giovedì 30 agosto 2012

Comunione in ginocchio o in piedi? A san Zeno (Vr) i foglietti preparati dal parroco don Brugnoli con alcune paterne raccomandazioni

Dopo aver portato ieri l'esempio di don Rigon, oggi diamo notizia di un altro sacerdote ci offre un nuovo esempio di strumento a servizio della Liturgia, in linea con il magistero di Benedetto XVI.
V
i ricordate di don Andrea Brugnoli? Il parroco di san Zeno alla Zai (Vr) che, tra altre cose, ha studiato i "4 passi" da suggerire ai suoi confratelli sacerdoti per seguire l'esempio del Santo Padre circa la distribuzione della S. Comunione in ginocchio e in bocca? (si veda qui il nostro post).
Ecco, a ulteriore completamento di quella bella iniziativa, don Andrea ha ideato un foglietto sulla S. Comunione e sui "6 passi" per accostarVisi. Molte copie di questa brochure vengono poste in fondo alla sua chiesa e vengono prese dai fedeli.
S
ul foglietto il pio lettore può anche trovare risposte a domande ricorrenti: "Si può fare la Comunione ad ogni Messa?", "Comunione in bocca o in mano?", "Quali sono i frutti della Comunione?"
Noi siamo ben lieti di pubblicarne una copia (su richiesta e con autorizzazione dello stesso "ideatore", ovviamente) perché ciò possa essere utile o di ispirazione per altri sacerdoti (come negli intenti di don Andrea).
Speriamo che altri sacerdoti desiderosi di seguire il Papa, vogliano e possano prendere spunto, ed riescano ad ottenere (anche mediante questi mezzi) la stessa conversione di cuore e di disposizione d'animo che suscita don Andrea Brugnoli nei suoi parrocchiani grazie al suo esempio e alla sua pastolare: ars-orandi-ars celebrandi-ars credendi- ars vivendi.
Complimenti ancora a don Andrea.

CHI VOLESSE UNA COPIA DEL FOGLIETTO, PUO' FARNE RICHIESTA ALLA REDAZIONE DI MiL (redazione@messainlatino.it): riceverà una mail di risposta con allegato un pdf.
OPPURE ANDARE SUL NOSTRO PROFILO FACEBOOK: troverà le foto da scaricare.
Roberto

1 commento:

  1. Purtroppo nella realtà dove vivo io rari siamo quelli che si inginocchiano... spesso l'Agnello di Dio viene saltato ... per il protrarsi del segno della pace o per il canto del coro quando c'è o se viene fatto mi trovo inginocchiata veramente siamo solo io e una signora un paio di banchi più in là e basta.... e ancora devo stringere mani :-) per la Comunione per ora mi arrangio così davanti al Santissimo mentre la persona davanti a me prende l'Eucarestia rapida mi inginocchio e poi mi tiro su per prendere l'Ostia... ho fatto un paio di tentativi tragici di prendere l'Ostia inginocchiata,,, il sacerdote non si piega ... cose che non vada a finire per terra il Santissimo e non non voglio nel modo più assoluto.
    Ho davvero un desiderio ardente di prendere la Comunione in ginocchio... ma veramente non per farmi notare temo relativamente le critiche ma non so se sia bene esporsi così tanto già l'entrare in Chiesa salutando il Santissimo col ginocchio a terra è visto come una esagerazione, l'inginocchiarsi "troppo" gli sa di...esibizionismo (!) ...
    come fate Voi per prendere la Comunione in ginocchio quando siete in chiese dove non ci sono gli inginocchiatoi nè la patena sotto il mento? Grazie se mi risponderete.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.