lunedì 5 luglio 2010

This is a wild, wild Church

Con l'espressa benedizione e approvazione del cardinale Schönborn di Vienna (lo riferisce il celebrante), messa crucco-country-western nei prati di Vienna: barbecue & beer. Chissà come la mettiamo, a tacer di tutto il resto, col digiuno eucaristico...

A nostro giudizio, non si può nemmeno più parlare di abusi. L'abuso presuppone una regola che viene violata. Qui invece siamo aldilà del bene e del male: chi mai potrebbe aver pensato alla necessità di vietare, durante una messa, di fumare o d'ingollare salsicce e chilli con carne? Questa, dunque, è una Messa Paolo VI con tutti i crismi e i bollini a posto e, del resto, al cardinal conte Christoph Maria Michael Hugo Damian Peter Adalbert von Schönborn piace così...



Da segnalare anche l'espresso invito scritto alla intercomunione su cui si sofferma il filmato alla fine: tutti i 'cristiani', anche non cattolici, sono invitati ad arraffare. Cookies galore...


Fonte: Cathcon

224 commenti:

  1. E Roma tace.
    E Roma sta a guardare.

    RispondiElimina
  2. Mi sembra già di sentire la giustificazione: ditemi dove, nella Bibbia, c'è scritto che non si può mangiare, ruttare e sputare durante la messa!
    Ridicolizzare la Presenza Reale di NS. Gesù Cristo, impedire la transtanziazione: questo lo scopo ultimo dell'attacco alla liturgia. Se Gesù non dovesse materializzarsi più tra di noi la vittoria di satana sarebbe totale e tutti saremmo in balia del male!

    RispondiElimina
  3. Christus Spes Mea5 luglio 2010 15:51

    Roma tace...chi tace acconsente.

    RispondiElimina
  4. Ricordiamo la terribile pagina di S. Paolo ai corinzi... in che devo lodarvi? In questo non vi lodo... è per questo che tra voi ci sono molti malati ed alcuni sono morti.... e ci chiediamo ancora perchè la S. Chiesa è in crisi totale? Chi mangia e beve senza riconoscere il Corpo e il Sangue di Cristo....

    RispondiElimina
  5. austria infelix

    RispondiElimina
  6. mi vergogno per loro...
    RR

    RispondiElimina
  7. Andreas Hofer5 luglio 2010 16:27

    I miei complimenti al cardinale di Vienna. Uno spettacolo davvero ripugnante. Qui siamo davvero alla devastazione liturgica ed alla PROFANAZIONE. Mi associo allo sdegno di chi mi ha preceduto e reitero la richiesta di atti di governo da parte del Santo Padre. Inoltre organizziamoci per atti pubblici di riparazione: queste "messe" sacrileghe non ci attirino l'ira di Dio, Misericordioso sì, ma anche Giusto!

    Miserere nostri Domine secundum magnam misericordiam Tuam ...

    SANTO PADRE, PRIMA CHE SIA TARDI, LIBERATECI DAGLI IMPOSTORI!!!
    C'è un gran puzzo del fumo di Satana dentro la Chiesa!

    nibinagh@alice.it

    RispondiElimina
  8. don gianluigi5 luglio 2010 16:33

    Ecco il paradosso: Nessuno della gerarchia ha nulla da dire riguardo a messe come questa, mentre i preti che celebrano la Messa degna di tale nome vengono angariati.

    Conclusione non è a causa del NO mal interpretato che si verificano abusi, ma è proprio il NO sic et simpliciter che favorisce la perdita del senso del sacro, se non è corretto da una mentalità tradizionale.

    Ben vengano questi orrori, sono la prova provata che la gerarchia, tacendo, li approva e dunque approva una nuova mentalità liturgica, opposta a quella di sempre.

    RispondiElimina
  9. Scovolgente sacrilegio !! Per fortuna penso che nelle circostanze, fuori delle regole piu' elementari, la Transustanziazione non ci sia stata e quindi quell'happening sia stato un picnic piuttosto che una Messa.  Che rimpianto che oggi non ci sia piu' la Santa Inquisizione ! Ce ne sarebbe bisogno piu'che mai !!

    RispondiElimina
  10. Al peggio non c'è mai fine ma mi sa che stiamo toccando il fondo. D'altra parte questi preti sono in comunione con Roma ed il cardinale di Vienna  è stato amabilmente ricevuto dal papa qualche giorno fa. Sono questi i frutti dell'incontro? Meglio non essere più in comunione  nè con questra gentaglia nè con Roma. E' l'ora di dire basta e cercarci altri pastori per le nostre anime dato che chi dovrebbe avere l'autorità di governo, non punendo queste profanazioni, e smettiamola di chiamarle abusi, non interviene rendendosene complice.

    RispondiElimina
  11. Severino Cicerchia5 luglio 2010 16:39

    Discutendo con dei neocatecumenali sul fatto che le loro usanze fossero abusi gravissimi e blasfemi, mi venne risposto la stessa cosa: "dove è espressamente vietato fare la comunione seduti o buttare gli avanzi di ostie nell'immondizia?"

    RispondiElimina
  12. Christus Spes Mea5 luglio 2010 16:51

    Sodoma e gomorra oggi ci farebbero un baffo.

    RispondiElimina
  13. Il Katholiko Teutoniko5 luglio 2010 16:52

    Menomale che voi italiani no capite il tedesco. C'è da spaventarsi ascoltando quel prete. Il drama è che sono quel tipo di preti li che la Chiesa vuole oggi e che sono promossi e favoriti in tante diocesi.

    RispondiElimina
  14. neanche a farlo apposta, proprio oggi abbiamo tirato in ballo Schonburn, con altre argomentazioni ancora

    RispondiElimina
  15. Qualcuno ha spiegato loro che la Messa è sì Cena e Condivisione, ma, prima di tutto, Sacrificio? Sul Calvario c'erano forse palloncini, griglie, complessi musicali? La musica folk e rock (che, per inciso, a me piace molto!) non favorisce il raccoglimento...dal video traspare un'atmosfera tutta distratta e orizzontale...con buona pace del raccoglimento e della preghiera!
    L'intento è lodevole, quello di offrire la Messa e l'assistenza spirituale anche in questi ambienti "profani" (come, anche, per spiagge, discoteche, ecc...), ma questo non deve certo portare a stravolgere la Messa, a fondere sacro e profano! Don Bosco usava i giochi di prestigio e i trucchi da circo per attirare i giovani, ma questo mai durante la Messa, che anzi celebrava con somma devozione!

    RispondiElimina
  16. Wilhelm Eugen5 luglio 2010 16:56

    ...e ti dicono pure che durante la messa si è mangiato, bevuto e fumato e che alla comunione hanno cantato "We are the world" di M. Jackson... Sono pazzi!

    No, questi non sono abusi. Qui si tratta di un'altra religione (in ogni caso non della mia, di quella dei miei avi e degli avi dei miei avi). Al cospetto di questa buffonata i culti druidici o la danza della pioggia dei Seminole paiono un concentrato di raffinata spiritualità. Ecco dove hanno portato trent'anni di ole, di balletti, di spettacolini ad uso dei media. E qui ha ragione chi invoca interventi dall'alto. Se Roma non interviene a sconfessare queste baggianate e i vescovi che le consentono, siamo molto malmessi.

    RispondiElimina
  17. Donc cette hiérarchie n'est plus catholique. En fait, c'est une hiérarchie d'imposteurs.

    RispondiElimina
  18. Wilhelm Eugen5 luglio 2010 16:57

    <span>...e ti dicono pure che durante la messa si è mangiato, bevuto e fumato e che alla comunione hanno cantato "We are the world" di M. Jackson... Sono pazzi! 
     
    No, questi non sono abusi. Qui si tratta di un'altra religione (in ogni caso non della mia, di quella dei miei avi e degli avi dei miei avi). Al cospetto di questa buffonata i culti druidici o la danza della pioggia dei Seminole paiono un concentrato di raffinata spiritualità. Ecco dove hanno portato trent'anni di ole, di balletti, di spettacolini ad uso dei media. E qui ha ragione chi invoca interventi dall'alto. Se Roma non interviene a sconfessare queste baggianate e i vescovi che le consentono, siamo molto malmessi.</span>

    RispondiElimina
  19. Guido - Torino5 luglio 2010 16:58

    Siete riusciti a rovinarmi la serata!

    Il triste è che tanti giovani, anche seri, impegnati e generosi, crescono con questa mentalità, e pensano che tutto ciò sia le normale espressione della gioia della vita cristiana.  

    RispondiElimina
  20. <span>Cette hiérarchie n'est plus catholique.</span>
    <span>En fait, c'est une hiérarchie d'imposteurs.</span>

    RispondiElimina
  21. Wilhelm Eugen5 luglio 2010 17:00

    <span><span>...e ti dicono pure che durante la messa si è mangiato, bevuto e fumato e che alla comunione hanno cantato "We are the world" di M. Jackson... Sono pazzi!  
      
    No, questi non sono abusi. Qui si tratta di un'altra religione (in ogni caso non della mia, di quella dei miei avi e degli avi dei miei avi). Al cospetto di questa buffonata i culti druidici o la danza della pioggia dei Seminole paiono un concentrato di raffinata spiritualità. Ecco dove hanno portato trent'anni di ole, di balletti, di spettacolini ad uso dei media. E qui ha ragione chi invoca interventi dall'alto. Oltrettutto pare che si la terza volta che l'idiozia austiaca in questione ha luogo. Se Roma non interviene a sconfessare queste baggianate e i vescovi che le consentono, siamo molto malmessi.
    </span></span>

    RispondiElimina
  22. il fondo ?
    non illudiamoci: il peggio è ancora da venire  !

    RispondiElimina
  23. già...
         ma lo SCANDALO PER LE ANIME c'è stato ugualmente, caro Savonarola !
    che idea si faranno quegli sventurati di CHE COSA SIA LA S. MESSA ?

    RispondiElimina
  24. Wilhelm Eugen5 luglio 2010 17:04

    <span><span><span>...e ti dicono pure che durante la messa si è mangiato, bevuto e fumato... te lo mostrano in dettaglio... e ti spiegano che alla comunione hanno cantato "We are the world" di M. Jackson... Sono pazzi!
        
    No, questi non sono abusi. Qui si tratta di un'altra religione (in ogni caso non della mia, di quella dei miei avi e degli avi dei miei avi). Al cospetto di questa buffonata i culti druidici o la danza della pioggia dei Seminole paiono un concentrato di raffinata spiritualità. Ecco dove hanno portato trent'anni di ole, di balletti, di spettacolini ad uso dei media. E qui ha ragione chi invoca interventi dall'alto. Oltrettutto pare che si la terza volta che l'idiozia austiaca - con tanto di pretonzolo che esalta la necessità di rinnovamento nella Chiesa, sotto l'egida del suo cardinalonzolo - ha luogo. Se Roma non interviene a sconfessare queste baggianate e i vescovi che le consentono, siamo molto malmessi.
    </span></span></span>

    RispondiElimina
  25. Wilhelm Eugen5 luglio 2010 17:06

    <span><span><span><span>...e ti dicono pure che durante la messa si è mangiato, bevuto e fumato... te lo mostrano in dettaglio... e ti spiegano che alla comunione hanno cantato "We are the world" di M. Jackson... Sono pazzi!  
          
    No, questi non sono abusi. Qui si tratta di un'altra religione (in ogni caso non della mia, di quella dei miei avi e degli avi dei miei avi). Un'antireligione, anzi. Al cospetto di questa buffonata i culti druidici o la danza della pioggia dei Seminole paiono un concentrato di raffinata spiritualità. Ecco dove hanno portato trent'anni di ole, di balletti, di spettacolini ad uso dei media. E qui ha ragione chi invoca interventi dall'alto. Oltrettutto pare che si la terza volta che l'idiozia austiaca - con tanto di pretonzolo che esalta la necessità di rinnovamento nella Chiesa, sotto l'egida del suo cardinalonzolo - ha luogo. Se Roma non interviene a sconfessare queste baggianate e i vescovi che le consentono, siamo molto malmessi. 
    </span></span></span></span>

    RispondiElimina
  26. Redazione di Messainlatino.it5 luglio 2010 17:06

    Guarda che se l'Inquisizione esistesse ancora, Savonarola, processerebbe i tradizionalisti.
    Che, poi, un Savonarola debba invocare l'Inquisizione, che ha ben conosciuto, è grossa!
    Enrico

    RispondiElimina
  27. Redazione di Messainlatino.it5 luglio 2010 17:07

    Sul fatto che Schoenborn sia stato ricevuto amabilmente, ci sarebbe molto da obbiettare, a giudicare dalla durezza del comunicato dell'altro giorno.
    Enrico

    RispondiElimina
  28. bravo Eugen !
    è ora che le pietre comincino a GRIDARLO, se noi continuamo <span>ipocritamente</span> a lodare i "vestiti dell'imperator-conciliare"!
    è proprio un'altra religione, alla quale il CVII  ha spalancato le porte, col suo DIRE - E - NON -DIRE,
    E  cercare ciò che unisce la Chiesa allo spirito del mondo:
    questo è lo spirito del mondo, che altro ?
    E questa è la nuova religione della Chiesa CATTO-MONDANA-ONNI-INCLUSIVA, in cui non so se
    Gesù Cristo può riconoscere la Sua Liturgia, la Sua Dottrina, la Sua Chiesa  !

