lunedì 27 agosto 2018

New York Times: se le accuse sono vere "il Papa deve dimettersi"


Si è svegliata  anche la stampa americana (ringraziamo gli amici di Campari e de Maistre per la collaborazione). 
La lettura della testimonianza di Mons. Vigano, opportunamente tradotta in inglese e fatta girare ai giornali americani, ha prodotto i suoi effetti.
Segnaliamo alla consultazione dei nostri lettori, tra le tante testate:

  • il New York Times: "Papa Francesco deve dimettersi. Questa conclusione è inevitabile se le accuse contenute in una lettera scritta dall'arcivescovo Carlo Maria Viganò sono vere. L'arcivescovo Viganò, ambasciatore vaticano negli Stati Uniti dal 2011 al 2016, afferma che Papa Francesco sapeva che il cardinale Theodore McCarrick aveva abusato dei seminaristi, ma ha comunque revocato le pene inflitte al cardinale McCarrick da papa Benedetto XVI. Indipendentemente da ciò che fa Francesco, la Chiesa cattolica è stata immersa in una guerra civile a tutto campo. Da un lato ci sono i tradizionalisti, che insistono sul fatto che l'abuso può essere prevenuto solo dalla più stretta adesione alla dottrina della chiesa. Dall'altro lato ci sono i liberal, che chiedono che la chiesa cessi di condannare gli omosessuali e consenta ai preti omosessuali di uscire dall'armadio. Nonostante le loro opinioni contrastanti, le due parti hanno cose importanti in comune. Entrambi credono che una cultura delle bugie abbia permesso ai predatori di prosperare. Ed entrambi riconducono questa cultura alla pratica ipocrita della chiesa di affermare che gli atti omosessuali sono sbagliati mentre li tranquillamente tollerano tra il clero. Come scrive l' osservatore liberal del Vaticano Robert Mickens , "Non si può negare che l'omosessualità sia una componente chiave della crisi del clero (e ora anche delle molestie sessuali)." "Dopo che i peccati di monsignor Ricca furono esposti, Francesco scelse di stare vicino a lui, dicendo famoso , "Chi sono io per giudicare?"
  • Sempre il New York Times in un altro articolo: "Il papa non ha negato [i fatti], ma ha eluso le domande insistendo sul fatto che,  rispondendovi, avrebbe dato loro una dignità che non meritavano".
  • La CNN:  "Ma il vescovo della diocesi di Tyler, in Texas, ha detto ai suoi parrocchiani che pensa che le accuse siano "credibili"."Cerchiamo di essere chiari che sono ancora accuse, ma come vostro pastore, trovo che siano credibili", ha scritto il Reverendo Joseph E. Strickland in una lettera ai membri della diocesi.". Chiedendo indagini approfondite
  • The Washinton Post dove in prima pagina c'è un pezzo in cui si chiedono se valga la pena restare cattolici.
Ci basta? O non basterà alla filiera progressista per difendere l'indifendibile?

Proveranno a screditare Viganò, ma la vera domanda è: E' VERO O NON E' VERO QUANTO CONTENUTO NEL MEMORIALE?
Ci rispondano per favore come semplici fedeli.
Pensiamo di averne diritto.
L

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.