mercoledì 27 agosto 2014

Il “ vuoto” che avanza nelle “ periferie esistenziali” . Chiesa in recessione ?

Riceviamo e pubblichiamo .

Non è stata colpa del caldo estivo ( quest'anno purtroppo assente  in quasi tutte le regioni italiane  ) la vivace contestazione nei confronti di un povero Parroco reo di seguire gli insegnamenti immutabili della Santa Chiesa. 
Il Sacerdote, constatata la manifesta inabilità canonica di un aspirante “padrino” dopo la comunicazione all'interessato, a suon di Catechismo della Chiesa Cattolica, ha dovuto sopportare una contro-replica del giovane farcita di citazioni pseudo - papali preventivamente “ copiate ” da Internet . 
L'aspirante “padrino” aspettandosi la reazione del Parroco si era furbescamente organizzato …  affidandosi al " contro/magistero dei mass media ".
Farsi scudo del Papa per fargli dire cose che non ha mai detto o che gli sono state attribuite dai mass media è un’aperta violazione del comune “ sentire cum Ecclesia ” . 
Dopo la vivace insubordinazione del suo parrocchiano il Parroco ha pensato di rivolgersi al proprio Vescovo con la speranza di ricevere solidarietà, appoggio ed incoraggiamento nella difficile ma doverosa opera pastorale dell' annuncio del Vangelo in ogni circostanza " opportune importune ".
Il Vescovo gli ha invece fornito ( ci si perdoni l’espressione) la solita “risposta” politica, demagogica e vuota : “ Cerca di mettere bene in risalto la misericordia e l’amore di Dio per tutti ”.
Il " vuoto " che avanza ...
Al che il povero Parroco ha coraggiosamente replicato al suo Vescovo : “ Perché cosa fa la Chiesa da 2000 anni : non mette in risalto sempre e dovunque la misericordia e l’amore di Dio per tutti ? 
Noi preti nelle periferie esistenziali abbiamo bisogno anche di certezze e non solo di battute ... altrimenti la Chiesa - in uscita, con le porte aperte - si trasforma in Chiesa in recessione ! 
Venga anche lei eccellenza a parlare … Posso fissarle un appuntamento con l’interessato ?” 
Lasciamo alla concretezza della nostra fantasia “ in tempore persecutionis ” la risposta finale che il Vescovo ha dato al Parroco dopo l'invito ...
Qualcuno ignorando la buona prassi cristiana ( Non voler sapere chi l’ha detto ma poni mente a ciò che è detto. Im.Cr.) fanciullescamente desidererebbe conoscere chi l’ha detto e dove è stato detto . 
Ma ormai casi come quello che il bravo Parroco ci ha segnalato “in scriptis” in Italia purtroppo ce ne sono parecchi :  nelle grandi come nelle piccole città. 
Motivo per pregare di più per quei poveri Sacerdoti che sempre più spesso con poco equipaggiamento si “ aggirano per il paese e non sanno che cosa fare ” . 


Επίσης, σε μας τους αμαρτωλούς