lunedì 1 aprile 2019

#congressomondialedellefamiglie di #Verona. Siamo tranquilli dove sta il Bene e dove sta il Male: NOI CI ALZEREMO IN PIEDI

Leggendo questo orrido  tweet di Antonio Spadaro, direttore di Civiltà Cattolica e collaboratore strettissimo del Papa, capiamo che i nostri sforzi di questi giorni sono stati utili.
Che il piccolo contributo di MiL alla diffusione degli interventi a difesa della famiglia e le ore usate a fare tutto ciò sono serviti alla Buona Battaglia.
Se un altissimo esponente cattolico osa scrivere queste cose (leggete la risposta di buon senso sotto il tweet), possiamo capire quanto la menzogna e il peccato sono entrati dentro la S. Chiesa di Dio.
E quanto bene hanno fatto i benemeriti organizzatori del Congresso: Dio ne renderà loro merito.

Ma Dio ne chiederà conto anche a chi ha cercato di impedire la Buona Battaglia.



Questi uomini sono stigmatizzati da S. Giovanni nella descrizione  della Chiesa in Laodicea del capitolo 3° dell'Apocalisse: "14 All'angelo della Chiesa di Laodicèa scrivi: Così parla l'Amen, il Testimone fedele e verace, il Principio della creazione di Dio: 15 Conosco le tue opere: tu non sei né freddo né caldo. Magari tu fossi freddo o caldo! 16 Ma poiché sei tiepido, non sei cioè né freddo né caldo, sto per vomitarti dalla mia bocca".
Lucifero non può vincere e Gesù che sembra dormire nella barca nella tempesta si sveglierà presto.
Non nobis Domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam  e quos Deus perdere vult, dementat prius.
Luigi

Giovanni Paolo II
Ci alzeremo in piedi ogni volta che

la vita umana viene minacciata...

Ci alzeremo ogni volta che la sacralità della vita

viene attaccata prima della nascita

Ci alzeremo e proclameremo che nessuno ha 

l'autorità di distruggere la vita non nata...

Ci alzeremo quando un bambino viene visto 

come un peso

o solo come un mezzo per soddisfare un'emozione

e grideremo che ogni bambino

è un dono unico e irripetibile di Dio...

Ci alzeremo quando l'istituzione del matrimonio

viene abbandonata all'egoismo umano...

e affermeremo l'indissolubilità del vincolo coniugale...

Ci alzeremo quando il valore della famiglia

è minacciato dalle pressioni sociali ed economiche...

e riaffermeremo che la famiglia è necessaria

non solo per il bene dell'individuo

ma anche per quello della società...

Ci alzeremo quando la libertà

viene usata per dominare i deboli,

per dissipare le risorse naturali e l'energia

e per negare i bisogni fondamentali alle persone

e reclameremo giustizia...

Ci alzeremo quando i deboli, gli anziani e i morenti

vengono abbandonati in solitudine

e proclameremo che essi sono degni di amore,

di cura e di rispetto.