mercoledì 14 settembre 2011

P. Lombardi: nessun ultimatum alla FSSPX, ma risposta attesa entro qualche mese

Padre Lombardi, nel commentare il comunicato vaticano inerente l'odierno incontro tra il card. Levada, il Segretario della Congregazione Ladaria e mons. Pozzo da un lato, e mons. Fellay con i suoi due assistenti dall'altro, riferisce, secondo Salvatore Izzo, di un colloquio "cordiale e corretto". Ma non solo: ha aggiunto due interessanti novità.

La prima è che non è stata prevista una data precisa per la risposta della FSSPX, ma che tuttavia le parti hanno convenuto, come ci si aspettava, per un termine di pochi mesi. A distanza di sicurezza, insomma, dal temuto incontro di Assisi (e con la speranza che l'evento non sarà così indigeribile per la FSSPX come si teme).

Il secondo punto, secondo Lombardi, è che la soluzione canonica non sarà quella di un ordinariato come invece anticipato, bensì una prelatura personale.

A dire il vero, quest'ultimo punto ci lascia perplessi. La prelatura personale (il cui unico esempio ora esistente è l'Opus Dei) garantisce sì la massima autonomia ai chierici in esso incardinati (presbiteri e diaconi), nonché ai seminaristi; ma per tutte le opere "pastorali o missionarie" e, quindi, per tutto l'apostolato verso i laici, il canone 297 c.j.c. richiede il "previo consenso del vescovo diocesano". Che Dio ne scampi e liberi!

Insomma: se prelatura personale dovrà essere, è chiaro che dovrà trattarsi di una prelatura personale sui iuris, ossia con una bella deroga a quel canone 297 c.j.c. Il che è ben possibile: il Papa essendo legibus solutus, la cosa non pone ostacoli. A quel punto, tanto per essere pignoli, tanto valeva parlare di Amministrazione apostolica personale, che è equiparata ad una diocesi; come Campos insomma, però con portata territoriale universale.

Di fatto, le tre soluzioni (ordinariato, amministrazione apostolica universale e prelatura personale con deroga al can. 297) si equivalgono. E sono in grado di garantire il massimo campo d'azione alla FSSPX.

Enrico

120 commenti:

  1. Cada ogni resistenza come le mura di Gerico al suono delle trobe di Giosuè.
    SANCTE MARCELLE, INTERCEDE PRO NOBIS!

    RispondiElimina
  2. Che modesti.....
    Affidiamogli proprio il papato...... :-P

    Sentire "cum Ecclesia" non vuol dire essere sleggati da tutto e da tutti, anzi.....

    RispondiElimina
  3. Simon de Cyrène14 settembre 2011 18:10

    Certo che se Fellay ottempera e torna a Roma, ciò vorrà forse dire che Lefebvre, dopottutto, benchè morto scomunicato, non si trova in inferno ma, forse, in purgatorio. ;-)  
    Al posto suo, nel fattempo, chiederei l'intercessione del Beato Giovanni Paolo Magno, lui di sicuro già in Paradiso, alfin di ottenere la conversione di Fellay & Co.  :-)  I.P.

    RispondiElimina
  4. Amministrazione apostolica personale, che è equiparata ad una diocesi

    RispondiElimina
  5. Metta pure nel conto che Mons. Marcel Lefebvre sia volato direttamente in Paradiso senza passare dal purgatorio, visto che non è lei a giudicare....

    RispondiElimina
  6. Simon de Cyrène14 settembre 2011 18:22

    Ottimo articolo! In effetti. I.P.

    RispondiElimina
  7. Simon de Cyrène14 settembre 2011 18:26

    Bravo Primo, ha capito il senso profondo del mio intervento; in effetti, sta <span>solo</span> alla Chiesa giudicare :-)  I.P.

    RispondiElimina
  8. Enrico ben sottolinea il limite della soluzione giuridica proposta; e secondo voi la FSSPX si farà legare mani e piedi in questo modo? E' evidente che al disposto del can. 297 CJC dovrà esser prevista una deroga. La FSSPX ha la vocazione alla missione, ma non ha quella al suicidio.    

    Una semplice osservazione: il sacerdozio è istituito per la santificazione della Chiesa discente. Che senso avrebbe dotare la FSSPX di una soluzione canonica se poi la sua azione pastorale dovesse esser autorizzata dai vescovi del luogo, e quindi, di fatto, limitata fortemente, ostacolata e impedita? Certamente ci dovrà esser la deroga al canone 297. Lo esigono la giustizia, lo esigono i fedeli (già abbondantemente vessati dai loro vescovi) e lo esige la FSSPX.  

    RispondiElimina
  9. nessun ultimatum alla FSSPX :
      optime  !
    (dove sono ora gli osessivi sloganisti  "relegati ecc....."?....)

    RispondiElimina
  10. <span>nessun ultimatum alla FSSPX :  
      optime  !  
    (dove sono ora gli ossessivi sloganisti  "relegati ecc....."?....)</span>

    RispondiElimina
  11. Filippo Burighel14 settembre 2011 18:37

    Io dico solo una cosa...

    Preghiamo.

    Il resto son chiacchiere.

    RispondiElimina
  12. unica soluzione: la soppressione.

    RispondiElimina
  13. E lei è per caso la Chiesa? Vedo che attribuisce anche patenti di "magno"...

    RispondiElimina
  14. Scusate l'ignoranza, ma per formare una Chiesa sui juris sarebbe servita una giurisdizione territoriale?

    RispondiElimina
  15. Se la cosa è giunta fino a questo punto mi sembra che sia un buon risultato... parlare di questioni così concrete come quella di un riconoscimento giuridico od un altro mi sembra che debba necessariamente richiedere in nuce il favorevole parere almeno in pectore di ambo le parti.
    Altro, invece, è il pretendere troppo. Laddove si trattasse di Prelatura personale non credo, a buon senso, che sia possibile la deroga al canone 297. Evidentemente il riconoscimento ha in se il suffiragio del Santo Padre e questo costituisce motivo sufficiente di piena e libera leggittimità nella Chiesa. A questo però non si può aggiungere un privilegio così forte come quello dell'indipendenza dall'autorità diocesana nel suo territorio di competenza. Ricordiamoci che un privelegio del genere fu quello dato agli ordini mendicanti per particolare volontà del Romano Pontefice a garantire tutte le leggittime autonomie per situazioni di eccezionale gravità. Di fatto tali privilegi dalla revisione del Codice dell'83 sono stati molto riformati in senso restrittivo per coloro che già ce li avevano... figuriamoci se li concederanno a chi non li ha e viene da una situazione così difficile e complessa. Pertanto credo che, anche nel caso in cui non vi fosse deroga al canone 297, e pertanto il tipo di potestà della prelatura restasse "complementare" a quella della Diocesi, come nel caso dell'Opus Dei, si tratterebbe di un riconoscimento di altissimo valore, per nulla disprezzabile e da non considerare affatto quale legatura di mani o imbavagliamento.

    RispondiElimina
  16. Non mi pare che l'Opus Dei - che vanta amici potenti ma avversioni altrettanto "quotate" - soffra di chissà quali limitazioni nel suo apostolato per colpa del canone 297. Oltretutto lo stumento dell'Ordinariato personale avrebbe avvicinato la situazione della Fraternità e dei suoi chierici agli ex anglicani, il che - diciamocelo - non suona benissimo. Infatti, i mebri chierici degli Ordinariati non erano veri sacerdoti o peggio veri vescovi, mentre i sacerdoti e vescovi della Fraternità hanno la pienezza dell'ordine sacro ex tunc (ossia dalla loro ordinazione).

    RispondiElimina
  17. un'amministrazione apostolica personale con estensione mondiale creerebbe un secondo Papa, ecco perché Roma non può crearla. Lo disse lo stesso Fellay

    RispondiElimina
  18. ci hanno già provato 35 anni fa, SVEGLIAAAAAA

    RispondiElimina
  19. certamente una Chiesa sui iuris non può avere una giurisdizione virtualmente universale, sennò ci sono due Papi

    RispondiElimina
  20. l'Ordinariato degli anglicani fa fatica in Inghilterra perché non hanno né soldi né chiese, e agli ordinari non frega molto di aiutarli. L'Opus Dei ha soldi e mezzi, quindi gli Ordinari sono ben contenti di non ostacolarli, anche perché non hanno pregiudizi ideologici particolari contro di loro. la fraternità è in ogni senso in una dversa situazione

    RispondiElimina
  21. attenzione alla czt che dici Simon perché kiko potrebbe morire santo...

    RispondiElimina
  22. <span>non sbilanciarti troppo Simon, kiko potrebbe morire santo...
    </span>

    RispondiElimina
  23.  lefreviani non devono avere nulla, sono fuori e ci resteranno, oppure in Germania, Austria e Svizzera  le firme economiche per la Chiesa Cattolica cadrebbero  e si ridurrebbero ai minimi termini, nessuno vuole estremisti. I cattolici di tutto il mondo si ribellerebbero, oltre che tutti i vescovi d'oltralpe. Non si può far nulla quelli sono fuori, anche senza scomunica, laChiesa è così.
    .La Chiesa è seria, il Concilio non si tocca, è quello lo spartito da suonare, non si cambia spartito.

    RispondiElimina
  24. ahahahahaha!!!! :-P

    RispondiElimina
  25. Caro Simone di Cyrene sono contento perchè hai detto che Mons. Lefevre morto (apparentemente) scomunicato si trovi (ancora) in purgatorio.......
    Forse in purgatorio ci sta anche il magno di cui tu dici, ma queste sono opinioni personali........ comunque sono contento perchè vedo che tutto sommato l'hai presa bene la notizia di oggi e sono convinto che nel tuo cuore anche tu saresti contento se la situazione della Fraternità San Pio X si sistema positivamente....... un abbraccio fraterno da un filolefreviano convinto.....
    don Bernardo 

    RispondiElimina
  26. L'articolo di Tornielli su Vatican insider è DEMENZIALE e rivela un approccio completamente sbagliato alla faccenda. Dispiace che il dottor Tornielli di solito più preciso questa volta mostra nell'articolo una malcelata antipatia per la fraternità San Pio X. 

    RispondiElimina
  27. ahhh il buon vecchio spirito ultrabuonista del concilio che ha aperto, anzi spalancato le porte a qualunque cane rognoso volesse venire a infettare le chiese (e spazio dai riti vudù ad assisi, ai balletti nelle messe ecc ecc) e poi le chiude, anzi le spranga a una parte di cattolici che ha chiesto di essere riaccolti definitivamente nella chiesa!

    RispondiElimina
  28. abbiamo fatto a meno per 30 anni dei lefevriani,  possiamo continuare così.

    RispondiElimina
  29. Le bestemmie no, vi prego !

    RispondiElimina
  30. Intervista di Mons. Fellay dopo l`incontro con il card. Levada:

    http://www.dici.org/actualites/entretien-avec-mgr-bernard-fellay-apres-sa-rencontre-avec-le-cardinal-william-levada/

    RispondiElimina
  31. si è mai visto far santo un eretico, che non crede alla Divinità di Gesù Cristo ?

    (per quanto....a pensarci, con questi chiari di luna....:(..)

    RispondiElimina
  32. siamo al trionfo del grottesco....
    ... iniziato con l'ammissione dentro la Chiesa, dal 1962 in poi, di TUTTI gli errori, comuni e non comuni, col massimo esponente, che da allora fu VIETATO CORREGGERE : TUTTI INSIEME appassionatamente, cacciando fuori della porta la Verità e chi la segue e la difende.

    RispondiElimina
  33. sei..un bel EGOISTA!

    RispondiElimina
  34. Slobodanka Jokanovic14 settembre 2011 21:06

    Ci mettiamo in preghiera e meglio! Che ne dite?

    RispondiElimina
  35. .La Chiesa è seria, il Concilio non si tocca, è quello lo spartito da suonare, non si cambia spartito.
     
     
    serietà ....  ? ?
    ....come questa  sotto illustrata ?....

    RispondiElimina
  36. ai tempi di Avignone ce n'erano tre ... no scherzo!  :-P  
    il solo papa legittimo é Benedetto XVI su questo non ci piove.

    RispondiElimina
  37. davvero ?
    <span>".... Poi vidi che<span> </span>tutto ciò che riguardava il Protestantesimo stava prendendo gradualmente il sopravvento e la religione cattolica stava precipitando in una completa decadenza.<span> </span>La maggior parte dei sacerdoti erano attratti dalle dottrine seducenti ma false di giovani insegnanti, e tutti loro contribuivano all’opera di distruzione.</span>    
    <span>In quei giorni,<span> </span>la Fede cadrà molto in basso, e sarà preservata solo in alcuni posti, in poche case e in poche famiglie che Dio ha protetto dai disastri e dalle guerre....</span> <span> </span>      
    <span>>>> "Vidi che molti pastori si erano fatti coinvolgere in idee che erano pericolose per la Chiesa. Stavano costruendo una Chiesa grande, strana, e stravagante.<span> </span>Tutti dovevano essere ammessi in essa per essere uniti ed avere uguali diritti: evangelici, cattolici e sette di ogni denominazione.<span> </span>Così doveva essere la nuova Chiesa...</span>    
    <span>Ma Dio aveva altri progetti"</span><span>. (22 aprile 1823)</span>
    <span>(dalle visioni della Beata Emmerich)</span>
    <span>------------------------</span>
    <span>Dio aveva altri progetti.</span>

    RispondiElimina
  38. Grazie Luisa, mi pare che l'intervista consenta degli spiragli...

    RispondiElimina
  39. Visto che , al contrario della redazione di Messainlatino, non ho conoscenze in Vaticano , ma frequento le Messe della FFSPX posso dirvi che ho fonte sicure per dirvi.....di non frullarvi il cervello con troppe elucubrazioni mentali. E di attendere gli eventi senza processi alle intenzioni, mormorazioni etc

    Per vostra informazione vi cito alcuni fatti interessanti.
    A Roma la FFSPX celebra in un ex negozio dietro Santa Maria Maggiore
    A Bressanone in un garage... mentre una chiesa e' stata data al culto  evangelico..d'altra parte questi hanno una posizione canonica vero?Nessuno gli ha imposto un compitino da fare come alla FFSPX dopo questi colloqui.Dettagli e foto qui->
     http://lux-hominum.blogspot.com/2011/09/conciliari-con-tutti-ma-non-con-i.html

    Quando c'era un corso di catechismo ad Albano,  furono fatte delle "pressioni" affinche' cio' non avvenisse
    (e' piu' facile fare un rave party od una meditazione buddista in una chiesa.)...ma un corso di Catechismo di San Pio X....nooooo!!!!

    Un sacerdote della FFSPX e' morto recentemente per incidente stradale...con tutti i km che si fanno per andare a celebrare in tutta italia anche per poche persone.

    A Barletta e' stata vietata la messa alla FFSPX che ora celebra fuori citta' in una Chiesetta privata.

    Questo per farvi comprendere, al di fuori delle disquisizione dottrinali e mormorazioni varie cosa significa cercare una Messa di S. Pio V in Italia, spesso piu' coperta dalla FFSPX che da altri .....e questi si muovono personalmente , a proprio rischio , sono in macchina quasi tutti i giorni.

    Senza contare l'isolamento e le calunnie a cui sono spesso sottoposti....insomma....non se li fila nessuno!

    Per non parlare poi delle discriminazioni e persecuzioni che subiscono dai "fratelli Cattolici " e ci metto anche tutti coloro che si divertono a contargli le pagliuzze <span>e pongono condizioni che a maomettani, masoni e protestanti ed altri santoni non si sognano di imporre!.</span>

    I fedeli che ho conosciuto hanno tutti alle spalle centinaia di km mensili...una media di 500\600 km , la situazione al sud e' pessima, sono quelli che stanno peggio, ma non mollano.  Ci sono molte famiglie numerose, arrivano anche a 6\7 figli di media ..figuratevi viaggiare cosa costa. Tenendo conto anche dei battesimi, prima comunione e sacramenti vari, spesso fatti anche senza parenti poiche' d'altra parte, come  rinunciare ad una bella partecipazione eucaristica con chitarre e bonghi e mettersi in viaggio per una Messa Tridentina!!!!.

    DIREI PERTANTO, A TUTTI QUELLI CHE SI DIVERTONO A SGHIGNAZZARE ED A SPARARE CORBELLERIE...DI TACERE UN POCHINO!!!!

    RispondiElimina
  40. Continua pure a farmne a meno. Peggio per te.

    RispondiElimina
  41. La beatificazione non richiede l'Infallibilita' che invece e' necessaria per la santificazione. Pertanto la beatificazione non e' infallibile ....per cui ci si buo' sbagliare! La Chiesa non si gioca l'infallibilita'...pertanto.....e poi ognuno si sceglie il beato o Santo che vuole, ma se permette i Santi dei millenni dicono cose diverse dal CV2....Santi fatti secondo il dogma dell'Infallibilita'...quindi da Dio stesso.

    Fellay non ha niente da convertire....segue cio' che Papi, Chiesa e Santi hanno creduto ed insegnato per millenni ...per ultimo Padre Pio ...che ha voluto si donasse all FFSPX del suo materiale. Che il Cireneo dica che anche Padre Pio si doveva convertire? E lui Padre Pio diceva durante il Concilio che si erano ammattiti!!!! Padre Pio parlava con la Trinita'....cio' che lui dice per me e' come se lo dicesse la SS. Trinita'...convertiti tu invece ......Cireneo da avanspettacolo!

    RispondiElimina
  42. Io continuo a pensare che il povero GP 2 sta in purgatorio. E comunque vadano le cose, mi sentirò ugualmente tenuto all'obbligo di carità di faargli celebrare messe in suffragio. Al contrario, so per certo di esorcisti,  (sono stato presente) anche inseriti nel constesto ecclesiastico ufficiale che, nel corso di esorcismi, hanno invocato l'intercessione di Mons. Lefebvre, con ottimi risultati.

    RispondiElimina
  43. <span><span>Cattolici estremisti? allora per 2000 anni i Cattolici che ti hanno fatto ereditare la Fede erano tutti estremisti..invece tu adesso che sei Cattolico Adulto, cattocomunista, marciatore della pace, cattolicoarcobaleno? Forse sei un cattobalcone.....e quindi sei fuori come un balcone! Non ti rimane che stenderci una bella bandiera arcobaleno! Fa' paura la vera Fede?.....addio chierichette, donne ministranti, maschi lettori e ministranti vari...carriera nei movimenti carismatti e neocat .....tutti in ginocchio, al di la' delle balaustre, in basso......sotto l'altare, in silenzio e non a fare i teatranti ! Dura eh..paura eh!</span></span>

    RispondiElimina
  44. Veramente è Dio che giudica chi va in paradiso, non la chiesa, nè gli asini come la sciocca simona.

    RispondiElimina
  45. quanta boria leggo qua', qualche anno di purga non vi farebbe male

    RispondiElimina
  46. Le chirichette sono ottime

    RispondiElimina
  47. Mi risulta che a Roma la FSSPX celebri in via Urbana, davanti alla fermata della metro Cavour, non dietro a s. Maria Maggiore. Ma se volessero celebrare in una chiesa, basterebbe che ne comprassero una, mica è proibito.

    RispondiElimina
  48. Chissenefrega di dove sta GP2? L'importante è che non sia qui.

    RispondiElimina
  49. Excusatio non petita, accusatio manifesta .... P.Lombardi forse se ne dorebbe ricordare ......

    RispondiElimina
  50. Coraggio amici, quanti appartenete alla Fraternità Sacerdotale San Pio X, la strada è spianata, le Vostre preghiere sono state esaudite! In alto i cuori: la Santa Madre Chiesa Vi ha cercati e ritrovati - Voi che sempre siete stati suoi - per la guida illuminata di un grande Pontefice, e grazie al pastore che il Signore vi ha dato, Sua Eccellenza Mons. Bernard Fellay, Superiore generale della Fraternità (parole romane del comunicato della Congregazione per la dottrina della Fede).

    In alto i cuori: non abbiate paura! Con visione soprannaturale, continuando a lottare ognuno per la propria santificazione, preparate le vie della Provvidenza, stretti al Cuore piagato di nostro Signore Gesù Cristo, per intercessione di Maria Santissima, e in comunione con tutti i fratelli. Con fiducia!

    Bentornati! anche da chi - tra tanti - Vi ha atteso nel suo cuore e ha pregato.
    Presto sarò a Roma e cercherò una chiesa per ringraziare, nella Santa Messa che (ora sì!) voglio rivivere in forma davvero straordinaria, come da bambino e dopo tanti anni.

    Perdonate quest'ultima intrusione.


    Congratulazioni!

    RispondiElimina
  51. non si puo' mettere dentro la Chiesa certa gente , sarebbe ridicolo, dai, rassegnatevi!

