sabato 11 giugno 2016

Novus Horror Missae (diocesi di Orvieto). La danza in chiesa è un illecito. Lo dice la Congregazione per il Culto Divino

Dopo la segnalazione dell'horror Missae di Novara ce ne viene inviata un'altra. 
Le foto che seguono ritraggono uno spettacolo tenutasi la sera di giovedì scorso, vigilia della festa del S. Cuore nella chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Fabro Scalo (Tr), Diocesi di Orvieto-Todi.
Non poteva mancare la suora "sciantosa" suor Anna Nobili e le ballerine in pose profane attorno alla statua e all'altare. 
Chiamateci retrogradi, ottusi, miopi o quant'altro, ma a noi ste cose proprio non piacciono! E non le capiamo.
E' pur vero che la danza non era inserita durante una sacra cerimonia, ma i balli in chiesa, per di più in presbiterio e attorno all'altare sono vietati, soprattutto nelle nazioni ove il ballo non abbia un alto valore simbolico e non rientri nei costumi del popolo. Solo in tali casi la danza cristiana è "tollerata" (Sacrosanctum Concilium, n. 37). 
Che i balletti siano un abuso e un illecito è stato confermato dalla stessa Congregazione con un responsum del 20.09.2012 (pubblicato da Cantuale Antonianum) in cui decretò: 
"La legge liturgica del Rito Romano non prevede l'uso di danza o didrammatizzazioni all'interno della Sacra Liturgia, a meno che una legislazione particolare sia stata posta in essere dalla Conferenza Episcopale e confermata dalla Santa Sede. Qualunque altra pratica è da considerarsi un abuso.
Queste attività, comunque, potrebbero essere utili al di fuori della Sacra Liturgia, nell'opera di catechesi ed evangelizzazione, se opportunamente dirette dal Vescovo e dal suo clero.

Si senta incoraggiato a portare tutto questo all'attenzione di quanti sono responsabili nella sua parrocchia.
Dovessero persistere pratiche illecite, la questione dovrebbe essere sottoposta al Vescovo diocesano."
Vogliamo credere che tale spettacolo a Fabro Scalo si sia svolto sotto la direzione attenta del Vescovo e del suo clero e nel rispetto delle regole (ad esempio togliendo il Santissimo dal taberbacolo, lasciando aperto lo sportello del tabernacolo, e spegnendo il cero rosso della Presenza)? Riserviamoci il beneficio del dubbio... 

Ad ogni modo preghiamo in riparazione. E segnaliamo alla Curia. 
Roberto
 *
 *
 *
 *
 *

5 commenti:

  1. E che commento c'è da fare dopo quello che ormai avviene non solo a Novara o Fabro Scalo?
    Sono cose che avvengono in modi diversi un pò dappertutto. Questo è il risultato del concilio vat.II che tutto ha permesso, e nessun vescovo apre bocca, (se questi sono vescovi, Atanasio chi era?) Motivo??????
    Tenersi ben stretta la poltrona almeno fino a 75 anni; con i tempi che corrono e con un
    Bergoglio e C. che mette vescovi ausiliari (suoi fiduciari) con pieni poteri.

    RispondiElimina
  2. Le donne distruggono ogni istituzione tradizionale a cui guadagnano ingresso.

    RispondiElimina
  3. Rido a crepapelle per queste "iniziative"

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.