sabato 20 novembre 2010

Il Papa e i Neocatecumenali

Kiko, Carmen (in gran tenuta protocollare), P. Pezzi posano col Papa
Foto: S. Iglesia Militante


CITTA' DEL VATICANO, martedì, 16 novembre 2010 (ZENIT.org).- Papa Benedetto XVI ha ricevuto sabato mattina in udienza privata gli iniziatori del Cammino Neocatecumenale, gli spagnoli Kiko Argüello e Carmen Hernández e il sacerdote italiano Mario Pezzi.

Secondo quanto ha confermato a ZENIT Álvaro de Juana, portavoce del Cammino Neocatecumenale in Spagna, uno dei temi trattati è stato quello della nuova evangelizzazione in Europa, un argomento al quale questa realtà ecclesiale ha sempre dato grande importanza.

“Il Pontefice si è mostrato in ogni momento molto contento per l'opera del Cammino Neocatecumenale”, ha affermato de Juana.

Gli iniziatori del Cammino hanno spiegato al Papa l'opera che i neocatecumenali svolgono da alcuni anni in città di Olanda, Germania e Francia – dove la presenza della Chiesa è a volte scarsa – mediante la missio ad gentes.

La missio ad gentes è una forma di evangelizzazione che consiste nella implantatio ecclesiae, cioè nell'invio di missionari volontari (in genere due o tre famiglie con i loro figli e accompagnate da un sacerdote) in luoghi decristianizzati, dove la Chiesa è già scomparsa o è sul punto di scomparire.

L'Esortazione Apostolica Verbum Domini, pubblicata di recente, allude alla necessità della missio ad gentes nel paragrafo 95, in cui i Padri sinodali ribadivano l'importanza che la Chiesa non si limiti “ad una pastorale di 'mantenimento'”.

In questo senso, Kiko Argüello, che stato proprio uditore al Sinodo sulla Parola di Dio, ha spiegato come la pratica del Cammino si rifletta al punto 73 di questa Esortazione, quando si afferma che “è bene che nell’attività pastorale si favorisca anche la diffusione di piccole comunità, formate da famiglie o radicate nelle parrocchie o legate ai diversi movimenti ecclesiali e nuove comunità”.

Un altro dei temi trattati dal Papa e dagli iniziatori del Cammino Neocatecumenale è stata la prossima Giornata Mondiale della Gioventù di Madrid 2011.

Secondo quanto ha spiegato Argüello a Benedetto XVI, più di 200.000 giovani di questa realtà ecclesiale provenienti da tutto il mondo percorreranno itinerari di tutta Europa evangelizzando e realizzando missioni per 10 giorni.

Dopo aver partecipato agli atti della GMG di Madrid, assisteranno a un incontro con gli iniziatori del Cammino in cui ci si attende che migliaia di giovani esprimano la propria volontà di consacrarsi a Cristo.

“Questi giovani sono frutto della comunità cristiana e, in concreto, di piccole comunità radicate nella parrocchia e che salvano la famiglia”, ha sottolineato Argüello.

I rappresentanti neocatecumenali hanno infine comunicato l'avvio, su richiesta dei Vescovi locali, di tre nuovi seminari diocesani missionari Redemptoris Mater, a San Paolo (Brasile), Bruxelles (Belgio) e Trieste.

Con queste tre nuove fondazioni, i seminari Redemptoris Mater nel mondo diventano 78.

Queste realtà, dipendenti da ogni Vescovo locale e aperte su sua richiesta, hanno la vocazione specifica di formare sacerdoti per la missione in qualsiasi parte del mondo, in base alla spiritualità propria del Cammino Neocatecumenale.

216 commenti:

  1. Bello il product placement della Carmen!

    RispondiElimina
  2. Vade retro .......! Quanti ne finiscono dall'esorcista di neocatecumenali e carismatici!!!

    RispondiElimina
  3. Vade retro .......! Quanti ne finiscono dall'esorcista di neocatecumenali e carismatici!!!

    RispondiElimina
  4. ma quanti seminarti hanno?

    RispondiElimina
  5. Vade retro .......! Quanti ne finiscono dall'esorcista di neocatecumenali e carismatici!!!

    RispondiElimina
  6. questa foto e' uno spot per l'adidas ma pure per i neocatecumenali......

    RispondiElimina
  7. Brava Carmen, ottimo esempio di sprezztura. Adesso aspettiamo un papa più casual, meno ricoperto di trine e pizzi svirilizzanti.

    RispondiElimina
  8. la chiesa si liberi dalle moderne eresie neocatecumenali e via dicendo .Queste sono vere sette che andrebbero combatture con le armi della vera fede e con l'intervento delle magistrature, rovinano la gente e la chiesa la loro setta non è la chiesa di Cristo

    RispondiElimina
  9. Il Papa è ricattato e tenuto in scacco come è già successo nella storia della Chiesa, povero Benedetto XVI
    inopportuno te ne intendi di trine svirilizzanti.....ma taci bigotto

    RispondiElimina
  10. Carmen Adidas.

    Povero papa.
    Conosco una famiglia ex neo cat sul punto di divorziare........a causa della catechesi kikiana.......

    RispondiElimina
  11. A questo punto però comincio a credere che probabilmente al papa questa gentaglia non dispiaccia, perchè riescono in una impresa ormai difficile: riempire le loro chiese e i loro seminari. Perchè funzionano? perchè creano l'ambiente di una setta, quindi quando si entra dentro difficilmente se ne esce.

    RispondiElimina
  12. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 12:39

    Ahi, il subconscio!

    RispondiElimina
  13. "pregate per ,e, perchè nono fugga, per paura, davanti ai lupi".... SANTITà NOI PREGHIAMO Sì, MA SE POI VOI I LUPI LI FATE ENTRARE IN CASA VOSTRA PER LA PORTA PRINCIPALE... CI SENTIAMO ANCHE UN PO' FRUSTRATI!(ma solo un pochino, eh!)

    RispondiElimina
  14. <span>"pregate per me, perchè non fugga, per paura, davanti ai lupi".... SANTITà NOI PREGHIAMO Sì, MA SE POI VOI I LUPI LI FATE ENTRARE IN CASA VOSTRA PER LA PORTA PRINCIPALE... CI SENTIAMO ANCHE UN PO' FRUSTRATI!(ma solo un pochino, eh!)</span>
    Today, 12.49.14<span><span> – </span>Flag</span><span><span> – </span>Like</span><span><span> – </span>Reply</span><span><span> – </span>Delete</span><span><span> – </span>Edit</span><span><span> – </span>Moderate</span>

    RispondiElimina
  15. Pur non appartenendo al Cammino, poso dire che dà frutti di bene e di conversione nella Chiesa.
    Ha certamente dei limiti, ma i frutti buoni sono molti.
    Chi li nega è accecato!
    PS: vedo che per alcuni l'abito protocollare con cui presentarsi al S. Padre è molto importante.
    Concordo sul fatto che la tuta adidas non sia proprio il massimo.. ma suvvia, ci sono questioni più cogenti nella chiesa.

    RispondiElimina
  16. La façon de s'habiller, quand on va voir le Pape, est une façon de montrer le respect, la haute considération qu'on a pour lui. La désinvolture vestimentaire est, au contraire, une forme de mépris.

    RispondiElimina
  17. <span>La façon de s'habiller, quand on va voir le Pape, est une façon de montrer le respect, la haute considération qu'on a pour lui et pour le Christ qu'il représente. N'est-il pas le Vicaire de Jésus-Christ? La désinvolture vestimentaire est, au contraire, une forme de mépris.</span>

    RispondiElimina
  18. La Carmen poteva almeno coprire la pubblicità sulla sua tuta; in questo modo ha usato la sua presenza dal Papa per far pubblicità. E questo non è bello.

    Per il resto è innegabile che i neocat prducano molti frutti; sarebbe interessante vedere quanto questi frutti sono dottrinalmente buoni.

    RispondiElimina
  19. Ma certo, basta pizzi e merletti !!!!, magari anche il papa  finalmante più casual
    ,secondo Inopportuno ,
    dovrebbe avere un  bel LOGO sulla T-shirt o sulla felpa.
    magari a turni mensili  la ADIDAS, la NIKE, la COCA_COLA, ARMANI e Versace
     potrebbero pagare
    per avere il proprio logo sulla felpa del Papa!!!!

    RispondiElimina
  20. pepito sbazzeguti20 novembre 2010 13:12

    L'abbigliamento indecoroso, indossato dalla signora Carmen, dimostra il disprezzo che questi personaggi hanno per la persona del Sommo Pontefice. Faccio notare,per chi non lo sapesse, che i catechisti kikokumenali "suggeriscono",ai loro, adepti,di indossare i migliori abiti per partecipare alle loro liturgie !

    RispondiElimina
  21. Mentre la Carmen portava una felpa virilizzante!

    RispondiElimina
  22. E' lo stesso disprezzo molto snob  e molto poco "umile"di quelli che , sentendosi molto superiori agli altri, vanno a una serata , per es.  au concerto alla Scala d'estate in bermuda e ciabatte infradito !!!1

    RispondiElimina
  23. <span> </span>… de mépris et de secret orgueil: on est au-dessus des lois de la bienséance, dont l'observance, toujours recommandée par les saints, est un signal d'humilité.

    RispondiElimina
  24. A atitude da senhora Carmen denota sobretudo parvoice, mais nada! Parvoice de velha menina mimada.

    RispondiElimina
  25. <span>A atitude da senhora Carmen denota sobretudo parvoíce, mais nada! Parvoíce de velha menina vaidosa e mimada.</span>

    RispondiElimina
  26. Sottosegretariante20 novembre 2010 13:43

    Non c'è più nessuno in Vaticano che si occupa di cerimoniale, protocollo e anticamera?
    Ci si può presentare al cospetto del Sommo Pontefice nelle condizioni in cui ci è andato quel tegame della Carmen?
    Non dovevano permetterglielo.
    E male glie ne incoglierà: la Gorbaciova ando da Giovanni Paolo II a capo scoperto e con un tailleur rosso, per spregio, ma il Signore l'ha punita.

    RispondiElimina
  27. sobretudo??? con la maglietta dell'adidas?? o' munn sott'e n'coppa!

    RispondiElimina
  28. e cantava anche "l'amour est un oiseau rebelle"??? ;)

    RispondiElimina
  29. se lei è un sacerdote ha il DOVERE di informarsi meglio, se non lo è, anche:

    http://neocatecumenali.blogspot.com/2010/11/conseguenze-delludienza-del-papa-al.html

    RispondiElimina
  30. appunto! le LORO lturgie... eheheh!
    E cmq, cari amici, ma non vi sa di mefistofelico quello sguardo di Kiko?? a me sì!
    e dell'uso della barba, cosa vogliamo dire? suvvia, visto che siamo spesso tacciati di far pettegolezzi... scateniamoci!!! (giusto per non pensare, un attimo, all'abisso che ci si spalanca davanti...)

    RispondiElimina
  31. Bizet… bisous… eh, eh!

    RispondiElimina
  32. Ma va, facciamo una pia colletta per la Carmen, dai!

    RispondiElimina
  33. Non tanto "per spregio", ma perché il Polacco autorizzò a derogare al tradizionale e dignitoso protocollo vaticano per le udienze (frac e panciotto nero per gli uomini, abito nero a maniche lunghe e velo per le donne), rendendolo meno restrittivo e più al passo con i tempi...

