venerdì 30 maggio 2014

Al III pellegrinaggio "Summorum Pontificum" a Roma (ottobre 2014) parteciperanno tre Cardinali: Sarah, Pell e Burke





Giovedì 23 ottobre, ore 19:15 VESPRI SOLENNI e accoglienza dei pellegrini presso la Chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini da parte di Mons. Guido Pozzo, Segretario della P.C.E.D.

Venerdì 24 ottobre, ore 8:45 S. - ROSARIO per i nascituri, nella chiesa di Sant'Agostino dinnanzi alla statua della Madonna del Parto.  visite culturali e iniziative spirituali libere o dei gruppi
Venerdì 24 ottobre, ore 11:00 - Incontro sacerdotale (per sacerdoti e seminaristi) con Sua Eminenza il cardinale Robert Sarah, Presidente del Pontificio Consiglio Cor Unum, che ha gentilmente accettato di ricevere i membri del clero che parteciperanno al terzo pellegrinaggio internazionale 'Populus Summorum Pontificum'.
Venerdì 24 ottobre, ore 15:00 - VIA CRUCIS  sul colle Palatino
Venerdì 24 ottobre, ore 18:30 - S. MESSA PONTIFICALE presso la Chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini, per celebrare il 10° anniversario dell'Associazione Juventutem, celebrata da S.E.R.ma Card. George PELL  Prefetto del Segretariato per l'Economia. 


Sabato 25 ottobre, dalle ore 9:30: ADORAZIONE EUCARISTICA presso la Basilica di Santa Maria in Vallicella (Chiesa Nuova), seguita dalla processione verso S. Pietro
Sabato 25 ottobre, ore 12:00 S. MESSA PONTIFICALE nella Basilica di San Pietro celebrata da S. E. Rev.ma Cardinale Raynomd Leo BURKE Prefetto della Suprema Segnatura Apostolica.
26 ottobre, ore 12:00 S. MESSA PONTIFICALE della Festa di Cristo Re a Norcia, Basilica di S. Benedetto, seguita dal pranzo con i Monaci (OSB)
                 
               ore 11:00 Per il Pellegrini che resteranno a Roma: S. MESSA SOLENNE presso la Chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini

21 commenti:

  1. La presenza di alti prelati a manifestazioni come questa arginano le tendenze integraliste di alcune frange tradizionaliste. Inoltre danno visibilità alla MiL che è ancora troppo poco conosciuta tra i cattolici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per una volta mi trovo d'accordo con te al 100%!!

      Elimina
    2. Mentre la presenza di alti prelati a convegni sinistroidi arginano il comunismo? Nella Chisa dovrebbe esserci posto per tutti anche per quelle frange che non ti piacciono.
      La Chiesa non è tua ma di Cristo!

      Elimina
    3. È riuscito a scrivere integralista anche in questo topic! Ma dovrà battere qualche record?

      Elimina
    4. @IlNuovo: non capisco quale integralismo possa esserci nel mantenere la tradizione. Casomai vedo intolleranza e derisione nei confronti di chi ama e difende la tradizione. Gianfranco

      Elimina
  2. Burke è un grandissimo! Meno male ci sono ancora cardinali come lui!

    RispondiElimina
  3. E' senz'altro un grande cardinale, difensore della fede nella sua integralità, e per questo fa ombra. M'aspetto che lo faccian fuori anche dalla Segnatura Apostolica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chi crede fermamente nelle verità di Fede spera davvero non succeda...

      Elimina
  4. Non ho partecipato a nessuno di questi pellegrinaggi, ma fui presente alla Messa in S. Maria Mggiore, il primo di questi grandi eventi. Non mi risultano eccessi d'alcun genere. S. Messa, preghiere, canti e grande partecipazione.

    RispondiElimina
  5. dai Burke ricordati di farti stirare i 7 metri di coda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti per l'eccellente stoccata contro chi non ha mai fatto niente di riprovevole, cosa che non tutti i cardinali, di questi tempi, possono dire.
      Mi puoi trascrivere qualche tuo intervento parimenti ironico a proposito della messa western di Schönborn o della professione di fede islamica di Barbarin? Senz'altro se hai tempo per ridacchiare alle spalle di Burke, non ti lascerai scappare chi le critiche le merita veramente.
      Bravo, continua così, aspetterò con ansia altri tuoi interventi.

      Elimina
    2. Non toccare Burke che è un sant'uomo! Pensa a quei cardinali ormai eretico-protestanti di cui è piena ormai la Chiesa Cattolica!

      Elimina
    3. e te pareva che il solito sonato co' la grancassa , non compariva e sottolineava i metri de stoffa ..... guarda ad altro ..... bieco !!!!!

      Elimina
  6. C'è chi ha la coda cardinalizia, c'è chi ha quella infernale.

    RispondiElimina
  7. A me non interessa la lunghezza della cappa dell'em.mo Burke o quanto dei ricami sulle maniche. E' un fatto che egli è stato sempre in prima linea nel difendere la vita, ha proclamato la morale cattolica con chiarezza sconosciuta a troppi vescovi, celebra con devozione ovunque lo chiamino, anche in paesini di provincia. Quanti vescovi sono virtualmente lontani dal loro gregge? Antiquario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I curiali non sono certo esempi di vescovi vicini al gregge

      Elimina
    2. E chi l'ha detto? Far di tutta l'erba un fascio è sempre erroneo.
      Burke è ancora vicino al gregge. Il grande Ottaviani passava le domeniche e tutt' i suoi momenti liberi a giocar con le orfanelle di un istituto che aveva creato e sosteneva con le sue sostanze. Inoltre celebrava la Messa a S. Maria in Trastevere, rione dov'era nato, ed era vicinissimo al popolo che lo amava.
      Inoltre il gregge si serve in diversi modi e la presenza non deve necessariamente esser continuamente fisica.

      Elimina
    3. Ottaviani è un altro grandissimo Sant'uomo che ha reso una impeccabile testimonianza di fede! E' stato poi infangato dalla propaganda post-conciliare come un torvo e oscuro intrallazzatore di Curia! E di questa diffamazione moltissimi ne dovranno rendere conto a Dio ne sono sicuro! GRANDE OTTAVIANI!!! Chi non lo conosce deve solo stare zitto e sciacquarsi la bocca!!!

      Elimina
    4. Non nominate Ottaviani che è come nominare il diavolo ...... certi nomi danno fastidio e sono d' intralcio per le sane menti degli eletti di oggi e questo va tutto a SUA maggior gloria .......

      GRANDE UOME e GRAN PRINCIPE DELLA CHIESA CATTOLICA , fiero delle sue povere origini borgatare .
      ne e' passata la ricorrenza della sua morte da poco sotto gamba .....
      parola d' ordine : ssssssssssilenzio mi raccomando ! ..

      Elimina
    5. @PietroSoave: prima di diventar curiale il Card. Burke ha retto 2 diocesi negli USA. Così, tanto per dire la sua vicinanza al gregge del Signore. Pax et bonum! Gianfranco

      Elimina
  8. Secondo me la presenza di ben due cardinali a questi eventi può essere un segnale che c'è una certa spaccatura nel collegio cardinalizio, e anche probabilmente nell'episcopato. Probabilmente la linea di Bergoglio non è apprezzata da tutti
    Aspettiamoci prese di distanza ben più rilevanti dopo il sinodo di ottobre.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.