martedì 15 dicembre 2009

La Messa di San Pio V non conosce crisi di vocazioni

Foto : Maurizio Mazzieri mentre serve la Santa Messa in latino ( Santuario di Campocavallo)



Lo stesso Maurizio, poi, rivestito del saio dei Francescani dell’Immacolata: nell’intervista-testimonianza al bollettino del Santuario di Campocavallo Maurizio dice “ … quella fiamma (vocazionale NDR) che qualche tempo prima si era accesa non si spense del tutto; ne rimase una piccola scintilla che aspettava di essere alimentata da un po’ d’ossigeno. L’ossigeno arrivò quando il Papa Benedetto XVI promulgò il Motu Proprio “Summorum Pontificum” sulla Messa Tridentina ed anche la nostra Parrocchia di Campocavallo iniziò la celebrazione della Messa in latino. Perché questo fu per me l’ossigeno? Le grazie che una Messa porta alle nostre anime hanno valore infinito. Solo Dio sa quale beneficio può avere il rinnovamento del sacrificio del Figlio sulla Croce, che si rinnova in ogni Santa Messa. Iniziai a seguire e a partecipare con assiduità alla Messa in latino e quei momenti di preghiera così intensi riaccesero la fiamma ed il fuoco divampò incontenibile; la scelta era fatta : decisi di dedicare a Dio tutta la mia vita!“ (Storia di una Vocazione: Maurizio Mazzieri, su L’ECO della devozione alla Madonna di Campocavallo, Anno VII, numero 22, III Quadrimestre 2009)

La Regione Ecclesiastica Marche può vantare anche un’agenzia di stampa efficiente ed organizzata : http://www.chiesamarche.org/. Direttore dell’agenzia di stampa è un Sacerdote preparato ed esperto di comunicazioni sociali : don Dino Cecconi che ricopre anche il ruolo di regista o di vice-regista della Santa Messa trasmessa ogni domenica su Rai 1.

Chiesamarche ha sempre generosamente, come era ovvio, dato notizia delle celebrazioni della Messa nel rito antico, via via che, dal Motu Proprio “Summorum Pontificum” si stavano celebrando, grazie all’azione spontanea di diversi giovani , e meno giovani, sul suolo marchigiano.

Lode quindi al Direttore ed ai suoi collaboratori che hanno dato l’adeguato spazio alle notizie ecclesiali nelle Marche che riguardavano le iniziative liturgiche legate all’antico rito della Chiesa, disciplinato dal Motu Proprio “Summorum Pontificum”.

Doppia riconoscenza al Direttore di ChiesaMarche anche per l’autonomia intellettuale che in diverse occasioni ha dimostrato scostandosi da certo conformismo ecclesiale ( soprattutto episcopale) che tendeva a relegare ed a diminuire il fenomeno del crescente interesse per la Messa nell’antico rito da parte dei giovani (grazie a questo devoto interesse ora un giovane dell’Arcidiocesi Metropoliatana di Fermo è seminarista in un Istituto di diritto Pontificio; uno si trova in un convento dei Francescani dell’Immacolata ed una ragazza, di 18 anni, aspirante suora, pure in convento delle Suore Francescane dell’Immacolata).

Altri due ragazzi sono in fase di discernimento vocazionale.

E’ bello apprendere dal sito ChiesaMarche la notizia della bella iniziativa della Peregrinatio Mariae, molto amata dal popolo marchigiano, che ha preso inizio il giorno della festa della Madonna di Loreto, Patrona principale della Regione Ecclesiastica, e coinvolge tutte le Diocesi marchigiane. Ecco quanto l’agenzia di stampa ha scritto :

Il Congresso Eucaristico Nazionale (Cen) sarà un momento importante che coinvolgerà tutte le Diocesi italiane. La Regione Marche, dal canto suo, con le sue tredici Chiese locali si sta preparando verso questo appuntamento con una prima tappa: la Peregrinatio Mariae. Una nuova statua in legno della Madonna di Loreto, fedele riproduzione di quella custodita all’interno della Santa Casa, a partire dal 10 dicembre prossimo, sarà pellegrina per le singole diocesi marchigiane. La statua è stata benedetta il 10 dicembre, in occasione della solennità della Beata Vergine di Loreto, con il cardinal Angelo Comastri e tutti i Vescovi delle Marche. Il calendario della Peregrinatio Mariae:

Diocesi di Ancona dal 10.12.09 al 10.01.10
Diocesi Ascoli Piceno dal 11.01.10 al 14.02.10
Diocesi San Benedetto dal 14.02.10 al 07.03.10
Diocesi Fermo dal 07.03.10 al 06.04.10 (dal 28.3 al 6.4 presso monasteri diocesi)
Diocesi Jesi dal 06.04.10 al 03.05.10
Diocesi Senigallia dal 03.05.10 al 31.05.10
Diocesi Fabriano dal 31.05.10 al 14.08.10 (compresi periodi sosta monasteri diocesi)
Diocesi Macerata dal 14.08.10 al 06.09.10
Diocesi Camerino dal 06.09.10 al 02.10.10
Diocesi Fano dal 02.10.10 al 31.10.10
Diocesi Pesaro dal 31.10.10 al 21.11.10
Diocesi Urbino dal 21.11.10 al 10.12.10
Diocesi Loreto dal 10.12.10

Per questo appuntamento regionale è stato redatto un sussidio di quattro catechesi, di ampia divulgazione popolare, dal titolo “Maria ci accompagna alla mensa della vita[che razza di titolo!, Nota di Messainlatino.it] (curato dall’agenzia Map). Un testo di rilievo è stato edito dalle Paoline “Signore da chi andremo? Icona biblica del Congresso Eucaristico Nazionale Ancona 2011” curato da Ermenegildo Manicardi.
http://www.chiesamarche.org/content/view/2435/1/



Andrea Carradori

2 commenti:

  1. Rendiamo grazie a Dio per le vocazioni di Campocavallo e di Fermo !
    Che razza di titolo hanno dato al pellegrinaggio della Madonna di Loreto?
    Non è ora di finirla con questi titoli assurdi?
    Che si vergognino quei soliti ideologici dell'assurdo!
    Un fedele marchigiano

    RispondiElimina
  2. Hihi, de l'Inopportuno avesse visto queste due foto...

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.