lunedì 26 ottobre 2009

Pontificale in Laterano a gennaio


In occasione dell'anno sacerdotale, da lunedi 2 gennaio a venerdi 8 le Confraternite australiana e nord-americana del Clero cattolico promuovono un convegno per i sacerdoti presso la Casa Bonus Pastor. Tra i relatori: il card. James F. Stafford (penitenziere maggiore), l'arcivescovo Raymond Burke (prefetto della segnatura apostolica), mons. Guido Marini (maestro delle celebrazioni liturgiche pontificie) e l'arcivescovo Augustin Di Noia (segretario della congregazione per il culto divino). Nella medesima occasione il cardinal Canizares, prefetto della congregazione per il culto divino, celebrerà un solenne pontificale in forma straordinaria nella basilica di S. Giovanni in Laterano.
Programma dettagliato su: Year for Priests - Clergy Conference Rome 2010

17 commenti:

  1. perchè sempre e solo Canizares Llovera celebra V.O.? Dove sono e con chi stanno Bertone, Vallini, Amato, Dias, Hummes, Antonelli, Zimoski, Levada? Eppure sono lì solo grazie a Benedetto XVI. Alessandro

    RispondiElimina
  2. La S. Messa celebrata da un altro cardinale varrebbe forse più di quella di Canizares?

    RispondiElimina
  3. non dimentichiamo che Canizares non è un cardinale qualunque ma il numero 1 in campo liturgico, essendo prefetto del culto divino. Quindi il "fatto" (non la celebrazione in sé ovviamente) che egli celebri V.O. assume un'importanza seconda solo ad una eventuale (oremus!) celebrazione da parte del Pontefice...

    RispondiElimina
  4. Perchè solo Canizares celebra nel rito antico? E' già molto, gli altri pian pianino quando impareranno.

    Ma quando toglieranno a San Giovanni in Laterano quelle orribili sedie grigie di plastica e l'ambone enorme e bruttissimo?
    Roberto

    RispondiElimina
  5. Ste, lo vuoi capire che il Papa non può celebrare il rito del 1962 pur in forma pontificale? Prima della riforma il Papa aveva una celebrazione pubblica del tutto peculiare. Magari potessimo rivederla, ma è fuori di ogni discussione razionale. Quindi, quello che dobbiamo augurarci, è che il Papa assista prima o poi ad una celebrazione V.O. di un suo cardinale. Questo sì sarebbe il massimo che ci si potrebbe aspettare.

    RispondiElimina
  6. La spiegazione mi è sfuggita: perchè il Santo Padre non potrebbe celebrare con la forma straordinaria ?
    Per esempio andando a visitare Santa Trinità dei Pellegrini?
    Ma anche in San Giovanni in Laterano?
    E se i Papi hanno potuto celebrare con la liturgia precedente il Concilio Vat.II perchè non potrebbe farlo Benedetto XVI in San Pietro ?
    Dopotutto son passati solo 40 anni!

    RispondiElimina
  7. In effetti non credo proprio che la consuetudine del passato imponga necessariamente al papa di non celebrare V.O. anche in una forma più semplice. Qui ci vorrebbe però il parere di un esperto.

    RispondiElimina
  8. sarà liberissimo di celebrare un normale pontificale

    RispondiElimina
  9. Perchè solo Canizares celebra nel rito antico?
    Se date un'occhiata sul sito ufficiale dei neocatecumenali forse si capisce perché Canizares celebra il VO. C'è un video molto interessante al riguardo, ho dato solo un'occhiata perché sto già troppo male ma noi in Liguria quelli che vanno con tutti li chiamiamo in un modo particolare che preferisco non riferire.

    Aiga ae corde

    Bresca

    RispondiElimina
  10. Stafford non è più Penitenziere Maggiore da qualche tempo... è Penitenziere Maggiore Emerito...

    RispondiElimina
  11. comunque...40 anni di prendere in giro i fedeli!! La nostra chiesa e' stata devastata..proprio grazie al concilio vaticano secondo....

    RispondiElimina
  12. e credo...se esiste l' inferno....sara' pieno di sacerdoti.......

    RispondiElimina
  13. Canizares è un collaboratore straordinario per il papa, non c'è decisione in cui lui non esprima un consiglio sempre richiesto e ben accolto, è una colonna portante della Santa Sede e un avvocato per noi tradizionalisti.
    Pippo Trolley

    RispondiElimina
  14. DANTE PASTORELLI26 ottobre 2009 23:40

    Alessandro, stanno sull'altra sponda del Tevere.

    RispondiElimina
  15. Dante, come sempre hai colto nel segno. Loro sono dall'altra parte del Tevere, quella non pro - papalina. A parole sono sempre col Papa perchè a lui devono tutto, nei fatti ognuno di loro non lo segue. Come fece Martini con Wojtyla. A parole era d'acordo ma poi a Milano, di fatto, era da tutt'altra parte. Quanto all'anonimo delle 15,39. La Messa V.O. celebrata da un altro cardinale ha lo stesso valore di quella di Canizares ma se è sempre e solo lui che celebra V.O. significa che agli altri capi dicastero della Curia del V.O. (e della Summorum Pontificum) non gliene importa 1 fico secco (come si dice dalle mie parti). Alessandro

    RispondiElimina
  16. Ma forse vi è sfuggito un particolare... Da qualche settimana Mons. Brandolini (che ha finalmente lasciato in pace la diocesi di Sora)è vicario in Laterano... Se nonostante la sua presenza si continua a poter celebrare con VO anche se raramente, io sarei già contenta e un po' ottimista. Non trovate?

    RispondiElimina
  17. comunque prendono in giro i fedeli.Trovo anche il nostro papa molto ambiguo.Dice che la Messa celebrata verso il popolo e' egocentrica...cosa fa'...mettendo il crocifisso in mezzo...per farti credere is suo cambiamento!!!!E' continua a celebrare come prima!!!! Mi spiace dirlo...ma mi fanno ridere!!!!Sapete che in Croazia dopo la santa Messa cantano l'inno alla Patria? Cantano Madonna Croata? un nacionalizmo che fa' schifo!!! Sapete che nella diocesi Istriana...tutti i Sacramneti, comprese le messe per i defunti sono tutte prezzate come andare al supermecato!!!! Questa e' la chiesa Una Santa Cattolica Apostolica.....e nessuno Fa' NIENTE...Vergogna!!!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.