    RispondiElimina
  34. "... hanno la vocazione specifica di formare sacerdoti per la missione in qualsiasi parte del mondo, in base alla spiritualità propria del Cammino Neocatecumenale."
    ---------------------------


    OPS! si è dimenticato di aggiungere qualcosa,


    In BASE ALLA SPIRITUALITà PROPRIA... BASATA SU CATECHESI PROPRIE!

    RispondiElimina
  35. Non dicamo vaccate, per cortesia...

    RispondiElimina
  36. Christus Spes Mea20 novembre 2010 13:57

    Insomma, tanto peggio tanto meglio...

    RispondiElimina
  37. Una baldracca si sarebbe vestita molto ma molto più decentemente! Comunque a B16 gli sta bene!!! anche perchè li AMA e li LODA. Povero papato, povera Sede di Pietro occupata dall'AntiCRISTO!

    RispondiElimina
  38. Mons. anacoreta20 novembre 2010 14:12

    Forse gode di un privilegio come la regina di Spagna

    RispondiElimina
  39. Don Camillo...non essere più eretico dei neocat...

    RispondiElimina
  40. Comunque l'aveva detto "niente di buono". B16 li ha canonizzati da vivi!

    RispondiElimina
  41. Su una chiesa, ops ANTIChiesa propria!

    RispondiElimina
  42. Dopo questa "canonizzazione" e dopo il placet per DUE nuovi "seminari" (dopo i 76) per la formazione  pretieretici dammi un aiuto! fammi cambiare idea, TI PREGO!

    RispondiElimina
  43. Su di loro, non possiamo che stendere un velo pietoso...

    RispondiElimina
  44. Sono abbastanza stufo di essere "diplomatico" o analitico. Tutte le analisi, purtroppo, non sono servite a niente. La peste neocatechumenale non produce nient'altro che sofferenze - per le persone, per la chiesa. Scusate.

    RispondiElimina
  45. E' vero eh, è così.

    RispondiElimina
  46. modelli di moda20 novembre 2010 14:41

    sono pericolosi cme le sabbie mobili:
    appena vi si mette un piede dentro, inghiottono in breve tempo tutto l'individuo, corpo, anima, ragione, volontà.....e tasca   !

    RispondiElimina
  47. ...ma non c'è nessuno, in quel dei Palazzi Apostolici, che si prenda la briga di dare indicazioni sul dress code previsto per le Udienze con il Santo Padre? Chi è quella stracciona conciata in quel modo e come osa comparire dinanzi alla Santità di Nostro Signore con l'abito con cui la mia fantesca non si presenterebbe nemmeno a lucidar gli ottoni? E quell'altro nerovestito a destra, se è un ecclesiastico, non sa che nell'Alma Urbe la veste talare è obbligatoria? 

    Mi piacerebbe vedere se un quivis de populo si recasse in Udienza in abito da cerimonia, con le polpe, le scarpette, le calze nere ecc.: di sicuro lo rispedirebbero a casa a mettersi qualcosa di meno serio...

    [domande retoriche...]

    RispondiElimina
  48. E' ora che tutti gli sciagurati cattolici, ignari e/o poco consapevoli della piovra che sta stritolando la Chiesa di Cristo Signore dal nefasto 1968  -già adescati o in procinto di esserlo- sappiano, e si dica anche a pro di chi non sa e di chi finge di non sapere (per ignavia o altro): i Neocatecumenali
    <span>       sono pericolosi cme le sabbie mobili:  
    appena vi si mette un piede dentro, per il "prurito di udire novità", NUOVE forme di presentare il Vangelo, NUOVE icone, NUOVI itinerari di formazione,  leggi "lavaggio e resettament o del cervello" per plasmare tanti NEOCAT-robot agli ordini di KIKO, fondatore della NUEVA Iglesia camminante.... e idiozie consimili ,</span>
    <span> inghiottono in breve tempo tutto l'individuo, e la sua vita, famiglia, affetti, corpo, anima, ragione, volontà.....e tasca   !</span>
    (mentre all'inizio si pensa di poter tornare indietro facilmente, NON E' COSì!....
    ....e sarebbe un OBBLIGO sacrosanto da parte dei parroci, se avessero a cuore il bene delle pecore ignare, vicine o "lontane" che siano dalla Fede, un cartello da mettere fuori all'ingresso di quelle  ERETICHE E diaboliche catechesi:
    "Lasciate ogni intelletto o voi ch'entrate"  !
    infatti: uomo avvisato, mezzo salvato ; altro che attirare i lontani...  certo che attirano, come la<span> trappola attira il topo che da essa sarà avvelenato!...)</span>

    RispondiElimina
  49. <span>E' ora che tutti gli sciagurati cattolici, ignari e/o poco consapevoli della piovra che sta stritolando la Chiesa di Cristo Signore dal nefasto 1968  -già adescati o in procinto di esserlo- sappiano, e si dica anche a pro di chi non sa e di chi finge di non sapere (per ignavia o altro): i Neocatecumenali  
    <span>       sono pericolosi cme le sabbie mobili:    
    appena vi si mette un piede dentro, per il "prurito di udire novità", NUOVE forme di presentare il Vangelo, NUOVE icone, NUOVI itinerari di formazione,  leggi "lavaggio e resettament o del cervello" per plasmare tanti NEOCAT-robot agli ordini di KIKO, fondatore della NUEVA Iglesia camminante.... e idiozie consimili ,</span>  
    <span> inghiottono in breve tempo tutto l'individuo, e la sua vita, famiglia, affetti, corpo, anima, ragione, volontà.....e tasca   !</span>  
    (mentre all'inizio si pensa di poter tornare indietro facilmente, NON E' COSì!....  
    ....e sarebbe un OBBLIGO sacrosanto da parte dei parroci, se avessero a cuore il bene delle pecore ignare, vicine o "lontane" che siano dalla Fede, un cartello da mettere fuori all'ingresso di quelle  ERETICHE E diaboliche catechesi:  
    "Lasciate ogni intelletto o voi ch'entrate"  !  
    infatti: uomo avvisato, mezzo salvato ; altro che attirare i lontani...  certo che attirano, come la<span>trappola attira il topo che da essa sarà avvelenato!...)</span></span>

    RispondiElimina
  50. Puù semplicemente credo che il Cammoni non sopravviverà tanto alla dipartita dei suoi fondatori...

    RispondiElimina
  51. <span>Più semplicemente credo che il Cammino non sopravviverà tanto alla dipartita dei suoi fondatori...</span>

    RispondiElimina
  52. Mons. anacoreta20 novembre 2010 15:04

    La religione dell'amore non ha regole

    RispondiElimina
  53. Mons. anacoreta20 novembre 2010 15:07

    Alla Santità di Nostro Signore il Papa,

     Padre Santo che bisogno c'era di riceverli ? Se non cominica lei a rifiutare, a chi tocca ?

    RispondiElimina
  54. ....e stanno divorando le parrocchie, in Italia e  in vari paesi dell'orbe cattolico,
    avanzando come panzer, senza trovare più ostacoli sul loro cammino, dal memorabile giorno 10 gennaio 2009, quando furono inviati ad evangelizzare 30 parrocchie di Roma,  facendo finta di NON CAPIRE  tutte le disposizioni correttive che i Papi hanno loro  indirizzato, riguardo alla Dottrina, alla Liturgia, alle prassi pastorali e sacramentali, assolutamente devianti rispetto alla Tradizione di 2000 anni, dicendo sempre ad ogni richiamo  correttivo proveniente ddalla S. Sede:
    "Quella regola o disposizione NON E' per noi", continuando così a fare orecchie da mercante per decenni....
    e  la Nueva Iglesia avanza, e in molte regioni sta cominciando a sostituire la corretta prassi di amministrazione dei Sacramenti, imponendo ad es. la "ratifica" (!!!) del Battesimo : v.
    <span></span>
    Diamo uno sguardo alla NUOVA CHIESA che avanza
    <p><span>"Conversione pastorale" (!?): in un mondo che cambia, cambia il lessico, ma cambiano anche i significati. Per quale Chiesa?</span>
    "Ecco cosa mi è parso "preoccupante": è l'affermazione - che metto in diverso colore - citata nel documento programmatico della Diocesi di Campobasso e cioè:
    "Per questi motivi negli Orientamenti Pastorali della CEI per il nuovo millennio “Comunicare il Vangelo in un mondo che cambia”, si afferma che <span>è necessaria una conversione pastorale</span>... (n°59)."
    </p><p>.....

    Cammino Neocatecumenale. Punto della situazione

    (vedere foto di Kiko che impugna la croce astile, atteggiato come un vescovo....)
    ......
    in Terra Santa:

    Quanto il "diversamente cattolico" sta diffondendosi per ogni dove?
    </p><p>(tutti su <span>http://neocatecumenali.blogspot.com)</span>
    ...non so come si possa stare ancora tranquilli a guardare, fingendo di non vedere l'avanzata della falsa Chiesa, pronta a fagocitare quella vera dopo 2000 anni, con i suoi metodi da psico-setta e la sua potenza economica....
    o pensare che  "tutti gli errori si correggeranno da soli" o con la mitica medicina della misericordia, lanciata entusiasticamente dalla Chiesa che apriva le finestre al vento di primavera, nel 1962 !....


    </p>

    RispondiElimina
  55. Una vera finezza la maglia dell'adidas. magari è anche andata a in scarpe da ginnastica?
    a proposito, qualcuno sa se il papa ha baciato la Sacra Pantofola di Arguello?

    RispondiElimina
  56. <span>la chiesa si liberi dalle moderne eresie neocatecumenali... </span><span>la loro setta non è la chiesa di Cristo</span>

    Ma quali eresie?
    Il Papa li riceve, si legge sia addirittura entusiasta di quanto operato da questo trio, sull'approvazione dei loro statuti non profferisce sillaba, li benedice...
    E il Papa è il Vicario di Cristo.
    Come la mettiamo?

    RispondiElimina
  57. <span><span>....e stanno divorando le parrocchie, in Italia e  in vari paesi dell'orbe cattolico,  </span>
    <span>avanzando come panzer, senza trovare più ostacoli sul loro cammino, dal memorabile giorno 10 gennaio 2009, quando furono inviati ad evangelizzare 30 parrocchie di Roma,  facendo finta di NON CAPIRE  tutte le disposizioni correttive che i Papi hanno loro  indirizzato, riguardo alla Dottrina, alla Liturgia, alle prassi pastorali e sacramentali, assolutamente devianti rispetto alla Tradizione di 2000 anni, dicendo sempre ad ogni richiamo  correttivo proveniente dalla S. Sede:  </span>
    <span>"Quella regola o disposizione NON E' per noi", continuando così a fare orecchie da mercante per decenni....  </span>
    <span>e  la Nueva Iglesia avanza, e in molte regioni sta cominciando a sostituire la corretta prassi di amministrazione dei Sacramenti, imponendo ad es. la "ratifica" (!!!) del Battesimo : v.  </span>
    <span><span></span></span> <span>Diamo uno sguardo alla NUOVA CHIESA che avanza</span>
    <span><span>"Conversione pastorale" (!?): in un mondo che cambia, cambia il lessico, ma cambiano anche i significati. Per quale Chiesa?</span>  </span>


    <span>"Ecco cosa mi è parso "preoccupante": è l'affermazione - che metto in diverso colore - citata nel documento programmatico della Diocesi di Campobasso e cioè:  </span>
    <span>"</span>Per questi motivi negli Orientamenti Pastorali della CEI per il nuovo millennio “Comunicare il Vangelo in un mondo che cambia”, si afferma che <span>è necessaria una conversione pastorale</span>...<span> (n°59)."  </span>
    <span>e anche</span>
    http://neocatecumenali.blogspot.com/2010/06/il-battesimo-da-riscoprire-ratificare-o.html
    ......
    <p>Facciamo il punto della situazione<span> </span>(vedere foto di Kiko che impugna la croce astile, atteggiato come un vescovo....)  
    ......  
    in Terra Santa:   <span>Quanto il "diversamente cattolico" sta diffondendosi per ogni dove?</span>
    </p><p>(tutti su <span>http://neocatecumenali.blogspot.com)</span>  
    ...non so proprio come si possa stare ancora tranquilli a guardare, fingendo di non vedere l'avanzata della falsa Chiesa, pronta a fagocitare quella vera, dopo 2000 anni, con i suoi metodi da psico-setta e la sua potenza economica....  
    o pensare che  "tutti gli errori si correggeranno da soli" o con la mitica medicina della misericordia, lanciata entusiasticamente dalla Chiesa che apriva le finestre al vento di primavera, nel 1962 !....   
    </p></span>

    RispondiElimina
  58. ...a me sembrano tre sfigati!!!!!!!!poveretti!!!!

    RispondiElimina
  59. sperare che qualcuno muoia perché i problemi si risolvano.... è veramente da stolti

    RispondiElimina
  60. Eh già, magari potessimo stendere un velo petrino...

    RispondiElimina
  61. mysterium iniquitatis

    RispondiElimina
  62. bhe!!, padre Pezzi, anche lui non scherza.

    RispondiElimina
  63. il Papa non ha proclamato il dogma sui neocat e se li approva non è infallibile, anche perché può benissimo essere male informato, col contorno che ha: Filoni, in primis 

    RispondiElimina
  64. l'obbigo della talare però non è stato derogato, caro padre pezzi!!!

    RispondiElimina
  65. Don Camillo, anch'io sono sconcertata e affranta, ma sono sempre convinta che il Papa sia male informato... possono benissimo avergli detto che hanno messo in atto quanto lui ha chiesto di fare...

    RispondiElimina
  66. anche se sappiamo che non è così, purtroppo...

    RispondiElimina
  67. ADIDAS: OFFICIAL SPONSOR OF TH HOLY SEE...  BECAUSE NEOCATS DO IT BETTER!

    RispondiElimina
  68. <span>ADIDAS: OFFICIAL SPONSOR OF THE HOLY SEE...  BECAUSE NEOCATS DO IT BETTER!</span>

    RispondiElimina
  69. sperare nella salouzione per dipartita è dal stolti, sì, perché intanto continuano a far non pochi danni e, poi, il Signore credo si aspetti che siamo anche noi a darci un po' da fare per risolvere i problemi non senza di Lui, ma non senza il nostro impegno ebuona volontà...

    RispondiElimina
  70. non sono così innocui

    RispondiElimina
  71. <span></span>
    <span>ECCO COME VIENE TESA LA TRAPPOLA:</span><span>IL GRANDE INGANNO INIZIA USANDO LA PARROCCHIA COME ESCA,</span>

    con quei grandi striscioni appesi in varie zone delle città, in prossimità delle chiese dove (a fianco e parallelamente alle quali) si terranno le così-annunciate "catechesi per giovani e adulti", ANNUNCI di semplice richiamo alla fede, dove nessuno a prima vista può intuire l'inganno sottostante:
    "........ È grave e non più tollerabile che questa organizzazione (che non vuole definirsi movimento, ponendosi come la vera Chiesa) si avvalga subdolamente dell'appoggio di una istituzione religiosa millenaria, la Chiesa Cattolica.
    L'inganno c'è sin dall'inizio, quando essa non si dichiara per quello che è, ma si propone come una serie di incontri parrocchiali con intento catechetico per adulti. L'inganno è già qui, non si fa menzione del cammino neocatecumenale né di Kiko Arguello da nessuna parte (forse ora che questo movimento è più noto questa procedura è cambiata, ma non credo). Comunque l'accoglienza che viene data (ma che, mi sono reso conto successivamente, è studiata fin dall'inizio) stordisce, le catechesi bisogna riconoscere, hanno un effetto penetrante.
    prima fase, ovvero l'INGANNO PER ADESCARE I MALCAPITATI, ANSIOSI DI "RITROVARE LA FEDE":
    <span>

    "....È questa la rete che viene intessuta attorno al malcapitato. La disponibilità o refrattarietà di una persona dipendono spesso dall'età, estrazione sociale, periodo particolare della vita (cambiamenti, recenti abbandoni ecc.).
    Il Cammino Neocatecumenale usa la parrocchia come esca, e come tutte le "sette" non si rivela da subito per quel che è. Appaiono solo come semplici "catechesi per adulti", una iniziativa della parrocchia con approvazione del parroco.
    La dicitura "Cammino Neocatecumenale" o il nome del fondatore non compare da nessuna parte."
    -------------
    tratto da 
    <span>Manipolazione mentale </span><span>nel Cammino Neocatecumenale?</span>
    </span>

    RispondiElimina
  72. Nobis quoque peccatoribus20 novembre 2010 15:55

    Portare il CNC dove il Cristianesimo e' stato soppresso dal protestantesimo e dalla filosofia della praxis postconciliare.......


    FdS

    RispondiElimina
  73. A me non pare di non aver scritto "spero" ma "credo"...si dimostra di esser stolti anche leggendo male...

    RispondiElimina
  74. Questa storia del Papa 'non informato' è difficile da digerire. Il Santo Padre ha ricoperto in passato incarichi di altissima responsabilità. Non è credibile che in tanti anni non sia venuto a conoscenza delle aberrazioni di questa organizzazione  rispetto alla dottrina cattolica, degli stravolgimenti della liturgia, delle catechesi eretiche. Cosa ha fatto?
    Di cosa faccia oggi, dopo cinque anni di pontificato, ne stiamo stiamo parlando in questo thread: continua a riceverli, approvarli, incoraggiarli, benedirli, ecc.

    RispondiElimina
  75. e perchè movimentano ingenti somme di denaro... e dove c'è denaro c'è approvazione

    RispondiElimina
  76. Se ne esce, grazie, se ne esce, sono sempre più numerosi i fuoriusciti, purtroppo ne escono dopo aver subito pressioni, ricatti, trattati da indemoniati, considerati vittime del demonio che ha teso loro una trappola, l`uscita si accompagna per molti di una lunga e dolorosa traversata del deserto, per molti dopo essere stati svuotati "dei falsi concetti di sè"(!) e riempiti dei veri concetti kikiani, dopo  aver subito la violenza degli scrutini, il lavoro di ricostruzione e di riappropriazione della propria identità è lungo e necessita un accompagnamento psicologico, molti abbandonano in rivolta la Chiesa.
    È di per sè uno scandalo che i nostri responsabili  religiosi, che SANNO, tollerino questi metodi invasivi del foro interno della persona.

    RispondiElimina
  77. Frutti molto buoni?
    Chi calpesta e sconvolge la Dottrina cattolica da frutti molto buoni?
    Chi calpesta e sconvolge la Liturgia cattolica, e la rifiuta perchè sarebbe una catastrofe per le catechesi neocat, da frutti molto buoni?
    Chi non rispetta il foro interno di una persona da frutti molto buoni?
    Forse che il rispetto della Dottrina, della Liturgia, della coscienza sono diventati un optional?

    RispondiElimina
  78. E be', vediamo dalla foto che in materia di marketing i neocat sono preparati. Pensate la finezza: non Nike o qualche altra orrida multinazionale americana, bensì Adidas, multinazionale tedesca come il Papa. Ricordiamocelo: alla prossima udienza papale cui ci capitasse di andare, indossiamo senza tema un bello straccio per pavimenti, che fa molto pauperalternativoinformale! Ma che sopra si legga chiaramente: Henkel. Stracci tedeschi, per cortesia e delicatezza verso il Pontefice!

    RispondiElimina
  79. Anche a me, pestum, ma di quelli che inguaiano il prossimo.

    RispondiElimina
  80. Pensavo di aderire al Cammino ma vi sono oggettuvamente grandi difficoltà: non ultima quella di "trovare" una Parrocchia nella quale è presente il Cammino. Però da quanto leggo qui mi sembra che me lo sconsigliereste! Ma allora come mai il Santo Padre riceve ed elogia pubblicamente i fondatori?
    Che mi consigliate? Grazie

    RispondiElimina
  81. Spiritualità propria?
    Quale?
    Quella che è basata sulla pseudoteologia kikiana, sulle catechesi degli iniziatori farcite di gravissimi errori teologici, corrette da una commisisone ad hoc che ha lavorato durante 5 ann, ma rifiutate dall`Arguello, davanti ad un card. Ratzinger basito, perchè non riconosceva più le SUE catechesi? Quelle catechesi che NON sono ancora PUBBLICATE?
    Quella che si vive attraverso una "liturgia" sincretista, inventata dall`iniziatore, e la pseudoteologia liturgica dello stesso?
    Quella che obbliga i seminaristi ad essere sottomessi agli onnipotenti catechisti che si occupano della loro "formazione" rigorosamente neocatecumenale, secondo i diktat di Arguello, e che continueranno ad assicurare la loro "formazione" anche come presbiteri?
    Ci si può rallegrare di vedere spuntare ovunque i RM sapendo che quei seminaristi, diventati presbiteri, pedissequamente obbediranno ai loro catechisti, diffonderanno le prassi distorte neocat e porteranno in avanti il progetto di chiesa del signor Arguello? 

    RispondiElimina
  82. Dalla foto le proprietà lassative di tali frutti si evincono maravigliosamente.

    RispondiElimina
  83. Non mi riferivo a Riccardo, ovviamente, ma a Sottosegretariante...in tutta sincerità, la frase su Raissa Gorbaciova, non mi è piaciuta per nulla...

    RispondiElimina
  84. Inopportuno si è confuso, voleva dire: ottimo esempio di spazzatura.

    RispondiElimina
  85. È terribile, veramente terribile, e doloroso, sapere che i nostri responsabili  religiosi SANNO, conoscono TUTTE le storture neocatecumenali, e NON AGISCONO. 
    Anzi, lodano e partecipano anche alle loro "liturgie" senza esigere nessun modifica.
    Perchè un cardinale, un vescovo  che va dai neocat o celebra come vogliono loro, o non si fa niente.
    Siamo giunti a questo punto nella nostra Chiesa, un pittore spagnolo detta legge , esige e si impone.
    Mysterium iniquitatis.

    RispondiElimina
  86. Caro Federico. Io ho replicato nei termini che ho usato perché quel che tu hai scritto "credo", me lo sono sentito dire da molti sacerdoti e anche vescovi e nella Chiesa si sottovaluta il male che stanno facendo queste persone... sì lo "sperare" era mio; ma forse era involontariamente realistico, perché che il cammino non sopravviva agli iniziatori, con il potere che ha innestato e i cambiamenti che ha innescato è nell'ordine della 'speranza' e non della ragionevole certezza

    RispondiElimina
  87. resta dove sei... visto che probabilmente ti fa tanto bbbbene!!!!

    RispondiElimina
  88. Sono i neocatecumenali a dire che il Papa  è entusiasto, quello che il Papa ha detto  NON LO SAPPIAMO e non lo sapremo mai.
    E poi tanto i neocatecumenali si vantano solo delle lodi, i richiami del Papa? Ignorati.
    Le DECISIONI del Papa sulle modifiche al loro rituale? Come se non esistessero, disprezzate, disattese e vanificate.
    Complimenti anche a chi in Vaticano ha tradito la fiducia del Papa e ha aiutato il signor Arguello a combattere la sua indegna e vergognosa battaglia.

    RispondiElimina
  89. È grave ciò che dici muiltinick, è grave ma è vero.

    RispondiElimina
  90. <span>
    <span>È terribile, veramente terribile, e doloroso, sapere che i nostri responsabili religiosi SANNO, conoscono TUTTE le storture neocatecumenali, e NON AGISCONO.   
    Anzi, lodano e partecipano anche alle loro "liturgie" senza esigere nessun modifica.  
    Perchè un cardinale, un vescovo  che va dai neocat o celebra come vogliono loro, o non si fa niente.  
    Siamo giunti a questo punto nella nostra Chiesa, un pittore spagnolo detta legge , esige e si impone.  
    Mysterium iniquitatis.  </span></span>

    RispondiElimina
  91. ma almeno un sostanzioso assegno all'obolo di San Pietro, lo vorrà versare la Adidas ? Con un testimonial così eccezionale !

    RispondiElimina
  92. Aggiungo che perfino il Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, il card. Canizarès, ha celebrato l`Eucaristia, l`11 gennaio 2009, a Porto San Giorgio, usando il "rituale" neocat, non ha nemmeno domandato la soppressione del candelabro ebreo sull`immensa tavola .
    Ha celebrato con quel "rituale" che Benedetto XVI ha voluto modificare (vedi lettera del car. Arinze) senza riuscirci, sì il Papa ordina, decide, ma è un laico spagnolo che può permettersi di disobbedirgli e imporre la sua volontà calpestando e vanificando quella del Papa.
    Allora come dar credito a parole che potrebbero riconfortarci, ridarci speranza su una ritrovata sacralità della Santa Messa, se poi si va a celebrare in quel modo?
    Dov`è la coerenza fra le parole e i fatti?

    RispondiElimina
  93. <span>
    <span>Sono i neocatecumenali a dire che il Papa  è entusiasto, quello che il Papa ha detto  NON LO SAPPIAMO e non lo sapremo mai.  
    E poi tanto i neocatecumenali si vantano solo delle lodi, i richiami del Papa? Ignorati.  
    Le DECISIONI del Papa sulle modifiche al loro rituale? Come se non esistessero, disprezzate, disattese e vanificate.  
    Complimenti anche a chi in Vaticano ha tradito la fiducia del Papa e ha aiutato il signor Arguello a combattere la sua indegna e vergognosa battaglia.</span></span>

    RispondiElimina
  94. ma sì. eccoli....poverini, così innocui !
    eccoli qui, al gran completo, insieme col "protettore" card. Rilko, che ha favorito l'approvazione degli statuti

    RispondiElimina
  95. Redazione di Messainlatino.it20 novembre 2010 17:52

    Infatti è una sciocchezza, e se la poteva risparmiare.

    Francesco

    RispondiElimina
  96. <span> "In questo thread analizzavamo nel dettaglio quanto il "diversamente-cattolico" stia diffondendosi in tutto il mondo.Questo è il cattolicesimo offerto ai popoli dell'Asia? Questa è la prassi cattolica ortodossa che ricorda e rinnovella i secoli di tradizione cattolica per cui sono morti tanti martiri asiatici?....Anche in Asia iniziano ad averne abbastanza di dottrine "nuove" e liturgie ben poco cattoliche e molto "strane".Padre Cervellera, come padre Gheddo sanno bene che in Asia il rispetto e l'osservanza della tradizione sono elementi insostituibili ed intangibili per indicare il sacro ed il rispetto verso la religione!......(ed ecco, apertamente CONTRO CIO' CHE PROFESSIAMO NEL CREDO con le parole        "CREDO IN UN SOLO BATTESIMO", come i cattolici, attirati nella rete del CNC vengono invitati a RISCOPRIRE il Battesimo):
    .... il card. Rilko ha chiesto all’assemblea è di   “riscoprire il proprio battesimo”...."<span>"Carissimo padre Cervellera,</span><span>purtroppo conosco molto bene cosa intende il card Rylko per "riscoprire il proprio battesimo"...</span><span>Non è quanto ognuno di noi può letteralmente interpretare,bensì il rifare di sana pianta il percorso cristiano, chiamato per l'occasione "cammino neocatecumenale" per disgregare letterlmente la personalità di una persona e ricomporla nella nuova "realtà" ecclesiale comunitaria neocatecumenale di cui non potrà fare più a meno!</span><span>E perciò ecco ideato anche il nuovo battesimo ad immersione totale, </span><span>contraddicendo quanto viene affermato nel Credo " ...professo un solo battesimo ..."!</span>......<span>E' proprio questo "cammino" il più deleterio che si possa trovare in Asia perchè offre un'annacquata dottrina per cercare di prevalere rispetto al resto dei movimenti e per ottenere il maggior numero possibile di aggregati. Ma, per i nuovi che si accostano al cristianesimo, queste dottrine sono quanto offre il cattolicesimo e vengono accettate senza conoscere altro, ma per i cristiani già battezzati queste sono quanto di più dirompente e portatore di crisi possano essere. </span><span>Il compianto, e vituperato dalla "setta", padre Zoffoli, insieme con altri ben solidi teologi attuali hanno tempo addietro sviscerato le insidie di questo movimento o setta od altro che dir si voglia, ma pochissimi ne conoscono i retroscena e le aberrazioni.</span><span>La ringrazio dell'ascolto.</span><span>Cari saluti.</span><span>dott.Mario Dalbuono"</span>----------------------tratto da http://nullapossiamocontrolaverita.blogspot.com/2010/09/la-setta-eretica-neocatewcumenale.html</span>

    RispondiElimina
  97. Beh, mi pare la faccia del Papa si esprima meglio di qualsiasi parola. A me sembra a dir poco disgustata.

    RispondiElimina
  98. espressione ? di occhi ?.... e poi....parole di lode e approvazione ?
    e perchè non esprime a FATTI E PAROLE CHIARE il suo disgusto o DISAPPROVAZIONE ?

    RispondiElimina
  99. Dopo la messa novus ordo, la messa novissimus ordo? quella kikiana?

    RispondiElimina
  100. in realtà ciò che conta sono le PAROLE dette a chiare lettere e ancor più quelle scritte nero su bianco.

    Ecco le parole del card. Rilko all'atto di consegna degli statuti (circa il significato dell'approvazione):
    <span><span>“Significa la conferma da parte della Chiesa dell’autenticità, della genuinità del carisma che sta alla loro origine nella vita e nella missione della Chiesa. In modo particolare, questo riguarda il Cammino che ha ormai lunga storia nella Chiesa, più di 40 anni, e porta nella vita della Chiesa tanti frutti, tante vite cambiate in profondità, tante famiglie ricostruite, tante vocazioni religiose, sacerdotali e tanto impegno a favore della nuova evangelizzazione. Quindi, è un momento di grande gioia per la Chiesa, un momento di grande gioia per la realtà ecclesiale che riceve questo riconoscimento”.</span>Queste dichiarazioni, fatte dal Cardinal Stanislaw Rylko durante la consegna dei falsi Statuti Neocatecumenali non sono corrispondenti alla verità, quindi false.Ciò è facilmente comprensibile da chi ben conosce nel profondo la natura eretica del Cammino Neocatecumenale, per averne avuto conseguenze distruttive nella propria vita, o per aver studiato a fondo il fenomeno (come hanno fatto eminenti teologi e sacerdoti zelanti)...."</span>
    (link cit.)

    RispondiElimina
  101. <span>in realtà ciò che conta sono le PAROLE dette a chiare lettere e ancor più quelle scritte nero su bianco.  
     
    Ecco le parole del card. Rilko all'atto di consegna degli statuti (circa il significato dell'approvazione):  
    <span><span>“Significa la conferma da parte della Chiesa dell’autenticità, della genuinità del carisma che sta alla loro origine nella vita e nella missione della Chiesa. In modo particolare, questo riguarda il Cammino che ha ormai lunga storia nella Chiesa, più di 40 anni, e porta nella vita della Chiesa tanti frutti, tante vite cambiate in profondità, tante famiglie ricostruite, tante vocazioni religiose, sacerdotali e tanto impegno a favore della nuova evangelizzazione. Quindi, è un momento di grande gioia per la Chiesa, un momento di grande gioia per la realtà ecclesiale che riceve questo riconoscimento”.</span></span></span>
    <span>Queste dichiarazioni, fatte dal Cardinal Stanislaw Rylko durante la consegna dei falsi Statuti Neocatecumenali non sono corrispondenti alla verità, quindi false.Ciò è facilmente comprensibile da chi ben conosce nel profondo la natura eretica del Cammino Neocatecumenale, per averne avuto conseguenze distruttive nella propria vita, o per aver studiato a fondo il fenomeno (come hanno fatto eminenti teologi e sacerdoti zelanti)...."  
    (link cit.)</span>

    RispondiElimina
  102. Nessuno lo ha costretto ad incontrarli. Nessuno lo ha costretto a non divulgare i contenuti dell'incontro. Nessuno lo costringe a non punire i neocat per le loro eresie.
    A me il Santo Padre ricorda quei padri conciliari che, pieni di paura, non vollero condannare il Comunismo reale perché credevano che esso fosse il nuovo che avanza, tradendo così il richiamo della Vergine. Oggi le macerie del Comunismo non si ricordano più, ma la loro pavidità e mancanza di fede è scritta nella Storia. Tra trent'anni, forse, il Cammino Neocatecumenale sarà finito, ma come giudicheranno chi non ha voluto opporsi con tutte le sue forze? E soprattutto, quale giudizio potrà dare l'Eterno Giudice?