    RispondiElimina
  52. ma cosa vuoi? escludere dalla Chiesa tutta quest gente? ma che carità cristiana è questa? e poi cosa c'è di ridicolo nella FSSPX?

    RispondiElimina
  53. La Fraternità San Pio X  è gia Chiesa Cattolica. Punto!
    Lo è sempre stata e sempre lo sarà anche se le cose dovrebbero rimanere come sono adesso.

    Se c'è qualcuno da rassegnarsi sono proprio i nipotini di Rahner, di Kung, i cosiddetti "cattolici del dissenso", "Cattocomunisti", Cattolici "adulti"....... Ve ne siete accorti, hanno talmente perso la vera identità cattolica che devono metterci per forza accanto qualche aggettivo anticattolico come "dissidente", "comunista", "adulto".........  questa gente non è cattolica da un pezzo anche se alcuni purtroppo dicono Messa o sono Vescovi e Cardinali...... fanno numero, ma contano meno di zero........ Gesù dirà loro alla fine: "Non vi conosco", "Via lontano da me operatori di iniquità"!
    Alcuni di questi sono poi iscritti alla massoneria e quindi automaticamente scomunicati! Altro che venire ad insegnare cosa vuol dire essere cattolici, obbedienti al Papa.
    Questa gente non ha mai, dico mai, preso sul serio il Concilio, ne ha fatto solo uno strumento per portare avanti i loro piani diabolici di dissoluzione e autodemolizione della Chiesa....... Paradossalmente sono i veri cattolici che studiano e leggono il Concilio e si domandano come essa abbia potuto prestare il fianco ai maneggi occulti e satanici dei modernisti.
    Quindi vi dico andate a remare, andate a piantar cavoli nel deserto, adate a pascolar le capre, andate a far la cioccolata, o meglio quella cosa che da lontano somiglia a cioccolata, come la vostra tanto decantata fede che da lontano sembra cioccolata e da vicino è ........ puzzolente.

    RispondiElimina
  54. Un modesto suggerimento14 settembre 2011 23:29

    ma invece di perdere tempo a domandarsi se fare entrare più o meno tradizionalisti, non si potrebbe fare qualcosa per fare entrare nella chiesa un po' di figa?

    RispondiElimina
  55. E' questione di poco tempo, quando saranno approvati leccherà loro il niau come fa con tutti gli altri.

    RispondiElimina
  56. Aspetta e spera, Opsite delle 19,50, sperare non costa nulla, ti piacerebbe che li cacciassero via a legnate sul groppone questi tradizionalisti; attenzione però, visto da che parte soffia ora il vento dello Spirito, il bastone potrebbe scivolare sul dorso di voi progressisti dalla dottrina sempre più flaccida!

    RispondiElimina
  57. Bravo Si_si_No_no, sottoscrivo con tutte e due le mani quanto hai soprariportato in piena verità.

    RispondiElimina
  58. Ma come parli?! E tu saresti un prete? Che Dio ti perdoni!

    RispondiElimina
  59. Redazione?????????????????????

    RispondiElimina
  60. Suvvia, ospite, non mi cada anche lei nel tranello del prete "tutta-santità-e-niente-umanità". Don Bernardo parla da uomo, anche se in veste di prete. Lungi da me prendere le sue difese, ma il parlar chiaro, senza astrusi panegirici da paraculo, ritengo abbia anch'esso a che fare con l'essere cristiano. Sempre meglio di un ecclesiese anonimo ed inutilmente complicato. E poi, dato che anche lei riconosce di avere di fronte un sacerdote, sarebbe opportuno l'uso del Lei quantomeno. Diffidi da chi l'ha invitata a fare diversamente. Il tu riserviamolo agli amici, o tutt'al più a Babbo Natale.

    RispondiElimina
  61. Malcelata??? lo ha sempre detto!!! mi fa un po' pena! e ora che è approdato al giornale del compasso ancora di più.

    RispondiElimina
  62. Vediamo un pò' come dovrebbe essere un "cattolico" politicamente corretto secondo l'ecclesiologia modernista:

    Dovrebbe essere aperto al mondo...... in perenne dialogo con quanti hanno diverse convinzioni, ma non per "convertirli", ma anzi per accogliere tutto quello che c'è di buono negli atei, nei rabbini, negli iman,  nei bonzi e nei guru......
    Un vero "cattolico" poi crede che i Vangeli sono stati scritti dalle comunità cristiane cento duecento anni dopo la presunta venuta sulla terra di un uomo di nome Gesù, nel quale i primi cristiani hanno pensato di ravvisare il Cristo, facendolo risorgere (il Cristo della fede diverso dal Cristo della storia)....
    Crede poi che non furono le autorità ebraiche a volere la morte di Gesù, ma fu Lui ad autocrocifiggersi da solo......
    Il vero sacrificio non è stato quello di Gesù, ma l'olocausto in cui furono sterminati oltre sei milioni di ebrei (e guai a dire che ce ne fu uno in meno)....
    Un vero cattolico crede nella "laicità" dello stato, per cui è favorevole a tutte le leggi dello stato democratico, ad es. appoggia la 194, perchè è una legge "buona" che evita gli aborti clandestini, considera poi il divorzio un diritto civile.....
    Un vero "cattolico" festeggia la fine del ramadan, è attivo per i "diritti umani" insieme con i giovani dei centri sociali, è consapevole dei diritti dei gay e lotta per l'abolizione del sessismo e del maschilismo, .....
    Un vero Cattolico lotta per "l'aggiornamento" perenne della Chiesa che a suo parere non è mai al passo con i tempi di oggi e di domani, per cui invoca anche un Vaticano III e poi un Vat. IV, ecc....
    Non è sicuro della Verginità della Madonna ante partum
    E' sicuro della non Verginità della Madonna nel parto e dopo il parto...... Ritiene comunque inutile la verginità prima del matrimonio...
    Chiede le donne prete e i preti sposati...... ecc. ecc.
    Non conosce più il significato autentico di parole come "peccato originale", "redenzione", "Messa come sacrificio" e poi pensa: "Che dobbiamo farcene nella Chiesa di gente che ancora crede in queste cose".
    E' sicuro che tutti si salveranno e che l'inferno non c'è e se c'è è vuoto...... 
    Il vero "cattolico" va nelle chiese senza inginocchiatoi, a forma di cubi, di ellissi, dove ci sono croci senza Cristi e Madonne nude col pancione, e legge la "Parola" su lezionari decorati con magnifiche figure astratte......

    Alcuni sono sicuro che vorrebbero includere nel "preambolo", che la Fraternità dovrebbe firmare, tutte queste "sane dottrine cattoliche" sopra elencate ancora più chiare alla luce del Vaticano II e in ossequio al magistero corrente (come ben ha detto il buon Tornielli) .......