    :((

    RispondiElimina
  29. Ovviamente, con "loro" intendo soprattutto i sacerdoti e i vescovi, non certo e non tanto i semplici fedeli, abituati da anni a lavaggi del cervello neomodernisti...ma a questo punto, allora, ci si deve domandare...cosa insegnano nei seminari? E nelle parrocchie, nelle aule di catechismo, sui pulpiti (ammesso che siano rimasti dopo l'iconoclastia postconciliare...)? Non riesco umanamente e razionalmente a spiegarmi come sia potuto avvenire che uno dei Paesi più cattolici dell'Europa come l'Austria sia diventato in appena 40 anni una sorgente di ogni tipo di eresia e abuso...

    RispondiElimina
  30. <span>bravo Eugen ! 
    è ora che le pietre comincino a GRIDARLO, se noi continuamo <span>ipocritamente</span> a lodare i "vestiti dell'imperator-conciliare"! 
    è proprio un'altra religione, alla quale il CVII  ha spalancato le porte, col suo DIRE - E - NON -DIRE, E  cercare ciò che unisce la Chiesa allo spirito del mondo: 
    questo è lo spirito del mondo, o che altro ? 
    E questa è la nuova religione della Chiesa CATTO-MONDANA-ONNI-INCLUSIVA, in cui non so se 
    Gesù Cristo può riconoscere la Sua Liturgia, la Sua Dottrina, la Sua Chiesa  ! 
     
    :( </span>

    RispondiElimina
  31. Ho letto il tuo post, Mic, però, onestamente, mi pare incredibile la collateralità tra Cammino NC e Wir Sind Kirche...tralasciando gli aspetti liturgici e dogmatici (OT:è incredibile che si debba parlare così di un movimento cattolico riconosciuto, c'è decisamente qualcosa che non va!), almeno sugli aspetti etici e morali, i NC sono l'esatto opposto di WSC!! Non ho mai sentito un neocatecumenale approvare l'aborto o la sentenza europea sul Crocifisso, come mi è invece capitato con esponenti di Wir Sind Kirche-Noi Siamo Chiesa...

    RispondiElimina
  32. Rome, chère Luisa, Rome?
    Mais Rome n'existe plus!… C'est fini tout ça!… Nous sommes en 2010!… Dans moins de vingt ans, le Pape (le dernier) sera en fuite… Et Saint-Pierre-de-Rome transformé en «centre d'interprétation» d'une chose ridicule qui s'est appelé le catholicisme… On y mangera de la saucisse…
    Préparons-nous.

    RispondiElimina
  33. abominio della desolazione !

    RispondiElimina
  34. Giovanni Mandis5 luglio 2010 17:18

    mi interesserebbe molto sapere cosa ha detto il "prete"...
    sono sconvolto dal filmato!!!

    RispondiElimina
  35. Comunque questo non c'entra col Messale di Paolo VI.. Immagino che non era questa l'idea che aveva in mente quando lo promulgò.

    RispondiElimina
  36. Ben vegnano gli orrori? Va bene che da un male può eventualmente scaturire un bene, ma non per questo mi sembra il caso di dire "ben venga" ad un male.

    RispondiElimina
  37. Ma penso proprio di sì! Non penso proprio che nel Messale di Paolo VI ci sia qualcosa che permetta tutto ciò! Ma qui, come in molti casi, si è passati dal Novus Ordo al Novus Horror!!

    RispondiElimina
  38. <span><span>bravo Eugen !  
    è ora che le pietre comincino a GRIDARLO, se noi continuamo <span>ipocritamente</span> a lodare i "vestiti dell'imperator-conciliare"!  
    è proprio un'altra religione, alla quale il CVII  ha spalancato le porte, col suo DIRE-E -NON-DIRE, E-cercare ciò che unisce la Chiesa allo spirito del mondo:  
    questo è lo spirito del mondo, o che altro ?  
    E questa è la nuova religione della Chiesa CATTO-MONDANA-ONNI-INCLUSIVA, in cui non so se  
    Gesù Cristo può riconoscere la Sua Liturgia, la Sua Dottrina, la Sua Chiesa  !  
      
    :( </span></span>

    RispondiElimina
  39. Giovanni Mandis5 luglio 2010 17:21

    è una messa invalida al 100%
    quel "prete" non sta facendo quello che la vuole la Chiesa perchè avvenga la transustanziazione

    RispondiElimina
  40. Davvero un pessimo legislatore quello che, prima ancora di promulgarla, non si rappresenta anche gli effetti, conseguenti e riflessi, che possono originarsi dalla norma che sta andando a varare ...

    RispondiElimina
  41. Christus Spes Mea5 luglio 2010 17:26

    Mi vergogno e basta.

    RispondiElimina
  42. proprio questo è l'enorme INIQUITA' che sta travolgendo la Chiesa, da 45 anni, in crescendo vertiginoso:
     la deformazione totale del Volto di Cristo, del suo Vangelo e della Chiesa e del Santo Sacrificio da lui ISTITUITO  !
    ....e le anime che hanno sete di Lui vengono abbeverate a cisterne e fonti inquinate,
    ....ed avvelenate, e diventano cattivi maestri di nuovi allievi e figli, che non sapranno più chi E' il Signore Gesù:
    lo vorranno cancellare dalla sua stessa Chiesa e dai cuori degli uomini,
    in modo che
                diventi soltanto un simbolo  !
    come Maria SS.ma aveva preavvisato a Fatima, secondo le parole del Card. Pacelli:
    la Santa Messa è diventata una kermesse, soltanto SIMBOLICA ; Cena o banchetto che sia, è pronta anche a diventare picnic e sagra paesana, è una metamorfosi PIU' che naturale ormai !
    Un allegro meeting dove sperimentare la
         civiltà dell'amore che fu annunciata trionfalmente 48 anni fa  ! e Gesù con la sua Divina Presenza sommerso,<span> obliato</span>
    nel  buio fitto che avvolge  l'orbe cattolico ....
    :(

    RispondiElimina
  43. e questo, Mandis, CHI GLIELO SPIEGA a quegli sventurati che credono che sia valida ?
              CHI SI PREOCCUPERA' MAI DI DIRE a quelle povere pecore che stanno camminando dietro
                         un pastore FALSO E BUGIARDO ?
              CHI, secondo lei  avrà la MISERICORDIA DI INSEGNARE AGLI IGNORANTI  DOVE SIA VERAMENTE il buon Pastore  ?
    CHI  ? ? ?

    RispondiElimina
  44. <span>e questo, Mandis, CHI GLIELO SPIEGA a quegli sventurati che credono che sia valida ? 
              CHI SI PREOCCUPERA' MAI DI DIRE a quelle povere pecore che stanno camminando dietro 
                         un pastore FALSO E BUGIARDO ? 
              CHI, secondo lei  avrà la MISERICORDIA DI INSEGNARE AGLI IGNORANTI  DOVE SIA VERAMENTE il Buon Pastore  ? 
    CHI  ? ?....</span>

    RispondiElimina
  45. ma quella famosa<span> seconda lettera di richiamo</span> di cui si parlava poco tempo fa....
     chi l'ha inviata ?
    ,....il Papa a Schoenborn....
    o per caso Schoenborn al Papa ??
    :(

    RispondiElimina
  46. Ecco e per una parrocchia come quella di Thiberville, quando io ho auspicato (ed auspico tuttora) che voltino le spalle al vescovo di Evreaux e se ne vadano di corsa ad Econe qualcuno, tra i lettori di questo blog, ha avuto la faccia tosta di mostrarsi meravigliato di questo mio invito a rompere la "comunione" con il propio vescovo.
    meglio rompere tale comunione, per preservare la fede, piuttosto che non romperla e perdere o contaminare la fede.
    Nella Diocesi di Evreaux il vescovo celebra già messe come questa, e vulole che se ne celebrino pure a Thiberville.

    E se non si da una sterzata queste cose non tarderanno a diffondersi pure da noi.

    Fatevi un giro, per esempio, per alcune  parrocchie romane: se non c'è la messa con le salsiccie come a Vienna, poco ci manca.

    RispondiElimina
  47. Christus Spes Mea5 luglio 2010 17:47

    Gli sventurati hanno anche loro l'intelligenza per discernere...questa è ignoranza vincibile.

    RispondiElimina
  48. Sono colui che ti criticò per questo "auspicio di scisma". E torno a farlo. Noi NELLA Chiesa dobbiamo darci da fare; non fuori di essa.

    RispondiElimina
  49. don gianluigi5 luglio 2010 17:51

    Sì, ben vengano, così si avvicinerà il momento in cui il bubbone della mala liturgia scoppierà. Ormai non c'è più possibilità di far cambiare mentalità ai gerarchi neoterici, ci vuole uno scandalo a cui non potranno più resistere. "Oportet ut scandala eveniant"

    RispondiElimina
  50. Qui sait, si Dieu le veut, je ne serai plus là pour voir cela!

    RispondiElimina
  51. Christus Spes Mea5 luglio 2010 17:54

    La Fsspx non è fuori la Chiesa...forse è fuori nella tua mente che non vede la gravità della situazione.

    RispondiElimina
  52. Il Katholiko Teutoniko5 luglio 2010 17:55

    <span>Osservate bene, non ci sono piu i cherchietti ma le cherichette solo. La stragrande maggioranza delle vocazioni sacerdotali venivano dai ragazzi che faccevano i cherichetti e che a contato col sacerdote erano piu propensi a scegliere la vocazione sacerdotale. Ora per fare sparire quella via particolare di accesso al sacerdozio gia dall'infanzia si è spinto per poter lasciare le ragazze fare le cherichette. E cosa è successo ? Semplice che a quel eta giovanile i ragazzi on vogliono stare colle ragazze dunque non vengono piu a servire la messa e di piu quando lo proponi ai ragazzi della 1a comunione ti rispondono che non vogliono vestirsi come delle ragazze. E' esattamente quello che si vede li sul filmato: NESSUN RAGAZZO COME CHERCHETTO. - Il piu dramatico è che si usa quel accesso delle ragazze al cherichetto per abituare i cattolici a vedere ragazze e pure donne all'altare. Psicologicamente questo tipo strategia fa il suo effetto. Il maligno agisce dovunque
    </span>

    RispondiElimina
  53. Non ho visto il vescovo di Evreux...

    RispondiElimina
  54. ma vaglielo a far capire.....a chi ha deciso di NON SAPERE e non capire chi sia la FSSPX e COME SIANO ANDATI I FATTI, come dicevamo ieri....fiato sprecato, causa ignoranza invincibile, cioè volontaria !
    *DONT_KNOW*

    RispondiElimina
  55. Wilhelm Eugen5 luglio 2010 17:59

    Sì, volante...

    RispondiElimina
  56. Wilhelm Eugen5 luglio 2010 18:01

    <span>Ja, ein fliegender...
    </span>

    RispondiElimina
  57. Il Katholiko Teutoniko5 luglio 2010 18:04

    <span>Non ti posso tradure tutto qui ma quel prete dopo la comunione, dice che ha telefonato ieri al card. Schönborn di Vienna e che quel cardinale le avrebbe detto che:"Non puo continuare cosi nella Chiesa come è e ci devono essere rinovamenti nella chiesa..." poi prima della comunione invita la gente dicendo:"quelli che se la sentono (in tedesco a il senso di un sentimento di benessere) di venire a prendere la comunione ... Osservate pure chi distribuisce la comunione: Tutte donne. Poi dice che tutti cristiani (non solo i cattolici) possono venire a prendere la comunione. - IN SOMMA, TUTTO QUELLO CHE TANTI SACERDOTI SONO COSTRETTI A FARE SOTTO PENA DI DESAPROBAZIONE DA PARTE DELLA LORO GERARCHIA LOCALE
    </span>

    RispondiElimina
  58. Purtroppo quella messa è valida! Il Sacramento è valido "ex opere operato" e dunque siamo di fronte ad una vere e propria profanazione, profanazione tanto più grave perché operata da un consacrato. Alla profanazione si aggiunge l'istigazione l'induzione al sacrilegio quando si invitano tutti ad accostarsi alla SS Eucaristia. 

    <span><span>
    </span></span>

    RispondiElimina
  59. <p><span>"...venerdì mattina ero ancora a letto, quando mi apparve Gesù. </span><span>Era tutto malconcio e sfigurato</span><span>. Egli mi mostrò una grande moltitudine di sacerdoti regolari e secolari, fra i quali diversi dignitari ecclesiastici; di questi, chi stava celebrando, chi stava parlando e chi si stava svestendo dalle sacre vesti. La visita di Gesù in angustie mia dava molta pena, perciò volli domandargli perché soffrisse tanto. Nessuna risposta n'ebbi. Però il suo sguardo si riportò verso quei sacerdoti; </span><span>ma poco dopo, quasi inorridito e come se fosse stanco di guardare, ritirò lo sguardo ed allorché lo rialzò verso di me, con grande orrore, osservai due lacrime che gli solcavano le gote.</span><span> Si allontanò da quella turba di sacerdoti con una grande espressione di disgusto sul volto, gridando:  </span><span>" Macellai! ".  [...] <span><span>Ciò che più mi affligge è che costoro, al loro indefferentismo aggiungono il disprezzo, l'incredulità. </span><span>Questa apparizione mi cagionò tale dolore nel corpo, ma più ancora nell'anima, che per tutta la giornata fui prostrato ed avrei creduto di morirne  [...]<span> </span> </span><span>Quanti disgraziati nostri fratelli corrispondono all'amore di Gesù col buttarsi a braccia aperte nell'infame setta della Massoneria!</span><span> Preghiamo per costoro acciocché il Signore illumini le loro menti e tocchi il loro cuore (…)" (S. Pio da Pietrelcina)</span></span></span>
    </p><p><span> </span>
    </p><p> 
    </p><p> 
    </p>

    RispondiElimina
  60. ma, caro don Gianluigi,
    ecco quel che volevo dire stamattina quando lei ha ammonito di "non prendersela" col Papa: noi siamo pecore che si lamentano che il Pastore non ci offre tutela forte contro i lupi, questo è il problema ! siamo un gregge allo sbando, e i lupi ci traviano e disperdono, esponendoci alla perdizione: si tratta di anime !
    Il Papa, dicevamo, cominciando da Pastorelli, dovrebbe esercitare PER INTERO la sua auitorità di governo, e invece regna, ma non governa, non usa sanzioni contro questi crimini: allora, dobbiamo dire "chi tace acconsente" ?
    Questa è la tragedia di cui ci lamentiamo, la mancata difesa da parte del Pastore, come e soprattutto nel caso del MP.
    Gli scempi vengono permessi e le cose buone e giuste VIETATE E IMPEDITE: questa somma iniquità non viene affatto raddrizzata dall'Alto, secondo la illusoria inclusività che fa dire:
        "Vadano avanti tutti gli indirizzi e tutte le tendenze dottrinali e liturgiche....
                         e vinca  chi può !"
    Una specie di par-condicio mistificatoria: ai blocchi di partenza insieme il BUONO E IL CATTIVO !....
    Così pare : ma questo, secondo lei, è un procedimento di (equo) governo ?
    :(

    RispondiElimina
  61. Wilhelm Eugen5 luglio 2010 18:08

    Cugino del ragazzo di campagna, Severino?

    RispondiElimina
  62. Povero Nietzsche, al di là del bene e del male pensava ci fosse l'Oltre-uomo, l'uomo libero e, invece (ma c'era d'aspettarselo, bastava leggere Agostino o Tommaso o Pascal) c'è solo una bestia e di libero c'è solo il rutto.

    RispondiElimina
  63. Mazzarino da ALMA PREX5 luglio 2010 18:19

    Adesso si capisce perchè hanno fatto fare al Papa una figuraccia planetaria impedendogli di consacrare il Curato d'Ars patrono deii sacerdoti. Quello digiunava e non sarebbe stato un buon esempio per i gozzoviglianti di quella specie di Festa dell'Unità. A proposito di unità. la Chiesa di Schomborn è diversa da quella di Martini, che è diversa da quella di Zollitsch che è diversa da quella di Sepe che è diversa da quella di Nourricard, che è diversa da quella di Hummes, che è diversa da quella del vescovo di Fermo, che è diversa da quella di Agrigento, che è diversa da quella di Cagliari che è diversa da quella di Milano. Tutte però hanno un grande elemento che le unisce: "fanno il bene"  promuovendo  esattamente il contrario di tutto ciò che vuole il Romano Pontefice di Santa Romana Chiesa. Se tutta la Chiesa di Roma si dovesse ridurre così (ma con BXVI non accadrà) non potremo che seguire Maria che ci indicherà dove trovare suo Figlio altrove.  Credo che però ormai il tempo stringa. Non è più questione di scisma, qui siamo prossimi ad una deflagrazione in brandelli similprotestanti. Si cominci con l'azzerare le Chiese Austriache, Tedesche e Francesi e si continui con quelle italiane che "concedono al Papa" di dare la Comunione in ginocchio. W IL CURATO D'ARS

    RispondiElimina
  64. Wilhelm Eugen5 luglio 2010 18:19

    Su una cosa però credo che tutti noi siamo d'accordo con il pretonzolo auricolato: "...es kann nicht mehr alles bleiben so, wie es ist...", "...le cose non possono restare così come sono ora..."! Quelli come lui, per esempio, dovranno andarsene fuori dai piedi, a coltivare la loro antichiesa in un contesto del tutto diverso, distinto e separato da quella del Cristianesimo cattolico. E con questo, meglio chiudere la saracinesca, perché il filmato dà il vomito.

    RispondiElimina
  65. Scusate, la faccina è un errore di battitura. Approfitto per un appello:
    Smettiamola di rivolgere appelli al Papa, tanto la cricca massonico-modernista li blocca, oppure facciamo sì che certe cose arrivino al Santo Padre, ci sarà pure il modo di scavalcare la mafia conciliarista, forse tramite il segretario personale...Mah!

    RispondiElimina
  66. già previsto5 luglio 2010 18:22

    <span>
    <p>ma ora vedrai Primo, quanti cattolici adulti o "disincantati" tradizionalisti ti scherniranno per dirti:
    </p><p>"ma lascia perdere le visioni...non abbiamo bisogno di questa roba....ci basta il Vangelo" oppure "tutte storielle per bambini. che ce ne dobbiamo fare delle visioni di P. Pio o dei pastorelli di Fatima ? la <span>Madonna ha avvertito la Chiesa sul pericolo di suicidio mediante alterazione della LITURGIA? </span>ma va'....tutte favolette inventate dai fanatici della Messa antica e ostili al Concilio....finitela con queste bufale, non sono dogmi, non ci servono a capire la situazione!"
    </p><p>"Siete solo dei catastrofisti, messaggeri di sventure!"
    </p><p>.....e fu così che Maria Santissima fu pregata di "non disturbare" le grandi innovazioni che si avvicinavano per far fiorire la "nuova Pentecoste"  !
    </p></span>

    RispondiElimina
  67. già previsto5 luglio 2010 18:24

    <span>non accadrà ?</span>
    eh Mazzarino....sta già accadendo, non lo vede ?
    :(

    RispondiElimina
  68. Ed io mi dovrei convertire ad una chiesa come questa per salvare la mia anima? Amo e rispetto piu Gesu io mussulmano, che voi cristiani. Fate schifo!

    RispondiElimina
  69. <p><span>Sono d'accordo con te sugli aspetti etici e morali (visibili). La mia fonte mi ha fatto accenni, a proposito dei neocatecumeni sulla questione del celibato.</span>
    </p><p><span>Tolto il riferimento a VSC, da verificare per questo aspetto, per il resto e quanto a Schonburn e Cnc è tutto documentato e nei termini di cui ai link, fondati su documenti ufficiali in nostro possesso</span>
    </p>

    RispondiElimina
  70. Quanto visto è terrificante.
    Dio, abbi pietà del tuo popolo...

    RispondiElimina
  71. Giovanni Mandis5 luglio 2010 18:50

    per essere valida il "prete" deve voler fare ciò che vuole la Chiesa e sicuramente la Chiesa non vuole che si celebri la Santa Messa in una rosticceria-birreria all'aperto.

    RispondiElimina
  72. Se ci sono dei colloqui un motivo ci sarà...

    RispondiElimina
  73. Ma dai. C'è tanta Santità nella Chiesa!

    RispondiElimina
  74. Questo senza voler giustificare una S. Messa di questo tipo.

    RispondiElimina
  75. senza parole...sconvolto.

    RispondiElimina
  76. Quello che tu vedi E' PROFANAZIONE, E' SACRILEGA VIOLENZA AL CORPO DI CRISTO E DUNQUE OPERA DI SATANA CHE SI SERVE ANCHE DI QUESTO PER ALLONTANARE GLI UOMINI DALLA CHIESA! QUESTA NON E' LA CHIESA "SANTA MERETRIX" MA LA VIRGO VIM ALLATA.

    RispondiElimina
  77. «La chiesa cattolica è per i santi e per i peccatori, per la brava gente basta quella anglicana» (O. Wilde)

    con un saluto e il vivissimo augurio per la tua conversione,

    Claudio

    RispondiElimina
  78. ah sì...tanta ?
    quanta....e QUALE....e DOVE ?
    E DA DOVE, da quale FONTE viene attinta la Santità, secondo lei ?

    RispondiElimina
  79. Questo Papa, che Iddio lo protegga sempre, è arrivato a cose già fatte. Da quanto tempo sono in uso queste, diciamo, amenità? Tempo al tempo, polvere alla polvere.....

    RispondiElimina
  80. Eventualmente non c'è qualche commissione al quale si può segnalare questa cosa?

    RispondiElimina
  81. Caro Ospite che mi critichi per i miei "auspici di scisma":

    1°   tu non hai capito un ciuffolo di quello che ha fatto Lefebvre (che ha fatto  tutto tranne che uno  scisma);
    2°   tu non conosci la dottrina cattolica sui vari gradi dell'ubbidienza; quando ubbidire è una virtù e quando invece ubbidire può essere un peccato, a volte anche mortale.

    Allora, prima di accusarmi di auspicare scismi, vai a studiare un po di diritto canonico e un po di  teologia.

    La definizione di scisma la puoi trovare nell'indice del codice di diritto canonico;
    invece una sintetica esposizione della dottrina cattolica sull'ubbidienza la puoi trovare in un qualsiasi dizionario di teologia morale "preconciliare" come ad esempio questo:

    Dizionario di teologia morale di Francesco Roberti (segretario della Sacra Congregazione del Concilio) e di Pietro Palazzini (ordinario di teologia morale alla Lateranense ed in seguito cardinale) guarda a pag. 966

      

    RispondiElimina
  82. perchè se stava ancora a 'ngozzà de bbiùste e a tracannà 'a bbira.

    RispondiElimina
  83. Gentilissimo,

    E dove li recupero questi dizionari?

    Comunque anche a me piacciono le cose tradizionali. Non scambiatemi per un modernista o qualche cosa di strano. Io cerco di essere Cattolico.
    Tuttavia questo deve avvenire all'interno della Chiesa. Come ad esempio fece il cardinal Siri.

    Qualcuno sa dove posso trovare delle Carteglorie da scaricare su internet? Grazie!

    RispondiElimina
  84. don gianluigi5 luglio 2010 19:11

    E io te lo ripeto, la Fraternità non è fuori della Chiesa. Sono preti e vescovi neoterici che stanno decisamente fuori

    RispondiElimina
  85. QUANDO VEDREMO che, andando avanti di questo passo abominevole, si arriverà all'ESTINZIONE del Santo Sacrificio dell'altare, di cui vediamo i prodromi, in aumento VERTIGINOSO, finchè si compirà ciò che Nostro Signore stesso ha detto (se lo vada a rileggere in <span>Matt. 24,15-24), così come<span> S.Paolo sull'anticristo, detto da llui <span>"figlio della perdizione" (2Tessalonicesi: 2-3), il quale, come avverte Daniele, <span> farà cessare il sacrificio e l’offerta....</span></span></span></span>
    ci dica, secondo lei, da dove e DA CHI ci verrà donata La Santità ?

    RispondiElimina
  86. don gianluigi5 luglio 2010 19:15

    I colloqui, caro Ospite, dalla dura cervice :) ci sono perché li hanno chiesti da anni proprio i Lefebvriani, che chiedono una parola chiara sul Concilio. Perché tutti lo citano, ma nessuno sa che cosa ha voluto dire di nuovo. Quindi Ospite i problemi ci sono per quelli come te che pensano che nella chiesa tutto vada bene e gli unici cattivi sono quelli di Econe 

    RispondiElimina
  87. Il Katholiko Teutoniko5 luglio 2010 19:19

    Nessuno puo rispettare Gesù se prima non rispetta gli uomini e qui in particolare i cristiani della chiesa cattolica. Tu, il musulmano, non poi rispettare Gesù visto che ti è chiesto nel tuo corano di non farti amici tra la gente del libro cioè tra cristiani e ebrei. Come poi pretendere rispettare il creatore (Dio=Gesù) se non dai nessun rispetto alle sue creature (uomini e donne non-musulmane) visto che i tutti paesi musulmani i non-musulmani sono considerati dalla legge come da corano come inferiori e privi di certi diritti dovuti ad ogni cittadino. CI STUFATE MAHOMETANI COLLE VOSTRE PREDICHE BUGGIE DA 2 SOLDI. Vai a chiedere ai cristiani del Marrocco, dell'Algeria o dell'Egitto come è bello vivere in terra d'Islam poi tornerai a farti le tue osservazioni. Poi non siamo noi a CONVERTIRTI ma è Cristo che ti prende il cuore e ti fa scoprire il suo amore ET NON DIMENTICA: Se ti converti a Cristo, i tuoi famigliari, la tua gente che segue il corano ti deve ammazzare. Dunque pensaci bene prima di diventare cristiano perchè ti costerebbe la vita. Salam !

    RispondiElimina
  88. don gianluigi5 luglio 2010 19:28

    No, non è giusto insultare un Mussulmano che è in buona fede, Gesù ci ha insegnato ad amare anche i nemici, e in questo caso egli ha avuto parole in difesa di Gesù profanato da sedicenti cattolici. Dovresti ringraziarlo.

    RispondiElimina
  89. ma questo è l'abominio SURREALE in cui viviamo:
    chi è di fatto eretico e dissacratore e disobbediente si ritiene e proclama cattolico -e viene tollerato o lodato-...
    e chi è di fatto cattolico e obbediente da sempre alla Tradizione e a Cristo viene chiamato "disobbediente", scismatico, <span>protestante, nemico della Chiesa</span> ....e così via:
    e viene condannato al disprezzo universale e cacciato via della comunione ecclesiale, additato anche come  IDOLATRA (specie quello che osa chiedere la Messa antica)
            e NESSUNO, nè in alto nè in basso si preoccupa di correggere questa
    MOSTRUOSA INVERSIONE TRA VERITA' E MENZOGNA !
    Non è forse questo un oscuramento dell'intelligenza spaventoso, che già in sè è castigo alla superbia a cui gli uomini di Chiesa (non tutti, ma molti) si sono asserviti da 45 anni, e che coinvolge tantissimi fedeli ignoranti e mal-formati  ?

    RispondiElimina
  90. Alexander Von Trotta5 luglio 2010 19:30

    Anch'io, pur essendo un misero peccatore che nulla ha a che vedere con padre Pio, ho avuto una "visione" che mi ha illuminato su quello che sta accadendo. Ieri ero in montagna e sono andato a messa in un paese dove non ero mai stato. La solita messa triste, sciatta, banale ecc. ecc. Mi ha colpito però una cosa che ha detto il prete ultrassessantenne durante la predica: andava di palo in frasca e a un certo punto ha tirato fuori il millenario di fondazione di quella chiesa, che a quanto si è capito deve cadere fra qualche decennio. "Io allora non ci sarò - ha commentato - ma ci sarà allora qualcuno che si si ricorderà di festeggiarlo? No, non ci sarà nessuno, al massimo qualche persona molto anziana". Be', mi si è squarciato un velo su quello che passa per la mente di questi preti e certo anche di questi vescovi e cardinali: si sono arresi, il cristianesimo è finito, bisogna consegnare le armi alla modernità, aprire le porte della città ai barbari che arrivano. Per questo hanno tanta antipatia verso chi le porte vorrebbe richiuderle e tenere testa ai barbari: mentalmente sono già passati di là, magari con riluttanza ma ormai quel che è fatto è fatto.

    RispondiElimina
  91. ma scusi...
    <span>chi mai li ha autorizzati </span>a "passare mentalmente di là", cioè al nemico di Cristo che è satana ?
    mica il Signore gli ha dato questo permesso, mi pare ...o no ? !

    RispondiElimina
  92. dedico a robdealb e a tutti quelli che si illudono ancora ripetendo il refrain delle cattive interpretazioni e del "ma questo Paolo VI non lo prevedeva..." et similia, la seguente cornice, prelevando il testo da un commento di don Gianluigi, 
    <span> </span>
    <span>non è a causa del NO mal interpretato che si verificano abusi, ma è proprio il NO sic et simpliciter che favorisce la perdita del senso del sacro, se non è corretto da una mentalità tradizionale. 
    </span>
    <span>Grazie, don Gianluigi !</span>
    A.M.D.G.

    RispondiElimina
  93. <span>dedico a robdealb e a tutti quelli che si illudono ancora ripetendo il refrain delle cattive interpretazioni e del "ma questo Paolo VI non lo prevedeva..." et similia, la seguente cornice, prelevando il testo da un commento di don Gianluigi:   
    <span> </span>  
    <span>non è a causa del NO mal interpretato che si verificano abusi, ma è proprio il NO sic et simpliciter che favorisce la perdita del senso del sacro, se non è corretto da una mentalità tradizionale.   
    </span> 
    <span>Grazie, don Gianluigi !</span>  
    A.M.D.G.</span>

    RispondiElimina
  94. Deutsch ist ja nicht koreanisch oder alt-mongolisch :D es gibt doch welche die verstehen ;).. eine winzige Minderheit, aber trotzdem :D
    Ho visto il video già l'anno scorso sul sito tedesco della S.PioX.. e devo dire che non si tratta di un rapporto occasionale non protetto, quello del nostro sciagurato stupratore liturgico. NO.
    Già da qualche anno la sua bancarella è attrazione fissa di quella bella festicciuola... Nel video della Fraternità Pio X, lo si sente (e si legge dei foglietti distribuiti al "popolo") persino cambiare il Credo: "credo nella santa chiesa cristiana", anzichè cattolica (il minuscolo, è d'obbligo). La giornalista riporta come una "fedele" durante la comunione si sia pure comprata 'na bbella scofata de papatelle ca' maionese e er keciapp. Cavalla golosa!
    Probabilmente Scèmborn è pure d'accordo, altrimenti qualcosina -ina -ina lo si sentirebbe dire. Invece lo benedice pure e augura a tutti i partecipanti pace e bene, come dice quel fetentone maledetto travestito da baraccone.
    Qui il video:
    http://www.piusbruderschaft.de/multimedia/video?start=10
    "Westernmesse eines katholischen Dom-Pfarrers in Wien"



    E adesso, la traduzion per i pellegrini di lingua tedesca..
    Liebe Brüder und Schwester!..Ich muß sagen, ein solches Video habe ich schon vor drei Jahren auf der Internetseite des deutschen Distriktes der Piusbrüderschaft gesehen..
    Es handelt sich auf gar keinen Fall um einen außerordentlichen liturgischen Mißbrauch, sondern um eine präzise und gewollte liturgische Auffassung dieses "Möchtegernpriesters", die so gut wie IMMER auf die Bühne auftaucht..anscheinend sieht der Schönborn das ein.
    Im Video, welches ich gesehen habe, änderte der Spaßvogel sogar die Wörter des Glaubensbekenntnisses.. statt "und die eine katholische und apostolische Kirche" sagte er "die eine, allgemeine und christliche Kirche"..
    Ich hätt' mir gewünscht, da auf'm Kirmesfeld zu sein.. ja, aber mit 'nem Luftgewehr!

    http://www.piusbruderschaft.de/multimedia/video?start=10
    "Westernmesse eines katholischen Dom-Pfarrers in Wien"

    RispondiElimina
  95. <span>Deutsch ist ja nicht koreanisch oder alt-mongolisch :D es gibt doch welche die verstehen ;) .. eine winzige Minderheit, aber trotzdem :D  
    Ho visto il video già l'anno scorso sul sito tedesco della S.PioX.. e devo dire che non si tratta di un rapporto occasionale non protetto, quello del nostro sciagurato stupratore liturgico. NO.  
    Già da qualche anno la sua bancarella è attrazione fissa di quella bella festicciuola... Nel video della Fraternità Pio X, lo si sente (e si legge dei foglietti distribuiti al "popolo" ;) persino cambiare il Credo: "credo nella santa chiesa cristiana", anzichè cattolica (il minuscolo, è d'obbligo). La giornalista riporta come una "fedele" durante la comunione si sia pure comprata 'na bbella scrofata de patatelle ca' maionese e er keciapp. Cavalla golosa!  
    Probabilmente Scèmborn è pure d'accordo, altrimenti qualcosina -ina -ina lo si sentirebbe dire. Invece lo benedice pure e augura a tutti i partecipanti pace e bene, come dice quel fetentone maledetto travestito da baraccone.  
    Qui il video:  
    http://www.piusbruderschaft.de/multimedia/video?start=10  
    "Westernmesse eines katholischen Dom-Pfarrers in Wien"  
     
    E adesso, la traduzion per i pellegrini di lingua tedesca..  
    Liebe Brüder und Schwester!..Ich muß sagen, ein solches Video habe ich schon vor drei Jahren auf der Internetseite des deutschen Distriktes der Piusbrüderschaft gesehen..  
    Es handelt sich auf gar keinen Fall um einen außerordentlichen liturgischen Mißbrauch, sondern um eine präzise und gewollte liturgische Auffassung dieses "Möchtegernpriesters", die so gut wie IMMER auf die Bühne auftaucht..anscheinend sieht der Schönborn das ein.  
    Im Video, welches ich gesehen habe, änderte der Spaßvogel sogar die Wörter des Glaubensbekenntnisses.. statt "und die eine katholische und apostolische Kirche" sagte er "die eine, allgemeine und christliche Kirche"..  
    Ich hätt' mir gewünscht, da auf'm Kirmesfeld zu sein.. ja, aber mit 'nem Luftgewehr!  
     
    http://www.piusbruderschaft.de/multimedia/video?start=10  
    "Westernmesse eines katholischen Dom-Pfarrers in Wien"</span>

    RispondiElimina
  96. Man mano che scompare la generazione dei sacerdoti formatisi in epoca pre-conciliare, il cattolicesimo autentico, la vera e bimillenaria Chiesa di Cristo, si allontana sempre più e sprofonda nell'abisso del nulla. Cosa accadrà quando, scomparso Benedetto XVI, sul soglio di Pietro siederà un pastore cresciuto ed educato nella compagine della nuova chiesa post-conciliare, che è, obiettivamente, un'altra religione? Se già adesso viene tollerato da Roma tutto ciò che non è più cattolico, pur perpetrato da altissmi gerarchi come il cardinale di Vienna, il vescovo di Evreaux e via dicendo, cosa accadrà quando anche coloro che un giorno terranno Roma nel pugno (Papa e Curia Romana) non sapranno più com'era e qual'era la Chiesa della Tradizione, perchè nati o formati dopo il 1962? Ebbene, è inutile, a mio avviso, farsi false illusioni: la situazione sarà, probabilmente, ancora peggiore di oggi, perchè la generazione dei "curati d'Ars", che oggi ancora sopravvive tra i più anziani, sarà scomparsa nell'oblio. A quel punto, chi combatterà e lotterà per ristabilire la santa religione su questa Terra?
    E' inutile chiedersi perchè Roma non intervenga per correggere gli abusi di Vienna o di Thiberville: l'abuso liturgico è diventato la norma ovunque, anche dove ancora non ce ne rendiamo pienamente conto. La situazione peggiora di anno in anno e lo si vede nella pressochè totale scomparsa dell'uso dell'abito ecclesiastico da parte dei preti, nella scomparsa o nell'abbruttimento dei paramenti liturgici utilizzati durante le celebrazioni (chi usa più la cotta, l'amitto, il cingolo, ecc...). Il NO ha permesso che ciò che un tempo era considerato abuso e quindi passibile di sanzione, ora è divenuto il normale celebrare da parte di tutti, preti e vescovi senza eccezione. Ecco perchè Roma non interviene più: non può più intervenire perchè la massa ormai si comporta così e non si può sanzionare la massa divenuta ormai norma. L'eccezione è oggi rappresentata da chi celebra dignitosamente il NO, cioè quasi nessuno. A piccoli passi, senza accorgersene, il popolo cattolico ha mutato di religione. Proprio come accadde un tempo nell'Inghilterra dei Tudors, nei nostri giorni l'intero orbe cattolico, grazie al concilio, alle riforme post-conciliari e al pontificato di Paolo VI, che ha letteralmente rivoltato la Chiesa come un calzino, è veramente entrato nell'apostasia, ha realmente ed effettivamente cambiato religione senza rendersene conto. Questo è il motivo per il quale la Messa tridentina è osteggiata dal 95 % dei preti e dei vescovi: perchè essa costituisce un rito alieno rispetto al cattolicesimo così come è creduto e vissuto oggi dai chierici e dai fedeli. La Messa di sempre è ormai qualcosa di estraneo, di avulso dalla Chiesa di oggi. Essa rappresenta una ecclesiologia che ormai non esiste più perchè è stata completamente superata dalle rivoluzioni post-conciliari e paoline degli anni settanta. Allo stesso modo, il prete di oggi non veste più la talare perchè, nel proprio intimo, egli non avverte più di essere quel sacerdote mirabilmente rappresentato dal curato d'Ars e del quale la veste nera era l'anima e l'essenza. Come la Chiesa è ormai orientata e indirizzata ad essere e a rappresentare una sorta di agenzia umanitaria e filantropica impegnata nel diffondere l'amore universale, così il sacerdote cattolico, che ne è il primo rappresentante di fronte agli uomini, è ormai orientato ad essere un mero assistente sociale, un operatore semi-laico che ha perso la propria dimensione sacra e divina per assumere un'essenza borghese e civile. Non è la prima volta che affermo queste cose.
    L'unica cosa efficace che noi, a mio avviso, possiamo fare, oltre a sperare e a pregare incessantemente, è [...]

    RispondiElimina
  97. <span><span>Deutsch ist ja nicht koreanisch oder alt-mongolisch :D es gibt doch welche die verstehen ;) .. eine winzige Minderheit, aber trotzdem :D    
    Ho visto il video già l'anno scorso sul sito tedesco della S.PioX.. e devo dire che non si tratta di un rapporto occasionale non protetto, quello del nostro sciagurato stupratore liturgico. NO.    
    Già da qualche anno la sua bancarella è attrazione fissa di quella bella festicciuola... Nel video della Fraternità Pio X, lo si sente (e si legge dei foglietti distribuiti al "popolo" ;) persino cambiare il Credo: "credo nella santa chiesa cristiana", anzichè cattolica (il minuscolo, è d'obbligo). La giornalista riporta come una "fedele" durante la comunione si sia pure comprata 'na bbella scrofata de patatelle ca' maionese e er keciapp. Cavalla golosa!    
    Probabilmente Scèmborn è pure d'accordo, altrimenti qualcosina -ina -ina lo si sentirebbe dire. Invece lo benedice pure e augura a tutti i partecipanti pace e bene, come dice quel fetentone maledetto travestito da baraccone.    
    Qui il video:    
    http://www.piusbruderschaft.de/multimedia/video?start=10    
    "Westernmesse eines katholischen Dom-Pfarrers in Wien"    
       
    E adesso, la traduzion per i pellegrini di lingua tedesca..    
    Liebe Brüder und Schwester!..Ich muß sagen, ein solches Video habe ich schon vor drei Jahren auf der Internetseite des deutschen Distriktes der Piusbrüderschaft gesehen..    
    Es handelt sich auf gar keinen Fall um einen außerordentlichen liturgischen Mißbrauch, sondern um eine präzise und gewollte liturgische Auffassung dieses "Möchtegernpriesters", die so gut wie IMMER auf die Bühne auftaucht..anscheinend sieht der Schönborn das ein.    
    Im Video, welches ich gesehen habe, änderte der Spaßvogel sogar die Wörter des Glaubensbekenntnisses.. statt "die katholische Kirche" sagte er "die christliche Kirche"..    
    Ich hätt' mir gewünscht, da auf'm Kirmesfeld zu sein.. ja, aber mit 'nem Luftgewehr!    
       
    http://www.piusbruderschaft.de/multimedia/video?start=10    
    "Westernmesse eines katholischen Dom-Pfarrers in Wien"</span></span>

    RispondiElimina
  98. Caro Guido.. su, non disperiamo. E' anzi proprio vedendo queste cose che i giovani lasciano il baraccone, e cadono in estasi tra le braccia teresiane della Tradizione. A me è capitato così (e devo ammettere, per "molto meno" di quegli abusi), ad altri cari amici e "colleghi" d'università pure.. E siamo tutti 'gggggiovani.

    RispondiElimina
  99. *lach*.. aber ernst, woher genau denn?

    RispondiElimina
  100. E' chiaro a tutti che non abbia nulla a che fare nemmeno con un qualcosa di lontanamente simile ad un Messale. Dice Wilhelm Eugen qualche commento più sopra:
    "<span><span><span><span><span>questi non sono abusi. Qui si tratta di un'altra religione (in ogni caso non della mia, di quella dei miei avi e degli avi dei miei avi). <span>Un'antireligione</span>, anzi. Al cospetto di questa buffonata i culti druidici o la danza della pioggia dei Seminole paiono un concentrato di raffinata spiritualità. Ecco dove hanno portato trent'anni di ole, di balletti, di spettacolini ad uso dei media"</span></span></span></span></span>

    RispondiElimina
  101. Carissimo Ospite, in questo blog tutti siamo e vogliamo fermissimamente restare cattolici; se siamo diventati tradizionalisti è propio per questo: vogliamo restare cattolici e reagiamo con tutte le nostre forze verso i neomodernisti che occupano la maggior parte dei posti di "comando" nella Chiesa e che vogliono farci diventare protestanti.

    Quindi il nostro essere tradizionali va ben al di là di una epidermica attrazione per le "cose tradizionali" che può esser solo godimento estetico.

    La messa è solo la punta di un iceberg.
    I problemi che si nascondono dietro la messa  sono la teologia neomodernista e la pastorale che ne consegue.

    La messa antica è un baluardo oserei dire inespugnabile della teologia cattolica; la messa nuova non solo non è un baluardo, non solo non è inespugnabile ma è portatrice sana di eresie.
    Oggi come 40 anni fa e molto più di 40 anni fa il Novus Ordo appare ed è "un impressionante allontanamento dalla teologia cattolica della messa" (Breve esame critico del Novus Ordo Missae).
    E se ci si allontana dalla verità cattolica, dove si va?
    Si va nei prati dell'eresia e dei sacrilegi.
    Esattamente dove sono andati a parare i neomodernisti di cui la messa viennese tra sigarette, salsiccie e birra è una bella testimonianza. E dove il vescovo di Evreaux vuol portare i fedeli di Thiberville.

    Tu nomini Siri; ma Siri, pur celebrando il Novus Ordo, mica lo faceva tra le salsiccie e la birra!
    Siri mica pascolava nei prati teologici dell'eresia!

    Dove trovare il dizionario?
    semplice: in una quasiasi biblioteca antiquaria ( i preti moderni quei libri  se li son venduti tutti per comprarsi i manuali dove imparare a dir messa tra i barbecue e le salsiccie arrosto) 
    se vai su www.maremagnum.it puoi trovare molti di questi libri.

    le cartegloria, a parte che te le puoi benissimo fare tu, come ho fatto io, puoi trovarle sul sito www.unavoce-ve.it oppure, credo, su www.unavox.it
    oppure ancora su www.unavoce.org.

    saluti.
    Antonello

    RispondiElimina
  102. Esatto, Giovanni..
    1. NON credo proprio che intenda sacrificare il Divin Agnello a Dio Padre;
    2. Cambia persino le parole del Credo.. se tanto mi da tanto, non crede nemmeno nella Chiesa, altro che credere in quello che crede la Chiesa;
    3. distribuisce a tutti i battezzati, senza distinzione alcuna.. QUINDI non crede nella Presenza Reale e nel Sacramento della Confessione necessario per accostarvicisi dopo essersi "mondati" (chiaro, indegni e peccatori lo si è sempre..)

    ..se tanto mi da tanto, avrà pure aggiustato le parole della consacrazione... basta poco, checcevò?! In ogni caso, è più facile che Luxuria diventi donna che quel pane e quel vino diventino Corpo e Sangue di Cristo durante quello spettacolo pornografico.

    RispondiElimina
  103. ..si, la pontificia commissione varie ed eventuali, presieduta da mons. Nullazzo.

    RispondiElimina
  104. L'amaro pessimismo che pervade il tuo commento, caro Francesco, ha purtroppo un fondamento reale. Io però "voglio" essere ottimista, non per incoscienza ma per la certezza che lo Spirito Santo assiste sempre la Chiesa e, a tempo debito, risolve comunque le situazioni più difficili. Anni fa, dopo una Messa particolarmente "movimentata", scendendo dalla tribuna dell'organo, dissi a voce alta che la salvezza della Chiesa sarebbe venuta dai lefevriani! Se l'inesorabile corso della natura fa pian piano sparire i sacerdoti che hanno conosciuto la bellezza della Sacra Liturgia VO, i seminari tradizionalisti però sono pieni di giovani, GRAZIE A DIO!  ;)

    RispondiElimina
  105. C`è la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti,c`è un Prefetto, il cardinal Canizares.
    C`è tutto, in teoria c`è tutto, c`è da domandarsi dove erano i responsabili in questi ultimi 40 anni, e che cosa hanno fatto concretamente per sanzionare gli abusi e le eresie.

    RispondiElimina
  106. Marco da Cormòns5 luglio 2010 20:25

    Nel 2008 Sarah Brighman tenne un concerto nella cattedrale di Vienna, con tanto di gruppo rock e orchestra al seguito, registrato e prodotto in DVD. Ecco una chicca: www.youtube.com/watch?v=4m3enBB2Cgw.
    Da notare l'abbigliamento dell'artista.
    Che dire: solo in tutti questi casi il clero attua l'ermeneutica della continuità.

    RispondiElimina
  107. No, non devono andare a coltivare la loro chiesetta, devono andare a coltivare I CAMPI!

    RispondiElimina
  108. Purtroppo la faziosità tradizionalista spesso è assurda. E lo dico con dispiacere avendo amici tradizionalisti.

    Il video è completamente incentrato sulle inquadrature del cibo nel mentre della predica. Viene fatto passare il tutto come una messa nella quale il prete si faceva un cannone mentre celebrava oppure si mangiava un panino.

    La prima volta che andai ad Econe non mi vergognai di certo per il fatto che sulla collina sopra il giardino nel quale si svolgeva la celebrazione c' era un capannone aperto nel quale cuocevano Hot Dog oppure un chioschetto che vendeva bibite ghiacciate e granite.
    E non mi vergognai del fatto che, durante la celebrazione c' era chi non seguiva e mangiava oppure beveva.

    Io, che rischiavo il collasso, andai a prendermi una granita proprio prima della comunione.


    Se in questo caso il terreno su cui si svolge la celebrazione è molto più limitato di quello di Econe, non è certo colpa di chi celebra.

    RispondiElimina
  109. Mazzarino da ALMA PREX5 luglio 2010 20:41

    Concordo al 100%. Aggiungo che è l'altare Coram populo a causare tutto questo. Un maschio si inginocchia, ed è a suo agio mentre serve rivolto a Dio. E' nel suo DNA. Mentre "giustamente" per la donna è l'opposto. Si torni urgentemente all'altare coram Deo anche nella liturgia ordinaria e questi sacrilegi finuranno

    RispondiElimina
  110. sì,ma....
    chi vivrà (a quel tempo fortunato) vedrà !
    :(

    RispondiElimina
  111. <span>.... la messa nuova.... è portatrice sana di eresie.  </span>
    ma...scusi:
         in che senso portatrice <span>sana  ?</span>

    RispondiElimina
  112. <span> la messa nuova .... è portatrice sana di eresie.  </span>
        ma....
            in che senso   portatrice <span>sana</span> ?

    RispondiElimina
  113. gia' .. e questa sarebbe l' AUSTRIA devotissima alla MADONNA ??? .....

    RispondiElimina
  114. ed in ogni casa LUI  ........ le SUE RSPENSABILITA' ce le ha ........... punto e a capo !!!!!!!!!! ...........

      si accetta di fare il  PAPA come per mestiere ???? ...... me lo domando !!!

    RispondiElimina
  115. siamo esattamente ad un passo dal PAGANESIMO . mancano solo il sacrificio di animali ......... ma vedo che le tavole sono imbandite .........

    forse con  le carni delle vittime  per il sacrificio ???

    RispondiElimina
  116. Sono sempre l'ospite che ti criticò.

    Il mio don (che è anche Ambrosiano) è un ottimo Prete (per quanto possa giudicare io). Eppure celebra benissimo in "Novus Ordo"; in italiano, senza troppe stramberie. E' sempre in giro in Talare e ha aiutato tanti ragazzi a cresecere.

    Un altro mio don, di Rito Romano, usava anche il Tricorno. Diceva la S. Messa anche in Latino. Comunque, a me risulta, tutto in forma ordinaria.

    Io ho avuto ottimi Preti (è una grande fortuna) che però non erano "troppo" tradizionalisti.

    Si può dunque fare.

    Io non inneggio alle S. Messe con le salsiccie. Dispiace molto anche a me. Ma mi sembra anche ovvio che questo non è affatto lo "spirito" del nuovo Messale.

    Le eresie ci sono sempre state. Il protestantesimo nacque prima del Concilio Vaticano II, ergo evidentemente anche "senza il Concilio" le cose possono andare male forte.

    RispondiElimina
  117. PAOLO VI ha favorito e appoggiato i vescovi tedeschi a suo tempo ,  quello del CVII ....... non ce lo dimentichiamo !!!!! .......... LUI si che dialogava !!!!!!!! 

    RispondiElimina
  118. Sul fatto accaduto non ci sono parole però permettetemi di muovere un'appunto. Seguo qst blog da tempo ,anche se sono intervenuto  poche volte vista la qualità sempre molto elevata dei commenti, da qualche tempo però credo che ,soprattutto fra i lettori-commentatori, incominci a serpeggiare un pessimismo  a tratti paranoico. Ricordo bene che l'anno scorso la maggior parte dei commenti era improntata su un cauto ma deciso ottimismo nel senso che,passata qst generazione, si sarebbe incominciato a risalire la china. Possibile che in 1 anno sia cambiato tutto ?

    RispondiElimina
  119. un pessimismo  a tratti paranoico

    Caro Antonio ma difronte a sacrilegi del genere non puoi che essere realista!

    RispondiElimina
  120. Nobis quoque peccatoribus5 luglio 2010 21:29

    E i progressisti pretendono che chi chiede la Messa di S. Pio V si giustifichi...

    FdS

    RispondiElimina
  121. Per OSPITE
    Ma infatti non discuto la gravità del gesto. La mia è un'osservazione di carattere più generale. Non mi piace tanto il clima claustrofobico che a tratti si respira in certi commenti. Intendiamoci,non sono certo un irenista,le difficoltà sono molte, a volte sembrano inssuperabili.
    Ma Cristo forse non ci ha detto di aver vinto il mondo ?
    Perciò è giusto essere consapevoli delle gravi storture presenti e denunciarle anche con forza ma senza mai perdere la speranza e ,soprattutto, la pazienza.

    RispondiElimina
  122. don gianluigi5 luglio 2010 21:53

    Caro Ospite, io sono un prete di rito romano, che celebra da parroco sempre in NO con la massima cura per la gloria del Signore e la santificazione dei miei parrocchiani. Tuttavia quello che intendevo dire, insieme ad altri, è che il NO da solo non basta ad assicurare un culto in spirito e verità, come lo ha voluto Gesù: è equivoco, presta il fianco a fraintendimenti che poi portano ad abusi veri e propri. Posso senz'altro celebrare in NO rispettando la centralità di Dio e le rubriche del messale se ho una mentalità tradizionale, ma, se ho una mentalità modernista, sfrutterò le ambiguità del NO (i tanti "oppure" o "secondo l'opportunità" e le mille varianti) per nascondere la dimensione dell'azione sacra, del sacrificio, della necessità di una purificazione spirituale prima di accostarsi alla comunione, l'assenza di rispetto per la presenza reale del Signore nell'Eucaristia ecc.. Ti dico questo perché nella realtà avviene spesso questa seconda fattispecie e il fatto che l'autorità della chiesa non intervenga mai significa che non è chiaro lo spirito della liturgia riformata;  è come certi passi dei documenti conciliari, che si possono interpretare secondo la tradizione oppure secondo una nuova teologia. Quindi non è un affare semplice che il Papa possa risolvere in quattro e quattr'otto, secondo me ci vuole tanta fiducia nella Provvidenza e la forza di contrastare una falsa teologia liturgica, nata prima del concilio e sviluppatasi e affermatasi dopo.

    RispondiElimina
  123. er tripparolo5 luglio 2010 21:55

    aò semo arrivati

    alli messaggi subliminali

    siamo seri sù

    RispondiElimina
  124. probabilmente era il solito troll ;)

    RispondiElimina
  125. Christus Spes Mea5 luglio 2010 22:09

    Ringrazio Dio di avermi fatto Cattolico! Venga nella Chiesa a discernere il bene dal male e troverà la vera Santità.

    RispondiElimina
  126. Christus Spes Mea5 luglio 2010 22:11

    Per favore don Gianluigi non mi cada su queste cose...perchè anche se il Musulmano è in buona fede la vera Carità stà nel dirgli che solo nella Chiesa c'è salvezza.

    RispondiElimina
  127. Ma voi non spete cosa dite, sono Iman di Giordania ma voi sapete la differenza tra noi (Girdania, Siria, Libano) con il Egitto, la Palestina, la Turchia, siamo arabi e discendenza araba, non siamo egiziani, o ottomani (turchi)... i cristiani in questa terra non sono vostri, sono nostri! Avete mai sentito di persecuzione in Girdania, in Siria (che la vostra televisione chiama paese canaglia solo perche dice delle verita su Israele che sono scomode!) MAI, abbiamo 6 per cento di cristiani (in siria 15 percento), hanno stessi diritti dei mussulmani siamo in paesi LAICI (non chce la Sharia di stato) sul nostro passaporto non ce traccuia di religione... tu parli senza sapere senza conoscere senza essere venuto a visitare noi le comunita cristiane giordane e siriane. Da noi i cristiani sono protetti, ci sono villaggi cristiani e sa secoli un mussulmano non puo comprare casa in territorio cristiano perche lui e prima di noi. Non si fa come Israle che occupa territori senza rispettre le etnie presenti (come delle metastasi) che distruggono nuclei fmiliari per comprare la terra... Ci sono mussulani che amano Gesu e la madonna, siamo arabi, non ottomani.. sappiamo che verra l anticristo e il Profeta ci ha dettto che dobbiamo combatterlo e quando sara distrutto Gesu Ritornera... voi parlate senza sapere di cosa parlate. Chi vuole da noi si puo convertire, ma per noi cristianesimo e solo Mecdonads, libertinaggio sessuale, distruzione di nuclei familiari, divorzio, aborto, preti donne vescovi gay da noi queste cose non sono amate... il mussulmano non capisce la differenz tra cattolico e protestante, IL CRISTIANI FANO QUESTO dicono e basta... non e bello quello che dite. Non e verita

    RispondiElimina
  128. Cosa dice!? Noi consideriamo Gesu un profeta santo consideriamo la sua madre LA VERGINE, a lei il nostro popolo va per chiedere i miracoli entriamo nei vostri santuari coperti le donne velate, Gli ebrei considerano Gesu un mago e un pagliaccio, la madonna dicono che e una donna cattiva che e andata a sesso con un soldato romano pantera. E voi cristiani?! Da voi dobbiamo imparare il bene e il male!? voi che nelle chiese entrati svestiti e nel culto mangiare rottate ridete scherzate!? le vostre donne sono vestite come delle puttane e i vostri preti si compiacciono di questo, e da voi dovremmo imparare il bene e il male!? Avete reso nel il culto quelo che gli ebrei ccredono di gesu, un teatro dove il sacerdote come gesu fa <span><span>مهرج.
    </span></span>

    RispondiElimina
  129. Agli sventurati non glie ne frega niente del Sacremento, altrimenti si comporterebbero diversamente.Per loro la messa è un Happening come un altro...veramente sventurati!!!

    RispondiElimina
  130. Ma ci vuole proprio una fantasia allucinante unita a una malafede evidente per poter mettere in raffronto le Sante Messe che sono celebrate  all`aperto a Econe, con lo spettacolo indecente austriaco.
    Non è certo la responsabilità deila FSSPX se i proprietari dei terreni vicini preparano il loro pranzo,come non è un problema  se i membri volontari  della FSSPX preparano il pranzo per i fedeli che verrebbero  dopo la Messa, come non è uno scandalo se in estate con il caldo che fa, una persona ha la sua bottiglietta d`acqua.
    Quel video è chiaro, scandalosamente e drammaticamente chiaro.
    Chi ha occhi per vedere e una mente non condizionata da ideologie e-o dottrine altre, non può che essere disgustato, sgomento, chi  poi capisce il tedesco sa che il sacerdote invita all`intercomunione.
    Il solo a far prova di faziosità è lei," cattolico" , e in questo caso la sua faziosità è grave per que che lascia intendere.

    RispondiElimina
  131. La Cattedrale di Santo Stefano trasformata in discoteca.
    Idoli profani celebrati nel tempio  santo di Dio.
    La venerazione della diva new age.
    Altro che fumo di satana!
    http://www.youtube.com/watch?v=TUjtd2eiVBI

    Questo è l'abominio della desolazione!

    RispondiElimina
  132. Wilhelm Eugen5 luglio 2010 23:03

    Italien, mein lieber Freund: ein Vierteldeutscher aus Italien (Großmutter aus Bingen am Rhein).

    RispondiElimina
  133. Lei ci tiene a non essere  confuso con egiziani, turchi ecc. però confonde il Cristianesimo con i cristiani che lo travisano oppure; dice che per voi non c'è differenza tra cattolici e protestanti e poi viene a dar lezioni sulle differenze tra giordani, ottomani e quant'altro? Se per voi il Cristianesimo è libertinaggio, McDonalds, divorzio, gay, per noi, tanto per giocare a occhio per occhio, l'Islam potrebbe essere lapidazioni, poligamia, intolleranza, misoneismo, mogli schiave,intolleranza (I vostri gay scappano in occidente perchè l'Islam li uccide, alla faccia di Allah misericordioso!). Personalmente le posso assicurare che molti dei musulmani che conosco amano assai birra e hamburger con patatine di McDonalds. Il bene e il male non lo imparate da noi, ma dal Signore Gesù - a proposito, cosa tornerà a fare se non è Lui il Signorte del cielo e della terra?- Quanto alla venerazione della Vergine Maria che senso ha se non la si riconosce Madre di Dio? Scusi la mia ignoranza, Maometto è nato forse da una vergine?

    RispondiElimina
  134. Se Roma piange, Parigi non ride.......

    RispondiElimina
  135. se ci sono finti cattolici che fanno schifo comunque non ce lo facciamo dire da un infedele. Che poi ha l'aria di essere un finto arabo.ci sono un sacco di mussulmani che se ne fottono alla grande delle regole della loro religione, bevono la birra, vanno a donne rubano e sono violenti

    RispondiElimina
  136. Ma pensa a come sono vestite le tue di donne!!!

    RispondiElimina
  137. Non dire scemenze don gianluigi!!! Quello era il solito Troll che poi risponde da solo. E tu che cavolo ne sai se è in buona fede? Intanto se è un islamico è comunque un infedele. Poi voi siete quelli che vengono a romperci con Giovanni Paolo II che bacia il corano. Ma cammina!!!!!!

    RispondiElimina
  138. Redazione di Messainlatino.it6 luglio 2010 01:07

    Gentile Imam,
    qui da noi sfonda una porta aperta. E' da anni che ci battiamo contro questo tipo di cattolicesimo. Invece che insultarci, dovrebbe applaudirci, o quantomeno sostenerci.

    Lorenzo

    RispondiElimina
  139. Redazione di Messainlatino.it6 luglio 2010 01:07

    Gentile Imam,
    qui da noi sfonda una porta aperta. E' da anni che ci battiamo contro questo tipo di cattolicesimo. Invece che insultarci, dovrebbe applaudirci, o quantomeno sostenerci.

    Lorenzo

    RispondiElimina
  140. don gianluigi6 luglio 2010 01:22

    Certo glielo dico, ma senza insultarlo o disprezzarlo. Anche Gesù ha ascoltato la preghiera del centurione e gli ha detto: «In verità vi dico, presso nessuno in Israele ho trovato una fede così grande.» Mt.8,10 E il centurione era pagano.

    RispondiElimina
  141. Ammazza che fame che mi viene ogni volta che guardo queste messe austriache !!! Meno male che sono astemio.

    RispondiElimina
  142. <span>
    <p>egr. Antonio,
    </p><p>è accaduto semplicemente che in molti hanno sempre più aperto gli occhi per vedere realisticamente che NON è affatto iniziata la risalita della china (anche se ci sono i germi di speranza visibili nei giovani che abbracciano la Tradizione, come diceva Cajetan):
    non è ancora possibile risalire, poichè<span> la valanga </span>dell'abominio DEVE ancora scendere al FONDO della china, come avviene in natura: <span>si deve compiere tutto lo scempio</span> prevedibile e previsto da decenni, tutto lo sfacelo della Chiesa causato dalla demolizione della DIVINA LITURGIA.
    </p><p>Quando il fondo degli scempi sarà toccato, quando arriveremo al colmo dell'abominio, su cui siamo stati avvisati da Nostro Signore,<span> solo allora </span>Lui stesso permetterà e aiuterà la Chiesa, da Lui fondata, a risalire la china.
    </p><p>Non prima: ed è necessario che la Chiesa viva per intero la grande tribolazione che è annunciata nelle Scritture, e che la Madonna stessa ha confermato più volte tra il 19.mo e 20.mo secolo e soprattutto 93 anni fa, parlando di un grande castigo (=purificazione) e delle  <span><span>"più grandi prove", </span>che sarebbero venute -E SONO QUESTE-</span> visto che le gerarchie hanno minimizzato e snobbato le sue materne e provvidenziali premonizioni, e disatteso le richieste provenienti da Dio stesso !
    </p><p>Non dimentichi che il Papa stesso a Fatima ha sottolineato che ORA si va svelando la<span> Passione che tutta la Chiesa deve vivere,</span> ORA cominciamo a vederla e viverla, capendola solo a fatica, 
    </p><p>(quando presenta dei tratti allucinanti, come in questo episodio, in quello del MP abolito CONTRO LA LEGALITA' ecc....) ;
    </p><p>ed essa, <span>la Via Crucis</span> iniziata nel 2005 con lui stesso a capo della Chiesa,
    </p><p><span>è solo all'inizio ! </span>le grandi prove, consistenti nella disgregazione ecclesiale e liturgica, (come diceva bene Mazzarino) e nell'orrore visibile dell'apostasia del clero, massiccia e dilagante, sono in gravità crescente, sig. Antonio: ma lei non se n'è accorto ?
    </p><p>Dunque c'è ancora molto tempo, prima che si possa parlare di risalita: temo che la vedranno solo i nostri nipoti...
    </p></span>

    RispondiElimina
  143. C'è sempre una prima volta per tutto..

    RispondiElimina
  144. Caro amico Ospite, anche noi conosciamo un pochetto di storia della Chiesa; sappiamo qiundi che l'attuale apostasia generale non è la prima e forse non sarà neppure l'ultima.
    Così come sappiamo che il Vaticano II non può esser la causa di tutto: certo è stato ed è per molti un incitamento ad apostatare de facto. Sappiamo che la riforma liturgica non prescrive simili orrori ma di certo li favorisce molto laddove lascia libertà di scelta a preti e laici che non hanno più una mentalità cattolica.
    E siccome i vescovi non  solo lascian fare ma incoraggiano e insegnano............traine tu le debite conseguenze; noi lo abbiamo già fatto, e non da ora.

    RispondiElimina
  145. pensa, caro ospite: tutto questo senza nemmeno aspettare un Concilio della Mecca II !!!!

    RispondiElimina
  146. beh, ormai è il destino di quell'edificio.. tra Scèmborn e "Noi siamo Chiesa", è già tanto che non ne facciano un albergo a ore con tavola calda gestita da turchi..

