Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

lunedì 22 marzo 2021

ULTIMA ORA: Vaticano, 'altissime' pressioni per depotenziare il Responsum della CdF sul divieto di benedizioni alle coppie gay

Con riferimento al Responsum della Congregazione per la Dottrina della Fede (sull'illegittimità e impossibilità di benedire le coppie omosessuali, si veda qui) nostre fonti, in altissimo loco, confermano quanto già parzialmente  riportato da altri organi di stampa (qui), che cioè il "procedimento" di approvazione del documento è stato tutt'altro che facile. 
Fortissime pressioni, infatti, sono giunte affinchè fosse firmato solamente dal Cardinale Prefetto e dall'Arcivescovo Segretario MA senza l'approvazione nominatim del Santo Padre.
Ci riferiscono anche di fortissime lamentele, post pubblicazione, giunte dai Dicasteri  per i Laici la Famiglia e la Vita e dalla Pontificia Accademia per la Vita, oltre che da numerosi, purtroppo, Vescovi stranieri.
Luigi

3 commenti:

  1. Questo dimostra ancora una volta quanto sia insensato definire Papa Francesco la panacea di tutti i mali della chiesa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà, nei mali della Chiesa convergono pure i tanti creati dal Papa.

      Elimina
  2. Beh certo: tra i prelati, i conflitti di interesse sono altissimi.
    In molti luoghi, il sacerdozio è praticamente diventato una professione gay, coi preti che vivono nella casa parrocchiale col moroso e tutta la comunità LGBTQXWY123 pronta a sostenerli in caso qualche parrocchiano pensasse di protestare.

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione