria e si consulterà con loro prima di un viene rilasciata la versione finale.

Lo studio iniziale del vescovo Burbidge sulla Responsa indicava che la Traditionis Custodes consente a un vescovo di concedere il permesso di usare il Rituale Romanum solo a una parrocchia personale istituita per la celebrazione del Missale Romanum del 1962. Tuttavia, rimane impegnato a consultarsi ulteriormente con il suo consiglieri e pastori per discernere altre possibilità nell'ambito del motu proprio del Santo Padre.

Il vescovo Burbidge si è rivolto anche al Responsa, che era un'informazione molto nuova al momento della registrazione, nel suo podcast lunedì 20 dicembre. Può essere ascoltato qui: https://www.arlingtondiocese.org/walkhumblypodcast/

Come sempre, situazioni pastorali particolari o questioni sacramentali dovrebbero essere discusse con i pastori man mano che si presentano. Per favore, contatta il tuo pastore per ulteriori domande o per una guida pastorale.

Nell'affrontare questa delicata questione, il vescovo Burbidge spera e prega che continuiamo a promuovere l'unità e la fedeltà. Continuiamo a pregare gli uni per gli altri e che Nostro Signore ci riempia della sua pace.

Nessun commento:

Posta un commento

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione