sabato 26 ottobre 2013

Populus Summorum Pontificum: il papa saluta i pellegrini. Ecco ilmessaggio, letto da mons. Pozzo durante li pontificale in San Pietro


 SEGRETERIA DI STATO

A Sua Eminenza Reverendissima
il Sig. CArd. Dario Castrillon Hoyos
00120 Città del Vaticano 

In occasione del pellegrinaggio a Roma del Coetus Internationalis Summorum Pontificum nel contesto dell'Anno della Fede, Sua Santità Papa Francesco rivolge il suo cordiale saluto, auspicando che la partecipazione al devoto itineriario presso le tombe degli apostoli susciti fervida adesione a Cristo, celebrato nell'Eucarestia e nel Culto pubblico della Chiesa e doni rinnovato slancio alla testimonianza evangelica. 
Il Sommo Pontefice, invocando i doni del Divino Spirito e la materna protezione della Madre di Dio, imparte di cuore a Vostra Eminenza, ai presuli, ai sacerdoti e a tutti i fedeli presenti alla sacra celebrazione l'implorata benedizione apostoclia propiziatrice di pace e spirituale fervore

Arcivescovo Pietro Paroli, 
Segretario di Stato di Sua Santità

6 commenti:

  1. Forse sono io ad avere problemi tecnici, o forse la foto è troppo piccola e poco nitida, ad ogni modo non riesco a leggere il comunicato.

    RispondiElimina
  2. Perché non lo trascrivete, non si legge e perché non riportate anche l'Omelia del Cardinale Hoyos al SP ?

    RispondiElimina
  3. Scusate, ma non vi sembra opportuno riportare il messaggio in un post? Così non si riesce proprio a leggerlo.
    Grazie

    RispondiElimina
  4. Questa lettera e' esatamente scritta colle maiuscole come lo era la lettera di Francesco il primo giorno dopo la sua elezione quand mando la sua prima lettera papali agli ebrei di Roma. Tutto in lettere maiuscola e non dello style protocolato dalla segreteria di stato.

    Non so chi scrive queste lettere tutte in maiuscole che certo non e' di usanza in SdS mais sembrano essere scritte in quel modo come se si vuolesse precisare che non sono della SdS o che sono dall'ufficio papale di Santae Marthae.

    Stranezze !

    Per quello che e' la firma, si puo sempre immitare la firma di Piero Parolin e non c'e' bisogno andare a cercarla in un ospedale del Veneto per averla.

    Vitra est Militia !

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.