    RispondiElimina
  147. Cattolico... Non vorrei riproporre lo stesso slogan haideriano "lerne deutsch oder ver***** dich!".. Ma è il caso che qualcosina di tedesco tu lo debba masticare (non è un invito alla tavola calda, nè quella dei würstaroli, nè quella del pretonzolo) prima di riesumare i soliti refrain sui troglozionisti "preventuti", "assurdamente faziosi".. ecc..

    Di fronte a queste immagini da postribolo e a quello che dice il folle accolito del Demonio, l'unica cosa di assurdamente fazioso è trovare che in fondo, una celebrazione così "possa anche andare", senza colpa di chi celebra.. in claris, non fit interpretatio.

    La differenza tra Econe e questa peste bubbonica fattasi show (visto che bisogna pure arrivare a sottolinearla..), è che a Econe ci potrà pure essere un chioschetto, sulla collina FUORI dal campo della celebrazione, e ci mancherebbe.. non è una messa-in-scena DENTRO ad un porcaio di incontinenti "birra&salsicce", e soprattutto: "è il chioschetto fatto per i fedeli che si recano, in massa e sotto il sole, alla Santa Messa: non è la messata digestiva che viene organizzata nel bel mezzo di una sagra, per gente a cui non gliene possa evidentemente fregare una stramaledetta.. niente!
    Se poi lei ad Econe si prende la granita prima della Comunione, il problema non è certo della funzione.. solo della sua pia e ardente devozione eucaristica, sicuramente ispirata alle elevazioni del de' Liguori.

    RispondiElimina
  148. <span>Cattolico... Non vorrei riproporre lo stesso slogan haideriano "lerne deutsch oder ver***** dich!".. Ma è il caso che qualcosina di tedesco tu lo debba masticare (non è un invito alla tavola calda, nè quella dei würstaroli, nè quella del pretonzolo) prima di riesumare i soliti refrain sui troglozionisti "preventuti", "assurdamente faziosi".. ecc..  
     
    Di fronte a queste immagini da postribolo e a quello che dice il folle accolito del Demonio, l'unica cosa di assurdamente fazioso è trovare che in fondo, una celebrazione così "possa anche andare", senza colpa di chi celebra.. in claris, non fit interpretatio.  
     
    La differenza tra Econe e questa peste bubbonica fattasi show (visto che evidentemente le sfugge..), è che a Econe ci potrà pure essere un chioschetto, sulla collina FUORI dal campo della celebrazione, e ci mancherebbe.. ma non è una messa-in-scena DENTRO ad un porcaio di incontinenti "birra&salsicce", e soprattutto: è il chioschetto ad esser fatto per i fedeli che si recano in massa e da dievrse parti d'EUROPA per assistere sotto ad un sole inclemente, alla Santa Messa: non è la messata digestiva che viene organizzata nel bel mezzo di una sagra, per gente a cui non gliene possa evidentemente fregare uno stramaledetto niente!
    Se poi lei ad Econe si prende la granita prima della Comunione, il problema non è certo della funzione.. solo della sua pia e ardente devozione eucaristica, sicuramente ispirata alle elevazioni del de' Liguori.</span>

    RispondiElimina
  149. beh - 'sti tempi sono passatissimi ... eppure avevano un cancelliere prete all'epoca!
    ormai regna il diavolo rosso anche lì!

    RispondiElimina
  150. bisogna anche dire che questo parroco è un parroco abbastanza famoso e il parroco della cattedrale di Vienna, che ama girare... certi ambienti, diciamolo così.... e fa ogni anno la benedizione per "tutti che amano", --- omosessuali in coppia inclusi

    RispondiElimina
  151. Ex Guardia svizzera6 luglio 2010 09:22

    Credo che la Chiesa austriaca, tedesca, svizzera, Chiese ricche di denaro, avrebbero bisogno di povertà. Eliminare le tasse eccelsiastiche e lasciare che solo la carità dei fedeli le sostenga. Che i preti non abbiano più la sicurezza della paga. Che siano praticamente obbligati a vivere poveramente. Troppi soldi fanno male ai preti. Quando sarà così, forse i presbiteri capiranno che la loro missione è principalmente e fondamentalmente la cura delle anime e non dei corpi!

    RispondiElimina
  152. Wilhelm Eugen6 luglio 2010 09:35

    Ecco un bel commento. Bravo Antonello.

    RispondiElimina
  153. Possiamo non doverci dividere tra tradizionalisti e non per poter dire insieme che la "messa" di cui sopra è un vero abominio? Possiamo lasciare da parte la discussione sul Messale di s. Pio V e su quello di Paolo VI per dire insieme che quello è un orrore, e anche chi partecipa alla Messa Novus Ordo non si riconosce minimamente in quella roba lì?

    RispondiElimina
  154. Su Maremagnum è sicuro che si trovano questi libri? Non mi sembra ci sia un link sotto la voce "libri"..

    Comunque non posso acquistare tutti questi libri.. Già ne ho molti in lista che prima o poi devo comprare.

    RispondiElimina
  155. Questo video è PAZ-ZEEEEEEEEEEEE-SCO!

    Povera chiesa!

    RispondiElimina
  156. Io sono di solito sono di ampie vedute....ma questa pagliacciata e' troppo....persino per me

    RispondiElimina
  157. possiamo eccome, diversi l'hanno già fatto. S'è detto pure che non si tratta nemmeno più di "abusi" liturgici, ma di tutt'altra cosa rispetto ad una liturgia.

    Non si può però dire che il Messale di Paolo VI non c'entri proprio nulla... di fatto il Messale Novus Ordo lascia ampio spazio tanto alla sensibilità tradizionale quanto alla creatività liturgica dell'interprete del momento; può essere celebrato con tutti i crismi, accompagnato dal canto gregoriano in un bouquet di cotte, dalmatiche pianete e piviali, recitando il Canone Romano (la "preghiera eucaristica I " ) .. oppure usato dai neocatecumenali.
    Il Novus Ordo è ontologicamente duttile e malleabile ed è normale che sia così, visto che nasce coram populo, è rivolto all'assemblea, richiede "actuosa participatio" dell'assemblea secondo la vita, le tradizioni, il sentire proprio di QUEL popolo che "celebra" (il sacerdote "presiede" l'assemblea..). C'è molto di "consigliato", poco di fisso o assolutamente obbligatorio.
    Alzi la mano chi (pur senza andare a pescare questo video..) non s'è sentito almeno una volta mutare il "Signore Pietà" all'inizio della celebrazione, o il Credo, in favore di formule "più comprensibili e vicine al nostro vissuto"... tutt'oggi si canta ancora regolarmente "Osanna eh! Osanna eh! Osanna al Cristo Signor" nel Santo, aberrazione teologica che confonde le persone della Santissima Trinità.. Eppure quelle sarebbero parti "fisse" del Messale...ma glien'è mai fregato a qualcuno? Direi proprio di no.
    Tutto questo fa parte di una concezione completamente assente nel Messale "di San PioV" ed estranea alla Messa gregoriana.. è impossibile "abusare" di tale Messale o confondere la spiritualità di cui quell'antico e venerabile Rito (anche nella forma più umile, spoglia e semplice) è espressione.

    RispondiElimina
  158. in che senso portatrice sana?.. Perchè gli altri continuano ad ammalarsi e morire.. LEI non muore mai.

    RispondiElimina
  159. Rome a perdu la foi.Depuis longtemps.

    RispondiElimina
  160. Severino Cicerchia6 luglio 2010 12:00

    Sono io!

    RispondiElimina
  161. vedrai che col tempo ti passerà anche questa, dai Giona sù, uno sforzo.....vedrai che i grandi carismi del concilio, autorevolmente interpretati da kiko uan kenobi e tutta la band dell'enterprise focolarino-carismatico-pentecostale-neocatecumenale, cavalcate e benedette dalle magnifiche aperture del vostro scèmborn risolveranno anche quel problemino di cataratte che ti preclude ancor più ampie vedute.. hai voglia!.. da qui a vent'anni pure questa celebrazione sarà considerata "filolefebvriana" (in fondo, indossa pure dei paramenti, un'alba e una stola verde, e il tavolo è coperto dal telo bianco coi fiori.. poi cantano we are the world di Michael Jackson, mica vaffanc*** di Masini!)

    RispondiElimina
  162. <span>vedrai che col tempo ti passerà anche questa, dai Giona sù, uno sforzo.....vedrai che i grandi carismi del concilio, autorevolmente interpretati da kiko uan kenobi e tutta la band dell'enterprise focolarino-carismatico-pentecostale-neocatecumenale, cavalcate e benedette dalle magnifiche aperture del vostro scèmborn risolveranno anche quel problemino di cataratte che ti preclude ancor più ampie vedute.. hai voglia!.. da qui a vent'anni pure questa celebrazione sarà considerata "filolefebvriana" (in fondo, indossa pure dei paramenti, un'alba e una stola verde, e il tavolo è coperto dal telo bianco coi fiori.. poi cantano "we are the world" di Michael Jackson, mica "vaff****** "di Masini!)</span>

    RispondiElimina
  163. Bist du Niederlander (ben je Nederlands?) oder bist du Deutsch, oder was bist du?

    Gruess!

    RispondiElimina
  164. Schoen! Wenn du willst koennen wir vielleicht ein bischen im Deutsch schreiben.. So vergesse ich meinem Deutsch nicht!

    Viele Gruesse!

    RispondiElimina
  165. Wilhelm Eugen6 luglio 2010 12:59

    Lieber als auf Deutsch zu schreiben, sollte man hier wie die ehemalighe Deutschen "wirken": für solche Sch**ßepriester kein Mitleid, kein Erbarmen, nur eine gesunde Tracht Prügel (na ja, metaphorisch...).

    RispondiElimina
  166. Per me il problema non e' tanto il contesto...ma il disinteresse generale....mangiarsi un un hot dog,trangugiare birra e fumarsi sigarette mentre viene proclamata la parola di Dio......questo non sono arrrivati  a farlo  nemmeno i protestanti....

    RispondiElimina
  167. vede che già ci siamo :D..
    Se è per quello, i protestanti hanno decristianizzato il nordeuropa. E se Parigi val bene una Messa, direi che la Svezia val ben un hot dog.

    Il problema non è il contesto, dice, ma il disinteresse generale, mangiare, sbevazzare, fumare... eh già: sono solo seduti alle panche di stands gastronomici. Che dovrebbero fare? Francamente, quando capita a me d'esser seduto a mangiare ai tavoloni di questo tipo di feste, al massimo posso guardarmi una partita con gli amici o giocare a scopa tra una birra e l'altra..
    Se venissero a celebrarmi Messa in parte, gli chiederei di spostarsi.. non certo perchè sono "disinteressato" alla faccenda, ma perchè, appunto, siamo ad una sagra, sto mangiando e bevendo con la cumpa e IO LI' mi sento al mio posto: uno che pretende di celebrare Messa là in mezzo, è decisamente fuori posto..

    Il problema non è il contesto.. è che ha urinato in cucina. Provi in toilette.

    RispondiElimina
  168. Filippo Burighel6 luglio 2010 13:29

    Questo commento mi ha fatto ridere e l'ho apprezzato per questo.
    Però è giusto notare che secondo certe interpretazioni a Sodoma e Gomorra si davano alla coprofagia. Almeno in questa festicciola non si giunti a questo (per ora, ma ci manca poco).

    RispondiElimina
  169. Siehste!.. ich bin auf jeden Fall dabei.. selbst "metaphorisch" ist im Fall "metaphorisch" gemeint.. es gibt immer noch so viel Wasser am Wattenmeer wegzuwischen.. das könnte er doch tun.
    Priestersein ist nicht für ihn..

    RispondiElimina
  170. Ah...ma quindi questa dovrebbe essere uan sorta di evangelizzazione????O_O
    Della serie se gli altri non vengono a messa sono io che porto la messa agli altri?????Bhe....se le cose stanno cosi ti do' pienamente ragione

    RispondiElimina
  171. caro ospite sul sito maremagnum deve inserire il titolo de libro che sta cercando e/o l'autore e subito le verrà detto se quel libro è in vendita in una delle librerie italiane ed europee che aderisconoo al circuito. se non c'è, non si disperi, riprovi ogni tanto oppure crei un "desiderata" (e in questo caso verà avvisata quando qualche libreria metterà in vendita il testo ricercato.



    X LA REDAZIONE:

    che ne dite di creare un piccolo angolino dove aiutare con suggerimenti pratici chi vuole documentarsi su libri seri?
    (dando per esempio titoli ed autori)?

    Molti per esempio su maremagnum non saprebbero cosa cercare perché ignorano titoli ed autori di opere liturgiche, spirituali o teologiche che oggi sarebbe invece utilissimo leggere.

    un mio amico nei giorni scorsi per esempio mi ha segnalato una enciclopedia cattolica completa e in ottimo stato in vendita a circa 250 euro!!!!!! Praticamente un affare d'oroooooo
    ma io che me ne fò? ce l'ho già!

