venerdì 18 luglio 2014

Mons. Giovanni D’Alise, Vescovo di Caserta : “ Santità, incontri ANCHE i miei concittadini ”

Il Papa a Caserta . Molto stupore ed imbarazzo ha suscitato il fatto che il Vescovo di Caserta , il Cardinale-Arcivescovo di Napoli e le altre istituzioni ecclesiastiche locali abbiano saputo solo dalla stampa del viaggio papale a Caserta ( inizialmente previsto  il 26 luglio ) per " visitare la nuova chiesa evangelica del pastore Giovanni Traettino, in costruzione alle porte della città" . 
Il Vescovo Diocesano Mons. Giovanni D’Alise ha voluto supplicare Papa Francesco  : “ Santità, incontri ANCHE i miei concittadini : desiderio enorme” .
Quell’ ANCHE ha commosso un po’ tutti : dalle Congregazioni Vaticane ( dove alcuni hanno recitato una preghiera speciale alla Vergine Maria che scioglie i nodi ) agli Uffici civili dove non hanno mai smesso di sudare ... 
La Santissima Vergine Maria ha sciolto anche questa volta il nodo della complicata situazione ecclesiale che si era venuta a creare : il Papa infatti raddoppierà, nel giro di poche ore, la sua presenza nella Città Campana :  il 26 luglio ( Festa di Sant'Anna, Protettrice di Caserta ) e il 28 luglio per la visita, in forma privata, al suo amico pastore evangelico Giovanni Traettino.
Nel dare l'annuncio alle Autorità, ai fedeli ed alla stampa della visita del Papa alla Città di Caserta il Vescovo Diocesano, a cui compete questo compito,   si è commosso fino alle lacrime  ( QUI video ).
" Sunt lacrimae rerum " che commuovono anche noi e che non hanno bisogno di commenti ! 
Interpretando  i medesimi sentimenti dei fedeli e dei Chierici ( che ci leggono e che ci consigliano ) assegnamo idealmente il  Premio " dignità e  coraggio "   a Sua Eccellenza Reverendissima Mons. Giovanni D’Alise Vescovo di Caserta per il modo con cui ha gestito l'intricata vicenda Caserta/visita di Papa Francesco
Un piccolo riassunto di quanto è accaduto.


Ad perpetuam rei memoriam.


PROEMIO : " Papa: a Caserta il 26 luglio in visita privata 
CdV, 10 lug. - Papa Francesco sara' a Caserta, presumibilmente il 26 luglio, per visitare la chiesa di un suo amico pastore evangelico, Giovanni Traettino. 
Lo conferma padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa Vaticana. 
La notizia della visita di Francesco a Caserta era stata annunciata da un quotidiano ( Il Mattino N.d.R.) ma non vi era la conferma ufficiale della Santa Sede. Il Pontefice, in giugno, in un incontro con un gruppo di pastori evangelici 'ha manifestato a un pastore amico, da lui ben conosciuto gia' dal tempo di Buenos Aires, l'intenzione di recarsi in forma del tutto privata', quindi 'estremamente semplice e rapida, nel corso di una sola settimana' a visitare la sua chiesa a Caserta ". Repubblica 
 [NOSTRA NOTA Per la prima volta, nella storia moderna della Chiesa, l’annuncio della visita del Papa ha colto di sorpresa proprio il Vescovo Diocesano ma non il Pastore protestante che ne aveva dato preventivamente notizia…]

IL DISORIENTAMENTO - Se i casertani hanno saputo della visita del Pontefice al pastore evangelico, con il quale intrattiene da anni un fitto dialogo ecumenico, solo da notizie di stampa, altrettanto si può dire che sia accaduto per i vertici della chiesa locale. 
Vescovo in testa, erano tutti all’oscuro di quanto si andava predisponendo dalla Santa Sede. 
Finanche l’arcivescovo di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe - casertano di di Carinaro - non era a conoscenza delle intenzioni del Papa di ricambiare le visite del pastore Traettino a Santa Marta (oltre che in udienze pubbliche, l’ultima il 19 di giugno) rinsaldando i rapporti tra cattolici ed evangelici con una visita lampo di poche ore e fuori dagli schemi.
Ma tant’è, la mattina del 26 luglio Papa Francesco sarà a Caserta e l’unico obiettivo per la Diocesi, adesso, è quello di salvare il salvabile anche davanti alle centinaia di richieste (anche strampalate) provenienti da mezza regione: in Cattedrale arrivano telefonate per prenotare posti a sedere al Duomo.
LA LETTERA (del coraggioso Vescovo Diocesano Mons. Giovanni D’Alise al Segretario di Stato Card. Parolin :   “Santità, incontri anche i miei concittadini : desiderio enorme” N.d.R.) - Nonostante i primi comprensibili imbarazzi, la chiesa di Caserta prova con il suo pastore ad allineare le cose il più possibile.
Il vescovo D’Alise, insediatosi di recente su nomina dello stesso Papa Francesco, ha scritto di suo pugno al cardinale Pietro Parolin, a capo della Segreteria di Stato vaticana.
A colui il quale riveste una sorta di ruolo segretariale nei confronti del Pontefice, il più alto in grado della Diocesi del capoluogo ha voluto rappresentare in una lettera di poche righe l’aspirazione della città di avere anche solo un abbraccio fugace con Francesco. 
…  Corriere del Mezzogiorno


LA SOLUZIONE L’annuncio ufficiale della Santa Sede : " VISITA DEL SANTO PADRE A CASERTA SABATO 26 E LUNEDÌ 28 LUGLIO Città del Vaticano, 17 luglio 2014 (VIS).
Questa mattina, la Sala Stampa della Santa Sede ha confermato che il Santo Padre Francesco si recherà a Caserta (Italia), nei giorni 26 e 28 luglio 2014. 
Nel pomeriggio di sabato 26, su invito del Vescovo Giovanni D'Avise, il Papa incontrerà la comunità cattolica della Diocesi e celebrerà la Santa Messa nella festa di Sant'Anna, Patrona della città, probabilmente nel parco della Reggia di Caserta. 
La sera dello stesso giorno, il Papa rientrerà in Vaticano per la recita dell'Angelus di domenica 27 luglio, in Piazza San Pietro. Lunedì 28 luglio, Papa Francesco si recherà nuovamente a Caserta per incontrare in forma privata il Pastore evangelico Giovanni Traettino e la sua comunità, nella Chiesa della Riconciliazione ".

Papa Francesco nella Terra dei Fuochi: «Sarò due volte con voi»
Due giorni a Caserta. 
Una per la gente e per i fedeli il 26 luglio, l’altra per una visita privata al pastore evangelico Giovanni Traettino il 28 luglio.
Lo ha annunciato il vescovo Giovanni d'Alise in una conferenza stampa.
Il Pontefice incontrerà per 45 minuti vescovo ed i sacerdoti della diocesi in forma privata, in un luogo non ancora reso noto.
Poi, a bordo della papa-mobile si muoverà dalla Scuola aeronautica, in Piazza Carlo III, davanti all'ingresso principale della Reggia borbonica, dove celebrerà alle 18, sulla grande spianata, la Messa per la festa di S. Anna, patrona di Caserta.
Una giornata a Roma la domenica e il lunedi successivo Papa Francesco sarà di nuovo a Caserta per la visita in forma privata al tempio evangelico del pastore Giovanni Traettino.

Il Mattino 

anche QUI