Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

martedì 8 febbraio 2022

Il Papa ("fazioso") che piace agli atei

Due articoli dal taglio molto diverso (l'uno entusiasta, l'altro critico) concordano sul fatto che Sua Santità è molto gradito agli atei, ma a quanto pare non per evangelizzarli. Neanche a dirlo, l'articolo entusiasta proviene una testata comunista, che ringrazia con queste parole: "Socialismo o barbarie, grazie Papa Francesco".

Anche i cattolici ringraziano, per la crescente confusione...

Stefano


Socialismo o barbarie secondo Papa Francesco

di Giorgio Cremaschi – Contropiano. Giornale comunista online, 7 febbraio 2022

[...] Certo, con questo Pontefice non siamo d’accordo sull’aborto e su altri temi di fondo delle libertà civili, e se Fabio Fazio avesse avuto il coraggio di porre una domanda su questi temi sarebbe stato meglio, anche per il valore dell’intervista.

Ma resta il fatto che le semplici e umanissime parole di Papa Francesco sono un formidabile sostegno a chi non ha rinunciato, anche in queste nostre ricche e ingiuste società occidentali, a lottare per l’eguaglianza e la giustizia, anche quella verso la natura.

Marx diceva che gli esseri umani si pongono i problemi quando possono pensare di risolverli. Ecco, io che non credo nella Provvidenza penso che il fatto che le parole del capo della Chiesa cattolica portino tutte alla necessità del cambiamento della società sia il segno che questo cambiamento non solo è necessario, ma è possibile.

Socialismo o barbarie, grazie Papa Francesco.


Francesco da Fazio: lo show del Papa più amato dagli atei 

di Max Del Papa – Nicola Porro, 7 febbraio 2022


[...] La liturgia è ferrea, non consente spiragli di anomalia, i migranti Lesbo, i poveri restiamo umani, la guerra è male, la pace è bene, il capitale fa schifo, coi migranti siamo criminali, nessuna problematizzazione, tutto tagliato con l’accetta, tutto manicheo, va bene semplificare ma qui siamo alla scimitarra, neanche il rasoio, la scimitarra di Occam, boia chi respinge, chi non accoglie, certo ogni Paese ha “una capienza limitata”, come i cinema, “ma è un problema de politica estera e poi c’è l’Unione Europea”, e qui scatta irrefrenabile il “me’ cojoni”. Cioè non si possono accogliere tutti ma se non accogli tutti sei uno stragista anche perché il migrante è risorsa e va accolto e va integrato. Che ci vuole?

È l’agenda Pd, terra terra, già che c’è B, che non è Berlusconi ma Bergoglio, ci mette il calo delle nascite che solo i migranti possono risolvere, poi se da italiani di seconda o terza generazione si scatenano un po’ a Capodanno, questo non fa testo. Basta la parola, integrazione, assimilazione. “Queste navi”, le chiama navi, “che girano girano e nessuno le accoglie” e qui anche il papa mente perché le accoglie tutte l’Italia e non tutte pulitissime, vero Carola? E tuona, stamattina ha tuonato all’Angelus contro la tratta umana, ma allora perché sostiene le Ong anche quelle dell’ex disobbediente Casarini che poi festeggia a champagne “perché ho tappato i debiti”? [...]

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.