    RispondiElimina
  172. Wilhelm Eugen6 luglio 2010 14:52

    Oh, bravo Cajétan!<span> Ecco che viene a galla un altro problema di cui si parla poco, ma che ha molta importanza: fare il prete, anzi essere prete, non è da tutti. Qui si continua a piagnucolare che non ci sono abbastanza preti, che i seminari sono vuoti, che una volta invece erano pieni... ...di somari, ecco di che cosa erano pieni! Se fossero stati pieni di sacerdoti, oggi non avremmo in giro curati, parroci, vescovi e persino cardinali insubordinati, quando non sediziosi, quando non "posseduti" (da Mammona, dal mondo, dal potere, dalla noia, dal quieto vivere, dalla comodità, usw.). Noi non pretendiamo che i preti siano tanti. Non abbiamo bisogno di un mucchio di mezze calzette. Ce ne bastano pochi, ma che quei pochi siano veri sacerdoti, degni dell'abito che dovrebbero (sentire anzitutto l'obbligo morale e poi l'orgoglio di) portare. Essere un sacerdote, un serio sacerdote, un vero sacerdote è difficile. Ma il tempo esige uomini eccezionali. I don Abondio li possiamo tranquillamente rottamare.
    </span>

    RispondiElimina
  173. Wilhelm Eugen6 luglio 2010 14:54

    <span>Oh, bravo Cajétan!<span> Ecco che viene a galla un altro problema di cui si parla poco, ma che ha molta importanza: fare il prete, anzi essere prete, non è da tutti. Qui si continua a piagnucolare che non ci sono abbastanza preti, che i seminari sono vuoti, che una volta invece erano pieni... ...di somari, ecco di che cosa erano pieni! Se fossero stati pieni di sacerdoti, oggi non avremmo in giro curati, parroci, vescovi e persino cardinali insubordinati, quando non sediziosi, quando non "posseduti" (da Mammona, dal mondo, dal potere, dalla noia, dal quieto vivere, dalla comodità, usw.). Noi non pretendiamo che i preti siano tanti. Non abbiamo bisogno di un mucchio di mezze calzette. Ce ne bastano pochi, ma che quei pochi siano veri sacerdoti, degni dell'abito che dovrebbero (sentire anzitutto l'obbligo morale e poi l'orgoglio di) portare. Essere un sacerdote, un serio sacerdote, un vero sacerdote è difficile. Ma il tempo esige uomini eccezionali. I don Abondio li possiamo tranquillamente rottamare (in senso metaforicamente metaforico).
    </span></span>

    RispondiElimina
  174. A parte che sarebbe grave anche se la gente andasse a "quella Messa" di proposito.. comunque sì: è una sorta di "evangelizzazione" (benchè, sia chiaro, solo una mente perversa potrebbe ritenerla tale).
    Io non volevo, anche perchè significa rivedere il video per la terza volta.. ma se proprio vuole farsi del male, guardi, le trascrivo e traduco quello che il mefistofele scèmborniano dice alla fine:

    "Ganz ganz herzliches Dank für die Möglichkeit hier, das Evangelium, die Gospel, wirklich hinauszubringen in die Welt, um viele Menschen zu erreichen, un auch wenn es für alle nicht genauso 100%ig verständlich ist, wir haben einen guten Rahmen geboten, damit wir hier WIRKLICH WÜRDIG (sic!) mit großen Anstand (sic!) gemeinsam feiern können.."
    "Grazie, tantissime grazie ancora per la possibilità qui di portare "nel mondo" il Vangelo, il "Gospel"[sorriso], per poter raggiungere molta gente.. anche se non tutti saranno d'accordo proprio al 100%, siamo riusciti ad offrire una buona "cornice", per poter festeggiare insieme (l'Eucarestia, ndt) in modo veramente degno e con grande decoro.."

    E su questa frase, chiude Gloria.tv passa e chiude.

    RispondiElimina
  175. E non solo: sul foglietto inquadrato dalla telecamera si legge che chi non volesse fare la "comunione", può sempre dirlo al prete O AL MINISTRO STRAORDINARIO dell'Eucarestia (tutte donne, come hai notato tu, Teutonico), per ricevere un segno della Croce sulla fronte.
    Ora mi chiedo.. "passi" per il ministro straordinario (in realtà non passi proprio un bel cavolo..) che dà la Comunione, la Comunione rimane sempre quella indipendentemente da lui... Ma che valore ha la "benedizione" di un pirla qualunque, che potrei esser io, che ti fa il segno della Croce sulla fronte?

    RispondiElimina
  176. a riguardo dell'abbigliamento attuale  in chiesa e della tolleranza a questo proposito da parte del clero, dispiace ammetterlo, ma Iman ha proprio ragione!!! 

    RispondiElimina
  177. Cajétan, capisco ciò che dici, ma non lo condivido.
    Sicuramente il messale di Paolo VI consente duttilità e possibilità di scelta. Secondo te, probabilmente, è un male, secondo me no. Ma transeamus. Non è vero che non ci siano possibilità di abuso nella messa tridentina. Ma tralasciamo anche questo.
    Avresti ragione se in questo caso fossimo in presenza di cose che sono "consigliate" ma non "obbligate"; o di cose facoltative che divengono, di fatto, obbligatorie, o al contrario vengono completamente accantonate. Ma qui non stiamo parlando di una "forma breve" della lettura che viene a soppiantare sempre la forma "lunga": spiacevole, ma lecito, e quindi in qualche modo consentito dal Messale che forse avrebbe dovuto spiegare meglio quando convenga l'una e quando l'altra.

    Qui stiamo parlando di qualcosa di completamente diverso, che fa a pugni con qualunque norma liturgica sotto il sole, e con qualunque forma di buonsenso. Non ha senso neppure parlare di "abuso", se non nel senso che squartare la zia è un abuso del coltello da tavola.

    RispondiElimina
  178. Cajétan, capisco ciò che dici, ma non lo condivido.
    Sicuramente il messale di Paolo VI consente duttilità e possibilità di scelta. Secondo te, probabilmente, è un male, secondo me no. Ma transeamus. Non è vero che non ci siano possibilità di abuso nella messa tridentina. Ma tralasciamo anche questo.
    Avresti ragione se in questo caso fossimo in presenza di cose che sono "consigliate" ma non "obbligate"; o di cose facoltative che divengono, di fatto, obbligatorie, o al contrario vengono completamente accantonate. Ma qui non stiamo parlando di una "forma breve" della lettura che viene a soppiantare sempre la forma "lunga": spiacevole, ma lecito, e quindi in qualche modo consentito dal Messale che forse avrebbe dovuto spiegare meglio quando convenga l'una e quando l'altra.

    Qui stiamo parlando di qualcosa di completamente diverso, che fa a pugni con qualunque norma liturgica sotto il sole, e con qualunque forma di buonsenso. Non ha senso neppure parlare di "abuso", se non nel senso che squartare la zia è un abuso del coltello da tavola.

    RispondiElimina
  179. della serie: "L'Eucaristia è la festa della comunità"

    RispondiElimina
  180. della serie: "L'Eucaristia è la festa della comunità"

    RispondiElimina
  181. l'affermazione del prete viennese secondo cui quella messa era "degna e con grande decoro" evidenzia la perversione mentale dei nostri preti.

    Qui nemmeno uno psichiatra riuscirebbe a rimettere un po in sesto le menti neomoderniste.

    Recentemente un sacerdote mi ha fatto notare che dobbiamo pregare per la conversione dei neomodernisti.

    A me pare che più che conversione c'è bisogno di psichiatria.

    RispondiElimina
  182. <span>Qui stiamo parlando di qualcosa di completamente diverso, che fa a pugni con qualunque norma liturgica sotto il sole, e con qualunque forma di buonsenso. Non ha senso neppure parlare di "abuso", se non nel senso che squartare la zia è un abuso del coltello da tavola.</span>

    Esattamente. E' quello che dicevo anche io all'inizio del post precedente, quando sostenevo che non ci si debba nememno più dividersi tra tradizionalisti e non di fronte a queste cose: non è nemmeno più una liturgia, ma tutt'unaltra cosa.

    Continuo però a non condividere la valutazione sul Messale. Secondo me la duttilità e la possibilità di scelta è sì un male.. Un Messale dovrebbe riunire sotto la stessa Fede i credenti dal Giappone al Sudafrica, dalla Georgia alla Colombia, dall'Islanda allo Sri Lanka..e non solo: ma passare intatto da generazioen a generazione, da secolo a secolo. Il Messale "gregoriano" ha dato storicamente prova di ciò. Quello "montiniano", in una sola giornata, partendo da Sabaudia non arriva intatto nemmeno a Frosinone.. Si aggiunga la combinazione con l'anarchia dominante negli ultimi 40 anni: chi dovrebbe controllare non lo fa, o ha le mani legate dalla collegialità, o è connivente o addirittura sostenitore... o quando s'azzarda a correggere qualche traduzione fuorviante, viene azzannato.
    Duttilità e possibilità di scelta potrebbero anche andar bene se confidate nelle mani di uomini pii, devoti e timorati di Dio..Della serie, nelle mani di Padre Manelli o del Card. Caffarra ha il suo posto degno e sacro. Tuttavia, all'apparir del vero, l'interminabile pletora di messate show è talmente vasta e corposa che è sotto gli occhi di tutti.. perfino dell'allora furente Prefetto Card. Ratzinger.
    Secondo me sì, è negativa.. di fatto ha ormai cambiato la Fede nel Sacrificio della Messa.

    Che pure il Messale Tridentino possa essere oggetto di abusi, in sè non credo proprio.. è minuziosissimo, preciso.. saprà pure come "perfino" i toni degli introiti siano regolati, quindi, si figuri.. Con il novus ordo già quando partono le chitarre per "veniamo da Te o Signore" con i chierichetti e le chierichette in varie t-shirt colorate dovrebbe essere un "abuso"...certo, se uno vuol celebrare con la gazzosa e vesito da messicano... Ma qui casca l'asino: un conto è fare ciò che non è permesso, un conto è fare diversamente da ciò che è solo consigliato.. Questa sarebbe la differenza: il primo, è un abuso sacrilego, il secondo, al massimo è cattivo gusto.. o tutt'al più una scelta liturgica inopportuna... ha presente  il filmato della "messa" di pentecoste del vescovo di Evreux?.. o le celebrazioni "ordinarie" di quello di Strasburgo?..o anche solo il canto di ingresso di cui sopra, coi bambini dalle t-shirts colorate..Come li definirebbe, tutti abusi?.. Non più.. un abuso, anche solo etimologicamente, è "usare in modo scorretto", "usare male".. Chi stabilisce che quello è "male", se ormai la messa è niente più che la festa del popolo di Dio?..

    RispondiElimina
  183. Ma cosa dice? Ma il centurione mica si metteva a insultare gli altri come fa questo qua! Mica ha detto a Gesù 'fate schifo, comunque ho un servo malato da guarire, vedi quello che puoi fare'! Ma tu sei sul serio un prete o ci stai prendendo in giro?

    RispondiElimina
  184. E allora vestiti e vivi come una delle loro donne, va.

    RispondiElimina
  185. Christus Spes Mea6 luglio 2010 17:01

    Parlavo più in generale...

    RispondiElimina
  186. Christus Spes Mea6 luglio 2010 17:05

    Sì sventurati, ma non stupidi!
    Si sveglino anche loro!!

    RispondiElimina
  187. Christus Spes Mea6 luglio 2010 17:07

    Appunto pagano...non musulmano.
    Il centurione credeva nella divinità di NSGC, il musulmano NO!
    Scusi se è poco.

    RispondiElimina
  188. A prescindere da battute di dubbio gusto che squalificano chi le esprime, penso che, se crediamo alla Presenza Reale, certi eccessi di tipo balneare nell'abbigliamento dovrebbero essere evitati.

    RispondiElimina
  189. Fidati....di questo circo avrebbe da ridire anche Kiko Arguello.
    E' sacrosanto portare il Vangelo al mondo.....ma celebrare l'eucarestia...quindi il rendimento di grazie non si puo' farlo nel mondo

    RispondiElimina
  190. Si vergognino.

    RispondiElimina
  191. Ora non mi si torni a dire: ma il Papa, la Segreteria di Stato, la Congregazione della Fede sono informatre? Vivono sulla luna?

    RispondiElimina
  192. Eh, sì, col tempo e con la paglia maturano le nespole. Via, si tratta di cose notorie e gravisime: in cinque anni qualche responsabile avrebbe dovuto esser punito in modo pubblico ed esemplare.

    RispondiElimina
  193. DANTE PASTORELLI6 luglio 2010 18:55

    <span>Eh, sì, col tempo e con la paglia maturano le nespole. Via, si tratta di cose notorie e gravisime: in cinque anni qualche responsabile avrebbe dovuto esser punito in modo pubblico ed esemplare. </span>

    RispondiElimina
  194. DANTE PASTORELLI6 luglio 2010 19:02

    Rob, credo che la risposta tu la conosca molto bene.

    RispondiElimina
  195. DANTE PASTORELLI6 luglio 2010 19:07

    Di buone intenzioni è lastricata una famosa strada. Paolo VI fu autorevolmente ammonito sui danni che sarebbero derivati da una riforma liturgica inventata per togliere le pietre d'inciampo sulla via dell'ecumenismo coi protestanti delle varie sette.

    RispondiElimina
  196. DANTE PASTORELLI6 luglio 2010 19:09

    Mah, il giudizio va sospeso: la materia era valida?

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.