mercoledì 24 agosto 2016

Terremoto delle 3:36 preghiamo! L'appello dei Monaci di Norcia

Con le mani ancora tremanti a causa dello shock  del terribile terremoto delle 3:36 di oggi mercoledì 24 agosto 2016 ( scossa M 6.0 con epicentro nei pressi di Accumoli, in provincia di Rieti) cerchiamo di postare una preghiera a Sant'Emidio, Protettore contro il terremoto. 
Preghiamo il Signore perchè accolga nel Suo Regno di pace coloro che hanno perso la vita sotto le macerie ad Amatrice, Accumuli, Arquata Tronto e in tanti altri centri così duramente colpiti dal sisma.
La Madonna Santissima consoli ed assista le Famiglie che hanno perso i loro cari e protegga coloro che sono rimasti senza casa. 
San Benedetto da Norcia ha protetto i carissimi Monaci di Norcia anche se, da quanto ci dicono, la Basilica è stata seriamente danneggiata  (v.aggiornamento sotto).
Non riusciamo ad avere notizie ( ore 6,05) della Comunità dei Francescani dell'Immacolata dell'Abbazia/eremo dei Santi Vincenzo ed Anastasio di Amandola  paese che pure è stato colpito duramente dal sisma.
Non facciamo mancare loro la nostra preghiera per quei bravi Frati!!! (v.aggiornamento sotto)

AGGIORNAMENTO DA AMANDOLA 7:14
Il Convento e soprattutto la Chiesa sono  assai danneggiati.
I Frati, grazie a Dio, stanno bene.
Ave Maria 

AGGIORNAMENTO DAL MONASTERO DI SAN BENEDETTO DI NORCIA 9:30

"Cari amici,
avete tutti ormai sentito del terremoto che ci ha colpito la notte del 24 agosto alle ore 3:36. 
Il terremoto è stato assai potente con una magnitudo di 6.2. 
Abbiamo passato le ultime ore ad osservare la situazione.
Primo: stiamo tutti bene.
Siamo vivi e non abbiamo feriti da segnalare.
Purtroppo però ci sono molti feriti ( e morti N.d.R.) nella regione, soprattutto tra gli abitanti dei paesini di montagna.
Vi domandiamo di pregare per loro.
Noi monaci faremo il possibile per dare il nostro contributo sul territorio, ma avremo un gran bisogno del vostro sostegno spirituale.
Secondo:
come molti  a Norcia e nelle aree circostanti, abbiamo subìto ingenti danni agli edifici, specialmente alla nostra Basilica (v.foto 2 N.d.R.).
Ci vorrà del tempo per valutarne l'entità, ma è molto triste vedere tutti i meravigliosi restauri fatti alla casa natale di San Benedetto trasformarsi in pochi secondi in rovine.

Terzo: cosa fare?
Vi domandiamo di pregare per noi, per chi ha perso la vita, per chi ha perso i propri cari,per chi ha perso la casa o i beni.
Avremo bisogno del vostro aiuto come sempre, ma ora più che mai, per iniziare il progetto di ricostruzione.
Per favore valutate la possibilità di fare un'offerta che ci aiuti ad iniziare.
I Monaci di Norcia"

San Benedetto e Santa Scolastica proteggete tutti i Consacrati dell'Ordine Benedettino in quest'ora di sofferenza.

***

A flagello terraemotus... Libera nos Domine

PREGHIERA A SANT’EMIDIO VESCOVO E MARTIRE 
Protettore contro il terremoto 
O Glorioso Martire di Cristo Sant’Emidio, per quei miracoli con i quali, appena Battezzato, esaltaste la Fede in Treviri, in Milano e in Roma, liberatemi dal tremendo flagello dei terremoti.

Pater, Ave, Gloria
Sant'Emidio prega per noi !

Dio onnipotente ed eterno, che a S.Emidio vescovo e martire hai dato la gloria di offrire la sua vita per Te, vieni in aiuto alla nostra debolezza , difendici da ogni male e particolarmente dal flagello del terremoto, perché possiamo avere una fede incrollabile e confidare nel Tuo Santo Nome. 
Per Cristo nostro Signore. Amen.