    P. S. Naturalmente quando scrivo uso anche l'iperbole e le esagerazioni retoriche, ma penso servano anche queste per aprire gli occhi a chi legge. Un sacerdote deve essere a volte come San Giovanni Battista che grida la verità fuori dai denti, davanti agli ipocriti Erode di questo mondo. Ciò detto affermo che sono un nulla senza la grazia di Dio capace di diventare senza il suo aiuto un "prete di strada" che frequenta i salotti televisivi e spero tanto che gli amici della Fraternità firmino la proposta del Santo Padre.
    Prevedo però che sia loro sia il Papa avranno ancora da soffrire l'odio dei modernisti aizzati da Satana contro la Chiesa.

    don Bernardo

    RispondiElimina
  63. quale continuità15 settembre 2011 04:54

    il demonio che ha invaso la Chiesa col suo fumo infernale, è chiaramente presente anche in commenti come quello delle 23.29, inconcepibile fino a 50 anni fa, prima che si promuovessero le famose aperture allo spirito del mondo: eccolo lo spirito del mondo, amico e allievo di satana, che ha soffiato dove voleva, in lungo e in largo nella Chiesa e nelle anime, non più curate, non più formate, non più purificate, non più convertite, non più educate alla scuola di Cristo e dei Santi....mentre tanti gonzi lo hanno scambiato e spacciato per lo Spirito Santo.....

    RispondiElimina
  64. Like!   100 "mi piace" a Tor Bujacca.  

    RispondiElimina
  65. Profeti di sventure...15 settembre 2011 08:35

    don Bernardo lei ci è andato anche troppo leggero...

    RispondiElimina
  66. Profeti di sventure...15 settembre 2011 08:39

    "Un modesto suggerimento" immagino tu ti riferisca alla famosa bevanda energetica ai fiori di guaranà. Purtroppo non si possono mettere dei distributori automatici all'interno delle chiese.

    RispondiElimina
  67. <span>la situazione al sud e' pessima</span>

    Quello è di default e vale per tutto.

    RispondiElimina
  68. meglio ancora, Renzo T.:  ....dalla dottrina sempre più eretica, umanistica,  mondana  e anti-cristica  !

    RispondiElimina
  69. Pare che preferiscano un altro genere di articolo.

    RispondiElimina
  70. infatti non é un caso che i 30 anni della peggior crisi della storia della Chiesa si siano fatti senza di noi...
    sapesse che bella soddifazione é per uno come me poter dire "io non c'ero, non ho contribuito neanche per un milligramo!"

    Deo Gratias ero FUORI !

    RispondiElimina
  71. i miei anni di purga sono 25, e sono tra i giovani ...

    RispondiElimina
  72. Un modesto suggerimento15 settembre 2011 10:12

    No, mi riferisco proprio alla gnocca. Onestamente se uno guarda chi popola le chiese, dovrebbe più propriamente interrogarsi su "cosa" popoli le chiese. Mostri. Quando poi uno guarda le cappelle tradizionali, il 90% sono uomini, le donne è meglio nemmeno toccarle con una forchetta.

    Considerando poi le reazioni stizzite, apocalittiche, mistico-folli al mio modesto suggerimento, ho anche capito perchè vi è una incopatibilità sostanziale e radicale tra tradizionalismo e gnocca. 

    RispondiElimina
  73. Lo consigliava anche Aleister Crowley.

    RispondiElimina
  74. La virilità (che è forza e vigore innanzitutto morali) è propria di ogni uomo e quindi anche di ogni sacerdote, così come 'virilità' spirituale è richiesta anche alle donne nell'esercizio della fede, mentre all'uomo è richiesto di 'accogliere' e 'prendersi cura', che sono prerogative prevalentemente femminili. A ognuno il suo con equilibrio, nel Signore...
    Battute provocatorie che inseriscono volgarità starebbero bene altrove. Ciò che è incompatibile col Tradizionalismo è l'errore, tutto ciò che fa parte della vita invece vi è perfettamente integrato. 

    RispondiElimina
  75. Redazione di Messainlatino.it15 settembre 2011 13:49

    Presente!
    Che c'è? Siamo cattolici, mica puritani!
    Enrico

    RispondiElimina
  76. Profeti di sventure...15 settembre 2011 14:48

    <span>"Un modesto suggerimento" ma te ci sei mai andato in Chiesa? O l'unica Chiesa che hai visto è quella di Dario Argento?</span><span><span></span></span>

    RispondiElimina
  77. ammettiamo per un momento che siano ridicoli, ti sembri che invece nella chiesa conciliare sia tutto serissimo?

    RispondiElimina
  78. beh qua era provocazione pura

    RispondiElimina
  79. Un modesto suggerimento15 settembre 2011 15:26

    Non era minimamente una provocazione, ma la constatazione di uno stato di fatto che ha suscitato isteria, in vari soggetti isterici.

    Sono anni che mi interrogo senza riuscire a comprendere il motivo, sul perchè il tradizionalismo cattolico sia antifiga, come se fuori dalla porta ci fosse scritto "lasciate ogni speranza voi che entrate". 

    Poi uno vorrebbe magari trovare una compagna di valori tradizionali, cattolica, praticante: frequenta l'ambiente e trova solo ragazzini travestiti da prete e varie subumanità, oppure donne avanti con gli anni che probabilmente non erano belle nemmeno da giovani.

    E una masnada di fanatici che parlano di fine del mondo, di diavolo, di combattimenti, di dottrine eretiche, di libri che dovrebbero essere bruciati. Ma è un ambiente irreale: in una comunità c'è di tutto, persone normali, giovani e adulti, belli e brutti. Ci si può conoscere e si può avere relazioni di vario tipo. L'ambiente tradizionale offre tardone incanutite, riformati alla leva, vari tipi di sodomiti, una schiera interminabile di papi non eletti e di novelli inquisitori. Scarseggiano le persone normali, scarseggiano le giovani. I "giovani" ce ne sono anche, ma fanno pietà.

    Almeno nelle parrocchie qualche ragazza si trova anche, cose normali. Tra i tradizionalisti o ci sono certe mostruosità tipo le femmine dei lefebvriani (con gonna di lana lunga alle caviglie anche in agosto e camicette anni '50 con collo in pizzo), oppure il target è over 50.

    Poi ovviamente se quello che frequente queste realtà è un debosciato che parla dell'influenza satanica nella chiesa, nella dottrina perversa del concilio, se uno fa notare che non c'è figa, allora RIBADISCO, è quello il motivo per cui non c'è. 

    E quindi tenetevi pure le pianete e il latino, vorrà dire che mi sobbarcherò io l'altro gravoso compito lasciando a voi la parte più celestiale.

    RispondiElimina
  80. Un modesto suggerimento15 settembre 2011 15:28

    Purtroppo ci sono andato.

    RispondiElimina
  81. A vedere i tratti delle tradizionaliste si direbbe che abbiano anche una virilità fisica.

    RispondiElimina
  82. Commento di un servo del demonio.

    RispondiElimina
  83. Profeti di sventure...15 settembre 2011 16:17

    @"Un modesto suggerimento" e cosa ti ha fatto cambiare idea?

    RispondiElimina
  84. Siamo tornati ai tempi dei Borgia! ;)

    RispondiElimina
  85. E poi credo che il vero antipapa verrà dai modernisti.