    RispondiElimina
  103. quale evangelizzazione20 novembre 2010 18:42

    il CNC è un potente apparato di uomini e mezzi ; ecco su che cosa si regge:
    ".......
    <span>....oltre settanta seminari “Redemptoris Mater” sotto il loro controllo.
    Per far funzionare tutto questo apparato ci vogliono soldi ,tanti soldi. ci vogliono soldi per mandare le famiglie in missione . Ci vogliono soldi da dare ai vescovi, si peve propagandare il cammino invitando alla domus galilaeae vescovi e cardinali a centinaia e addirittura come di recente parroci , tutto a spese del cammino. </span>
    <span>Qualcuno ha detto il cammino parla con i fatti. Ammettiamo che sia vero, ma non è lo Spirito Santo ad aprire tutte le porte al CN, ma lo sterco di Satana, i soldi per l'appunto. Il cnc è divenuto una gigantesca macchina fabbrica soldi che corrompe , blandisce, propaganda, organizza , costruisce e obbligando i propri adepti a procreare in modo sconsiderato, ecco altri soldi da dare ai poveri papa' di queste mega-famiglie, agli itineranti a chi ha fatto l'alzata e poi è rimasto, come disse un mio amico che s'era alzato per diventare presbitero, e alla fine (dopo 7 anni) era stato giudicato inadatto, era rimasto con una mano davanti e l'altra didietro. Il cammino aiuta i suoi poveri per poter sopravvivere e crescere sempre di più. Pensa come sono ricattabili queste persone dal cammino : dei veri automi. E questa sarebbe la felicità familiare? Ma per favore!
    Avete capito perchè quste missiones ad gentes sempre pagate dal cammino , magari di intere famiglie non fanno altro che annunciare il vangelo,</span>
    <span>             ma il vangelo di Kiko naturalmente.
    E gli altri poveri?
    A quei poveri cristi ci deve pensare il Signore Gesù, perchè Kiko è tutto intento a crearsi la sua nuova chiesa ,una chiesa parallela che con Gesù ha poco a che fare.
    http://freedom-nonpraevalebunt-freedom.blogspot.com/</span>

    RispondiElimina
  104. quale evangelizzazione20 novembre 2010 18:45

    l'apparato :
    <span>la struttura gerarchica del Cammino Neocatecumenale è pressappoco così composta:
    Equipe internazionale: Kiko – Carmen – Padre Mario
    Cerchia dei Dodici: (Apostoli) Inteneranti più anziani, Responsabili nazionali
    Cerchia dei settantadue: (Discepoli) Responsabili Nazionali di zone e Resp. Regionali
    Equipe Nazionali: Resp. Nazionale, con moglie, un presbitero, socio
    Equipe Regionali: Resp. Regionale, con moglie, un presbitero, un seminarista
    Equipe Provinciale (di zona): Resp. Provinciale, con moglie, altre coppie anziane nel CN
    Equipe Parrocchiali: Resp. Equipe, con moglie, un presbitero, altre coppie

    Comunità: circa 40.000 in tutto il mondo...</span>
    (link cit.)

    RispondiElimina
  105. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 18:58

    E perché no Dolce e Gabbana o Valentino visto che i sessi sono 5 come ha già scritto la transgender quaternità?

    RispondiElimina
  106. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 18:58

    da vecchia babbiona.

    RispondiElimina
  107. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 19:02

    E invece dovrebbe esorcizzarli.

    RispondiElimina
  108. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 19:04

    Se imperterriti continuano, l'ex prefetto della Fede che li conosce dovrebbe risvegliarsi: se non lo fa approva. La storia della Chiesa se ne ricorderà.

    RispondiElimina
  109. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 19:05

    Li usa nella biancheria intima.

    RispondiElimina
  110. (ed ecco come il sacerdote riuscì un giorno ad<span> aprire gli occhi sulla vera natura del CNC, </span> così prosegue il racconto):
    <span>"....Il fatto interessante avvenne subito dopo. Per anni ero stato il confessore di centinaia di Neocatecumenali di altre comunità parrocchiali, i quali non si facevano scrupolo di venirsi a confessare a tutte le ore. <span>Chiuso il Cammino nella mia parrocchia,</span> non ne vidi più nessuno, ma proprio nessuno, e la cosa mi sconcertò alquanto, perché con gli anni ti affezioni alle persone. Ci furono ordini di scuderia per cui nessuno doveva più venire da me. Ed io, preticello ingenuo, che pensavo venissero dal sacerdote cattolico per riconciliarsi con Dio! No, venivano dal Presbitero di comunità, e quando questi non lo fu più, ci fu un ordine di scuderia del tipo ‘No Kiko, No party’.

    Il catechista Neocatecumenale che aveva aperto il Cammino nella mia parrocchia, quando venne l’ultima volta a trovarmi, stizzito mi disse che tra me e loro non ci poteva essere dialogo perché io - sue testuali parole che non dimenticherò mai - rappresentavo la Chiesa di Pietro, mentre loro rappresentavano la Chiesa di Giovanni. [!!!]</span>
    <span>A queste testuali parole capii finalmente che Dio, nella sua infinita misericordia, mi aveva liberato da una setta che per ingenuità sacerdotale giovanile io stesso avevo aiutato ad impiantarsi nella mia parrocchia!

    Da fonti massoniche sono trapelati vari documenti che attestano come da molti anni siano in corso piani per l’annientamento della Chiesa Cattolica, operando dal suo interno (cfr. “La faccia nascosta della storia” di P. Mantero, Ed. Segno, Udine).</span>

    RispondiElimina
  111. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 19:08

    Io non mi sento frustrato, ma ancor più combattivo. A altrove ho scritto che forse questo papa non farà il passo definitivo che ci farà cadere nell'abisso, ma da quello non s'allontanerà, salvo intervento dello Spirito Santo. Le mie speranze giorno dopo giorno crollano.

    RispondiElimina
  112. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 19:09

    Ma quale dottrina cattolica insegnano?

    RispondiElimina
  113. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 19:09

    Da sprofondare.

    RispondiElimina
  114. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 19:11

    E non è neppur pubblicità occulta. Quanto l'han pagata?

    RispondiElimina
  115. "AVEVO LE FETTE DI PROSCIUTTO SUGLI OCCHI"
    (così dice il sacerdote, tornato a vedere la dura realtà del CNC....)
    <span>"Io stesso devo ammettere che durante la mia permanenza nel Cammino ero come se fossi stato ipnotizzato, avevo le fette di prosciutto sugli occhi. Il mio risveglio dal sonno ipnotico avvenne durante una convivenza piena di termini e ritualità giudaiche, in cui ad un certo punto mi chiesi: ma dove sono capitato? Sono in un’associazione cristiana o sono finito in una sinagoga ebraica? Mi trovo tra i marrani, ossia gli ebrei spagnoli che fingevano di essersi convertiti a Cristo, o in un gruppo cattolico? Non sono assolutamente un antisemita, ma il rinnovamento della Chiesa si deve rifare alla Padri della Chiesa e non all’Antica Alleanza che è superata!
    I Neocatecumenali dispongono di grosse somme di denaro, che vengono elargite dai loro membri. Con quale “liberalità” ci sarebbe molto da discutere: C’è la storia di una suora alla quale fu tolto l’orologio perché si “liberasse dai beni” non avendo altro da dare a causa del voto di povertà e perciò non possedendo niente.</span>
    <span> Arrivati ad un certo punto del Cammino, i seguaci devono dare le ‘decime’ non sapendo ovviamente dove vanno a finire: nessuno presenta consuntivi. In gran parte vengono date in elemosina ai vescovi delle Diocesi che ospitano i ‘kikiani’ al fine di accrescere il consenso della Gerarchia nei loro confronti."</span>
    (tutto su: 
    <span><span>L'Editoriale di Don Marcello Stanzione - Neocatecumenali</span>

    <span> Neocatecumenali: gnosi e uso del denaro per accrescere il consenso)</span>
    </span>

    RispondiElimina
  116. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 19:14

    Golda Meir mandò un segretario in Israele a prendere il cappellino più brutto della sua collezione, quando seppe che doveva presentarsi a capo coperto: lo disse lei stessa in un'intervista, per dispregio verso quell'uomo che rappresentava la persecuzione del popolo ebraico (Montini).

    RispondiElimina
  117. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 19:17

    La malerba non muore mai senza un potente diserbante.

    RispondiElimina
  118. Spero che non siano Quei Tre, la "cintura ratzingeriana".... Davvero lo spero.

    RispondiElimina
  119. Peter Moscatelli20 novembre 2010 19:53

    Quello che dice Federico sa tanto di buon senso, ma dove mai ha detto di sperare in una dipartita dei soggetti?

    RispondiElimina
  120. Non so, caro Dante, ch cosa è successo fra la lettera del card. Arinze (dicembre 2005) che portava le DECISIONI del Papa sulle modifiche al "rituale neocat" e lo statuto consegnato dal PCL, nel giugno 2008,  ad un movimento di laici che contiene un "rituale", cosa già in sè anomala, ma ancor più  anomala e grave un "rituale" che NON è quello voluto dal Papa, ma quello voluto da un laico spagnolo.
    Non so che cosa sia successo in quei due anni in cui si è svolta quella vergognosa battaglia in cui la Liturgia  cattolica è stata l`oggetto di un volgare compromesso, ma di certo è una pagina molto buia della storia della Chiesa.

    RispondiElimina
  121. Filippo Burighel20 novembre 2010 20:01

    Purtroppo non si ricorderà di Dante Pastorelli. Quale perdita!!!

    RispondiElimina
  122. Non la insegnano.
    Insegnano la "dottrina" kikiana. Talmente vero che l`"ispirato" predicatore  Arguello ha rifiutato(nel 2003) le catechesi CORRETTE da una commisisione ad hoc, il maestro non riconosceva più le SUE catechesi ...e ti credo..quelle corrette erano cattoliche!
    E così il signor Arguello,  e i suoi obbedienti catechisti,  continuano liberamente e indisturbati a diffondere l`insegnamento kikiano che, lo ricordo, NON è pubblicato. Altra disobbedienza al Papa.

    RispondiElimina
  123. Domanda retorica:...20 novembre 2010 20:09

    ...è più formalista il poveraccio che si mette il vestito della domenica per rispetto (in questo caso del Papa) o lo snob che ostenta una maglietta in "finta arte povera" da qualche centinaia di euro per obbligare il Papa a passare sotto le forche caudine della sua discutibile libertà espressiva?. Scusate la mia mancanza di formalismo: per quel che mi riguarda, possono andare a c....e!

    RispondiElimina
  124. Purtroppo, caro robdealb91, la signorina Hernandez era di casa negli appartamenti di Giovanni Paolo II, si dice che entrava e usciva come e quando voleva. Senza dubbio la simpatia del segretario particolare del Papa,oggi cardinale,  ha aiutato molto.....

    RispondiElimina
  125. Altre foto dell'incontro (QUI) e (qui) i personaggi ci sono tutti!

    RispondiElimina
  126. E sbaglia, professor Pastorelli. Se lo fa, rischia di non essere più un vero cattolico. La Chiesa arriverà fino alla fine, magari ridotta pure ad una zattera malconcia, ma ci arriverà.
    O forse Gesù, quando disse che le porte degli inferi non avrebbero prevalso sulla Chiesa, si era dimenticato di Kiko e company?

    RispondiElimina
  127. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 20:26

    E' meglio esser ignorati che ricordati, come sarà per te, per la stupidità ed il livore del frustrato.

    RispondiElimina
  128. <span>Golda Meir mandò un segretario in Israele a prendere il cappellino più brutto della sua collezione</span>

    Sono certo che in quell'occasione Montini avrebbe preferito essere ancor più dispregiato e affrontare l'incontro con una Golda Meir in burqa.

    RispondiElimina
  129. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 20:27

    <span>Io non mi sento frustrato, ma ancor più combattivo. Altrove ho scritto che forse questo papa non farà il passo definitivo che ci farà cadere nell'abisso, ma da quello non s'allontanerà, salvo intervento dello Spirito Santo. Le mie speranze giorno dopo giorno crollano.</span>

    RispondiElimina
  130. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 20:30

    Ohé, crollano le mie speranze riposte in questo Papa. Ho detto che attendo l'intervento dello Spirito Santo! Ma sai leggere?

    RispondiElimina
  131. Sì potremmo contestare ogni parola..lunga storia!?! 40 anni =lunga storia? Sorvoliamo.
    Tante vite cambiate in profondità? ...E ti credo con dei scrutini che ti svuotano, violando la tua intimità, dei "falsi concetti di sè" (art.19 dello statuto)...sì tutti psicologi eminenti, competenti e responsabili i catechisti neocat che, dopo averti svuotato dei falsi concetti di sè, ti riempiono con in i veri concetti kikiani.
    Tante famiglie ricostruite? E quelle che sono distrutte, divise, perchè, se sei dentro, giri le spalle a chi è fuori e non vuole seguirti, o se esci c`è chi resta dentro e ti esclude?
    Vocazioni sacerdotali? Nuova evangelizzaizone? O la chiesa kikiana che avanza?

    RispondiElimina
  132. ...scusate...ma alle volte non ho parole....questa chiesa ha bisogno di un antibiotico potente per guarire!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  133. Guardi, io ho talmente fiducia nello Spirito Santo (e non sono sarcastico) che non solo credo che la Chiesa alla fine trionferà, ma ritengo pure impossibile che un papa possa condurla sull'orlo dell'abisso. Ci sono stati grandi pontefici e mediocri pontefici, io inserisco Benedetto XVI tra i primi. Ovviamente dire questo non significa certo negare che possa compiere scelte sbagliate, però se si guardasse solo alle scelte sbagliate, sarebbe ugualmente ingiusto.
    I giudizi definitivi si lasciano alla storia e soprattutto a Dio.
    Lei preghi sempre per il papa, dottor Pastorelli. ;)

    RispondiElimina
  134. la Chiesa se ne ricorderà, sì, di tutto questo sfacelo che procedeva senza che i Papi ponessero seri e drastici rimedi all'avanzare del cancro eretico : se ne ricorderà per secoli, dopo  che -in un lontano giorno che Dio solo sa- ne sarà uscita, però
    con le ossa rotte !

    RispondiElimina
  135. Ammetto che la permissività che continua ad accompagnare il cammino neocatecumenale, anche con Benedetto XVi, è come una spina nel cuore, speravo, ero fiduciosa, poggiandomi sul suo Magistero, il suo esempio, che il Papa avrebbe corretto, purificato e raddrizzato ciò che doveva esserlo. Ciò,nei fatti, nella realtà visibile, non è ancora avvenuto.
    È vero che da subito, nel 2005, è intervenuto per esigere la modifica del "rituale" kikiano, ma alla fine la sua volontà è stata disattesa. Tradito, messo davanti il fatto compiuto, non lo so, quello che è certo è che Benedetto XVI non ha di certo smentito sè stesso sull`Eucaristia.

    RispondiElimina
  136. DOPO BXVI il diluvio ..............

    RispondiElimina
  137. le solite stupidaggini ........ un minimo di dignita ' se questa ha ancora un valore ed esiste !!!!!!!! 

    RispondiElimina
  138. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 21:07

    Infatti non mi sento di definirlo un grande Papa, ma semplicemente il Papa attuale. La storia dirà in cosa sia consistita la sua grandezza. Intanto, a quanto sento e leggo, in un libro in uscita in questi giorni sembra che cominci ad aprire, sulla scia di Martini, limitandolo per ora alle prostitute, all'uso del preservativo. Non sarebbe stato meglio dire: prostitute, andate e non peccate più? E non farebbe meglio a parlar da papa invece di conceder interviste in cui il suo pensiero, non assisitito dallo Spirito Santo, può errare e trascinar nell'errore i fedeli?

    RispondiElimina
  139. Mons. anacoreta20 novembre 2010 21:22

    In effetti sembrano proprio "la banda Bassotti" all'assalto delle sacre stanze.

    RispondiElimina
  140. Ma chi tra i frequntatori di questo blog comprerebbe una macchina usata da uno di quei quattro dopo averli guardati in faccia e soprattuto negl occhi?
    Io nemmeno un triciclo.

    RispondiElimina
  141. sembra che cominci ad aprire.....
    è proprio così, a quanto pare:
    in tal senso ne ha parlato poco fa, sul tg2, A. Tornielli !
    spero di aver capito male....
    :(

    RispondiElimina
  142. credevo....di aver capito male: ma è proprio così. Tornielli ha detto: "....qui dobbiamo vedere un Pastore che pensa al bene dei suoi fedeli...."
    :(

    RispondiElimina
  143. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 22:11

    Cioè? Il buon pastore consiglia di usare il preservativo per il bene dei suoi fedeli?
    Spero d'aver capito male.

    RispondiElimina
  144. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 22:13

    Per acquistare un burqa?

    RispondiElimina
  145. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 22:16

    Forse è dietro a quel volatile che corrono.

    RispondiElimina
  146. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 22:17

    Il Papa è ricattato. Da chi? per queli motivi? Si argomentino le affermazioni.

    RispondiElimina
  147. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 22:18

    <span>Il Papa è ricattato. Da chi? per quali motivi? Si argomentino le affermazioni.</span>

    RispondiElimina
  148. scusate questo O.T.
    ma oramai non so più veramente come giustificarlo, ma B16, l'ha studiata la MORALE all'università??
    <span><span>La morale cattolica è l'insieme delle regole che insegnano all'uomo come deve comportarsi per vivere secondo Dio, e così realizzare se stesso e raggiungere dopo questa vita la felicità eterna del Paradiso.
    </span></span>
    Poi se giustamente lo prendono in giro, poi non dicA CHE SOFFRE PER QUESTO!

    RispondiElimina
  149. certo che non hanno perso tempo... lo attendevano in agguato :(

    RispondiElimina
  150. <span>certo che non hanno perso tempo... lo attendevano in agguato :(</span>

    ma penso che bisognerà verificare le sue dichiarazioni oltre a ciò che è stato detto

    RispondiElimina
  151. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 22:37

    Il passo in questione si può leggere in paparatzingerblog. Il Papa afferma proprio quel che ho scritto, pur osservando che il virus dell'Aids non si copmbatte con il condom, ma il suo uso potrebbe esser giustificato. Ed aggiunge che L'Humanae Vitae di Paolo VI conswerva la sua validità, ma anche che si possono proporre altre strade umanamente percorribili.
    Umanamente contro divinamente?

    RispondiElimina
  152. hanno ripetuto la stessa notizia in un tg4-flash, 10 minuti fa, parlando di "aperture" del Papa al preservativo !

    RispondiElimina
  153. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 22:41

    <span>Il passo in questione si può leggere in paparatzingerblog. Il Papa afferma proprio quel che ho scritto, pur osservando che il virus dell'Aids non si combatte con il condom, ma il suo uso potrebbe esser giustificato. Ed aggiunge che L'Humanae Vitae di Paolo VI conserva la sua validità (ohibò, è un insegnamento perenne e quindi infallibile!) ma anche che si possono proporre altre strade umanamente percorribili.  
    Umanamente contro divinamente?</span>
    Bene, il Papa promulghi un documento infallibile su questo argomento sostenendo queste sue tesi che incontreran grande successo mondano.
    Capito, cari amici, perché io non sopporto che i papi scrivan libri come dottori privati? Ora passerà come Magistero questa sua dichiarazione!

    RispondiElimina
  154. <span><span>CITTA' DEL VATICANO - "In alcuni casi l'uso del preservativo può essere giustificato": lo sostiene Benedetto XVI nel libro "Luce del mondo", che raccoglie la conversazione con il giornalista e scrittore tedesco Peter Seewald. "Vi possono essere singoli casi giustificati, ad esempio quando una prostituta utilizza un profilattico, e questo può essere il primo passo verso una moralizzazione, un primo atto di responsabilità per sviluppare di nuovo la consapevolezza del fatto che non tutto è permesso e che non si può far tutto ciò che si vuole", dice il Papa, mostrandosi quindi più flessibile sull'utilizzo del condom. "Tuttavia, questo non è il modo vero e proprio per vincere l'infezione dell'Hiv", sottolinea. </span></span>
    http://www.repubblica.it/esteri/2010/11/20/news/papa_preservativo_morale-9322692/
    --------
    non ci posso credere !......
    :(

    RispondiElimina
  155. veterocatecumenale20 novembre 2010 22:47

    Devo dire che non ho mai avuto molta simpatia per il movimento neocatecumenale, anche se ho conosciuto ottimi preti che vi hanno aderito. Certo, dopo aver letto la valanga di insulti, piagnistei, geremiadi scagliati contro di loro, vien quasi spontaneo rivalutarli. E il povero Benedetto XVI ... Va bene solo quando dice e fa quello che vuole il professor Pastorelli ed altri che sono convinti di essere la regula fidei incarnata. Certo, esser sottoposti continuamente a stimoli così contrastanti può condurre a fare la fine del cane di Pavlov: un minimo di calma, di silenzio e di meditazione penso che farebbero bene

    RispondiElimina
  156. calma... silenzio....meditazione......è ora che la chiesa capisca la gravissima e mortale eresia gnostica chiamata cammino neocatecumenale. Sono pericolosissimi, ma c'è qualche magistrato che ci legge??????? indagate

    RispondiElimina
  157. DANTE PASTORELLI20 novembre 2010 23:16

    Sei così vetero che le arterie non ti funzionan bene. A me va benissimo il papa quando parla e si comporta da papa e si assume le responsabilità di un Alto Magistero. Il Papa che parla da dottore privato lo ritengo pericolosissimo perché un pensiero personale vien inteso come dottrina. Io non sono la regula fidei: questa è data dal Magistero perenne della Chiesa che non ammette contraddizioni. Si confrontino le dottrine di KiKo con le Verità immutabili e vediamo se sono giuastificati gli elogi al cammino verso l'abisso.

    RispondiElimina
  158. Con il burka la Meir ci avrebbe guadagnato, perché al naturale era bella come Totò quando si travestiva da donna.

    RispondiElimina
  159. Anche lei ci guadagnerebbe, perché se si mettesse a gracidare...

    RispondiElimina
  160. <span>"Dopo questa "canonizzazione" e dopo il placet per DUE nuovi "seminari""</span>

    Non due ma tre seminari, di cui uno in Italia a Trieste, nella Diocesi di Monsignor Crepaldi che sta aprendo grandi le porte al cammino neocatecumenale,  srotolando il tappeto rosso, partecipando alle loro "liturgie".
    Ancora un caso di  incorenza fra le parole e i fatti.

    RispondiElimina
  161. <span></span><span><span>"Dopo questa "canonizzazione" e dopo il placet per DUE nuovi "seminari""</span>  
     
    Non due ma tre seminari, di cui uno in Italia a Trieste, nella Diocesi di Monsignor Crepaldi che sta aprendo grandi le porte al cammino neocatecumenale,  srotolando il tappeto rosso, partecipando alle loro "liturgie".  
    Ancora un caso di  incoerenza fra le parole e i fatti. 
    </span>

    RispondiElimina
  162. Per me CNC è una setta, anche se non è l'unica ufficialmente approvata dal Vaticano. Secondo me nell'era di Giovanni Paolo II a questo tipo di organizzazioni è stata spianata la strada e adesso è difficile chiuderla, perché bisognerebbe riconoscere di avere fatto una menda. Queste organizzazioni ormai hanno infiltrato la mente stessa della Chiesa e perciò è difficile aspettarsi azioni di autorità a loro sfavore. Alcune hanno fatto il loro tempo e si sbriciolano da sole. Altre stanno declinando rapidamente, anche se continuano a gestire parecchi quattrini, che fanno sempre comodo. Altre sono in auge e fanno sentire la loro influenza.

    RispondiElimina
  163. <span>

    Naturalmente anch'io sono d'accordo nel condannare la Setta neocat, l'ho già fatto diverse volte anche usando un po' di (garbata) ironia... Il problema fondamentale, però, non sono Kiko Arguello, i preti concubini di Linz, Tettamanzi & Manganini. Quando l'altro ieri ho scritto che non mi fidavo di Benedetto XVI, qualcuno si è scandalizzato. Questo non vuol dire - lo ripeto - rifiutare il Papato, o avere idee sedevacantiste. Il problema è che Papa Ratzinger è un seguace della 'nouvelle théologie', ossia di quel movimento neomodernista che fu condannato, ma non arrestato, da Pio XII. Nella Chiesa, a partire da Paolo VI, i posti-chiave sono occupati solo ed esclusivamente da membri di questa corrente teologica, o da servi obbedienti dei medesimi. Per la 'nouvelle théologie' non vi sono verità di fede o di morale fisse ed immutabili, ma tutto si evolve senza sosta. Ciò che in un'epoca della storia della Chiesa era considerato vero, può essere stimato falso in un'altra (e viceversa), per cui i neomodernisti (che sono teilhardiani ed hegeliani) sostengono un'evoluzione incoerente della dottrina. E' questa mentalità relativista che conduce poi a tutte le aberrazioni delle quali ci lamentiamo, orda neocatecumenale compresa.
    </span><span></span><span>


    Che Benedetto XVI soffra di questa gravissima deformazione teologica, l'ho sottolineato ripetutamente in questi ultimi mesi stigmatizzando i suoi 'relativismi ecumenici', dalle preghiere nelle moschee blu fino ai saluti alle pretesse anglicane.
    Oggi l'Osservatore Romano offre - purtroppo - l'esempio di altri cedimenti di Papa Ratzinger in alcuni stralci del suo libro-intervista con Peter Seewald di prossima uscita, intitolato  'Luce del mondo':

    </span><span>
    </span><span>a) sugli Ebrei</span><span>

    "Per questo motivo ho pensato che nella liturgia antica fosse necessaria una modifica, in particolare, come ho detto, in riferimento al nostro rapporto con gli amici ebrei. L'ho modificata ... anche in modo tale che non si pregasse direttamente per la conversione degli ebrei in senso missionario, ma perché il Signore affretti l'ora storica in cui noi tutti saremo uniti."
    b) Sulla sessualità:
    "Concentrarsi solo sul profilattico vuol dire banalizzare la sessualità…..
    Vi possono essere singoli casi giustificati, ad esempio quando una prostituta utilizza un profilattico, e questo può essere il primo passo verso una moralizzazione, un primo atto di responsabilità per sviluppare di nuovo la consapevolezza del fatto che non tutto è permesso e che non si può far tutto ciò che si vuole. Tuttavia, questo non è il modo vero e proprio per vincere l'infezione dell'Hiv"
    c) Sull' Humanae vitae:
    "Le prospettive della «Humanae vitae» restano valide, ma altra cosa è trovare strade umanamente percorribili. Credo che ci saranno sempre delle minoranze intimamente persuase della giustezza di quelle prospettive e che, vivendole, ne rimarranno pienamente appagate così da diventare per altri affascinante modello da seguire."

    Scrivo questo allo scopo di fare, se possibile, un po' di chiarezza, perché ci teniamo in guardia e non vacilliamo nel difendere la Fede, nostra e degli altri, anche in mezzo a questo disorientamento diabolico che sta devastando la Santa Chiesa.   Auxilium Christianorum, ora pro nobis!      
    </span>

    RispondiElimina
  164. Certo che si sentonoi superiori! Se le  icone in uso dai NC di Gesù, della Madonna ecc sono modellate sul volto di Kiko e di quella scorfana infagottata, cme non pensare che si sentano superiori al Papa che, dopotutto, è solo il "Vicario" di Cristo!

    RispondiElimina
  165. Ma i neocatecumenali non sono quei cialtroni che mettono la menorah sugli altari?

    RispondiElimina
  166. Non sono gli unici: avete mai avuto a che fare con i pazzi di "rinnovamento nello spirito"? O con la congregazione mista di Casa Betania?

    RispondiElimina
  167. Ma andiamo! Il principio deve fare i conti con la realtà. La difficoltà della fede sta proprio nell'equilibrio da trovare tra il principio, che non deve mai essere tradito, e il fatto che è lui a doversi adattare alla realtà, non il contrario (questo infatti è uno dei motivi principali per cui le utopie immaginate dagli illuministi in poi, spesso cosi perfette sulla carta, poi alla prova dei fatti sono crollate miseramente e anche sanguinosamente: cercavano di costringere la realtà in uno schema precostituito, troppo idealista).
    Ora, il papa ha detto che in alcuni casi si può usare il preservativo: dove sta lo scandalo?
    Lo ha forse definito giusto e necessario? Ha forse cambiato di punto in bianco la morale sessuale della Chiesa? No, ha solo notato che in una realtà estremamente complessa e sfaccettata come quella attuale, ci possono essere casi in cui il preservativo può rivelarsi necessario (le prostitute sono un caso, ma ci sono pure quelli delle coppie sposate, dove uno dei due è malato). Ma necessario non significa giusto. E cosi, come la Chiesa ammette che può esistere la guerra giusta, intesa come necessaria (come per difendersi da un aggressione), e non per questo ci sogneremmo mai di considerare la Chiesa un'istituzione guerrafondaia, e ancora, cosi come ammette che in alcuni casi si può ricorrere alla pena di morte (ma non per questo la Chiesa ne è sostenitrice), allo stesso modo non capisco perchè dire che <span>in alcuni casi</span> il preservativo può essere inserito tra le opzioni valide, sia un tradimento al magistero di sempre.

    RispondiElimina
  168. Non vi capisco!20 novembre 2010 23:51

    <span>Ma andiamo! Il principio deve fare i conti con la realtà. La difficoltà della fede sta proprio nell'equilibrio da trovare tra il principio, che non deve mai essere tradito, e il fatto che è lui a doversi adattare alla realtà, non il contrario (questo infatti è uno dei motivi principali per cui le utopie immaginate dagli illuministi in poi, spesso cosi perfette sulla carta, poi alla prova dei fatti sono crollate miseramente e anche sanguinosamente: cercavano di costringere la realtà in uno schema precostituito, troppo idealista).  
    Ora, il papa ha detto che in alcuni casi si può usare il preservativo: dove sta lo scandalo?  
    Lo ha forse definito giusto e sempre valido? Ha forse cambiato di punto in bianco la morale sessuale della Chiesa? No, ha solo notato che in una realtà estremamente complessa e sfaccettata come quella attuale, ci possono essere casi in cui il preservativo può rivelarsi necessario (le prostitute sono un caso, ma ci sono pure quelli delle coppie sposate, dove uno dei due è malato). Ma necessario non significa giusto. E cosi, come la Chiesa ammette che può esistere la guerra giusta, intesa come necessaria (come per difendersi da un aggressione), e non per questo ci sogneremmo mai di considerare la Chiesa un'istituzione guerrafondaia, e ancora, cosi come ammette che in alcuni casi si può ricorrere alla pena di morte (ma non per questo la Chiesa ne è sostenitrice), allo stesso modo non capisco perchè dire che <span>in alcuni casi</span> il preservativo può essere inserito tra le opzioni valide, sia un tradimento al magistero di sempre.</span>

    RispondiElimina
  169. Mala Tempora Currunt21 novembre 2010 00:29

    Molto triste quella foto del Pontefice accerchiato dall'Eresia. Preghiamo per il Successore di Pietro.

    RispondiElimina
  170. Sono pienamente d'accordo con Amicus. Il caro papino B16 non è manipolato affatto, visto che non era affatto manipolabile al tempo del Concilio, quando lo usavano come "scardinatore" di teologia tradizionale. Sarebbe ora che i "papisti" ad oltranza capiscano la tragica realtà che ostinatamente alla "neocatecumenale", non vogliono vedere: il papa è d'accordo e diversamente dalla B6, non è una vitamina, ma l'ultimo papa che sta affondando la Chiesa con ostinazione teutonica!

    RispondiElimina
  171. A sentire le malelingue ilpapa odierno prosegue nello spargere morbidezze ed inchini al sionismo (non all'ebraismo che è cosa diversa), come il precedente, essendo ambedue stati reclutati nella Wermacht (uno in Polonia e questo in Germania) e avendo esercitato un po' di "intolleranze" alle comunità ebraiche di allora, ora dovevano riscattarsi. Comincio a pensare che sia proprio verosimile.
    Salamelecchi agli ebrei e, visto che ci siamo con la parola, anche agli arabi :gli uni "fratelli maggiori" primi persecutori e con la sindrome di Caino e gli altri "fratelli minori" solo per adorare un dio solo invece che tanti e che ci hanno infilzato di spada nei secoli dei secoli dell'EuropaSe questa è l'ecumenismo sincretistico ed eretico, sai che bel papa teologo che ci ritroviamo? E poi ci parlano delle radici cristiane dell'Europa (e pure giudaiche per il Giò-Paolo 2)dopo che ci fanno prostrare a chieder perdono per vivere da cristiani...

    RispondiElimina
  172. Per favore, una cosa è riportare fatti documentati , esprimere le proprie incomprensioni, porre domande frutto dello sconcerto sempre più forte,  capisco anche chi si spinge sino a definire il cammino nc una setta, ne ha effettivamente i metodi e la struttura, ma penso sia possibile argomentare senza eccessi verbali e e tale considero il definire "pazzi" i membri del rns .
    Non sono di certo la mia tazza di thè, come si dice da noi, ma non mi risulta che abbiano inventato a tavolino un nuovo "rituale" privato, sconvolto lo spazio sacro inventando una "nueva estetica", inventato un "catechismo"=direttorio catechetico diverso e via dicendo.
    Mi domando talvolta se certi eccessi di linguaggio non provengono da provocatori che tentano di discreditare cho commenta e argomenta in modo razionale e corretto.

    RispondiElimina
  173. <span>Per favore, una cosa è riportare fatti documentati , esprimere le proprie incomprensioni, porre domande frutto dello sconcerto sempre più forte,  capisco anche chi si spinge sino a definire il cammino nc una setta, ne ha effettivamente i metodi e la struttura, ma penso sia possibile argomentare senza eccessi verbali e e tale considero il definire "pazzi" i membri del rns .  
    Non sono di certo la mia tazza di thè, come si dice da noi, ma non mi risulta che abbiano inventato a tavolino un nuovo "rituale" privato, sconvolto lo spazio sacro inventando una "nueva estetica", inventato un "catechismo"=direttorio catechetico diverso e via dicendo.  
    Mi domando talvolta se certi eccessi di linguaggio non provengono da provocatori che tentano di discreditare chi commenta e argomenta in modo razionale e corretto.</span>

    RispondiElimina
  174. Detto questo mi sembra evidente che la maggior parte dei movimenti nati dopo il Vaticano II si inseriscono alla "perfezione" nella  cosidetta "Chiesa postconciliare" e nella ermeneutica della discontinuità e rottura.
    Il primo premio di questa rottura lo vincerebbe comunque il cammino neocatecumenale.

