venerdì 2 agosto 2013

Oggi è il “ Perdono di Assisi “ . Domani Santa Messa alla Porziuncola




Fino alla mezzanotte di oggi 2 agosto si può lucrare  l'indulgenza plenaria detta del Perdono di Assisi. 

Domani sabato 3 agosto all'interno  della Porziuncola nella Pontificia Basilica  di Santa Maria degli Angeli di Assisi alle ore 9,30 sarà celebrata la Santa Messa Cantata nel Rito Romano Antico grazie ai fedeli del gruppo stabile di Perugia.


IL " PERDONO DI ASSISI " 
 "Voglio mandare tutti in paradiso". La richiesta a di N.S.G.C. di San Francesco. si veda qui sul Perdono di Assisi.
Quella notte in cui Cristo apparve a san Francesco che pregava in Porziuncola. All'origine della «Festa del Perdono» c'é un episodio della vita di san Francesco. 
Una notte del 1216, era immerso nella preghiera alla Porziuncola. All'improvviso entrò una luce fortissima e Francesco vide sopra l'altare il Cristo e alla sua destra la Madonna e gli Angeli. 
Gli chiesero che cosa desiderasse per la salvezza delle anime. La risposta fu immediata: «Santissimo Padre, benché io sia misero e peccatore, ti prego di concedere ampio e generoso perdono». 
La sua richiesta fu esaudita così da quell'anno, dopo aver ricevuto il permesso dal Pontefice Onorio III, il 2 Agosto si celebra la «Festa del Perdono» a Santa Maria degli Angeli ma anche in tutte le parrocchie e le chiese francescane. 
E' concessa l'indulgenza a chi si comunica, si confessa c prega per il Papa dal mezzogiorno del 1° Agosto alla mezzanotte del giorno seguente si può ottenere, una sola volta l’indulgenza plenaria della Porziuncola. 

LE CONDIZIONI RICHIESTE: 

1 - Visita, entro il tempo prescritto, a una chiesa Cattedrale o Parrocchiale o ad altra che ne abbia l'indulto e recita del “Padre Nostro” (per riaffermare la propria dignità di figli di Dio, ricevuta nel Battesimo) e del “Credo” (con cui si rinnova la propria professione di fede). 
2 - Confessione Sacramentale per essere in Grazia di Dio (negli otto giorni precedenti o seguenti). 
3 - Partecipazione alla Santa Messa e Comunione Eucaristica. 
4 - Una preghiera secondo le intenzioni del Papa (almeno un “Padre Nostro” e un'“Ave Maria” o altre preghiere a scelta), per riaffermare la propria appartenenza alla Chiesa, il cui fondamento e centro visibile di unità è il Romano Pontefice. 
5 - Disposizione d'animo che escluda ogni affetto al peccato, anche veniale. 
 Le condizioni di cui ai nn. 2, 3 e 4 possono essere adempiute anche nei giorni precedenti o seguenti quello in cui si visita la chiesa; tuttavia è conveniente che la Santa Comunione e la preghiera secondo le intenzioni del Papa siano fatte nello stesso giorno in cui si compie la visita. 

(A.C.)

2 commenti:

  1. Carissimi,
    mi sembra opportuno che il blog dia il massimo risalto all'iniziativa del prof. De Mattei riguardo i FFI:

    http://www.corrispondenzaromana.it/in-sostegno-dei-francescani-dellimmacolata-e-della-messa-tradizionale/

    Mi verrebbe da dire... Se non ora quando?

    In Domino
    @AnticoRegime

    RispondiElimina
  2. Avevamo pubblicato la notizia, ma abbiamo letto un comunicato dei Frati Francescani dell'Immacolata in cui si diceva che gli stessi non condividono e non incentivano l'iniziativa di Corrispondenza Romana.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.