    RispondiElimina
  86. Un modesto suggerimento15 settembre 2011 17:17

    Vuoi saperlo seriamente? La qualità umana dei fedeli.

    Non è uno scherzo, nè una questione semplicemente di gnocca, ci mancherebbe. Tuttavia devo dire che avendo frequentato da più di vent'anni il tradizionalismo cattolico in tutte le sue salse possibili, alla fine esso mi ha stufato. 

    Da un punto di vista scientifico, non ho motivo di dubitare del fatto che la riforma liturgica si sia basata su criteri non tradizionali. Criteri anzitutto filosofici (l'utilitarismo? il funzionalismo? come altrimenti definire il criterio per cui il rito si modifica secondo le esigenze di tempo e di voglia delle persone? E poi, il criterio per cui il passato sia mitizzato, mentre l'acquisizione di elementi liturgici successivi sia una corruzione del periodo aureo, non è anche questa una influenza filosofica estranea al cristianesimo tradizionale, più stoico/neoplatonica, con annessi miti di eterni ritorni, riletti in chiave hegeliana?), anche poi criteri teologici di dubbia efficacia (sopprimere il culto dei santi, eliminare la partecipazione mistica al rito in favore di quella attiva, relativizzare il simbolismo trascendentale, ecc.)oltre che storico-filologici assai penosi (preghiere inventate, traduzioni senza legame con la storia, schemi liturgici mai esistiti prima, funzione "istruttiva" delle letture mai esistita nella liturgia, ecc.). Ritengo inoltre che come attesta Carlo Braga nell'ottimo testo "La riforma liturgica di Pio XII", non vi sia alcuna differenza tra ciò che è cominciato negli anni '40 e ciò che è terminato nel 1970. Peraltro, se si avesse la briga di stare meno su internet e di leggersi le 800 pagine della "memoria sulla riforma liturgica", composta dalla commissione nominata da Pacelli, ci si accorgerebbe che il rito di Paolo VI (e sacrosanctum concilium) erano già pronte dal 1949. Non solo, ma anche il mito della combriccola di massoni che complottano contro la chiesa, va sfatato: ci sono centinaia di pagine di messaggi dell'episcopato mondiale, che chiedono di semplificare la messa, di sfrondare il breviario, di togliere santi, di usare il volgare, ecc.

    Tuttavia, andare alla messa tridentina vuole dire immergersi in un ambiente formato da: psicopatici di varia natura, neofascisti, neoleghisti, celti per l'indipendenza dell'insubria e dei formaggi locali, lepantisti e combattenti per il ritorno delle crociate, neomedioevali che vogliono il ritorno del feudalesimo, skinheads (soprattutto nelle aggregazioni di frangia, ma non solo: a trinità dei pellegrini molti fanno il saluto romano fuori dalla chiesa), orianofallacisti che vogliono un occidente cristiano contro i suoi nemici arabi, neocon. Per non parlare di ceffi di varia natura: ragazzini che si eccitano in sottane clericali, anzichè andare a sfogare i loro ormoni in modo sano e naturale; gente che disquisisce su rubriche e lunghezza dei pizzi; preti che in certi casi ho ritenuto perfettamente atei ma maniacalmente attenti a che la mano che segna le oblate sia inclinata di 12° in direzione nordovest. Fanatici di vario tipo. 

    No, non è un ambiente normale, di persone normali. Alla lunga questo è diventato per me insostenibile. Dovermi sorbire tutte le volte l'egocentrismo estetico del prete e dei chirichettoni e vedere gente che si veste come all'epoca di Saragat, o che sta lì per tutelare l'occidente, piuttosto che per qualche altra stupidata, mi ha spinto a preferire la messa nuova, normale. Tanto non è colpa del prete qualsiasi che la dice, non è lui Bugnini. Scelgo delle messe discrete, senza applausi e danze, senza tamburelli e chitarre, dove la mediocre sciatteria del rito non è incompatibile con il chiudere gli occhi e esprimere un po' d'amore per Dio, senza essere distratto. Ho scoperto che la gente malata che va alla [...]

    RispondiElimina
  87. Mi sa che tu frequenti i tradizionalisti di marte. Io ci vivo in mezzo, e posso dire che di donne giovani ce ne sono; l'unico vero problema è che generalmente considerano solo i tradizionalisti  figli di famiglie tradizionaliste, mentre gli outsiders non vengono neanche visti.

    RispondiElimina
  88. Una certa misoginia è presente negli ambienti tradizionalisti a causa del retaggio maschilistico-patriarcale di cui si fanno portatori gli stessi nostalgici( uomini e donne)della Tradizione in senso lato. Poi ci può essere anche una componente psicologica  pseudo-puritana  legata anche all'avversione che alcuni uomini di tendenza omosessuale nutrono istintivamente nei riguardi del sesso femminile.  Tuttavia, di omosex ce ne stanno ovunque, anche nelle parrocchie ordinarie e non mi pare che le belle gnocche scappino  terrorizzate. Piuttosto bisognerebbe dire che di giovani che frequentano la chiesa ce ne stanno pochi. Non mi pare che alle messe ordinarie ci siano tutte queste Miss Mondo, Miss Italia o Miss Padania. Ci stanno giovani normali ed a volte ci stanno anche belle ragazzi/e.
    I tradizionalisti sono numericamente inferiori, quindi ci sono statisticamente meno probabilità di trovare tutte queste gran bellezze alla messa. In ogni caso, non si va a messa per cerca la "gnocca" e, soprattutto, l'aspetto fisico, anche se è la prima cosa che capta l'attenzione di molti, non dovrebbe essere la parte più importante di una persona. Utilizzare termini come quello di "mostri"è una mancanza di rispetto per chiunque. Se uno deve sentirsi giudicato per il suo aspetto fisico anche a messa, allora è finita.

    RispondiElimina
  89. senta, Tor, mi può postare una foto dove si veda la virilità fisica delle tradizionanliste ? magari con i documenti anagrafici personali dove sia scritto, certificato al Comune e in parrocchia: "donna tradizionalista" !

    RispondiElimina
  90. Un modesto suggerimento15 settembre 2011 17:47

    Infatti la messa è finita.

    RispondiElimina
  91. Se vuoi ti porto in chiesa, basta che mi prometti di stare almeno a 10 metri di distanza da sti gremlins

    RispondiElimina
  92. Un modesto suggerimento15 settembre 2011 18:02

    Guarda, la mostruosità non è affatto fisica. E' la risultante di un insieme di concause, che sono per lo più volontarie. Le lefebvriane femmine giovani che vanno nelle cappelle con i gonnoni di lana e le camicette di pizzo della bisnonna, fanno oggettivamente schifo, non soltanto per l'aspetto trasandato, ma perchè tentano di rappresentare una rivolta contro la modernità che fa ridere i polli, non meno che le prediche di DuChalard contro ai pantaloni delle donne "chiaro sintomo di inversione e di perversione diabolica". Sono i pantaloni delle donne il male del secolo? Ah siamo a posto.

