mercoledì 1 novembre 2017

Francobollo vaticano: Lutero e Melantone ai piedi della Croce. Anziché la Madonna e S. Giovanni. Lavoro straordinario per i turiferai

Ci dispiace sporcare l'odierna giornata festiva "Gaudeámus omnes in Dómino, diem festum celebrántes sub honóre Sanctórum ómnium" con un disgustoso argomento.
Dopo la lapide commemorativa del V centenario della riforma luterana che il Vescovo Jacques Blaquart ha fatto collocare nella sua Cattedrale di Orléans (v.sotto) con queste parole incise nel marmo: " in questa cattedrale cattolici e protestanti hanno fatto memoria della loro storia all`occasione del cinquecentesimo anniversario della Riforma, insieme hanno reso grazie per i doni ricevuti dallo Spirito Santo attraverso il rinnovamento occasionato dalla riforma..." non poteva mancare la ciliegina (avvelenata) sulla torta (avvelenata) delle  commemorazioni cattoliche  che hanno inneggiato la ribellione/rivoluzione di Lutero e dei suoi seguaci.
Stavolta la ciliegina (avvelenata) viene direttamente dallo Stato della Città del Vaticano.
Eccola!

A coloro che  pensano che si tratta di un falso, di una bufala consigliamo di consultare il n.ro 16 del Programma delle Emissioni Filateliche 2017 dello Stato della Città del Vaticano ( QUI ).

Il francobollo vaticano è la riproduzione del mosaico realizzato nel 1851 da August von Kloeber sul portale della chiesa di Ognissanti di Wittemberg, comunemente chiamata Schlosskirche (Chiesa del Castello), dove, secondo la leggenda, Lutero affisse le sue celebri tesi ( QUI ).  
Il mosaico è obbedientemente fedele ai principi basilari dell’arte pittorica luterana : popolare, comprensibile a tutti  soprattutto a chi non ha basi intellettuali per espletare in toto la funzione primaria dell’anti-cattolicesimo e trae ispirazione  dall'apologia pittorica del protestantesimo iniziata da Cranach il Vecchio ( 1472 – 1553) nelle cui opere pittoriche ispirate alla Crocifissione al posto della Madonna e dei Santi appaiono significativamente Lutero e Melantone... 
Anche i responsabili vaticani si sono adeguati alla propaganda protestante scegliendo di riprodurre fedelmente il mosaico di Wittemberg.

E' vero che in numerose rappresentazioni pittoriche devozionali antiche e moderne  sotto la Croce di Gesù  sono stati rappresentati anche dei Santi e delle Sante di ogni epoca e che spesso trovano pure posto i committenti dell'opera ma pretermettere nel francobollo vaticano   la Santissima Madre di Dio  per collocare Lutero, che odiava l'Immacolata e che ne prende il posto, è un chiaro segnale di quanto è stato notato dal p. Scalese nel suo ultimo studio: siamo alla fase B, attacco al dogma! ( QUI

Infatti i  soliti turiferai, che per contratto si debbono arrampicare sugli specchi, ce la mettono tutta per confondere le idee scrivendo che è: “una benedizione la commemorazione della Riforma” con l'intento di far dimenticare le eretiche proposizioni di quei "cattolici" che invece hanno detto e hanno scritto che la rivoluzione protestante è stata "una benedizione e un dono dello Spirito Santo". 

I turiferai, che stupidi non sono, si sono accorti che queste enormità telogiche e storiche non sono accettate da una larga parte del clero e dei fedeli cattolici e... abracadabra cercano abilmente di confondere le idee dei benpensanti...  

Ma la lapide di marmo di Orléans (v.sotto) smentirebbe tutti...

AC


Orléans: lapide commemorativa del V centenario della riforma protestante all'esterno della Cattedrale voluta dal Vescovo cattolico Mons. Jacques Blaquart.

1 commento:

  1. Grazie, Querculanus (P. Scalese) per il suo articolo, chiaro e pieno di coraggio. Alla Redazione di MiL un grazie per l'informazione sul francobollo vaticano, anche per le referenze storiche-artistiche, sebbene la odierna situazione vaticana sia tristissima. Spero al più presto un prossimo Pontificato per retirare questo francobollo (non il Crocifisso) e riparare quest'oltraggio e rimuovere l'indegna lapide nella Cattedrale di Orléans. E per tornare al splendore de la Verità.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.