venerdì 29 giugno 2018

29 giugno 2018: Festa della Chiesa universale e 50° anniversario di sacerdozio per mons. Oliveri. AD MULTOS ANNOS, ECCELLENZA! Evviva!




Oggi 29.06.2018 è un giorno di festa per la Chiesa universale (per la solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo) e anche per la Chiesa particolare di Albenga-Imperia. 
S. E. R.ma Mons. Oliveri infatti, ha festeggiato un importante giubileo: il 50° anniversario di ordinazione sacerdotale, avvenuta nella cattedrale di Acqui il 29.06.1968 per imposizione delle mani di S.E.R.ma il vescovo mons. Giuseppe Dell'Omo.

Per ringraziare degnamente per questo importante evento, Sua Eccellenza ha voluto celebrare un pontificale in quella stessa chiesa parrocchiale (Natività di B.V.M. di Campo Ligure, suo paese natio) ove 50 anni fa offrì per la prima volta il Divino Sacrificio Eucaristico. 
Ieri alla presenza dei suoi familiari e dei suoi concittadini, oggi alla presenza del suo clero di Albenga e del clero campese: il Prevosto don Edoardo Piombo e il capitolo dell'Insigne Collegiata di San Benedetto a cui è rimasto unito da legami di affetto e preghiera. 

Ad multos annos, Eccellenza! 
Evviva!


In fondo alle foto della celebrazione odierna, le belle foto dell'ordinazione del giovane don Mario. 
(foto per gentile concessione, prese da  "Mons. Mario Oliverii" Page Facebook


con filiale devozione e grata riconoscenza

La Redazione di MiL 



Oggi: 




























50 anni fa la prima S. M essa (proprio nella stessa chiesa di Campo Ligure) il 30.06.1968 










e l'ordinazione nella cattedrale di Acqui, il 29.06.1968







18 commenti:

  1. Sacerdoti con la schiena dritta, non arrivisti che si piegano alle logiche del mondo. Di questi cristiani sarà il regno dei cieli.

    RispondiElimina
  2. "Loro hanno le Chiese, noi abbiamo la Fede!" (cit. FSSPX)

    Se avessero avuto la "schiena dritta" sicuramente si sarebbero rifiutati di celebrare il Novus Horror anche a costo della sospensione come molti altri preti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è il problema, che non esiste, del Novus Ordo: la fede e la devozione ecuaristica possono esistere anche nelle celebrazioni nella forma ordinaria ( anche Mons.Lefebvre lo ha sempre detto ).
      La schiena dritta è piegarsi ai voleri del Signore ignorando le logiche e le lusinghe del mondo.
      La schiena dritta è anche fare apostolato liturgico celebrando in ambedue le forme "digne, attente ac devote". La celebrazione vetus ordo non può ne'deve diventare una bandiera, uno slogan, un pretesto di ripicca per animi frustrati da insuccessi sociali e politici. Lo splendente esempio di vita sacerdotale di Mons.Olivieri sia di esempio a tutti : ricercare Dio umilmente e con obbedienza!

      Elimina
    2. "un pretesto di ripicca per animi frustrati da insuccessi sociali e politici."

      Mi dispiace...ma lei non ha capito un bel niente, con tutto il rispetto!
      Si legga il "Breve esame critico al NOM" altro che "celebrare in ambedue i riti!"

      Elimina
    3. Concordo parzialmente con Anonimo delle 09:24 (sono l'Anonimo delle 18.44). Non capisco la "ripicca per animi frustrati da insuccessi politici e sociali". Prevalentemente io frequento la messa vetus ordo ed ho avuto successo nella vita. Parimenti i sacerdoti che celebrano la messa vetus ordo non mi sembrano frustrati, anzi! La messa vetus ordo non si frequenta per ripicca, è che a me e alla maggior parte delle persone avvicina più a Dio, dà più il senso del sacro rispetto a quella novus ordo. Non è colpa mia se la gente che partecipa a quest'ultima fa confusione, è poco convinta, e i sacerdoti risultano più sciatti. Io comunque partecipo ad entrambe con la stessa devozione.

      Elimina
    4. Resta il fatto che il Novus Ordo ha dato la stura ad un gravissimo decadimento del senso del Sacro, ciò che non è, né sara mai possibile, col Vetus Ordo. Una ragione ci sarà.

      Elimina
    5. Anonimo delle 09:24

      Cosa vieta ai "frustrati" non in comunione con Bergoglio siglare l'accordo e fare carriera in Vaticano?
      Se non lo fanno evidentemente ci sono VALIDI MOTIVI caro sig. ignorantone!

      Elimina
    6. Condivido quanto scritto da Anonimo delle 20:46. Fanno finta di nulla ma sanno benissimo, in cuor loro, che c'è un netto solco tra chi accetta le logiche del mondo e chi resta fedele alla dottrina. Almeno oggi un dato positivo risulta esserci: che la distinzione tra carrieristi e cattolici è venuta alla luce. Tutto lo schifo, e questo riguarda anche ambiti non religiosi, è che nella modernità si antepone *ciò che conviene* a *ciò che è giusto*.

      Elimina
  3. Il parroco di Campo Ligure ha il titolo di arciprete, non quello di prevosto.
    Un condiocesano

    RispondiElimina
  4. Perdonatemi,ma io trovo i Preti vestiti in questo modo un poco ridicoli.

    Cesare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vestiti come? Da canonici o da preti?

      Elimina
    2. Primula Rossa2 luglio 2018 13:23

      Cesare... Cesare...

      Elimina
    3. E come dovrebbero "vestirsi" i preti con la camicia Hawaiana, bermuda e infradito??

      Elimina
    4. Ridicoli come gli hippie sfigati che segui,

      Elimina
    5. Perdonami, ma io trovo il tuo commento una notevole rosicata. Pensavate al "nuovo" e invece c'è un ritorno al "sempre". Mi sa che dovrai fartene una ragione.

      Elimina
  5. IO trovo piuttosto ridicolo scimmiottare il vetus ordo nella Messa nuova: è questo che, concordo con Cesare, fa sembrare goffi e ridicoli questi preti. Salvo don FRancesco e il venerabile mons. Oliveri, gli altri hanno facce da NO, atteggimento da NO, corporatura da NO... suonano finti e leziosi.
    era meglio fare un pontificale VO. Ma qui forse ancora qualcuno crede alla balla del mutuo arricchimento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che significa? Non esistono facce od atteggiamenti da NO o da VO. Ovunque bisognerebbe stare sempre attenti,devoti, a mani giunte, in atteggiamento di preghiera. Viene celebrata una splendida Messa in NO e ci lamentiamo, si celebra in VO e troviamo il pelo nell'uovo...

      Elimina
    2. Ecco un altro che non si rassegna alla messa di sempre... LOL

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.