    E quelli con delle giacche e cravatte comprate all'ikea e montate a casa? con il calzino bianco e l'orlo sopra la caviglia? C'è gente che è di un finto, che più finto non si può, sembrano in divisa da tradizionalisti. Ma perchè? Non hanno pietà di se stessi, e magari anche un po' di me?

    RispondiElimina
  93. Giovan Maria Catalan Belmonte (preposto camerier del Soglio pontificio)15 settembre 2011 18:13

    Caro Modesto, in numerose riunioni sullo scisma Lefèvre mi è capitato di vedere pulzelle assai gradevoli ancorchè pudiche, nevvero, forse l'ambiente indultista è meno favorevole, eppure nell'unica articolessa dedicata dal quotidiano Ovino alla messa torinese nel 2007, il bavoso articolista descrisse per prima cosa una giovincella bionda (e casta) ivi presente, caro.

    RispondiElimina
  94. Un modesto suggerimento15 settembre 2011 18:19

    Carissimo Giovan Maria, se tra un passaggio al pronto soccorso e l'altro di qualche malconcio ti venisse in mente qualche recapito, ti pregherei di fornirmeli: poi magari andiamo insieme al Jackie O' con qualcuna di esse.

    RispondiElimina
  95. la Messa NON E' finita: l'ultima Parola su questa storia travagliatissima spetterà a Cristo Signore, quando sconfiggerà tutti i suoi nemici, compreso l'anticristo.
    La Messa di sempre risorgerà, per volontà di Dio stesso e per intercessione di Maria Santissima, che schiaccerà la testa al serpente, (che da alcuni secoli insidia la Chiesa di Cristo da vicino e dall'interno....), la Madonna, più potente di tutti gli eserciti infernali schiarati contro di Lei e contro l'Agnello Divino, e contro i suoi fedeli seguaci, vincerà la battaglia dei cristiani contro satana, come promesso da Dio Padre all'inizio dei tempi, e come presagito da S. Giovanni Bosco nel sogno delle due colonne:
    la Madonna e l'Eucaristia salveranno la Chiesa, io credo, con la futura sconfitta totale del relativismo morale e dottrinale (dono di satana entrato dalle fessure conciliari) e del modernismo, che sta cercando di distruggere totalmente l'Edificio Dottrina-Liturgia-Fede-Morale.
    La Santa Messa, istituita d Nostro Signore, tornerà in tutto il suo splendore sugli altari cattolici, perchè è di natura divina, Santo e Perfetto Sacrificio della Vittima Gesù , Figlio Suo e Agnello senza senza macchia,  gradito a Dio Padre.

    (La Messa riformata decadrà e morirà, essendo frutto di superba manipolazione umana).

    RispondiElimina
  96. ....e  mi chiedo, tra l'altro,  che rapporto ci possa essere tra l'argomento assolutamente profano , se non volgare nei contenuti e linguaggio, tirato fuori dal sig. "modesto",    e    la SALVEZZA ETERNA DELLE ANIME, fine per il quale Nostro Signore ha istituito la Santa Messa, espiando col Calvario lì rinnovato i nostri peccati !

    RispondiElimina
  97. che tra i tradizionalisti ci siano parecchi soggetti strani direi che è innegabile. Ma dipende semplicemente dal fatto di essere un gruppo di nicchia e perseguitato. Questi due fattori spiegano il fisiologico arroccamento dato che siamo umani.
    Comunque posso dire che io di belle ragazze e di bei ragazzi ne ho visti eccome in diverse cappelle della fsspx (così come ho visto le gonne di lana e i pizzi della nonna e i ragazzini con lo spadone celtico ecc. insomma, tutto quello che viene provocatoriamente descritto dal nostro).
    Ma è pur sempre una PARTE della realtà e in ogni caso la verità merita di essere seguita, nonostante le miserie umane di chi la professa.

    RispondiElimina
  98. ma mettete il fanatic mode off, una volta tanto, era una battuta! Siete talmente invasati che non ve ne rendete nemmeno conto? Suppongo che fosse un gioco di parole con l'ultima frase di Filippo, in cui diceva "anche a messa, è finita". Sempre dovete buttarla sulla madonna, sulle apocalissi, laghi di sangue per i peccatori, stragi di eretici, ma prendetevi uno xanax e andate a letto!

    RispondiElimina
  99. Viste le deficienze che "un modesto suggerimento" rileva sui partecipanti alle messe in latino, suggerirei ad "un modesto suggerimento" di suggerire al Berlusca, che di vulva se ne intende, al fine di colmare la propria frustrazione e fame vaginale, chiaramente esplicitata nei suoi interventi, con l'invio di pattuglioni di modelle, appena maggiorenni fino ad un max. di 28/30 anni, più anziane, si sà, sono da buttare...

    RispondiElimina
  100. Dio ha sempre scelto il miglior papa per ogni tempo. Basta meditare il Vangelo della Resurrezione per rendersene conto !
    E' impensabile che non l'abbia fatto. Cio' non toglie che a volte un papa é dato in punizione o tollerato da Dio stesso
    Cio' non toglie che non si possa non accettare cio' che fa di male (nel dominio non infalllibile) per conservare la propria fede e il Magistero

    RispondiElimina
  101. <span>Dio ha sempre scelto il miglior papa per ogni tempo. Basta meditare il Vangelo della Resurrezione per rendersene conto !  
    E' impensabile che non l'abbia fatto. Cio' non toglie che a volte un papa é dato in punizione o tollerato da Dio stesso  
    E cio' non toglie che non si possa non accettare cio' che fa di male (nel dominio non infalllibile) per conservare la propria fede e il Magistero</span>

    RispondiElimina
  102. <span>Viste le deficienze che "un modesto suggerimento" rileva sui partecipanti alle messe in latino, suggerirei ad "un modesto suggerimento" di suggerire al Berlusca, che di vulva se ne intende, al fine di colmare la propria frustrazione e fame vaginale, chiaramente esplicitata nei suoi interventi, di inviare alcuni pattuglioni di modelle, appena maggiorenni fino ad un max. di 28/30 anni, più anziane, si sà, sono da buttare...</span>

    RispondiElimina
  103. <span>Viste le deficienze che "un modesto suggerimento" rileva sui partecipanti alle messe in latino, suggerirei ad "un modesto suggerimento" di suggerire ad un noto e facoltoso politico italiano, che di vulva se ne intende, al fine di colmare la propria frustrazione e fame vaginale, chiaramente esplicitata nei suoi interventi, di inviare alcuni pattuglioni di modelle, appena maggiorenni fino ad un max. di 28/30 anni, più anziane, si sà, sono da buttare...</span>

    RispondiElimina
  104. <span>Viste le deficienze che "un modesto suggerimento" rileva sui partecipanti alle messe in latino, suggerirei ad "un modesto suggerimento" di suggerire ad un noto e facoltoso politico italiano, che di vulva se ne intende, al fine di colmare la propria frustrazione e fame vaginale, che con evidenza trasuda nei suoi interventi, di inviare alcuni pattuglioni di modelle, appena maggiorenni fino ad un max. di 28/30 anni, più anziane, come sappiamo tutti, sono da buttare...</span>

