lunedì 11 maggio 2020

Un laico (il prof. Grillo) al Culto Divino dopo il card. Sarah? Qualcuno lo augura e lo spera.

Sulla propria pagina Facebook l’ineffabile prof. Andrea Grillo, con un alto senso di umiltà, un raro esempio di morigeratezza e spiccato senso di modestia ha pubblicato un articolo in portoghese dal sito Istituto Humanitas Unisinos che dopo vari sproloqui - che non comprendiamo visto il lusitanico idioma - ipotizza e propone, se pur poco probabile, come successore del Card Sarah un laico ... e fanno il nome niente di meno che ... del prof Grillo “uno dei più brillanti e sensibili liturgisti post-vaticano II nella Chiesa Cattolica” lodandolo perché é l’unico che trova il coraggio per denunciare con forza il rischio della deriva delle tenenze neo tridentine.
Il sublime chiosa l’articolo precisando che la nomina di un laico (o forse proprio di se stesso?) sarebbe un’opportunità “per fare della Congregazione un luogo di promozione e non di resistenza al cammino della riforma liturgica”. 
Speriamo che questo resti un sogno... se no poi noi vivremmo un incubo.
Ringraziamo il lettore per la segnalazione.
Roberto



18 commenti:

  1. non metuens verbum12 maggio 2020 07:32

    A questo punto, è lecito ipotizzare che anche la conferenza recente di Ariel Levi di Gualdo sia un'autocandidatura ?

    RispondiElimina
  2. "Ipotizzare" questo o quello non serve a un tubo. Tanto LORO fanno quello che vogliono, lasciando ai lamentosi il loro lamento inutile.

    RispondiElimina
  3. Sicuramente Grillo capisce di liturgia più di Sarah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seeee ... buona notte e sogni d'oro! Fermo rimanendo che Sarah è un barcamenante.

      Elimina
    2. non metuens verbum12 maggio 2020 15:55

      e 12.51 capisce di relatività (magari relativismo ? ) più di Einstein.

      Elimina
    3. ...e di cucina più di suor Germana.

      Elimina
    4. Ma Grillo si occupa di liturgia o di politica
      Perché dal suo profilo fb non si capisce

      Elimina
  4. sono un tradizionalista con convertito da bergoliath. Ha ragione lui un religione più facile dove ci possiamo stare tutti. del resto non esiste nessuna sodoma e gomorra, sono citta distrutte dagli dei pre cristiani perché non volevano servire el shaddai uno dei tanti dei venuti sulla terra insieme a yavhe. una religione per tutti in pace con tutti. Convertitevi Bergoglio ha ragione. quanto fariseismo c'è in giro. in ginocchio o no nessuno è degno di accostarsi al santo dei santi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...lei ha praticamente la sindrome di Saruman.

      Elimina
  5. Questo grillo deve proprio essere un tipetto in gamba se qualcuno lo considera più ferrato in liturgia del card Sarah.Evidentemente l'Anonimo delle 12,51 ha deciso di mandare questo bel post appena finito di pranzare.

    RispondiElimina
  6. i tradizionalisti mancano di fantasia, conme al solito conoscono solo il signore degli anelli. mi dispiace perché Dio quando li chiederà, come hai vissuto, quali film hai visto e loro rispondrtanno ho visto solo il signure degli anelli, Dio dirà non hai messo a frutto tutto ciò che ti è stato dato. Ancora non avete capito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e pensi che lei, manco un bigino di grammatica è riuscito a completare.

      Elimina
    2. di dura cervice sono i Tradizionalisti, fermi sempre alla grammatica, le regole, quando non sanno, argomentare, si fermano in superficie, non vanno al cuore, non cercano di capire. Non si chiedono, forse sto crstiano non la conosce la grammatica, peccato ciò che vuol dire mi pare interessante o meno, e si risponde ugualmente, forse sto cristiano, si trova in una situazione scomoda non riesce a digitare bene, si trova in un posto scomodo per digitare, o magari ha un problema di salute. no! i Tradizionalisti sono i nuovi farisei, che siedono ai primi banchi e se ne infischiano del fratello, importa loro solo la norma, la regola. e dicono Signore non son degno battendosi il petto. ma non di chi dice Signore Signore è ilregno dei cieli. argomentate invece di indicare subito Barabba.

      Elimina
    3. Già usare la parola "tradizionalista" anziché scrivere semplicemente "cattolico" indica la situazione disperata e confusa di taluni. Ormai il bergoglismo è un cadavere che cammina e che avverte nell'aria l'odore della propria decomposizione.

      Elimina
    4. da più di 50 anni la chiesa sta cercando di barcamenarsi ma si deve accettare ciò che il Papa dice . l'ubbidienza al papa ha sempre distinto i cattolici dagli eretici. pertanto chi non ubbidisce al papa non è cattolico, ma Tradizionalista, compreso quelli che vanno alla messa in latino accettando il concilio e offendono il Santo Padre, oppure lo accusano di eresia. ma non sarebbe meglio andare a messa ed ubbidire invece che improvvisarsi teologi senza studi? ma Dio è cosi Misericordioso che accetterà anche voi.

      Elimina
  7. Ribadisco che Sarah ha una visione della liturgia assolutamente fragile; i suoi libri sono di un livello infimo ed è bene che compiuti i 75 anni ci sia un avvicendamento.

    RispondiElimina
  8. sarah, burke, ma ancora co sti tipi da strapazzo. Bigas Luna, un nome una garanzia. sembra quello di un regista di filmetti. Ma dove andate FRancesco è uno che sa il fatto suo. Lo Spirito Santo non sbaglia mai! Eretici!

    RispondiElimina
  9. Giusto,da buoni cattolici obbediamo a Bergoglio e prostriamoci davanti alla Pacha Mama, altro che l'Eucaristia.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.