    RispondiElimina
  175. Purtroppo, caro Dante, hai ragione, è così che i TG di casa mia e quelli francesi hanno presentato la notizia, mettendola nei titoli prinicpali...il Vaticano apre ai preservativi, il Papa apre ai preservativi, questo è il messaggio che passa. Non è di certo da un libro-intervista che può venire la modifica del Magistero,ma vallo a dire ai giornalisti. Comunque il Papa non è uno sprovveduto, quel libro lo ha letto e riletto, quel passaggio come altri, dunque quello è il suo pensiero. Dobbiamo pensare che ha scelto quella via per annunciare prossimi "assouplissements" della Dottrina? Può farlo?

    RispondiElimina
  176. Nobis quoque peccatoribus21 novembre 2010 01:23

    Alla base delle eresie NC vi sono inesattezze e false interpretazioni pseudo-archeologiche.

    FdS

    RispondiElimina
  177. Anna Rita Onofri21 novembre 2010 02:12

    E allora?... Se "sappiamo che non è così, purtroppo..." che vogliamo fare, continuare a nasconderci dietro ad un dito, per paura che se guardiamo in faccia la realtà RISCHIAMO di non amare più questo Papa e di veder vacillare la nostra fede???
    Basta, per favore, con questa storia che il Papa non è informato! Come Papa ha IL DOVERE oltre che di farsi informare, anche di controllare le fonti di informazione! Soprattutto se ha a che fare con una realtà come questa che da quarant'anni notoriamente ignora TUTTI i tentativi di correzione ad essa giunti da chiccessia, facendo apertamente il bello e cattivo tempo! E questo il Papa lo sa. 
    Il Papa incontra Kiko e company perchè ormai li approva, è d'accordo con quello che fanno, la pensa come loro, altrimenti agirebbe diversamente.
    Piuttosto, se si vuole amare cristianamente il Pontefice, non bisogna mentire per giustificarlo e così riuscire ad amarlo...bisogna guardare in faccia la realtà, riconoscere i Suoi errori chiamandoli per nome, e poi amarlo lo stesso con l'Amore di Gesù Cristo, come Gesù amava anche chi lo metteva in Croce....amare lo stesso il Papa, pregare per Lui perchè il Signore Gli tocchi la mente ed il cuore. Questo casomai sarebbe VERO PAPISMO, l'unico accettabile, perchè vissuto secondo il Vangelo. A chi riesce a far questo, tanto di cappello! Ma raccontarsi le favolette per indorarsi la pillola... e soprattutto impedire agli altri di parlare apertamente e dire la verità dei fatti, è meschino e da pusillanimi.

    RispondiElimina
  178. <span>

    Questi tali sono falsi apostoli,
    operai fraudolenti,
    che si mascherano da apostoli di Cristo.

    Ciò non fa meraviglia,
    perché anche satana
    si maschera da angelo di luce.
    Infatti voi, che pur siete saggi,
    sopportate facilmente gli stolti.

    In realtà sopportate chi vi riduce in servitù,
    chi vi divora, chi vi sfrutta,
    chi è arrogante, chi vi colpisce in faccia.
    Lo dico con vergogna;
    come siamo stati deboli!

    (2Cor 11,13-15.19-2)
    <img></img>
    </span>

    RispondiElimina
  179. <span>Questi tali sono falsi apostoli,  
    operai fraudolenti,  
    che si mascherano da apostoli di Cristo.
      
    Ciò non fa meraviglia,  
    perché anche satana  
    si maschera da angelo di luce.  
    Infatti voi, che pur siete saggi,  
    sopportate facilmente gli stolti.  
     
    In realtà sopportate chi vi riduce in servitù,  
    chi vi divora, chi vi sfrutta,  
    chi è arrogante, chi vi colpisce in faccia.  
    Lo dico con vergogna;  
    come siamo stati deboli!
      
    (2Cor 11,13-15.19-2)  </span>

    RispondiElimina
  180. DANTE PASTORELLI21 novembre 2010 07:21

    Cioè, in alcuni casi si può andar a trans, a gay ecc? E chi ha quattro figli perché non può usare il preservativo o la spirale io la pillola? E' la morale divina che si deve adattare alle circostanze o le circostanze alla morale? E' la morale che si deve adattar all'individuo o l'individuo alla morale?

    RispondiElimina
  181. DANTE PASTORELLI21 novembre 2010 07:27

    Lo Spirito Santo lascerà le cose come stanno ed impedirà che il Papa dichiari autorevolemente in documento specifico una stortura dottrinale del genere. E allo Spirito Santo, contrariamente a quanto sospetta un OSPITE di cui sopra (ma non potrebbero questi ospiti darsi unnick?) io fermamenete credo: in caso contrario si avvererà la situazione che altre volte s'è presentata nella Chiesa, vioè che la persona del Papa si ribella alla funzione del Papa, il Papa resiste allo Spirito e lo respinge.

    RispondiElimina
  182. DANTE PASTORELLI21 novembre 2010 07:30

    Perché quel termine "tegame" che in Toscana si sa cosa significhi, t'è piaciuto?

    RispondiElimina
  183. DANTE PASTORELLI21 novembre 2010 07:37

    Come ho già detto, si piega la Verità alle circostanze e alle altrui velleità. Così non si deve pregare per la conversione degli ebrei: il che significa che il solo Antico Testamento ed il rigetto di Cristo son via di salvezza.

    RispondiElimina
  184. DANTE PASTORELLI21 novembre 2010 07:38

    Dovrebbe combatterla, e invece...

    RispondiElimina
  185. DANTE PASTORELLI21 novembre 2010 07:39

    Non è da ora che lo sostengo.

    RispondiElimina
  186. Ho finito da poco di sistemare i quotidiani (lavoro in un'edicola) e dovreste vedere i titoloni in prima pagina! :( :'(

    RispondiElimina
  187. e CHI ci dirà SEMPRE E SOLO la Verità ?
        da CHI andremo per sentire parole di Vita Eterna ?
            CHI ci annuncerà sempre tenacemente solo Cristo, che è Vita e Verità Eterna, e che ha detto:
    "I cieli e la Terra passeranno, ma le mie parole NON passeranno" ?
    CHI  ?

    RispondiElimina
  188. Non vi capisco (e continuo a non capirvi).21 novembre 2010 10:00

    Passando brevemente, vedo la risposta di Pastorelli: dunque, la morale è fondamentale, però essa va calata nella realtà in modo da cambiare quest'ultima dall'interno. La realtà non può essere forzata mediante imposizioni esterne che non tengono conto dei fatti. Nessun cedimento, caro Pastorelli, ma nessuna rigidità che sfoci nell'incoscienza. Non mi attribuisca intenzioni che non avevo perchè l'ho anche scritto che il principio non va mai tradito. Io mi riferivo a casi eccezionali, che tuttavia non cambiano la regola e vanno valutati uno per uno.
    E il topic aperto dalla redazione su tale argomento, esprime il mio pensiero molto meglio di quanto potessi fare io.

    RispondiElimina
  189. Certo che a qualcuno brucia! Eccome se brucia!
    MD

    RispondiElimina
  190. Cara Annarita, il silenzio del Papa sulla "liturgia" neocatecumenale, sulle prassi distorte di quel movimento, sui testi "catechetici" che non riescono ad uscire dal segreto, probabilmente perchè non tutti approvati o perchè il signor Arguello si oppone alla loro pubblicazione( di quelli CORRETTI), le sue parole di lode e ringraziamento  per chi usa dei metodi che non rispettano il foro interno dgli individui, il suo incoraggiamento a quelle famiglie che invia ad evangelizzare pur sapendo che impianteranno la chiesa di kiko e non la Chiesa di Cristo, ebbene , lo ammetto, mi fanno male, non li capisco, mi sconcertano.
    Ho tante domande e nessuna risposta, solo una chiarificazione del Papa stesso potrebbe dare un senso a ciò che per il momento mi sembra incoerente, incomprensibile.

    RispondiElimina
  191. d'accordo, però ricordiamoci la festicciola carismatica in Laterano...

    RispondiElimina
  192. Credo che vada intesa come un'ipotesi o un'impressione, Dante, non come una certezza corroborata/bile da dati di fatto. E' un modo per provare a darsi ragione di una condotta apparentemente incomprensibile. C'è chi preferisce altre congetture: come quella di un papa schizoide, o di un papa fifone, o di un papa facilone, di un papa ingenuo, di un papa ipocrita o addirittura di un antipapa. A molti di noi tutte queste congetture danno il voltastomaco e sembrano non solo inverosimili, ma anche infami. Perciò, stanti la stima, l'affetto e il rispetto (ma non il cieco fideismo papaelatra) che nutriamo verso Benedetto XVI cerchiamo altre spiegazioni. Ciò detto, aggiungo che anche a me l'ipotesi di un ricatto sic et simpliciter mi pare assai poco plausibile.

    RispondiElimina
  193. Mah!

    Io ne conosco diversi, sinceramente ci sono persone che danno l'idea di essere esaltate e/o farisaiche, in altre pero' debbo dire che ho visto i frutti della fede sincera e genuina: ex comunisti, ex tossici, ex atei, trasformati.

    Nella mia parrocchia, anche se fanno la messa a parte, sono cmq attivi con il catechismo per i bambini, i ministranti sono quasi tutti neocat, come pure i collaboratori dell'oratorio e le signore che si occupano dell'assistenza ad alcuni indigenti.

    Quelli che non vanno alla messa neocat del sabato, comunque vengono a quella della domenica (di regola alla primissima delle 8.00).

    Il ns. sacerdote non e' neocat, ce li ha trovati in parrocchia (sono qui da credo 30 anni), per inciso e' uno "scenografico" e modernista, molto stile battista, mentre il viceparroco e' un sacerdote molto ligio alla tradizione, nessuno dei due cmq ne parla male, nemmeno tra intimi.

    RispondiElimina
  194. Quella pazza psicolabile va rinchiusa in manicomio.

    RispondiElimina
  195. Be, Brutus, ovvio che nel mazzo di zizzania vi sia qualche spiga di grano, ma ce ne vuole a dire che sia tutto grano invece che zizzania. Inoltre bisogna sapere la povera zizzania come è diventata tale...a furia di strizzate di cervello fatte dai catechisti per imprigionare i dubbi ed i pensieri minacciando le tentazioni sataniche. Se questo è cristianesimo aderito liberamente allora io saltello di 4 metri in 4 metri e mi sento superman. Hanno indagato a fondo il sistema neocatecum. per indurre assogettamento e si è trovato che usa metodiche consolidate coem tutte le sette per intruppare gli adepti.Ovvio che chi ne sta fuori non capisca una acca di quel che vi succede dentro e vede solo qualche brava persona che si da da fare. Ma quali tragedie e ricatti ed asservimento economico e morale vi sta dietro? 

    RispondiElimina
  196. verbo :  brucia
    soggetto :  ?

    RispondiElimina
  197. Approvate tutto...anche le esasperazioni liturgiche e dottrinarie neocatecumenali.
    Ortmai lo smantellamento della Chiesa deve procedere sempre più radicalmente...

    RispondiElimina
  198. Caro Dante, che il papa sia ricattato è solo una speranza. Temo infondata; ma possiamo non sperare che sia così?

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.