Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

lunedì 25 ottobre 2021

Traditionis Custodes nel mondo: OPTIME PRO in Polonia. (Al Culto si é ammesso: “decisione troppo dura. Possibilità di attenuazioni in Polonia”). #traditioniscustodes

Importantissime rivelazioni e novità sul Traditionis Custodes in Polonia. Su PCH24 del 22.10.2021
Roberto


Il cardinale Nycz (foto) su Traditionis Custodes: in Congregazione si è ammesso che la questione è stata risolta troppo duramente. 
Il cardinale Kazimierz Nycz ha riferito  così sui colloqui sulla "Traditionis custodes" tenuti nei giorni scorsi presso la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Il metropolita di Varsavia ha detto che "in Congregazione è stato ammesso che la questione è stata risolta troppo duramente e invece di servire l'unità, in singoli casi, potrebbe portare qualcuno a lasciare la Chiesa".

Al suo ritorno dalla visita Ad Limina in Vaticano, il cardinale Kazimierz Nycz ha condiviso le sue osservazioni sul suo soggiorno in Vaticano in una conversazione con KAI. Ha anche risposto a domande riguardanti lo svolgimento degli incontri, così come a questioni che sono state sollevate durante molte conversazioni con i funzionari della Curia Romana, così come con le singole Congregazioni. Il primate ha ammesso che, durante la sua visita in Vaticano, i vescovi polacchi hanno anche discusso il motu proprio di Papa Francesco "Traditionis custodes", che ha radicalmente limitato la possibilità di celebrare la messa nella forma straordinaria del rito romano.

"C'è stata una discussione molto interessante nella congregazione liturgica riguardo alla liturgia tridentina. I vescovi hanno posto domande, soprattutto in relazione alle chiese parrocchiali, in cui questa liturgia potrebbe essere ancora celebrata, così come per espandere la possibilità di celebrarla, in conformità con il motu proprio 'Traditionis custodes', se ci fosse una tale necessità in Polonia in futuro". -

La volontà di interpretare in senso ampio il motu proprio si è invece espressa, più nello spirito che nella lettera della legge emanata. “Stiamo aspettando le linee guida promesse su questo argomento” ha affermato il Cardinale Kazimierz Nycz. Il metropolita di Varsavia ha aggiunto che la regola generale è che i sacerdoti che, durante il pontificato di Benedetto XVI, "avevano il permesso di celebrare la liturgia tridentina" dovrebbero ancora poter celebrare la messa nella forma straordinaria del rito romano. “D'altra parte, i nuovi, giovani sacerdoti che vogliano celebrare questa liturgia devono rivolgersi alla Santa Sede con una richiesta scritta di consenso per essere bilitterali” – ha indicato il porporato.

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.