mercoledì 17 febbraio 2016

Le ceneri nella caffettiera. Due pesi e due misure. E un grande abuso!

Funerali di Renato Bialetti
Mentre eleviamo preghiere di suffragio per l'anima del noto imprenditore (lo accolgano gli angeli nel Paradiso vero, non quello della Lavazza), deploriamo la scelta di celebrare la Messa esequiale dopo la cremazione (proibita dalle norme liturgiche salvo eccezioni per motivazioni di peso: es. viaggio da pesi esteri in aereo e simili) e la bizzarra urna cineraria, che ben poco si addice a un rito sacro.

 messa esequiale di Renato Bialetti

Tanto per cambiare… si può far tutto con la liturgia; ma se, puta caso, l'imprenditore avesse chiesto la Messa in latino, sarebbe stato così facile ottenerla, come un funerale nella caffettiera?




1 commento:

  1. La caffettiera rivela un attaccamento alla terra, incompatibile con la visione cristiana della morte che vuole che la vita nel mondo sia solo un passaggio da affidare, nel pentimento, alla giustizia misericordiosa di Dio.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.