    RispondiElimina
  105. spiacente, sig. Tor: la MADONNA (con la M maiuscola, Madrre di Dio), l'Apocalisse, satana e l'inferno per i dannati (non per i peccatori o eretici che si pentono) sono dogmi di Fede  cattolica, imprescindibili. Le profezie sulla battaglia tra Luce e tenebre, tra Verità e menzogna, tra la Madonna e il maligno, e ll'Apocalisse, sono anch'esse parte del Vangelo e della Dottrina Cattolica, imprescindibili, come la questione del ritorno della Messa di sempre, che a lei NON INTERESSA affatto !
    Se a lei questi argomenti danno tanto fastidio, che cosa viene a fare su un blog cattolico, dove l'argomento principale è la Santa Messa di sempre ?
    Per lei questo è fanatismo ? vuol dire che ha sbagliato posto per le sue scorribande di sarcasmo triviale, insieme con il collega "modesto": il luogo più idoneo per i vostri commenti sarebbe una discoteca o simili, mi pare....visto che sicuramente , laddove dialogano fedeli cattolici riguardo alla Messa e al Cattolicesimo, la questione e la testimonianza della loro fedeltà a Cristo , (che per voi è Persona del tutto irrilevante, anche in chiesa), per voi atei sarà sempre  soltanto "fanatismo".
    si dice  : "Scherza coi fanti e lascia stare i Santi".
    Non conoscete blog più divertenti per sollazzarvi coi vostri argomenti preferiti ?

    RispondiElimina
  106. <span>spiacente, sig. Tor: la MADONNA (con la M maiuscola, Madre di Dio), l'Apocalisse, satana e l'inferno per i dannati (non per i peccatori o eretici che si pentono) sono dogmi e verità di Fede  cattolica, imprescindibili. Le profezie sulla battaglia tra Luce e tenebre, tra Verità e menzogna, tra la Madonna e il maligno, e l'Apocalisse, sono anch'esse parte del Vangelo e della Dottrina Cattolica, imprescindibili, come la questione del ritorno della Messa di sempre, che a lei NON INTERESSA affatto !  
    Se a lei questi argomenti danno tanto fastidio, che cosa viene a fare su un blog cattolico, dove l'argomento principale è la Santa Messa di sempre ?  
    Per lei questo è fanatismo ? vuol dire che ha sbagliato posto per le sue scorribande di sarcasmo triviale, insieme con il collega "modesto": il luogo più idoneo per i vostri commenti sarebbe una discoteca o simili, mi pare....visto che sicuramente , laddove dialogano fedeli cattolici riguardo alla Messa e al Cattolicesimo, la questione e la testimonianza della loro fedeltà a Cristo , (che per voi è Persona del tutto irrilevante, fin anche in chiesa....), per voi atei sarà sempre  soltanto "fanatismo".  
    si dice  : "Scherza coi fanti e lascia stare i Santi".  
    Non conoscete blog più divertenti per sollazzarvi coi vostri argomenti preferiti ?</span>

    RispondiElimina
  107. Egregio Savonarola mi spiace il commento serve a far presente a quel....signore ???.. la natura delle sue richieste!

    RispondiElimina
  108. Savonarola mi spiace se ha frainteso.
    Il commento dovrebbe far capire a quel...signore???....la natura dei suoi consigli.

    RispondiElimina
  109. Vi farebbero schifo? A me no.

    RispondiElimina
  110. <span>Viste le deficienze che "un modesto suggerimento" rileva sui partecipanti alle messe in latino, suggerirei ad "un modesto suggerimento" di suggerire ad un noto e facoltoso politico italiano, che di vulva se ne intende, al fine di colmare la propria frustrazione e fame vaginale, che con evidenza trasuda nei suoi interventi, di inviare alcuni pattuglioni di modelle, appena maggiorenni fino ad un max. di 28/30 anni, più anziane, come sappiamo tutti, sono da buttare...anche questo potrebbe essere letto come segno dei tempi...!!!</span>

    RispondiElimina
  111. Certe espressioni vengono filtrate nei forum degli ultras della Juve, ma passano su Messainlatino !
    Comunque non è un problema di parole ma di concetto.
    Fossi una donna sarei parecchio saccata!

    Ma poi costui è Raul Bova ?

    RispondiElimina
  112. Certe espressioni vengono filtrate nei forum di ultras di calcio ma passano su Messainlatino. Questo è progresso!
    Comunque non è questione di parole ma di concetto e il concetto.
    Fossi una donna sarei parecchio,  seccata.

    RispondiElimina
  113. Ora non esagerare, per piacere. In ogni caso, penso che se le femmine dei lefebvriani vogliono vestirsi con le gonne lunghe fino alle caviglie e le camicette in pizzo siano liberissime di farlo, se ciò le gratifica. Non mi sembra che stiano infrangendo una qualche legge, umana o divina. A messa non si va per cercare compagnia, almeno così dovrebbe essere. Se non si condivide la visione del mondo dei lefebvriani o dei neocatecumenali oppure quella dei testimoni di Geova etc., uno non va alle loro messe o riunioni a guardare come si vestono o quanto sono sexy. Se non ci piace lo stile di vita dei lefebvriani, allora non frequentiamoli e basta. Oggigiorno ci sono movimenti religiosi per tutti i gusti e se non si trova quello che fa al caso nostro, possiamo pure invetarcene uno.

    RispondiElimina
  114. Più misogino di uno che si riferisce alle donne come ad organi genitali direi che non si può!

    La moderazione è molto infelice.

    Avete censurato un intervento che voleva solo dimostrare al tizio come ci si può sentire ad essere valutato con lo stesso criterio.

    RispondiElimina
  115. legga i miei due commenti sotto, dove parlo a nome di tutte le donne che eventualmente leggessero gli incivili apprezzamenti rivolti loro dal blogger "modesto suggerimento", il quale invece di frequentare per tanti anni la Messa tridentina, (non si sa bene se PENSANDO O NO a CHE COSA SIA LA MESSA.....) e i fedeli FSSPX che gli fanno tanto schifo, doveva andarsene subito alle discoteche e alle messe moderne, che sta dichiarando MOLTO più adatte ai suoi bisogni (fisiologici) di compagnie "appetibili"!

    RispondiElimina
  116. <span>Ritengo inoltre che come attesta Carlo Braga nell'ottimo testo "La riforma liturgica di Pio XII", non vi sia alcuna differenza tra ciò che è cominciato negli anni '40 e ciò che è terminato nel 1970.</span>

    e già!

    RispondiElimina
  117. io non sono un prete, e quindi posso dirti cosa sei... un buffone in cerca di identita', poiche' parli (cioe' scrivi) come uno che non ce l' ha
    non sapevo che il signor areki fosse un prete, ora mi sento ancora meglio.
    e se lo vuole sapere so anche che la battaglia con voi modernisti non finisce qui, ora voi cercherete di farci ingoiare il vostro veleno, ma per quanto mi riguarda potete affogarvici nel vostro veleno
    Con affetto un anonimo che ha letto questo sito per caso e per altri motivi

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.